La neopromossa Pistoia è la sorpresa della Serie A1 e comincia a guardare in alto

Circoli in vista

La neopromossa Pistoia è la sorpresa della Serie A1 e comincia a guardare in alto

Dopo la vittoria contro il Park Genova, facciamo il punto con Andrea Vavassori e con il Presidente del circolo Luigi Brunetti

Pubblicato

il

Andrea Vavassori col Tennis Club Pistoia (Credit: Tennis Club Pistoia on Facebook)

Il Tennis Club Pistoia è, senza ombra di dubbio, una delle squadre rivelazione della serie A1 2021. Battendo 4-2 nello scorso week-end il Park Genova (seppur rimaneggiato in quanto privo di Mager e Musetti impegnati a Parigi) ha conquistato il secondo posto nel Girone 1 alle spalle del lanciatissimo TC Crema. Un secondo posto che dovrà difendere in trasferta il 14 novembre contro Massa Lombarda per poi cercare nell’ultima giornata il colpaccio (e l’accesso ai play-off scudetto) contro la capolista.

Abbiamo fatto il punto con Andrea Vavassori, che contro il Park è stato protagonista assoluto portando due punti: vittoria in singolare contro Zdenek Kolar e in doppio, assieme a Leonardo Rossi, contro Sorrentino-Ceppellini.

L’abbiamo raggiunto telefonicamente a Stoccolma, dove si è guadagnato per la prima volta l’accesso ad un main draw ATP di singolare.

 

Buonasera Andrea, da quanti anni giochi con Pistoia?

Sono qui da cinque stagioni, infatti mi notarono quando giocai un buon Open a Viareggio e così mi proposero di entrare in squadra. E per me è stato l’inizio di una bellissima esperienza perché mi sono trovato subito benissimo con la squadra e si è venuto a creare un gran bel feeling coi compagni e con lo staff.

Cosa rappresenta per te la Serie A1?

Per me è sempre un appuntamento molto importante e aspetto con gioia questi week-end. La cosa importante è che riusciamo a vivere la squadra anche fuori dal campo ed è una cosa che nel nostro sport non capita tanto spesso. Loro mi seguono durante l’anno quando sono in giro per tornei ed io, appena posso, vado a trovarli in Toscana dove, tanto per dire, dormo quasi sempre a casa di Tommaso Brunetti (il figlio del Presidente). Poi c’è un grande staff, a partire da Belliti (il capitano), Scandagli, il fisioterapista Andrea Langella che fanno di tutto per renderci le cose facili. Poi Matteo Trevisan, che segue dalla panchina Lorenzo Vatteroni e Leonardo Rossi, e Tommaso Brunetti che segue me. Con lui in panchina ho un record di 3-0 [ride, ndr].

Per non dire di Matteo Viola che, vinto il suo singolare, si è improvvisato capitano non giocatore durante il tuo doppio.

Sì è vero [ride, ndr], si è inventato capitano, ma è solo un’altra dimostrazione del bellissimo rapporto che ci lega.

In doppio giochi con Leonardo Rossi. Immagino che, da secondo miglior doppista italiano, avvertirai la responsabilità della leadership.

Sì certo, cerco di dare dei consigli ma ‘non ti credere’, come dicono qui [ride, ndr]. Rossi anche se non ha ancora preso punti ATP esprime un livello di gioco davvero alto.

La formazione del Tennis Club Pistoia (Credit: Tennis Club Pistoia on Facebook)

LE PAROLE DI LUIGI BRUNETTI

A proposito del bel clima che si respira al Tennis Club Pistoia, abbiamo sentito anche il Presidente Luigi Brunetti e l’abbiamo subito stuzzicato.

Adesso si punta dritti ai play-off, no?

La cosa è un po’ più complessa, perché adesso nel Park rientreranno Mager e Musetti e penso che vinceranno le prossime due partite. Mentre per noi già il 14 contro Massa Lombarda sarà dura, soprattutto se rientrerà Zeppieri [in realtà abbiamo sentito Melaranci e pare che Zeppo per questa stagione non giocherà più, ndr]. Diciamo che se vinciamo a Massa siamo salvi e avremo raggiunto il nostro obiettivo principale. Poi, nel caso, andremo a Crema a giocarci un sogno.

Andrea ci parlava del bel clima che si avverte in squadra.

L’affiatamento e l’amicizia che lega giocatori e staff è la nostra vera forza. Tanto per dire, domenica sera, finito l’incontro, sono andati tutti a cena a Firenze. E questo contribuisce a creare un ambiente che è di esempio per i ragazzi del vivaio. Sono cose anche più importanti dei risultati che, come si sa, vanno e vengono.

Quanto pesa economicamente per un piccolo circolo come il vostro [300 soci, ndr] fare la serie A1?

Pesa, pesa [ride, ndr]. Diciamo che due o tre sponsor si riescono a trovare, cosa che non sarebbe possibile se non giocassimo il campionato. Poi cerchiamo di risparmiare, ad esempio con gli stranieri proviamo sempre ad ingaggiare giocatori ormai sul viale del tramonto [è il caso del trentaseienne ceco Lukas Rosol, ndr] ma che a questi livelli possono ancora dire la loro. Insomma spendiamo abbastanza poco rispetto ad altri circoli.

Quindi un circolo gestito in amicizia ed economia che, a sorpresa, scopre di poter guardare in alto, nonostante la professione di modestia del Presidente. Noi non possiamo fare altro che seguire con simpatia il loro percorso per vedere come andrà a finire questo Girone 1, forse il più duro ed equilibrato dell’intera serie A1.

Continua a leggere
Commenti

Circoli in vista

Serie A maschile: la matricola Rungg si qualifica per i play-off

Annata incredibilmente sopra le aspettative per i neopromossi, che proveranno il colpaccio nelle fasi finali. Park Tennis Genova si garantisce la permanenza nella massima serie

Pubblicato

il

Alessandro Giannessi - Park Tennis Club Genova, Serie A1 2021 (via Facebook, @parktennisclubgenova)

Girone 1 –  Il girone più equilibrato di tutti si risolve all’ultima giornata come prevedibile, sancendo la qualificazione ai play-off finali per il Tc Pistoia, vittorioso 5-1 in casa del Tc Crema. I pistoiesi hanno compiuto una vera e propria impresa in queste sei giornate, qualificandosi da neopromossi tra le prime quattro squadre d’Italia, nonostante il sorteggio poco benevolo del girone di appartenenza: i ragazzi di capitan Christian Belliti, liberi dalla pressione di dover fare risultato nelle semifinali scudetto, saranno sicuramente una mina vagante d’ora in avanti. Nella sfida andata in scena a Crema, i padroni di casa hanno pagato caro le assenze delle tre punte Lorenzi, Golubev e Bresciani, arrivando a schierare in un singolare il 45enne Giuseppe Menga, direttore della scuola tennis del circolo: l’ex professionista non è andato oltre il 6-1 6-3 contro Leonardo Rossi, che unito alle vittorie di Andrea Vavassori (n.279 ATP) e Maximilian Marterer (n.226 ATP) regalano la vittoria a Pistoia. Il punto della bandiera per Crema è merito di Gabriele Datei, mancino classe 2003 su cui fa molto affidamento il capitano Armando Zanotti.

Park Tennis Genova condanna proprio la squadra cremasca ai play-out, scavalcandola in classifica sul filo di lana e conquistando il secondo posto finale, piazzamento che difatti chiude la stagione e le garantisce la permanenza nel campionato per l’anno prossimo. Orfana dei propri top Mager, Musetti e Bolelli, questi ultimi due convocati per la Coppa Davis, Genova ci prova fino all’ultimo a strappare il primo posto a Pistoia, ma il risultato di Crema non è favorevole ai liguri: la vittoria contro Massa Lombarda risulta quindi inutile, ma ha comunque regalato dei match di buon livello, come la vittoria a sorpresa in rimonta di Lorenzo Rottoli (n.914 ATP), solidissimo da fondo campo, contro Alessandro Giannessi (n.185 ATP). Riportiamo inoltre un nuovo stop per Giulio Zeppieri, che al rientro dall’infortunio ha comunque provato a scendere in campo contro Pablo Andujar, ma dopo tre games ha dovuto arrendersi nuovamente alla malasorte; al talentuoso romano non resta che recuperare per bene durante l’off-season e ripresentarsi in forma ai nastri di partenza per la stagione 2022.

Risultati in dettaglio:

 

Tc Crema – Tc Pistoia 1-5
Andrea Vavassori (P) b. Adrian Ungur (C) 63 76(2)
Gabriele Datei (C) b. Lorenzo Vatteroni (P) 75 62
Maximilian Marterer (P) b. Samuel Vincent Ruggeri (C) 62 62
Leonardo Rossi (P) b. Giuseppe Menga (C) 61 63
Matteo Trevisan/Tommaso Brunetti (P) b. Samuel Vincent Ruggeri/Gabriele Datei (C) 76(4) 63
Andrea Vavassori/Leonardo Rossi (P) b. Adrian Ungur/Giuseppe Menga (C) 46 76(2) 10-6

CTD Massa Lombarda – Park Tennis Club Genova 2-4
Lorenzo Rottoli (M) b. Alessandro Giannessi (P) 67(4) 64 75
Luigi Sorrentino (P) b. Alessio De Bernardis (M) 76(4) 64
Pablo Andujar (P) b. Giulio Zeppieri (M) 3-0 rit.
Pietro Pampanin (M) b. Alessandro Ceppellini (P) 75 46 63
Alessandro Giannessi/Luigi Sorrentino (P) b. Lorenzo Rottoli/Alessio De Bernardis (M) 61 6
Pablo Andujar/Alessandro Ceppellini (P) b. Marco Cinotti/Pietro Pampanini (M) 62 64

Classifica:
13 (6) Tennis Club Pistoia
11 (6) Park Tennis Genova
9 (6) Tennis Club Crema
1 (6) CTD Massa Lombarda

Girone 2 – Nel girone 2 il New Tennis Torre del Greco strappa di prepotenza il primato allo Sporting Club Sassuolo e si guadagna l’accesso alle semifinali scudetto in virtù del maggior numero di partite vinte: i due club restano infatti appaiati in testa alla classifica a quota 11 punti, ma saranno i campani a disputare la fase finale del campionato. Decisivo il pesante 5-1 con il quale Torre del Greco regola Sassuolo, frutto delle vittorie di Andrea Pellegrino, Raul Brancaccio e Pedro Martinez Portero, che lanciano il club del presidente Filippo Palumbo tra le prime quattro squadre d’Italia, un traguardo storico per loro. Ininfluente ai fini della classifica il “cappotto” rifilato da Santa Margherita Ligure al Match Ball Siracusa, con le due squadre che già prima del match sapevano di dover giocare il tabellone di play-out per evitare la retrocessione in A2.

Risultati in dettaglio:

New Tennis Torre del Greco – Sporting Club Sassuolo 5-1
Andrea Pellegrino (T) b. Enrico Dalla Valle (S) 62 62
Raul Brancaccio (T) b. Michele Vianello (S) 63 64
Pedro Portero Martinez (T) b. Roberto Carballes Baena (S) 76(5) 64
Federico Bondioli (S) b. Giovanni Cozzolino (T) 64 63
Pedro Portero Martinez/Andrea Pellegrino (T) b. Giulio Mazzoli/Stefano Napolitano (S) 62 64
Raul Brancaccio/Giovanni Cozzolino (T) b. Roberto Carballez Baena/Michele Vianello (S) 67(8) 64 10-7

Tc Santa Margherita Ligure – Match Ball Siracusa 6-0
Andrea Basso (S) b. Alessandro Ingarao (M) 62 61
Luca Castagnola (S) b. Alessio Siringo (M) 63 60
Filippo Romano (S) b. Flavio Abbate (M) 60 60
Thomas Fabbiano (S) b. Antonio Massara (M) 63 06 63
Andrea Basso/Frederik Nielsen (S) b. Alessandro Ingarao/Antonio Massara (M) 63 61
Giacomo Nosei/Nicolas Tassara (S) c. Alessio Siringo/Flavio Abbate (M) 76(5) 63

Classifica:
11 (6) New Tennis Torre del Greco
11 (6) Sporting Club Sassuolo
9 (6) Tc Santa Margherita Ligure
1 (6) Match Ball Siracusa

Girone 3 – Nel girone 3 il nome della squadra semifinalista era già conosciuto, in quanto la matricola Rungg Sudtirol aveva conquistato l’accesso matematico ai play-off già da una settimana, a coronamento di un’annata incredibile. Per questo motivo, nell’ultima sfida del girone, Rungg e Tc Genova danno spazio alle seconde linee, concedendo in qualche occasione anche una passerella ai più giovani del vivaio: gli altoatesini si confermano ancora una volta in stato di grazia, conquistando due successi in singolare con Horst Rieder e Georg Winkler, prima di lasciare spazio alla reazione di Genova con Andrea Arnaboldi e Francesco Picco. I doppi conclusivi dividono la posta in palio e Rungg può finalmente festeggiare il primo posto, ben consapevole di poter scrivere la storia nelle prossime settimane.

Sorpresa nell’altro match in programma del girone, con Vicenza che condanna il Selva Alta Vigevano a disputare i play-out: nonostante l’assenza da settimane della stella Marco Cecchinato causa infortunio, Vicenza con orgoglio trova un colpo di coda e vince la prima partita della sua stagione. Di Peruffo, Bosio e il tedesco Tobias Kamke (n.243 ATP) le vittorie in singolare che ipotecano la vittoria finale, sigillata dal doppio Bosio/Peruffo.

Risultati in dettaglio:

Tc Rungg Sudtirol – Tc Genova 3-3
Horst Rieder (R) b. Gianluca Cadenasso (G) 63 62
Georg Winkler (R) b. Mirko Lagasio (G) 63 61
Andrea Arnaboldi (G) b. Patrick Prader (R) 63 63
Francesco Picco (G) b. Maximilian Figl (R) 64 64
Andrea Arnaboldi/Francesco Picco (G) b. Horst Rieder/Moritz Troker (R) 1-0 rit.
Maximilian Figl/Patrick Prader (R) b. Mirko Lagasio/Gianluca Cadenasso (G) 0-1 rit.   

Sporting Club Selva Alta Vigevano – Tennis Comunali Vicenza 2-4
Giovanni Peruffo (V) b. Simone Camposeo (S) 63 63
Gabriele Bosio (V) b. Federico Lucini (S) 61 46 63
Davide Dadda (S) b. Simone Fucile (V) 62 75
Tobias Kamke (V) b. Jaroslav Pospisil (S) 63 64
Gabriele Bosio/Giovanni Peruffo (V) b. Davide Dadda/Simone Camposeo (S) 46 61 10-3
Lorenzo Conti/Enea Ribolini (S) b. Enrizo Zen/Tommaso Bertuzzo (V) 75 64

Classifica:
13 (6) Tc Rungg Sudtirol
9 (6) Tennis Club Genova 1893
7 (6) Sporting Club Selva Alta Vigevano
4 (6) Tennis Comunali Vicenza

Girone 4 – Anche nel girone 4 la semifinalista era già stata incoronata la settimana scorsa, con il CT Vela Messina in testa alla classifica in solitaria: in virtù di ciò, i siciliani schierano alcuni tra i giocatori che hanno giocato meno quest’anno, che hanno comunque battagliato fino alla fine contro il Tc Italia Forte dei Marmi, riuscendo a vincere due partite. Il giovane Leonardo Gagliani infatti batte nettamente Mattia Mancini, ma non è sufficiente ad evitare la sconfitta per Messina: Forte dei Marmi però non può sorridere a lungo, in quanto Parioli batte Perugia in casa 4-2, condannando i toscani al tabellone di play-out. Molto interessante il match che ha visto opposti i due numeri uno Francesco Passaro e Flavio Cobolli, remake della finale 2019 del prestigioso torneo junior di Salsomaggiore: il risultato stavolta però non arride al perugino Passaro, sconfitto in rimonta dal numero 219 al mondo Cobolli.

Risultati in dettaglio:

Tc Italia Forte dei Marmi – CT Vela Messina 4-2 (giocata sabato 20 novembre)
Matteo Marrai (I) b. Fabio Varsalona (V) 60 61
Marco Furlanetto (I) b. Gabriele Bombara (V) 64 75
Leonardo Gagliani (V) b. Mattia Mancini (I) 63 60
Walter Trusendi (I) b. Frederico Ferreira Silva (V) 1-0 rit.
Matteo Marrai/Walter Trusendi (I) b. Fabio Varsalona/Leonardo Gagliani (V) 61 60
Fausto Tabacco/Gabriele Bombara (V) b. Marco Furlanetto/Mattia Mancini (I) 62 63   

Tc Parioli – Junior Perugia 4-2  
Matteo Fago (PA) b. Tomas Gerini (PE) 62 46 76(5)
Pietro Rondoni (PA) b. Andrea Ribaldi Militi (PE) 75 64
Flavio Cobolli (PA) b. Francesco Passaro (PE) 46 63 64
Francesco Bessire (PA) b. Gilberto Casucci (PE) 62 62
Francesco Passaro/Andrea Ribaldi Militi (PE) b. Gabriele Vulpitta/Francesco Bessire (PA) 63 63
Gilberto Casucci/Tomas Gerini (PE) b. Matteo Fago/Riccardo Grassi (PA) 64 26 10-3

Classifica:
13 (6) CT Vela Messina
11 (6) Tennis Club Parioli
9 (6) Tc Italia Forte dei Marmi
1 (6) Junior Perugia

In serie A2 il Tc Prato completa la sua dominante stagione regolare e si conferma di caratura superiore con l’ennesimo 6-0 rifilato ai malcapitati di turno, il Tc Palermo 2. Ancora una volta i set persi per strada dai toscani si contano sulle dita di una mano, e vedremo se questo andamento si ripeterà anche nel primo turno di play-off in programma la settimana prossima.

Conclusa la fase regolare di stagione, il campionato di A1 torna già nel prossimo weekend per l’inizio dei tabelloni di play-off e play-out; nella giornata di martedì 23 Novembre si terrà il sorteggio per il prossimo turno.

REGOLAMENTO – Le prime classificate di ogni girone partecipano ad un tabellone di play-off a quattro squadre, con incontri di andata e ritorno al primo turno. Al primo turno dei play-off giocheranno la gara di ritorno in casa le squadre meglio classificate nei gironi. Le squadre seconde classificate nei gironi mantengono il diritto alla partecipazione alla Serie A1 nel 2022. Le squadre terze e quarte classificate partecipano ad un tabellone di play-out ad otto squadre, con formula di andata e ritorno. La formula degli incontri intersociali è di quattro singolari e due doppi.

Link utili: 
http://www.tennisclubprato.com
http://www.rungg.info
http://www.parktennisclub.com

Continua a leggere

Circoli in vista

Serie A1 femminile: Rungg conferma il pronostico e stacca il pass per le semifinali

La formazione altoatesina batte Prato e si prepara per i play-off

Pubblicato

il

TC Rungg Südtirol (via Facebook, @TennisclubRungg)

Girone 1 Rungg centra la doppietta ed anche in campo femminile si qualifica per le fasi finali del campionato; l’ultimo ostacolo per la formazione bolzanina non era di certo insormontabile, ma i pronostici vanno sempre confermati e per questo bisogna applaudire Quirine Lemoine, Martina Spigarelli e Lara Pfeifer, vincitrici dei rispettivi singolari senza troppi patemi. Per il Tc Prato l’ennesima sconfitta in questa sfortunata stagione, chiusa addirittura con una classifica in negativo, e la necessità di resettare subito tutto al fine di evitare brutte sorprese negli incombenti play-out, di certo una situazione nella quale le ragazze toscane faticavano ad immaginarsi ad inizio anno.

Come previsto, ininfluente la vittoria di Beinasco ai danni di Parioli, già sicura di disputare le semifinali, proprio in virtù del successo di Rungg, che con la vittoria su Prato si era assicurata un posto tra le prime quattro d’Italia. Le prestazioni vincenti di Giulia Gatto-Monticone, Federica Rossi e Anastasia Grymalska (in coppia con Federica Rossi nel match decisivo) servono solo per le statistiche e per tenere alto il morale in vista della doppia sfida-salvezza in programma il prossimo weekend.

Risultati in dettaglio:

 

Tc Prato – Tc Rungg Sudtirol 0-4
Yanicke Quirine Lemoine (R) b. Lucrezia Stefanini (P) 26 5-3 rit.
Martina Spigarelli (R) b. Asia Serafini (P) 62 76(3)
Lara Pfeifer (R) b. Margherita Calvani (P) 62 61
Yanicke Quirine Lemoine/Lara Pfeifer (R) b. Asia Serafini/Margherita Calvani (P) 60 64

Tennis Beinasco – TC Parioli 3-1
Camilla Rosatello (P) b. Anastasia Grymalska (B) 63 62
Giulia Gatto-Monticone (B) b. Martina Di Giuseppe (P) 76(4) 62
Federica Rossi (B) b. Nastassja Burnett (P) 60 63
Anastasia Grymalska/Federica Rossi (B) b. Camilla Rosatello/Beatrice Lombardo (P) 63 75

Classifica:
12 (6) Tc Rungg Sudtirol
11 (6) Tennis Club Parioli
10 (6) Tennis Beinasco
-1 (6) Tennis Club Prato

Girone 2 – Nel girone 2 il bulldozer Casale termina la stagione regolare a punteggio pieno in grande stile, con la vittoria su Lucca per 3-1: l’unico punto segnato da Lucca infatti, è a causa del ritiro di Stefania Rubini contro la baby Ludovica Pierro. Per il resto, Casale porta a casa tre match su tre, grazie alla stella Ana Konjuh (n.66 WTA) e Greta Rizzetto, che vincono sia in singolo che in doppio. Il Tc Italia Forte dei Marmi aveva invece bisogno di una vittoria per staccare il pass per i play-off, ma le toscane non sono state in grado di ribaltare la classifica all’ultima giornata.

Nello scontro diretto decisivo, è il Tc Genova a portarsi i tre punti a casa ed il conseguente secondo posto nel girone che frutterà loro la presenza nel tabellone di semifinale: la giovane Denise Valente e Martina Caregaro mettono subito le cose in chiaro per Genova, regalando di fatto la virtuale qualificazione al club ligure; la stessa Caregaro in coppia con Giulia Assereto chiudono i conti nel doppio conclusivo, poco dopo il punto della bandiera per Forte dei Marmi siglato da Federica Grazioso.

Risultati in dettaglio:

Società Canottieri Casale – Circolo Tennis Lucca 3-1
Ludovica Pierro (L) b. Stefania Rubini (C) 0-3 rit.
Ana Konjuh (C) b. Tatiana Pieri (L) 46 62 62
Greta Rizzetto (C) b. Giulia Giusti (L) 62 62
Ana Konjuh/Greta Rizzetto (C) b. Clarissa Gai/Ludovica Pierro (L) 16 75 10-7

Tc Genova – Tc Italia Forte dei Marmi 3-1
Denise Valente (G) b. Anastasia Bertacchi (I) 75 26 61
Martina Caregaro (G) b. Claudia Giovine (I) 64 64
Federica Grazioso (I) b. Lucia Tognoni (G) 62 75
Martina Caregaro/Giulia Assereto (G) b. Claudia Giovine/Emma Belluomini (I) 1-0 rit.

Classifica:
18 (6) Società Canottieri Casale
10 (6) Tennis Club Genova 1893
4 (6) Tc Italia Forte dei Marmi
2 (6) Circolo Tennis Lucca

Conclusa la fase a gironi, il campionato torna nella giornata di domenica 28 Novembre per l’inizio dei tabelloni di play-off e play-out; il sorteggio degli incroci avverrà martedì 23 novembre.

REGOLAMENTO – Le prime due classificate di ogni girone partecipano ad un tabellone di play-off a quattro squadre, con incontri di andata e ritorno al primo turno. Al primo turno dei play-off giocheranno la gara di ritorno in casa le squadre meglio classificate nei gironi. Le squadre terze e quarte classificate partecipano ad un tabellone di play-out a quattro squadre, con formula di andata e ritorno. La formula degli incontri intersociali è di quattro singolari e due doppi.

Link utili: 
http://www.tennisclubprato.com
http://www.rungg.info

Continua a leggere

Circoli in vista

Serie A1 maschile: l’esordio di Musetti regala i tre punti al Park Genova

Finalmente Park Genova può schierare il suo talento e batte Crema; netto successo anche per Rungg Sudtirol

Pubblicato

il

Lorenzo Musetti - ATP Sofia 2021 (ph. Ivan Mrankov)

Girone 1 – Sfida molto importante per gli equilibri del girone quella andata in scena nel capoluogo ligure: il Park Tennis ha finalmente la possibilità di schierare Lorenzo Musetti, scevro da altri impegni ufficiali, e questi ripaga in pieno la fiducia con una doppia vittoria. A Crema si sentiranno in debito con la fortuna, dal momento che le uniche due circostanze nelle quali Park Tennis ha potuto schierare i suoi assi in Top-100, sono coincise con le gare di andata e ritorno proprio contro il Tc Crema. Eppure i cremaschi hanno venduto cara la pelle, come testimonia l’andamento identico dei due match di apertura: gli esperti Andrey Golubev ed Adrian Ungur partono fortissimo contro Gianluca Mager ed Alessandro Giannessi, riuscendo a vincere il primo set, prima di capitolare alla distanza.

Ennesima ottima prova anche per Samuel Vincent Ruggeri, autore di un primo set molto combattuto contro Musetti; è Genova però a vincere le partite, e chiude il discorso già con Luigi Sorrentino, autore del 4-0. Nei doppi conclusivi Crema schiera i giovanissimi del vivaio, e l’esordiente Gabriele Datei raccoglie in coppia con Ruggeri il suo primo successo in carriera nella massima serie, contro il duo formato da Ceppellini e Sorrentino.

Ad approfittare della sconfitta di Crema è il Tc Pistoia, che si impone di forza sul campo del Massa Lombarda: 6-0 per i toscani, che con questo successo volano in testa alla classifica e potranno gestire un minimo vantaggio nell’ultima, decisiva giornata. Il club romagnolo non può opporre resistenza anche in virtù dell’assenza dei suoi giocatori migliori, come Giulio Zeppieri e Blaz Kavcic, e dovrà quindi disputare i play-out per evitare la retrocessione. Per Pistoia spiccano le vittorie di Lorenzo Vatteroni e Matteo Viola, in una sfida dal sapore di Challenger contro Francesco Forti. Vince anche Andrea Vavassori, reduce dalla straordinaria settimana all’ATP 250 di Stoccolma.

Risultati in dettaglio:

 

Park Tennis Club Genova – TC Crema 5-1
Gianluca Mager (G) b. Andrey Golubev (C) 36 64 61
Alessandro Giannessi (G) b. Adrian Ungur (C) 46 63 61
Lorenzo Musetti (G) b. Samuel Vincent Ruggeri (C) 75 62
Luigi Sorrentino (G) b. Gabriele Datei (C) 62 61
Gabriele Datei/Samuel Vincent Ruggeri (C) b. Alessandro Ceppellini/Luigi Sorrentino (G) 61 64
Lorenzo Musetti/Davide Cortimiglia (G) b. Giacomo Nava/Leonardo Cattaneo (C) 61 61

CTD Massa Lombarda – Tc Pistoia 0-6
Andrea Vavassori (P) b. Lorenzo Rottoli (M) 62 26 62
Lorenzo Vatteroni (P) b. Alessio De Bernardis (M) 75 61
Matteo Viola (P) b. Francesco Forti (M) 26 61 76(6)
Leonardo Rossi (P) b. Jacopo Bilardo (M) 63 61
Matteo Trevisan/Lorenzo Vatteroni (P) b. Lorenzo Rottoli/Alessio De Bernardis (M) 64 60
Andrea Vavassori/Leonardo Rossi (P) b. Samuele Ramazzotti/Giulio Zeppieri (M) 3-0 rit.

Classifica:
10 (5) Tennis Club Pistoia
9 (5) Tennis Club Crema
8 (5) Park Tennis Genova
1 (5) CTD Massa Lombarda

Girone 2 – Lo Sporting Club Sassuolo si avvicina ad un traguardo storico grazie alla vittoria in trasferta a Santa Margherita Ligure: il 4-2 finale porta gli emiliani infatti ad un solo punto dalla prima semifinale della loro storia, obiettivo ormai irraggiungibile per il club ligure, che aveva bisogno di fare punti nella sfida contro la capolista. Lo Sporting Club dovrà ringraziare anche il meteo poco clemente, che ha difatti costretto gli organizzatori a spostare l’evento indoor, in condizioni più congeniali a Sassuolo che ricordiamo essere l’unica squadra ancora imbattuta tra le mura amiche (sui velocissimi campi sintetici di via Vandelli).

Diventa decisiva quindi l’ultima giornata, dove lo Sporting Club farà visita al New Tennis Torre del Greco, balzato al secondo posto in classifica dopo il successo sul campo di Siracusa: stecca a sorpresa Jimbo Moroni, battuto nettamente da Yannick Maden (n.298 ATP), ma Raul Brancaccio e Giovanni Cozzolino, oltre al solito Andrea Pellegrino, ci mettono una pezza.

Risultati in dettaglio:

Match Ball Siracusa – New Tennis Torre del Greco 1-5
Andrea Pellegrino (T) b. Antonio Massara (S) 63 75
Raul Brancaccio (T) b. Alessandro Ingarao (S) 61 76(6)
Giovanni Cozzolino (T) b. Flavio Abbate (S) 62 60
Yannick Maden (S) b. Gian Marco Moroni (T) 63 60
Raul Brancaccio/Andrea Pellegrino (T) b. Antonio Massara/Yannick Maden (S) 61 60
Gian Marco Moroni/Giovanni Cozzolino (T) b. Alessandro Ingarao/Alessio Siringo (S) 75 64

Tc Santa Margherita Ligure – Sporting Club Sassuolo 2-4
Andrea Basso (SM) b. Enrico Dalla Valle (S) 61 75
Michele Vianello (S) b. Luca Castagnola (SM) 63 64
Daniel Masur (S) b. Lorenzo Giustino (SM) 63 64
Federico Bondioli (S) b. Lorenzo Ferri (SM) 64 63
Frederik Nielsen/Filippo Romano (SM) b. Stefano Napolitano/Federico Bondioli (S) 63 75
Michele Vianello/Daniel Masur (S) b. Andrea Basso/Lorenzo Ferri (SM) 62 63

Classifica:
11 (5) Sporting Club Sassuolo
8 (5) New Tennis Torre del Greco
6 (5) Tc Santa Margherita Ligure
1 (5) Match Ball Siracusa

Girone 3 – Rungg Sudtirol diventa la prima squadra a qualificarsi per la fase finale, senza dover nemmeno aspettare il confronto dell’ultima giornata contro il Tc Genova: se da un lato la vittoria dei bolzanini sembrava scontata, a sorprendere è stata la sconfitta interna di Genova contro il Selva Alta Vigevano. Una vittoria che rilancia i lombardi nella corsa al secondo posto, utile ad evitare l’inferno dei play-out: il blitz ai danni dei liguri potrebbe risultare decisivo dando uno sguardo al calendario, che pone sulla strada di Vigevano un ostacolo tutt’altro che insormontabile come il fanalino di coda Vicenza, mentre ad attendere Genova ci sarà la capolista Rungg. Per Vigevano sono stati fondamentali i primi tre singolari, tutti vinti, con il trio Bega, Lucini e Baldi; il punto decisivo lo conquista però la coppia Baldi/Bega, che si porta a casa l’ultimo doppio in programma per il 4-2 finale.

Tutto facile per Rungg che ospita Vicenza, ormai proiettata da tempo al tabellone di play-out: oltre al baluardo Federico Gaio, per Sudtirol vanno a segno anche Elmar Ejupovic, Georg Winkler ed il giovane Maximilian Figl. Peruffo e Zen ottengono nell’ultimo doppio il punto della bandiera per Vicenza.

Risultati in dettaglio:

Tc Genova – Sporting Club Selva Alta Vigevano 2-4
Alessandro Bega (V) b. Gianluca Cadenasso (G) 61 62
Federico Maria Lucini (V) b. Mirko Lagasio (G) 62 36 75
Filippo Baldi (V) b. Matteo Arnaldi (G) 36 63 61
Francesco Picco (G) b. Simone Camposeo (V) 62 36 62
Matteo Arnaldi/Francesco Picco (G) b. Simone Camposeo/Lorenzo Conti (V) 64 61
Filippo Baldi/Alessandro Bega (V) b. Gianluca Cadenasso/Alessandro Motti (G) 61 61

Tc Rungg Sudtirol – Tennis Comunali Vicenza 5-1
Elmar Ejupovic (R) b. Giovanni Peruffo (V) 62 62
Georg Winkler (R) b. Marco Carretta (V) 61 64
Federico Gaio (R) b. Gabriele Bosio (V) 64 16 75
Maximilian Figl (R) b. Tommaso Bertuzzo (V) 62 64
Marco Bortolotti/Maximilian Figl (R) b. Simone Fucile/Matteo Meneghetti (V) 62 60
Giovanni Peruffo/Enrico Zen (V) b. Patrick Prader/Horst Rieder (R) 16 64 10-6

Classifica:
12 (5) Tc Rungg Sudtirol
8 (5) Tennis Club Genova 1893
7 (5) Sporting Club Selva Alta Vigevano
1 (5) Tennis Comunali Vicenza

Girone 4 – Sulla scia di Rungg, anche il Vela Messina si qualifica per le semifinali con una giornata d’anticipo, battendo la diretta concorrente del Tc Parioli 4-2, che paga l’assenza del proprio leader Flavio Cobolli (n.213 ATP). Pratica chiusa già al termine dei match di singolare, grazie ai fratelli Tabacco ancora una volta, egregiamente coadiuvati da Julian Ocleppo e dallo spagnolo Bernabè Zapata Miralles (n.120 ATP), che si conferma una scelta azzeccatissima per lo slot straniero.

Vince anche il Tc Italia Forte dei Marmi e tiene ancora accesa una flebile speranza di evitare i play-out: piegata 4-2 la Junior Perugia, fuori dai giochi già da diverso tempo, con le vittorie dell’esperto Walter Trusendi, Marco Furlanetto ed il classe ‘01 Manfredi Graziani. Skander Mansouri (n.400 ATP) firma l’impresa di giornata battendo il Top-100 Carlos Taberner, che si riscatta poi nella partita che certifica i tre punti per Forte dei Marmi, quando in coppia con Trusendi supera il tandem Mansouri/Militi Ribaldi.

Risultati in dettaglio:

CT Vela Messina – Tennis Club Parioli 4-2
Giorgio Tabacco (M) b. Francesco Bessire (P) 64 64
Julian Ocleppo (M) b. Pietro Rondoni (P) 63 36 63
Bernabè Zapata Miralles (M) b. Matteo Fago (P) 61 61
Fausto Tabacco (M) b. Giammarco Gandolfi (P) 61 62
Riccardo Grassi/Matteo Fago (P) b. Salvatore Caruso/Gabriele Bombara (M) 1-0 rit.
Giammarco Gandolfi/Gabriele Vulpitta (P) b. Giorgio Tabacco/Leonardo Gagliani (M) 64 67(4) 10-8

Tc Italia Forte dei Marmi – Junior Perugia 4-2
Walter Trusendi (F) b. Francesco Passaro (P) 61 67(5) 61
Marco Furlanetto (F) b. Thomas Gerini (P) 26 63 63
Manfredi Graziani (F) b. Gilberto Casucci (P) 36 75 64
Skander Mansouri (P) b. Carlos Taberner (F) 76(4) 64
Francesco Passaro/Gilberto Casucci (P) b. Marco Furlanetto/Manfredi Graziani (F) 36 62 11-9
Carlos Taberner/Walter Trusendi (F) b. Skander Mansouri/Andrea Militi Ribaldi (P) 63 36 10-4

Classifica:
13 (5) CT Vela Messina
8 (5) Tennis Club Parioli
6 (5) Tc Italia Forte dei Marmi
1 (5) Junior Perugia

Il campionato vedrà disputarsi l’ultima giornata di regular season nella giornata di domenica 21 novembre.

FORMAT – La formula prevede quattro gironi da 4 squadre ciascuno, con incontri di andata e ritorno, con le prime classificate di ogni gruppo qualificate alle semifinali play-off, per designare quelle che saranno le due contendenti per lo scudetto (in sede unica, ancora da definire).
Anche quest’anno gli appassionati potranno seguire in tempo reale fin dalla prima giornata tutti gli incontri tramite il livescore sul sito www.federtennis.it.

REGOLAMENTO – Le prime classificate di ogni girone partecipano ad un tabellone di play-off a quattro squadre, con incontri di andata e ritorno al primo turno. Al primo turno dei play-off giocheranno la gara di ritorno in casa le squadre meglio classificate nei gironi. Le squadre seconde classificate nei gironi mantengono il diritto alla partecipazione alla Serie A1 nel 2022. Le squadre terze e quarte classificate partecipano ad un tabellone di play-out ad otto squadre, con formula di andata e ritorno. La formula degli incontri intersociali è di quattro singolari e due doppi.

Link utili: 
http://www.tennisclubprato.com
http://www.rungg.info
http://www.parktennisclub.com

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement