WTA Tokyo: Wozniacki e Ivanovic in semifinale

WTA

WTA Tokyo: Wozniacki e Ivanovic in semifinale

Pubblicato

il

 
 

TENNIS WTA TOKYO  –  Nei match validi per un posto in semifinale al Toray Pan Pacific Open di Tokyo, Caroline Wozniacki conferma l’ottimo stato di forma; Garbiñe Muguruza avanza con qualche difficoltà. Vittorie facili per  Ana Ivanovic e Angelique Kerber

 

 

Giornata di quarti di finale al Toray Pan Pacific Open, torneo di categoria Premier, in cui continua la corsa al titolo di Garbiñe Muguruza e Caroline Wozniacki. Buona la prova della danese, a conferma dell’ottimo stato di forma che le è valso qualche settimana fa la finale allo US Open. Caroline si è infatti imposta con un doppio 6-3 sulla testa di serie n.8 Carla Suarez Navarro. Nonostante un punteggio abbastanza netto sulla spagnola, il primo set è stato altalenante per entrambe, con la Suarez Navarro che non è riuscita a tenere il servizio nemmeno una volta. Più incisiva la Wozniacki nel secondo parziale, che riesce a mantenere il vantaggio di due break e a chiudere agevolmente dopo un’ora e 36 minuti. Match complicato invece per la Muguruza, che si impone in tre set sull’australiana Casey Dellacqua per 3-6, 7-6(5), 6-3. In un match molto equilibrato, la numero 26 del mondo, dopo aver ceduto il primo parziale, è andata in svantaggio di un break anche in apertura di secondo set. Dopo aver recuperato il break al decimo gioco, la spagnola è riuscita a portare il set al tiebreak, chiuso sul secondo set point. Garbiñe chiude al terzo dopo quasi due ore di gioco, e affronterà proprio la n. 9 del mondo. Ottima la prestazione della n. 1 del seeding Angelique Kerber, che lascia solo 3 game a Dominika Cibulkova, testa di serie n.6 del torneo. La n. 13 del mondo ha comunque lottato per cercare di restare in partita, dando vita a dei game molto duri in cui ha però avuto la meglio la tedesca. Nell’ultimo quarto di giornata, la numero 10 del mondo, Ana Ivanovic, ha chiuso in poco più di un’ora un match a senso unico contro Lucie Safarova. La ceca, n.7 del seeding, non è stata mai in grado di contrastare il gioco della Ivanovic, che si è imposta con il punteggio di 6-3, 6-2. In semifinale la attende la n. 1 del torneo Angelique Kerber.

 
Tutti i risultati:
[1] Angelique Kerber (GER) b. [6] Dominika Cibulkova (SVK) 6-3, 6-0
[3] Ana Ivanovic (SRB) b.[7] Lucie Safarova (CZE) 6-3, 6-2
Garbiñe Muguruza (SPA) b. Casey Dellacqua (AUS) 3-6, 7-6(5). 6-3
[2] Caroline Wozniacki (DAN) b. [8] Carla Suarez Navarro (SPA) 6-3, 6-3

Continua a leggere
Commenti

ATP

ATP Montreal e WTA Toronto, il programma di oggi (pioggia permettendo): nel pomeriggio Trevisan, Fognini nella notte

Martina sfida Haddad Maria, Fabio se la gioca contro Rune a Montreal

Pubblicato

il

Fabio Fognini (ITA) playing against Andrey Rublev (RUS) in the third round of the Gentlemen's Singles on No.3 Court at The Championships 2021. Held at The All England Lawn Tennis Club, Wimbledon. Day 5 Friday 02/07/2021. Credit: AELTC/Simon Bruty

Con oggi, lunedì 8 agosto, prendono il via i tornei 1000 di Montreal (ATP) e Toronto (WTA). Per quanto riguarda gli italiani, sono due gli azzurri in campo. Fabio Fognini, che è riuscito a qualificarsi, sfida il giovane danese Holger Rune come ultimo match sul Court Rogers, presumibilmente non prima delle 2 italiane di martedì. Sarà il primo confronto tra i due e Fabio proverà a sfruttare l’inerzia favorevole contro un giocatore che ha raccolto ben poco dopo aver stupito tutti con i quarti di finale al Roland Garros. Per quanto riguarda il resto del programma, sul centrale si inizia alle 18 con Wawrinka-Ruusuvuori, poi Murray-Fritz. Nel programma serale, non prima delle 00.30 italiane, ecco Shapovalov-De Minaur e Schwartzman-Davidovich Fokina. L’ATP Montreal è visibile sui canali Sky Sport.

Per quanto riguarda il WTA Toronto, oggi l’attenzione italiana sarà catturata da Martina Trevisan che se la vedrà con la temibile brasiliana Beatriz Haddad Maia. Le due si sono sfidate solo nel 2016, a Santa Margherita di Pula, e vinse l’azzurra, reduce oggi dai quarti raggiunti a Budapest. In caso di vittoria, se la vedrebbe con Sanders o Fernandez. Sul Centrale, il programma inizierà alle 18 e vedrà grandi protagoniste entrambe le sorelle Wiliams. Si parte alle 18 italiane con Halep-Vekic; poi attenzione a Serena Williams che tornerà in campo contro Parrizas-Diaz. In seguito il derby americano Stephens-Kenin, Sanders-Fernandez e, come ultimo match, Venus Williams contro Teichmann.

Sulla giornata di tennis di questo lunedì pesa comunque l’incognita pioggia nella regione del Canada orientale: su Montreal è prevista pioggia durante tutta la giornata.

 

Continua a leggere

Flash

WTA Toronto, Trevisan subito eliminata da Haddad Maia

Non riesce la rimonta a Martina Trevisan, sconfitta in tre set dalla brasiliana

Pubblicato

il

Martina Trevisan - Roland Garros 2022 (foto Roberto Dell'Olivo)

B. Haddad Maia b. M. Trevisan 6-2 2-6 6-2

Finisce subito il National Bank Open presented by Rogers di Martina Trevisan. L’azzurra si arrende in tre set alla brasiliana Beatriz Haddad Maia che la precede di due posizioni nel ranking (è n. 24 WTA), ma è certamente più a suo agio della nostra sulle superfici rapide. Brava Martina a reagire nel secondo parziale approfittando di un calo nella percentuale di prime dell’avversaria (comunque appena sopra il 50% nel corso dell’intero match) e a farle perdere sicurezza da fondo soprattutto con il dritto spedendo colpi carichi e profondi con abbondante margine sopra la rete. Nulla da fare però nel terzo set, contraddistinto da un inizio estremamente falloso di Trevisan.

PRIMO SET – Nel primo game Martina annulla ben quattro palle break prima che Haddad Maia le strappi il servizio alla quinta occasione utile. Nel gioco successivo Trevisan ha possibilità di tornare in parità nel punteggio ma la brasiliana è brava ad annullare le due chances di break. L’italiana è molto fallosa da fondo campo, pare non reggere l’intensità messa in campo dall’avversaria che nel frattempo si è portata avanti di un altro break; si gira sul 4-1. Il servizio di Haddad Maia ha fatto soffrire Martina per tutta la durata del primo set che si è chiuso con il punteggio di 6-2.

 

SECONDO SET – Haddad Maia continua imperterrita nella sua marcia anche in apertura di secondo set, macinando punti con la sua prima di servizio alla quale Trevisan non riesce a rispondere. Martina comunque è dentro alla partita e adesso tenta di tenere l’avversaria lontana dalla linea di fondo cercando di toglierle le soluzioni più comode. L’azzurra riesce nell’intento di breakkare Haddad Maia nel quarto gioco complice un turno di battuta con poche prime della brasiliana. Qualche brivido per Trevisan arriva sul 4-2 quando da sotto 15-40 riesce a riaggiustare un game che poteva rimettere la brasiliana in corsa per il set. L’azzurra chiude il secondo 6-2 strappando nuovamente il servizio alla brasiliana. Si deciderà tutto nel terzo.

TERZO SET – Dopo aver conquistato il secondo set, una doccia fredda risveglia Trevisan riportandola alla magra realtà che aveva contraddistinto l’intera frazione inaugurale. Martina complice delle evidenti difficoltà al servizio, in particolar modo un fastidioso fallo di piede, sprofonda in una spirale negativa di errori grossolani messi in fila in serie. L’azzurra va costantemente fuori giri con entrambi i fondamentali, ha totalmente perso le misure del campo, e se ciò non bastasse si dimostra alquanto provata dall’aver smarrito sicurezza nel suo gioco. Così i nervi della mancina toscana non possono che gradualmente ed inesorabilmente iniziare a vacillare: s’inginocchia dopo i gratuiti come segno di disprezzo nei confronti delle proprie maldestre esecuzioni, oltre ad esibirsi in continui dialoghi introspettivi, i quali a volte sfociano verso il suo angolo nel tentativo, da parte della 28enne fiorentina, di trovare supporto alle proprie tesi.

Haddad Maia si limita a rimandare la palla dall’altra parte e a spingere maggiormente la risposta, forte del vantaggio accumulato. Infatti la n. 24 WTA parte nel set decisivo con un parziale a lei favorevole di 16 punti a 5, che fa da contro altare a quello con cui l’italiana aveva chiuso la seconda partita – filotto di 8 punti consecutivi – e che a livello di punteggio corrisponde ad un inequivocabile 4-0, frutto di due break di vantaggio. La n. 1 del tennis italico però non molla, rimane nel match, e anche grazie a qualche verticalizzazione in più ma soprattutto per via della tensione che colpisce la brasiliana al momento di dare la spallata definitiva all’incontro; prima interrompe l’emorragia e poi aiutata da due doppi falli della giocatrice verdeoro si riporta in scia a due game di distanza. Ma purtroppo Trevisan non sfrutta la chance per accorciare ulteriormente e dopo due unforced in uscita dal servizio, a completare la frittata è un comodo dritto in avanzamento affossato malamente in rete, che regala di nuovo il doppio break di vantaggio a Beatriz. La nativa di San Paolo non trema, e a 30 chiude i giochi dopo poco più di due ore di partita.

Ha collaborato Cipriano Colonna

Il tabellone del WTA 1000 di Toronto

Continua a leggere

Flash

WTA San José: per Daria Kasatkina quinto titolo in carriera e rientro in top 10

Performance fisica e mentale notevole per Dasha, che rimonta la Rogers e vince il quinto titolo in carriera

Pubblicato

il

È decisamente una Daria Kasatkina ritrovata quella che a San José, dopo 2 ore e 32 minuti, è venuta a capo di Shelby Rogers (n. 45 WTA) nella finale del WTA di San Josè vinta per 6-7(3) 6-1 6-2, aggiudicandosi il quinto titolo in carriera e rientrando così nella top 10. La tennista russa, da alcuni mesi – e soprattutto dopo il suo recente coming out – dimostra in campo una nuova freschezza atletica e mentale.

Daria, 25 anni, già finalista l’anno scorso al Mubadala Silicon Valley Classic, è la prima tennista a raggiungere la finale a San José per due anni di seguito da quando Serena Williams aveva vinto il titolo nel 2011 e nel 2012.

Nel primo set, sul 5-3 e servizio, Daria non riesce a chiudere, permettendo così all’americana di effettuare la rimonta. Shelby, in particolare, alza il livello negli scambi da fondocampo, salva un setpoint per poi chiudere il tie-break per 7 punti a 3. Uno sforzo dal quale però non riesce a recuperare, subendo così la rimonta definitiva dell’avversaria. Per Kasatkina si tratta della terza rimonta vincente del torneo dopo aver perso il primo parziale. È accaduto infatti al primo turno contro Elena Rybakina (campionessa a Wimbledon) e Aryna Sabalenka ai quarti di finale; contro entrambe Daria chiude il match vincendo 6-0 al terzo set.

 

QUI IL TABELLONE DEFINITIVO DEL WTA DI SAN JOSE

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement