Jessica Pegula licenzia il coach David Witt

Flash

Jessica Pegula licenzia il coach David Witt

Termina dopo oltre quattro anni la fruttuosa collaborazione che ha portato Pegula al numero 3 del mondo e a disputare sei quarti Slam… ma nessuna semifinale

Pubblicato

il

Jessica Pegula - Montreal 2023 (foto Twitter @OBNmontreal)

È, per certi versi, la versione WTA di Andrey Rublev. Ha raggiunto il numero 3 in classifica, una posizione in più rispetto all’altro Rosso dell’ATP, e come lui non si è mai spinta oltre i quarti in uno Slam. Dieci volte Andrey ha mancato il passaggio in semifinale, sei volte lei, Jessica Pegula. Tanto, forse troppo quando si parla di top player affermati.

Garantiscono con eccezionale continuità ottimi risultati – Jesse ha anche vinto due “1000”, Andrey uno –, ma nei tornei del Grande Slam manca qualcosa per andare oltre. Tuttavia, se all’ultimo Australian Open Rublev si è suo malgrado confermato (nel bene e/o nel male), Pegula è stata eliminata anzitempo, sconfitta nettamente al secondo turno da Burel. Poi (o forse era già presente, visto il forfait in doppio all’Happy Slam), il problema al collo che la terrà lontana dalle competizioni fino a marzo, impossibilitata quindi a difendere i 655 punti guadagnati un anno fa tra Doha e Dubai.

Nel frattempo, è arrivata la notizia – forse non del tutto sorprendente, a questo punto – della fine della collaborazione con il coach David Witt, al suo fianco dall’estate 2019, quando Jesse era appena dentro le prime 80 del mondo e non aveva ancora vinto un titolo del Tour. Detto fatto, ha alzato il trofeo di Washington con Witt per la prima volta nel suo angolo.

Fine della collaborazione che è in realtà un licenziamento, come ha spiegato David a Tennis.com: “È stata una sorpresa assoluta per me, proprio non me l’aspettavo. È dura, considerati i cinque anni di grande amicizia” aggiunge. “Do grande valore alla relazione con la giocatrice, tanto quanto amo allenare”.

A differenza di quanto accade di solito, i social media di Pegula tacciono sull’argomento e allora tocca a Witt raccontare tutta la storia. “È un mestiere duro. Sono stato piuttosto fortunato ad avere solo due giocatrici negli ultimi quindici anni”. In effetti, molte collaborazioni durano parecchio meno. L’altra giocatrice a cui si riferisce è Venus Williams.

Witt spiega che “non sai quanto in alto possa arrivare un giocatore e il mio compito è cercare di ottenere il meglio dalla tennista con cui lavoro e vederla avere successo è la migliore sensazione del mondo”. Insomma, che sia nel circuito maschile o in quello femminile, colui che è stato votato Coach dell’anno 2022 ha le idee chiare: Aspetto la prossima sfida, la prossima persona che voglia lavorare sodo, fissare degli obiettivi, crescere e avere successo”.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Ubaldo Scanagatta
evidenza3 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Nadal subito Zverev. Se fosse meglio così? Il teorico cammino di Sinner” [VIDEO]

Jannik Sinner - Madrid 2024 (foto Florin Baltatoiu)
Flash4 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Sinner gioca e punta al n. 1 del mondo. E magari pure al Grande Slam. Si deve sognare in grande. Dove capiterà Nadal? Il campione di 14 Roland Garros é’ una mina vagante o no? Riparte l’UbiContest” [VIDEO]

Senza categoria6 giorni fa

Scanagatta a Radio Sportiva: “La bravura di Sara Errani e le prospettive di Zverev per Parigi”[AUDIO]

Alexander Zverev - Roma 2024 (X @inteBNLditalia)
evidenza1 settimana fa

Roma, Scanagatta: “Zverev può aver salvato il torneo” [VIDEO]

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Meglio le donne che gli uomini. In gara tre delle prime quattro del ranking, fra gli uomini solo due dei primi otto”

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Con Paolini bye bye Roma per le italiane. 5 azzurri superstiti. Tre giocano oggi ma il clou è Nadal-Hurkacz. Per lo spagnolo addio Roma più che arrivederci?” [VIDEO]

Matteo Berrettini - Roma 2024 (foto Francesca Micheli Ubitennis)
Flash3 settimane fa

ATP Roma, Scanagatta: “Piove sul bagnato. Dopo il KO di Sinner quello di Berrettini, e sul torneo diluvia. Menomale vincono Darderi e Cobolli” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Massey: “Il tetto è in programma e dal prossimo anno le chiamate elettroniche” [VIDEO]

evidenza1 mese fa

Scanagatta: “Un errore arbitrale clamoroso fa perdere a Sinner con Tsitsipas un match quasi vinto” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Scanagatta: “Jannik Sinner batte l’avversario più duro di sempre sul rosso e conserva il secondo posto mondiale” [VIDEO]

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement