Inizia il WTA 250 di Parma, con le sorelle Williams ma senza pubblico. Finale sabato 22 maggio

Flash

Inizia il WTA 250 di Parma, con le sorelle Williams ma senza pubblico. Finale sabato 22 maggio

Il main draw scatta domenica 16 maggio alle 11. Tre italiane in tabellone, in attesa delle quali. Tre campionesse Slam e cinque finaliste

Pubblicato

il

Venus Williams e Giampiero Alinovi, presidente TC Parma (Foto MEF Tennis Events)

Appena due anni fa il tennis di livello challenger tornava a Parma. Nel 2021 si disputeranno addirittura due tornei del circuito maggiore nella città emiliana: un ATP 250, in programma presso il President Tennis Club di Montechiarugolo dal 22 al 29 maggio (subito prima del Roland Garros) e un WTA 250 pronto invece a cominciare sui campi del Tennis Club Parma. Entrambi i tornei sono organizzati da MEF Tennis Events di Marcello Marchesini.

Il main draw del torneo femminile scatterà domenica 16 maggio e la finale si disputerà sabato 22 maggio, per consentire alle giocatrici eventualmente impegnate nelle qualificazioni del Roland Garros o a Strasburgo (che ospiterà l’ultimo WTA 250 pre-Slam) di recarsi in Francia con maggiore tranquillità.

La conferenza di presentazione dell’Emilia-Romagna Open si è tenuta questo venerdì presso la Sala di Rappresentanza del Municipio, all’interno del Palazzo del Comune di Parma, e ha purtroppo confermato che il torneo si svolgerà a porte chiuse. Come ci conferma anche Andrea Bersiga, direttore del TC Parma, l’ingresso sarà consentito soltanto ai soci del circoli, ai giornalisti accreditati e agli accompagnatori delle giocatrici. “Abbiamo allestito una piccola tribuna nei pressi del primo campo“, ci ha spiegato telefonicamente.

 

Una misura doverosa quantomeno per i soci del circolo, in virtù della qualità delle giocatrici presenti: Bianca Andreescu ha rinunciato perché non è ancora nelle condizioni ideali di forma dopo aver contratto il coronavirus, ma in compenso (e che compenso!) ci saranno Serena e Venus Williams. Le sorelle più vincenti della storia del tennis femminile hanno chiesto e ottenuto due inviti nel corso degli Internazionali d’Italia, poiché Serena è stata sconfitta all’esordio e Venus ha dovuto invece rinunciare al torneo romano per un piccolo infortunio. Avevano bisogno di mettere tennis nelle gambe prima di Parigi e hanno scelto di farlo a Parma.

Gli altri due inviti sono andati a Jasmine Paolini e Sara Errani, ma in tabellone – oltre a Camila Giorgi, terza italiana – ci saranno tante altre giocatrici di qualità: Madison Keys, Petra Martic, Veronika Kudermetova, Jessica Pegula, Daria Kasatkina e Amanda Anisimova sono le prime in ordine di seeding. In totale fanno tre campionesse Slam (Serena, Venus e Stephens) e cinque finaliste (si aggiungono Errani e Keys). Ci sarà anche Coco Gauff, protagonista assoluta agli Internazionali d’Italia dove è ancora in gioco e disputerà la semifinale, risultato grazie al quale entrerà in top 30. La 17enne statunitense sarà costretta agli straordinari anche in virtù del suo ruolo di testimonial Barilla, sponsor del torneo femminile che all’interno della bolla del torneo cucinerà ‘a vista’ per le giocatrici, seguendone così da vicino l’alimentazione.

Ci sarà un pizzico di rammarico per non poter condividere appieno queste due settimane con tutti i parmigiani e più in generale gli appassionati di tennis che avrebbero voluto vivere l’evento di persona“, ha spiegato il vice-sindaco di Parma Marco Bosi durante la conferenza di presentazione. “Ma è doveroso fare tutto con la massima prudenza, con la speranza che questo torneo l’anno prossimo, finalmente, possa essere una grande festa per tutta la città”.

Ubitennis sarà sul posto per seguire la seconda metà del torneo, che scatta già oggi (sabato 15 maggio) con i primi incontri di qualificazione: nel tabellone cadetto sono inscritte le italiane Giulio Gatto-Monticone, Stefania Rubini, Martina di Giuseppe, Lisa Pigato, Bianca Turati, Nuria Brancaccio, Jessica Pieri e Lucia Bronzetti. Nella giornata di oggi è previsto anche (ore 14) il sorteggio del main draw, i cui primi incontri si disputeranno domenica 16 maggio dalle ore 11: non sono previste sessioni serali.

Continua a leggere
Commenti

Flash

Roland Garros, Krejcikova completa la doppietta: suo anche il titolo di doppio

In coppia con Siniakova, la ceca domina la finale contro Swiatek/Mattek-Sands e vince il terzo Slam in doppio, il settimo in carriera considerando tutte le specialità

Pubblicato

il

Barbora Krejcikova lascia Parigi con una storica doppietta. Dopo il sorprendente successo in singolare in finale contro Anastasia Pavlyuchenkova, è arrivato anche il titolo di doppio in coppia con la connazionale Katerina Siniakova. Le due hanno superato in una partita abbastanza a senso unico il duo formato da Iga Swiatek e Bethanie Mattek-Sands. Dopo essere scappate sul 5-1 nel primo set, le ceche si sono fatte rimontare fino al 5-4, salvo poi chiudere nel gioco successivo. Nel secondo, uno scambio di break ha momentaneamente fissato il punteggio sul 2-2, prima che Krejcikova e Siniakova prendessero il largo, vincendo tutti i successivi quattro game e trionfando per la seconda volta su questi campi, a tre anni di distanza dal primo titolo.

Krejcikova vince dunque il terzo Slam di specialità in quattro finali, il settimo tra singolare, doppio e doppio misto. Tutte le finali sono state raggiunte in coppia con Siniakova, che ne ha giocata una in più, perdendola, allo US Open 2017 in coppia con Lucie Hradecka e festeggia dunque anche lei il suo terzo successo Slam in doppio. La vittoria permette a Krejcikova tornare nuovamente a occupare la prima posizione del ranking di specialità, mentre Siniakova si attesta al numero due a soli venticinque punti di distanza dalla compagna.

Continua a leggere

Flash

ATP 250 Stoccarda: Auger-Aliassime non infrange il tabù delle finali, titolo numero 19 per Cilic

Il tennista croato si conferma un tennista diverso sull’erba e infligge l’ottava sconfitta in altrettante finali a Felix Auger-Aliassime

Pubblicato

il

Cilic b. Auger-Aliassime 7-6(2) 6-3

La Germania non è terra di rivincite per Felix Auger-Aliassime, che dopo aver perso la finale del 2019 dell’ATP 250 di Stoccarda contro Matteo Berrettini deve lasciare il titolo dell’edizione 2021 a Marin Cilic. Il tennista croato torna così a vincere un titolo a tre anni dall’ultima volta, l’ATP 500 del Queen’s del 2018 (torneo che giocherà anche quest’anno, esordio contro Ofner).

Nuova delusione per il giovanissimo tennista canadese, che a 20 anni ha giocato già otto finali a livello ATP ma le ha perse tutte. Non solo sconfitte per lui ma anche un bilancio disastroso nei set vinti, ovvero nessuno su sedici giocati. Diventa ancora più netto lo storico degli incontri tra Cilic e Aliassime; il tennista croato ora conduce negli head-to-head per tre vittorie a zero, con un solo set vinto in tre partite dal tennista canadese.

 

IL MATCH – Il primo set è molto equilibrato, anche se stranamente per la superficie i servizi fanno estrema fatica. Entrambi partono sotto 0-40 nel primo game di servizio, nonostante la bellezza di dodici palle break i servizi rimangono salvi per dieci game. L’equilibrio si spezza grazie a Cilic nell’undicesimo game. Il croato gioca con grande attenzione e finalmente si regala la chance di servire per il set. Auger-Aliassime però ha una splendida reazione e riesce a portare (meritatamente) la partita al tie-break. La musica nel parziale decisivo è nettamente diversa: il canadese inizia con un doppio fallo e Cilic prende il comando delle operazioni senza mollarlo più, trovando altri due grandi colpi che chiudono il tie-break con un netto 7-2 a suo favore.

Nel secondo set i servizi tornano a comandare la partita e non si vede per lunghi tratti l’ombra di una palla break. Il tennista migliore però è Cilic, che riesce a portare nel secondo set le sensazioni positive del tie-break e gioca sempre più sciolto. Sensazioni diverse per Aliassime, che gioca un sesto game estremamente contratto e subisce il break a zero. A differenza del primo set il canadese lascia andare il set e Cilic ha gioco facile nel chiudere la partita e vincere il diciannovesimo titolo in carriera. Cilic stacca così Tsonga nella classifica dei giocatori ancora in attività che hanno vinto più titoli, sistemandosi solitario al sesto posto; davanti a lui ci sono soltanto i quattro fenomeni e i non irraggiungibili 22 titoli di del Potro.

Altra delusione per Felix Auger-Aliassime, che come detto manca all’ottava occasione l’appuntamento con il primo titolo in carriera. Il numero 21 del mondo è adesso il secondo tennista di tutti i tempi per sconfitte in finale senza aver mai vinto un titolo. Il recordman di questa categoria è il francese Julien Benneteau, che ne ha perse dieci su dieci. Aliassime ha l’età (e anche il tennis) dalla sua. ma il ruolino di marcia continua a essere davvero preoccupante.

Continua a leggere

Flash

WTA Birmingham: Mertens guida il tabellone. Al via Camila Giorgi

La 29enne nativa di Macerata affronterà al primo turno una giocatrice proveniente dalle qualificazioni

Pubblicato

il

Dopo l’inusuale inizio della stagione su erba in contemporanea con la seconda settimana del Roland Garros, il percorso di avvicinamento allo Slam londinese continua in terra britannica con il Viking Classic Birmingham, torneo categoria WTA 250, che ritorna dopo la cancellazione dell’anno scorso a causa della pandemia.

La testa di serie numero 1 è la belga Elise Mertens, numero 15 WTA. La 25enne belga attende al primo turno l’australiana Ajla Tomljanovic. In caso di successo, al secondo turno troverà una tra Krystina Pliskova e una qualificata. Il quarto finale teorico sarebbe con la ceca Bouzkova.

Ons Jabeur è la numero 2 del tabellone. La tunisina, reduce dagli ottavi a Parigi, attende al primo turno una qualificata, prima di trovare, in caso di successo, una tra la giovane canadese Fernandez o un’altra qualificata. Nella strada verso le semifinali da non sottovalutare Stojanovic e Mladenovic, rispettivamente arrivate in semifinale e ai quarti nel torneo di Nottingham in corso di svolgimento.

 

Accreditata della testa di serie numero 3 Donna Vekic reduce dagli ottavi a Nottingham. La croata affronterà la giovane wild card locale Francesca Jones. Testa di serie numero 4 per Daria Kasatkina che affronterà al primo turno la slovena Polona Hercog.

Al via anche Shuai Zhang, accreditata della testa di serie numero 6, che giocherà contro Konta per il titolo a Nottingham, e al primo turno nella cittadina del West Midlands troverà una qualificata.

Per i colori italiani al via Camila Giorgi che ritorna in campo dopo la sconfitta contro Gracheva al Roland Garros. Camila attende al primo turno una giocatrice proveniente dalle qualificazioni, prima di trovare la vincente tra Vekic e Jones.

Nelle qualificazioni per quanto concerne l’Italia è impegnata Giulia Gatto Monticone, che dopo aver eliminato nel primo turno la connazionale Martina Di Giuseppe in due set, attende la wild card britannica Eden Silva, numero 520 del ranking, con cui non vi sono precedenti.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement