Australian Open wild card play-off: Tomic rifiuta l'invito, ma c'è sua sorella

Flash

Australian Open wild card play-off: Tomic rifiuta l’invito, ma c’è sua sorella

Sempre più cupo il rapporto tra la Federazione Australiana e Bernard Tomic. Rifiutato l’invito ai Play-off per la wild card diretta, tenterà con decisione la via delle qualificazioni

Pubblicato

il

 
 

Dall’11 al 17 Dicembre in Australia si giocheranno i ‘Play-offs’, consueto torneo pre-Slam riservato a giocatori australiani che assegnerà una delle wild card rimaste per il tabellone principale del torneo. A far notizia non poteva essere che lui, Bernard Tomic, che non potendosi aspettare un invito della federazione australiana ha deciso di non prendere parte nemmeno ai Play-offs, per disputare regolarmente le qualificazioni. La sua classifica – n.142 ATP – non gli consente infatti l’accesso diretto al main draw di uno Slam.

Una decisione oggettivamente poco condivisibile, soprattutto alla luce del fatto che Bernard sarebbe stato il primo favorito del seeding, e quindi con ampi margini di successo rispetto agli altri partecipanti. Invece il tennista nato a Stoccarda ha deciso di non volersi avvalere neanche di questo “vantaggio”, preferendo al contrario la via delle qualificazioni, sicuramente più improba rispetto alla corsia preferenziale rappresentata dai Play-offs. Tomic tenterà la strada delle quali anche nel torneo di Brisbane, prima di dedicarsi a Melbourne.

Data quindi per certa l’assenza di Bernie, il primo favorito del seeding sarà il ventenne Akira Santillan, n.145 del mondo e vincitore quest’anno del suo primo titolo Challenger a Winnetka. Subito dietro Alex Bolt, Alex De Minaur, John Smith e Sam Groth, che proprio a Melbourne chiuderebbe eventualmente la sua carriera. La formula del torneo sarà un mini-Australian Open che parte degli ottavi di finale: le otto teste di serie non possono sfidarsi all’esordio e partite al meglio dei cinque set per dare ai partecipanti il maggior feeling possibile con le tempistiche di gioco dello Slam al via tra un mese. Per chi ci andrà, ovviamente.

 

La lista completa dei partecipanti:

  1. A. Santillan (tds)
  2. A. Bolt (tds)
  3. A. de Minaur (tds)
  4. J. Simth (tds)
  5. S. Groth (tds) 
  6. D. Kelly (tds)
  7. O. Jasika (tds) 
  8. A. Whittington (tds)
  9. M. Banes
  10. B. Mousley
  11. M. Polmans
  12. J. Kubler
  13. [WC] C. O’Connell
  14. [WC] A. Harris
  15. [WC] L. Saville
  16. [WC] B. Ellis

IL TORNEO FEMMINILE

La competizione tutta australiana per le wild card del tabellone principale si declina tanto al maschile quanto al femminile. Con analoga formula – 16 partecipanti, 4 delle quali con wild card – il torneo femminile comincerà un giorno dopo quello maschile, il 12 dicembre. Tra le giocatrici che si contenderanno la wild card c’è Sara Tomic, sorella del bizzoso Bernard che come detto ha rifiutato di partecipare ai play-off maschili. Almeno un rappresentate della famiglia Tomic, in sostanza, sarà sui campi di Melbourne Park in questo dicembre australiano.

  1. Ar. Rodionova (tds)
  2. D. Aiava (tds)*
  3. J. Fourlis (tds)*
  4. T. Patterson (tds)
  5. K. Birrell (tds)
  6. N. Bains (tds)
  7. Z. Hives (tds)
  8. An. Rodionova (tds)
  9. O. Tjandramulia
  10. A. Sharma
  11. S. Tomic
  12. A. Bai
  13. [WC] M. Haet
  14. [WC] B. Woolcock
  15. [WC] A. Bozovic*
  16. [WC] finalista dell’u18 Australian Championships

Nella logica di assegnazione degli inviti, l’Australian Open femminile contempla una piccola differenza rispetto al maschile: c’è una wild card “libera” in meno a disposizione di Tennis Australia, poiché oltre al vincitore di questi playoff si guadagna l’accesso diretto al main draw anche chi vince gli under 18 Australian Championships“. La migliore under 18 di questo contest vola a Melbourne, la finalista si guadagna una seconda chance grazie a una wild card per i playoff. 

Domani si disputeranno le semifinali e ci sono in gioco ben tre giocatrici già presenti nell’entry list dei playoff: Aiava, Fourlis e Bozovic. Certamente quindi si libererà un posto nel tabellone dei play-off – una tra Bozovic e Fourlis, già in entry list, si garantirà la wild card riservata alla finalista del contest under 18 – ma qualora dovesse raggiungere la finale anche Aiava i posti liberi sarebbero addirittura due. Per classifica le prime due candidate sono Nina Alibalic e Masa Jovanovic, ma potrebbe rientrare anche la sedicenne Amber Marshall, ultima delle quattro semifinaliste dell’under 18 Australian Championships.

Continua a leggere
Commenti

Flash

Tennis d’altri tempi: a Velletri il museo per gli amanti del vintage

Dal 26 al 29 maggio si apriranno le porte di un piccolo paradiso ad Actica-Sant’Eurasia Sporting Club: le informazioni

Pubblicato

il

Un tempo perla nel panorama dei siti ove si svolgevano memorabili partite di tennis, il circolo Lazio Junior Tennis Club è divenuto, negli anni, ostaggio della natura. La fitta vegetazione ha preso il posto del battuto, ed ha coperto tutto…ma davvero proprio tutto? No, c’è una cosa che la vegetazione non ha occultato: la memoria.

Ebbene, come nelle migliori fiabe, sono arrivati due principi, Stefano e Nicola che, cultori del tennis e figli di campioni degli anni Sessanta hanno prepotentemente riaffidato allo sport questo luogo, di cui ben ricordano l’unica bellezza fatta di panorami e tramonti incredibili.

Tennis Vintage non poteva sottrarsi alla bellezza e alla memoria ed ha voluto sposare la richiesta dello Sporting Club e per il weekend del 26-29 maggio allestirà un piccolo museo del tennis e un evento vintage che vedrà alternarsi diversi tornei in stile retrò: racchette di legno, abiti rigorosamente bianchi e palline di feltro bianche.

 

Il museo sarà allestito con la consueta e ricercata dovizia dallo storiografo e collezionista Salvatore Sodano e vedrà l’impiego di abiti dell’800 e del ‘900, libri sulla pallacorda (l’antico tennis) e saranno esposti rari oggetti del tennis d’altri tempi.

Questo evento sarà, altresì, l’occasione per la presentazione del libro sul primo circolo d’Italia “Il tennis a Bordighera dal 1878 a oggi” e la nascita della SIRT prima fabbrica di racchette italiana di Gisella Merello.

L’invito è aperto a tutti coloro che amano il tennis ma anche a tutte le persone che amano il bello e che sanno che la memoria non potrà mai essere coperta da alcuna vegetazione che non sia l’indifferenza.

Ed ecco allora che dal 26 al 29 maggio si apriranno le porte di un piccolo paradiso ad Actica – Sant’Eurasia Sporting Club che stavolta, davvero, non potrà attendere…

Continua a leggere

Flash

Roland Garros, Swiatek si toglie pressione: “Prima o poi perderò, ma questa stagione è già un successo”

La numero 1 punta al suo secondo Slam: “Da quando sono in vetta la gente mi tratta in modo diverso. Tenere a mente che questa striscia può finire è salutare”

Pubblicato

il

Iga Swiatek - Mutua Madrid Open 2022 (PHOTO- ANGEL MARTINEZ : MMO)

Guarda il video integrale sul sito Intesa Sanpaolo

Non ci sono dubbi da sciogliere, Iga Swiatek a poche ore dall’inizio del Roland Garros 2022 è la chiara favorita per la vittoria finale. La polacca arriva a Parigi come meglio non potrebbe: ha vinto gli ultimi 5 tornei che ha disputato, inanellando 28 vittorie consecutive. Inoltre ha già vinto sui campi del Bois de Boulogne nel 2020, quando però a dire il vero le condizioni climatiche e di conseguenza di gioco erano ben diverse da quelle che i giocatori troveranno da domenica 22 maggio in poi. La gestione della pressione sarà più che mai il fattore decisivo per la numero 1 mondiale, un aspetto che l’ha tradita nella scorsa edizione quando difendeva il titolo. Iga ha parlato così ai giornalisti nella consueta conferenza pre-torneo.

D: È chiaro che il gioco è dove vuoi che sia, ma è una sfida mentale per te adattarsi a questa nuova situazione? Se sì, come ti stai preparando?

Swiatek: “Beh, finora è andato tutto bene, ma in realtà non ho giocato un Grande Slam da quando è iniziata la striscia di successi. Quindi immagino che vedremo se tutto quello che ho fatto finora è abbastanza. Ma ho dei pensieri davvero positivi. Onestamente, è capitato un paio di volte in questi tornei di essere già stressata, sono stata in grado di lavorare su questo e fare un ottimo lavoro semplicemente concentrandomi sul tennis. Quindi spero di poter continuare a farlo”.

 

D: Essere numero 1 sembra essere adatto a te. Non sembri sentire troppa pressione, almeno per tutti noi che ti guardiamo. Avevi pensato molto a come sarebbe stato essere numero 1 mondiale prima di arrivare in cima e ora è come ti aspettavi?

Swiatek: “Non ci stavo pensando, ma è una buona domanda. Di solito quando scalavo la classifica non sapevo nemmeno dove fossi, onestamente. Stavo solo andando avanti, e non mi importava davvero se fossi numero 50 o 100. Era sicuramente importante quando partecipavo ai tornei, ma per me era solo un numero, quindi non mi importava. In questo momento mi sento come se grazie alla mia nuova classifica, le persone intorno a me mi trattassero in modo un po’ diverso. Così il mondo è cambiato, di sicuro (sorride). Mi sento comunque come se stessi rimanendo me stessa, come giocatrice e persona. Ma ritengo che ci sia ancora da migliorare”.

D: Hai pianificato qualche trucco per tenere la mente libera nei day off durante questo torneo, fino al tuo primo turno e si spera dopo, avete alcune attività da fare solo per non pensare alle partite?

Swiatek: “In realtà, quest’anno mi sembra più facile non pensare alle partite, perché ci sono anche molte cose che possiamo fare, come fare un giro turistico, anche fare una passeggiata. L’anno scorso con la bolla è stato piuttosto difficile, ed è stato normale che tutti stessero solo pensando al tennis perché era l’unica cosa da fare alla fine. Sto leggendo molto, come al solito, quindi niente di speciale. Guardo serie TV. Oggi, per esempio, sarà il mio giorno libero, quindi di sicuro andrò a fare un giro se il tempo migliorerà. Quando ho avuto i miei giorni di allenamento, speravo che piovesse, quindi avrò più giorni liberi, ma piove quando ho il giorno libero, quindi come al solito (sorride)”.

D: Cosa stai leggendo ora? In secondo luogo, come potresti definiresti un successo in questo torneo?

Swiatek: “Sto leggendo “21 Lessons for the 21st Century”, ho la tua approvazione? (sorride). È difficile rispondere alla seconda, perché non ho obiettivi come ad esempio raggiungere la semifinale o una finale. Vedrò partita dopo partita. Sono consapevole che questa striscia potrebbe finire presto, quindi non voglio avere il cuore spezzato quando succederà. Penso che esserne consapevoli sia abbastanza salutare. Ho già così tanti punti e sono abbastanza contenta degli ultimi tornei, a tal punto che penso questa stagione sia già un successo per me (sorride)”.

Il tabellone femminile del Roland Garros 2022

Continua a leggere

Flash

Roland Garros, il programma di domenica 22 maggio: solo Fognini in campo tra gli azzurri

La prima domenica dell’Open di Francia vedrà protagonista Carlos Alcaraz, Ons Jabeur, Alexander Zverev e tanti altri: ecco l’order of play

Pubblicato

il

Fabio Fognini - Montecarlo 2022 (Foto Roberto Dell'Olivo)

Guarda il video integrale sul sito Intesa Sanpaolo

Il Roland Garros ha da poco comunicato l’ordine di gioco del Day 1 dell’edizione 2022, la numero 121. Domenica 22 maggio il programma sul Court Philippe Chatrier sarà aperto alle 11 italiane da Ons Jabeur contro Magda Linette. Seguiranno Auger-Aliassime-Varillas, Burel-Sakkari, Londero-Alcaraz. Sul Court Suzanne Leglen, via alle 11 con Stephens-Niemeier, poi Isner-Halys, Zverev-Ofner e Mladenovic-Fernandez.

L’unico italiano a scendere in campo nel Day 1 sarà Fabio Fognini, che scende in campo per il suo 14° Roland Garros nel terzo match sul Court Simonne Mathieu, il terzo per ordine di importanza, contro l’australiano Alexei Popyrin.

Ecco l’ordine di gioco di domenica 22 maggio.

 

Il tabellone maschile del Roland Garros 2022

Il tabellone femminile del Roland Garros 2022

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement