WTA Madrid: Trevisan fatica per un set, ma esce alla distanza e stacca il pass per gli ottavi

Flash

WTA Madrid: Trevisan fatica per un set, ma esce alla distanza e stacca il pass per gli ottavi

La n.1 d’Italia arranca nel primo parziale per dilagare nel secondo contro un’onesta Parks. Primo ottavo della carriera a Madrid

Pubblicato

il

Martina Trevisan - WTA Madrid 2023 (Twitter - @MutuaMadridOpen)

[18] M. Trevisan b. A. Parks 7-6(3) 6-1

La giornata di domenica al Mutua Madrid Open non poteva aprirsi meglio per i colori italiani. In un torneo dove le soddisfazioni maschili (tolto il meraviglioso cammino di Matteo Arnaldi) sono state abbastanza scarne, ci pensa una delle nostre ragazze a risollevarci. Martina Trevisan, n.20 al mondo e 1 d’Italia, ha infatti staccato il biglietto per il terzo ottavo della carriera in un Master 1000, secondo consecutivo e primo sulla terra. Nulla ha potuto una giocatrice pur buona come Alycia Parks, che comunque salirà sicuramente al suo nuovo best ranking di n.49 al mondo, proseguendo l’ottima stagione che l’ha vista anche alzare per la prima volta un trofeo nel circuito maggiore. Il servizio l’ha abbandonata, e lì sta la chiave del match, dato che così c’è stato spazio per Trevisan di esprimere il suo miglior tennis e incentrarla sullo scambio lungo. Prestazione che dà fiducia anche in vista degli ottavi, e soprattutto delle pesanti cambiali che porterà a Martina la stagione sulla terra.

Il match – Trevisan pronti, via e subito prende bene le misure dell’avversaria e imposta lo scambio sul suo territorio: colpi profondi, alti, che costringono a colpire tante volte. Uno dei punti forti del gioco di Martina è la resistenza e la difesa da fondo, applicati così nel dettaglio che riesce a portare spesso all’errore l’americana e ad ottenere nel terzo game il primo break. Gioia però un po’ effimera per la n.1 d’Italia, che in un gioco tutt’altro che da ricordare restituisce prontamente il servizio all’avversaria, con errori e un doppio fallo che manifesta la tensione presente. Tensione che è però certamente avvertita anche da Parks, la quale butta un game da 40-0 concedendo un altro break a Trevisan, brava ad approfittare di un servizio che oggi non gira all’americana e a farla muovere di continuo obbligandola a un gioco che non le appartiene, manovrando con il mortifero dritto che pian piano inizia a carburare. La differenza di tenuta, specie mentale, tra le due giocatrici in campo è abissale: se Trevisan trasuda fiducia, ogni game sembra diventare più agitata e nervosa Parks.

Sono troppo poche le prime dell’americana per competere, e ciò porta Martina, insieme a una serie di doppi falli ed errori, a strappare il doppio break. Incredibile che in un nonnulla però i ruoli si ribaltino, e quella a soffrire e arrancare diventi Trevisan: un set point sprecato rimescola gli equilibri e ridà grinta all’americana, che inizia a spingere con più convinzione da fondo impedendo a Martina di trovare il proprio ritmo. Aumentano la percentuale di prime e i colpi profondi e pesanti, mentre il dritto dell’azzurra perde qualche giro, e così dal 5-2, 40-30 ci si ritrova sul 6-5 Parks. Alla fine, dopo vari ostacoli e non poche difficoltà, un tie-break che rasenta a larghi tratti l’ondivago andamento del parziale, premia Trevisan. L’azzurra, sotto anche 1-3, è brava a risalire e farsi coraggio, e anche sfruttando qualche regalo di Parks (specie in termini di doppi falli) riesce a portare a casa il primo set. Sono mancate la prima e un po’ di costanza al servizio, ma nello scambio da fondo ha fatto più volte valere la propria superiorità.

Il secondo set si apre subito con difficoltà, ma ancora una volta Trevisan dimostra di essere ben dentro la partita e ne esce a testa alta. Palla break annullata nel primo game, contando su servizi profondi che mettono in difficoltà Parks anche nel momento di avviare lo scambio, che diviene servizio strappato all’americana nel gioco successivo. La Martina in campo nel secondo parziale da subito spara tutto e con coraggio specie dal lato sinistro, manovrando il gioco e costringendo l’americana a fare miracoli anche per un punto. E la grinta di Trevisan, unendosi alla consapevolezza per Parks che avrebbe potuto e dovuto fare meglio tra la fine del primo e l’inizio del secondo sulle occasioni avute, provocano una rottura nell’americana, che forza troppo le seconde e così omaggia gentilmente anche del doppio break la nostra, in totale controllo. L’americana riesce all’ultimissimo giro ad ottenere i primi punti al servizio del suo secondo set, ma non serve a niente più che muovere le statistiche e ritardare di poco l’inevitabile. Trevisan, precisa e pulita, chirurgica quasi, come per gran parte della partita, va a chiudere per 6-1 un parziale tenuto in mano dall’inizio alla fine, dimostrazione di forza mentale e consapevolezza dei mezzi. Dovrà però limitare i blackout come in alcuni momenti del primo set se vorrà fare un’altra grande figura in ottavi di finale, dove troverà una tra la n.3 del mondo Jessica Pegula e Marie Bouzkova, dunque in ogni caso avversarie di ben altra caratura e più abituate alla pressione di certi palcoscenici.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Ubaldo Scanagatta
evidenza2 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Nadal subito Zverev. Se fosse meglio così? Il teorico cammino di Sinner” [VIDEO]

Jannik Sinner - Madrid 2024 (foto Florin Baltatoiu)
Flash3 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Sinner gioca e punta al n. 1 del mondo. E magari pure al Grande Slam. Si deve sognare in grande. Dove capiterà Nadal? Il campione di 14 Roland Garros é’ una mina vagante o no? Riparte l’UbiContest” [VIDEO]

Senza categoria5 giorni fa

Scanagatta a Radio Sportiva: “La bravura di Sara Errani e le prospettive di Zverev per Parigi”[AUDIO]

Alexander Zverev - Roma 2024 (X @inteBNLditalia)
evidenza1 settimana fa

Roma, Scanagatta: “Zverev può aver salvato il torneo” [VIDEO]

Flash1 settimana fa

Roma, Scanagatta: “Meglio le donne che gli uomini. In gara tre delle prime quattro del ranking, fra gli uomini solo due dei primi otto”

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Con Paolini bye bye Roma per le italiane. 5 azzurri superstiti. Tre giocano oggi ma il clou è Nadal-Hurkacz. Per lo spagnolo addio Roma più che arrivederci?” [VIDEO]

Matteo Berrettini - Roma 2024 (foto Francesca Micheli Ubitennis)
Flash2 settimane fa

ATP Roma, Scanagatta: “Piove sul bagnato. Dopo il KO di Sinner quello di Berrettini, e sul torneo diluvia. Menomale vincono Darderi e Cobolli” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Massey: “Il tetto è in programma e dal prossimo anno le chiamate elettroniche” [VIDEO]

evidenza1 mese fa

Scanagatta: “Un errore arbitrale clamoroso fa perdere a Sinner con Tsitsipas un match quasi vinto” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Scanagatta: “Jannik Sinner batte l’avversario più duro di sempre sul rosso e conserva il secondo posto mondiale” [VIDEO]

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement