ATP Ranking: caccia aperta per Wimbledon

Ranking

ATP Ranking: caccia aperta per Wimbledon

Buone notizie dagli italiani: ben sei in top-100. Primi titoli su erba per Müller e Pouille: saranno teste di serie a Wimbledon? Il punto sui magnifici 32 ai Championships

Pubblicato

il

Il lussemburghese mancino Gilles Müller batte Karlovic in finale a ‘s-Hertogenbosch e coglie il secondo successo in carriera in tornei ATP. Alcune curiosità sui due protagonisti della finale olandese:

  • Müller ha disputato una finale su cemento, una su terra, una su erba nel 2017
  • Karlovic (38 anni) e Müller (34) hanno disputato una finale tra vecchietti (72 anni in due), per trovare una finale così vecchia su erba dobbiamo tornare alla finale degli Australian Open del 1971
  • Müller vince il primo titolo su erba dopo aver perso le prime due finali. Ha dovuto attendere il 2016 per disputare una finale su erba, nonostante sia uno specialista del serve and volley
  • Müller e Karlovic hanno disputato 3 match (2-1 per Müller). I due si erano incontrati nello stesso torneo 12 mesi fa (vinse Müller) e in finale a Newport (vinse Karlovic annullando più match point)
  • I due hanno disputato 7 set, tutti terminati al tie break

Avete letto bene, i due non hanno mai concluso un singolo set prima del tie break in carriera, nei loro precedenti. In 42 turni di servizio a testa hanno tenuto il proprio servizio 41 volte su 42, addirittura Karlovic ha concesso 2 sole palle break in 42 turni di servizio. Nonostante la vittoria del torneo, Müller non ritocca il proprio best ranking, è infatti numero 26, così come già accaduto nelle ultime settimane. Lo stesso vale per Pouille, che vince il torneo di Stoccarda e risale al 15, 2 posti meno del proprio best ranking. Pouille ha vinto il torno dopo aver salvato in modo veramente rocambolesco un match point contro Struff quando la finale era ancora lontana.

Anche la finale tra Pouille e Feliciano Lopez ha alcuni dati interessanti da riportare:

 
  • Feliciano Lopez, pur perdendo, rientra tra i primi 32, posizione molto importante in ottica Wimbledon
  • Pouille entra nel club dei giocatori in grado di vincere almeno un titolo su erba, cemento e terra rossa
  • Tra i giocatori in arttività, ve ne sono ben 19 in grado di vincere un titolo sulle tre superfici attualmente presenti nel circuito ATP
  • Uno di questi è proprio Feliciano Lopez, che ha perso la sua seconda finale su erba (su 4 disputate)
  • Lopez è addirittura uno dei pochi ad aver vinto almeno un torneo sulle 4 possibili combinazioni attuali di superficie/condizioni, ovvero: terra (escludiamo terra indoor), erba, cemento e cemento indoor. Il club è ristretto a soli 14 iscritti tra i tennisti in attività.

Quali sono questi 14? Ovviamente i Fab-4, più altri 10: Ferrer, F.Lopez, Dimitrov, Karlovic, Cilic, Gasquet, Bautista Agut, Querrey, Berdych ed Haas. Quel Tommy Haas che troppi di noi hanno avuto fretta di considerare un ex-giocatore.

Prima di passare ai magnifici 32 che si giocano la corsa alle teste di serie del tabellone di Wimbledon 2017, riportiamo – finalmente – qualche buona notizia per il tennis italiano. Dopo molto tempo, precisamente dall’11 febbraio 2013possiamo vantare ben 6 giocatori in top-100. Tre di loro erano già presenti allora e sono i tre che troviamo sempre in top-100, ovvero Fognini, Lorenzi e Seppi, anche se non nello stesso ordine. Nel febbraio 2013 avevamo Bolelli, Volandri e Cipolla tra i primi 100, oggi abbiamo Fabbiano, Cecchinato e Giannessi. Come sono messi i nostri sei?

  • Fognini perde una posizione, è ora numero 27
  • Lorenzi vince il Challenger di Caltanissetta e sale al proprio best ranking (33)
  • Seppi perde 9 posizioni e scivola al numero 85
  • Fabbiano entra in top-100 ed ottiene il best ranking (93) grazie alla finale nel Challenger di Nottingham
  • Cecchinato rimane stabile al numero 97
  • Giannessi, sconfitto da Lorenzi nel derby in finale a Caltanissetta, fa il suo debutto in top-100: sale di ben 19 posizioni ed è ora 99

Ma ora torniamo a parlare di Wimbledon ed al suo arzigogolato algoritmo verde. Settimana scorsa abbiamo parlato del complicato metodo di assegnazione delle teste di serie. Un breve recap:

  • Avrà una testa di serie a Wimbledon chi sarà tra i primi 32 nel ranking di settimana prossima, lunedì 26 giugno 2017
  • La testa di serie viene decisa dall’algoritmo verde
  • Si sommano i punti nel ranking ai punti ottenuti nei tornei “verdi” da Wimbledon 2016 fino ad Halle/Queen’s 2017, infine si aggiunge il 75% del miglior risultato “verde” da Wimbledon 2015 a Nottingham 2016

Il torneo di Nottingham cade proprio a cavallo di due periodi, noi lo consideriamo all’interno del terzo fattore, ma attenzione, a causa di complicati shift di calendario i suoi punti del 2016 escono in anticipo lunedì prossimo e di conseguenza il conteggio dei punti ottenuti a Newport 2015 viene in teoria escluso dal terzo fattore a vantaggio proprio dei punti ottenuti a Newport nel 2016, che così escono anche dal secondo fattore (oltre ad esser certamente usciti dal primo nel computo finale). Su questo però non mettiamo la mano sul fuoco come altri personaggi storici hanno scelto di fare. Questo non comporta alcuna differenza per i big, ma per alcuni giocatori come Johnson può decidere la testa di serie.

Vediamo i primi 32 ad oggi, allarghiamo la corsa fino al numero 40. I punti ottenuti tra Halle e Queen’s 2017 varranno “doppio”, ma escludiamo – per semplificare – che un giocatore oltre la trentesima posizione possa arrivare in finale (anche se su erba non si può mai dire). Ci fermiamo a chi può recuperare 180 punti (ovvero arrivando in SF) all’attuale numero 32, Feliciano Lopez. Ecco come sarebbero le teste di serie oggi. vi aggiorneremo nei prossimi giorni sugli spostamenti. Aggiungiamo i punti, ma sottolineiamo che vi sono alcuni punti che ballano, anche a causa degli scarti. Chi avesse voglia di (ri)fare i calcoli e segnalare possibili dubbi (perché anche noi ne abbiamo un paio), verrà sentitamente ringraziato.

La corsa è aperta, chi sarà numero 2? Chi entrerà tra i 4, chi tra i 32?

Continua a leggere
Commenti

Flash

WTA Ranking: Muguruza al terzo posto, miglior classifica per Kontaveit e Badosa

La vincitrice delle WTA Finals torna sul podio a distanza di tre anni abbondanti. Jabeur cala: è N.10

Pubblicato

il

Garbine Muguruza - WTA Finals Guadalajara 2021 (via Twitter, @GarbiMuguruza)

Dopo uno stop dovuto alla collocazione ibrida nel calendario delle Akron WTA Finals Guadalajara, che si sono giocate a cavallo fra due settimane, torna la rubrica relativa alle classifiche femminili; l’aggiornamento di questa settimana segnalerà pertanto i cambiamenti di classifica rispetto al ranking dell’8 novembre.

Il torneo di fine anno ha comportato diversi cambiamenti di rilievo in Top 10, su tutti l’ascesa della vincitrice Garbine Muguruza al terzo posto; per punti incamerati nel 2021, l’iberica sarebbe al quinto posto, appena dietro Krejcikova e Pliskova, ma i punti congelati della finale raggiunta all’Australian Open 2020 le permettono di tornare sul podio delle classifiche per la prima volta dal 2 luglio 2018.

Balzi in avanti anche per altre due delle protagoniste della kermesse messicana (o kermessicana), vale a dire la finalista Anett Kontaveit e la semifinalista Paula Badosa, entrambe sconfitte da Mugu ed entrambe arrivate al best ranking. Per la giocatrice estone, che ha mancato sul più bello un successo che avrebbe suggellato tre mesi di incredibile forma, la classifica è ora di N.7 WTA (+1), seguita dalla vincitrice di Indian Wells all’ottavo posto (+2). Perde invece Ons Jabeur, scesa al decimo (-3).

 

Dietro alle prime si segnala il “crollo” di Elise Mertens (-5, N.21), che in realtà crollo non è: la giocatrice belga ha infatti perso solo 120 punti, ma l’equilibrio è tale nelle classifiche che anche un deficit risibile come questo possa ingenerare scostamenti notevoli. Grazie ai punti persi da Mertens, Simona Halep torna in Top 20 (+2, N.20), superando anche Coco Gauff (-1, N.22). Discorso simile per Ekaterina Alexandrova (-3, N.33), alla quale i 45 punti smarriti potrebbero costare un seed all’Australian Open 2022. Di seguito la classifica:

Classifica WTAVariazioneGiocatriceTorneiPunti
10Ashleigh Barty167582
20Aryna Sabalenka206130
3+2Garbiñe Muguruza215685
40Karolina Pliskova195135
5-2Barbora Krejcikova295008
60Maria Sakkari214385
7+1Anett Kontaveit234351
8+2Paula Badosa323849
90Iga Swiatek163786
10-3Ons Jabeur213455
110Anastasia Pavlyuchenkova203076
120Sofia Kenin162971
130Naomi Osaka112956
140Elena Rybakina292855
150Elina Svitolina232726
16+1Angelique Kerber182671
17+1Petra Kvitova202660
18+1Jessica Pegula222650
19+1Emma Raducanu182622
20+2Simona Halep172576
21-5Elise Mertens212570
22-1Cori Gauff162550
230Belinda Bencic232415
240Leylah Fernandez292284
250Jennifer Brady172278
260Daria Kasatkina252180
270Victoria Azarenka152166
280Jelena Ostapenko192060
290Danielle Collins212036
30+1Tamara Zidansek251876
31+1Veronika Kudermetova241870
32+1Karolina Muchova141865
33-3Ekaterina Alexandrova251836
340Camila Giorgi221740
350Marketa Vondrousova221701
360Sara Sorribes Tormo281645
37+1Jil Teichmann281620
38-1Sorana Cirstea241617
390Liudmila Samsonova341601
400Shelby Rogers321583
410Serena Williams91526
420Yulia Putintseva271425
430Viktorija Golubic301422
440Clara Tauson381421
450Ajla Tomljanovic271395
460Bianca Andreescu131378
470Ann Li361314
480Tereza Martincova321226
490Katerina Siniakova221220
500Marta Kostyuk321215


CASA ITALIA

Due posti in meno per Jasmine Paolini, che scende al N.53. Piccoli passi avanti per Elisabetta Cocciaretto (+4, N.155) e Giulia Gatto-Monticone (+3, N.179), che supera Lucrezia Stefanini. Crolla invece Bianca Turati (-26, N.320).

Classifica WTAVariazioneGiocatriceTorneiPunti
340Camila Giorgi231758
53-2Jasmine Paolini361178
114-1Martina Trevisan41688
119-1Sara Errani34621
148-1Lucia Bronzetti49495
155+4Elisabetta Cocciaretto25456
179+3Giulia Gatto-Monticone39386
1800Lucrezia Stefanini48386
200+2Federica Di Sarra37337
275+1Martina Di Giuseppe45243
283-1Jessica Pieri47234
288+4Cristiana Ferrando39229
320-26Bianca Turati30200
385+4Martina Caregaro31150
412+3Camilla Rosatello39129
418+5Anna Turati19126
427+3Nuria Brancaccio32121
4310Stefania Rubini32120
4410Dalila Spiteri31115
465-1Anastasia Grymalska14105


NEXT GEN RANKING

Niente di nuovo fra le Under 20: il podio vede Swiatek, che ha esordito alle Finals, al primo posto, mentre Raducanu, Gauff e Fernandez stazionano fra la posizione N. 19 e la N.25. (Nel Next Gen ranking del 2021 rientrano le giocatrici nate dopo il 1° gennaio 2001).

PosizioneVariazioneGiocatriceAnnoClassifica WTA
10Iga Swiatek20019
20Emma Raducanu200219
30Cori Gauff200422
40Leylah Fernandez200224
50Clara Tauson200244
60Marta Kostyuk200250
70Camila Osorio Serrano200155
80Anastasia Potapova200169
90Clara Burel200177
100Amanda Anisimova200178

Continua a leggere

Flash

Classifica ATP: Sinner di nuovo in Top 10, Zverev chiude l’anno sul podio per la prima volta

Ultima classifica del 2021: Djokovic chiude al primo posto per la settima volta, l’ascesa di Karatsev è senza precedenti. Chi vedremo alle Nitto ATP Finals nel 2022?

Pubblicato

il

Jannik Sinner - Nitto ATP Finals Torino 2021 (foto Twitter @atptour)

“Acta est fabula, plaudite”, ovvero: “applaudite, la commedia è finita”. Questa frase veniva utilizzata nell’antichità dai commedianti al termine delle loro rappresentazioni e secondo la tradizione fu pronunciata anche dall’Imperatore Cesare Augusto sul letto di morte. Ci è parso appropriato rispolverarla ora che con la vittoria da applausi di Alexander Zverev alle Nitto ATP Finals è calato il sipario sulla stagione dei tornei ATP.

La classifica dei 20 migliori giocatori del mondo, che ritroveremo a inizio 2022 è così composta:

PosizioneGiocatoreNazionePunti ATPVariazione
1DjokovicSerbia11540 
2MedvedevRussia8640 
3ZverevGermania7840 
4TsitsipasGrecia6540 
5RublevRussia5150 
6NadalSpagna4875 
7BerrettiniItalia4568 
8RuudNorvegia4160 
9HurkaczPolonia3706 
10SinnerItalia3350 1
11Auger-AliassimeCanada3308 -1
12NorrieRegno Unito2945 
13SchwartzmanArgentina2625 
14ShapovalovCanada2475 
15ThiemAustria2425 
16FedererSvizzera2385 
17GarinCile23531
18KaratsevRussia2351-1
19Bautista AgutSpagna2260 
20Carreno BustaSpagna2230 


Dov’erano in classifica a inizio stagione gli attuali venti migliori giocatori del mondo? Ecco la risposta:

 
22/11/2021Giocatore01/01/2021Differenza
1Djokovic10
2Medvedev42
3Zverev74
4Tsitsipas62
5Rublev83
6Nadal2-4
7Berrettini103
8Ruud2719
9Hurkacz3526
10Sinner3626
11Auger-Aliassime2110
12Norrie7462
13Schwartzman9-4
14Shapovalov12-2
15Thiem3-12
16Federer5-11
17Garin225
18Karatsev11294
19Bautista Agut13-6
20Carreno Busta15-5

OSSERVAZIONI

  • Per la settima volta in carriera Novak Djokovic finisce la stagione da numero 1. È un record assoluto.
  • Per la prima volta in carriera Alexander Zverev chiude l’anno sul podio.
  • Aslan Karatsev a 28 anni, un’età in cui molti hanno già raggiunto e superato il proprio apogeo tennistico, si migliora di 94 posizioni. Se qualcuno conosce altri esempi analoghi, per cortesia ce li segnali.
  • Cameron Norrie si “accontenta” di 62 posti in più rispetto a inizio stagione.
  • Progressi in doppia cifra anche per Auger-Aliassime, Jannik Sinner, Hubert Hurkacz e Casper Ruud.
  • Regressi in doppia cifra per Thiem e Federer.
  • L’età media è 25 anni e 6 mesi.
  • I nati negli anni ’80 sono 4: Djokovic, Nadal, Federer e Bautista Agut. A inizio stagione ce n’erano tre in più: Monfils, Fognini e Wawrinka.

CASA ITALIA

Se il tennis fosse un vino, l’annata 2021 del movimento maschile italiano sarebbe da ricordare come la più straordinaria dell’Era Open. Vediamo chi sono i 10 migliori giocatori d’Italia oggi, dov’erano in classifica a inizio stagione e la loro data di nascita:

22/11/2021NOME04/01/2021NATO NEL
7Berrettini101996
10Sinner362001
27Sonego331995
37Fognini171987
59Musetti1292002
62Mager1011994
78Travaglia751991
96Cecchinato791992
100Seppi1051984
153Gaio1361992

OSSERVAZIONI

  • Per la prima volta ci sono due tennisti italiani in Top 10 a fine anno da quando nel 1973 fu istituita la classifica ATP.
  • Lorenzo Musetti è il più progredito in classifica nel corso del 2021: +70 posti. Molto bene anche Jannik Sinner (+26) e Gianluca Mager (+39).
  • Statisticamente l’età media dei nostri giocatori è 28; Berrettini, Sinner, Sonego e Musetti sono abbondantemente sotto la mediana e garantiscono quindi al tennis azzurro un futuro a medio e lungo periodo che ad essere cauti possiamo definire “molto promettente”.
  • Tra tante note liete anche una triste: il ritiro di Paolo Lorenzi. Ma non è un addio: dopo averlo visto e sentito all’opera come cronista alle Finals, crediamo che avremo il piacere di godere ancora a lungo della sua compagnia.

BEST RANKING

Questa settimana hanno raggiunto il miglior piazzamento in carriera:

GiocatoreNazionePosizione
MagerItalia62
GriekspoorPaesi Bassi64
GastonFrancia66


Nel 2021 quindici giocatori hanno raggiunto per la prima volta la Top 100:

KaratsevRussia
AlcarazSpagna
KordaUSA
BrooksbyUSA
Van de ZandschulpPaesi Bassi
RinderknechFrancia
MusettiItalia
NakashimaUSA
BonziFrancia
GriekspoorPaesi Bassi
GironUSA
GastonFrancia
LaaksonenSvizzera
AltmaierGermania
TabernerSpagna


Quattro la Top 10:

RuudNorvegia
HurkaczPolonia
SinnerItalia
Auger-AliassimeCanada


Prima di darvi appuntamento al 2022, mi riprendo la prima persona singolare per proporvi un gioco: indicate i nomi degli 8 giocatori che secondo voi disputeranno le Nitto ATP Finals 2022. Comincio io. In ordine di testa di serie:

  1. Zverev
  2. Medvedev
  3. Djokovic
  4. Sinner
  5. Berrettini
  6. Tsitsipas
  7. Nadal
  8. Thiem

Con Rublev e Alcaraz rispettivamente prima e seconda riserva. Arrivederci alla prossima stagione.

Continua a leggere

Flash

Classifica ATP: prima volta in top 10 per Auger-Aliassime, Sinner alle sue spalle

Il canadese scavalca Jannik al numero 10 del mondo. Salgono anche Paul e Mager

Pubblicato

il

Felix Auger-Aliassime - Australian Open 2021 (via Twitter, @AustralianOpen)

Apriamo la rubrica di commento alla classifica ATP mostrando subito la top 20:

PosizioneGiocatoreNazionePunti ATPVariazione
1DjokovicSerbia10940 
2MedvedevRussia7640 
3ZverevGermania6540 
4TsitsipasGrecia6540 
5RublevRussia4950 
6NadalSpagna4875 
7BerrettiniItalia4568 
8RuudAustria3760 
9HurkaczPolonia3706 
10Auger-AliassimeCanada33081
11SinnerItalia3150-1
12NorrieGBR2945 
13SchwartzmanArgentina2625 
14ShapovalovCanada24754
15ThiemAustria2425-1
16FedererSvizzera2385 
17KaratsevRussia2370-2
18GarinCile2353-1
19Bautista AgutSpagna2260 
20Carreno BustaSpagna2230 


Felix Auger-Aliassime anche a Stoccolma ha dovuto rimandare l’appuntamento con la prima vittoria in singolare; tuttavia l’uscita di scena di Jannik Sinner al secondo turno del medesimo torneo gli ha consentito di celebrare quello con la top 10. Il ventunenne canadese diventa così dopo Sinner il secondo tennista nato nel ventunesimo secolo a raggiungerla. Un’idea su chi potrebbe essere il terzo ce la siamo fatta guardando in settimana il torneo riservato alla Next Generation: uno spagnolo nato nel 2003, più precisamente il 5 maggio, giorno carico di suggestivi significati storici e letterari.

Settimana positiva anche per Denis Shapovalov che recupera quattro posizioni rispetto alla scorsa settimana. Sinner potrebbe avere la possibilità di effettuare il controsorpasso ai danni di Auger-Aliassime già nel corso di questa settimana alle NITTO ATP Finals di Torino; infatti, qualora l’altoatesino scendesse in campo in sostituzione di un collega infortunato gli sarebbe sufficiente una vittoria nel round robin per incassare 200 punti, 42 in più di quelli che lo separano dalla decima posizione e come purtroppo sappiamo l’eventualità che Sinner giochi è al momento molto probabile.

 

CASA ITALIA

Abbiamo poco da aggiungere a quanto scritto sopra. L’auspicio è che Matteo Berrettini ce la faccia a superare l’infortunio e sia di nuovo in campo martedì nel secondo incontro delle Finals; in subordine che Jannik Sinner si riveli un sostituto all’altezza della situazione. I primi 10 giocatori italiani in ordine di classifica attualmente sono:

ClassificaNomeVariazionePunti
7Berrettini 4568
11Sinner-13150
27Sonego 1825
37Fognini 1494
59Musetti-11004
63Mager1978
78Travaglia 846
96Cecchinato2759
100Seppi 744
152Gaio-1446


Gianluca Mager ottiene l’ennesimo best ranking in una stagione che lo ha visto partire dalla posizione numero 101. Restiamo in argomento e vediamo chi sono i giocatori che hanno raggiunto la loro miglior posizione di sempre questa settimana:

GiocatoreNazionePosizione
Auger-AliassimeCanada10
PaulUSA43
Van de ZandschulpOlanda57
RinderknechFrancia58
NakashimaUSA62
MagerItalia63
GriekspoorOlanda65
Carballes BaenaSpagna71
AltmaierGermania98


Tommy Paul si regala a Stoccolma la prima vittoria in carriera e la celebra entrando tra i migliori 50 tennisti al mondo; prima volta in top 100 per Daniel Altmaier, grazie alla finale disputata (e persa) al Challenger di Knoxville.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement