Australian Open, day 13: il racconto di Halep-Wozniacki

Risultati, dichiarazioni e aggiornamenti di ogni genere, minuto per minuto. Segui la nostra diretta del day 13 da Melbourne Park

Australian Open, day 13: il racconto di Halep-Wozniacki
Caroline Wozniacki e Simona Halep - Australian Open 2018 @RDO foto)

Molto più di una partita. La numero uno contro la numero due del mondo. Entrambe miracolate: Wozniacki si è salvata sotto 5-1 40-15 contro Fett al secondo turno. Halep ha annullato in tutto cinque matchpoint, di cui due nell’epica semifinale contro Kerber. In palio non solo il primo Slam in carriera: chi vince sarà numero uno WTA.

È successo nel Day 12: 

 

È già successo nel Day 13:

Caroline Wozniacki è la campionessa dell’Australian Open 2018: rivivete il nostro racconto LIVE


12:36 – Bell’abbraccio delle due alla fine della battaglia


12:30 – Questa la canzone scelta da Channel 7 Australia per gli highlights prima della presentazione del trofeo


12:28 – Con questa vittoria Caroline Wozniacki riconquista la vetta della classifica WTA. E le note della più famosa canzone di Neil Diamond (cui è stato recentemente diagnosticato il morbo di Parkinson) possono risuonare!


12:24 – Caro Slam!!! Con sei errori gratuiti negli ultimi 10 punti, Halep consegna la vittoria a Wozniacki, che ha comunque conquistato il match point con uno scambio clamoroso.


12:19 – Tre errori gratuiti di Halep che sembra aver accusato il colpo. Si va “ai vantaggi”: 5-4 Wozniacki che ora è ad un game dalla sua prima vittoria Slam


12:15 – Sesto break in otto game: 4-4.


12:04 – Il diritto di Wozniacki trema, il suo servizio non punge più. terzo game consecutivo di Halep che ora è avanti di un break: 4-3


11:59 – Halep tiene il servizio, prendendo tre righe nell’ultimo punto, e sembra avere l’inerzia dalla sua parte. Wozniacki ha detto qualcosa all’arbitro: potrebbe avere chiesto il fisioterapista per il ginocchio sinistro.


11:53 – Quarto break consecutivo. Stanchezza e nervi si fanno sentire. 3-2 Wozniacki


11:50 – Tanta fatica per nulla: tre gratuiti di Halep ed il break è restituito. 3-1 Wozniacki


11:46 – Dopo un game da 12 minuti e 18 punti, Wozniacki restituisce il break con un doppio fallo sulla sesta palla break. Wozniacki ha avuto due palle per il 3-0 ma sono state cancellate da due vincenti di Halep.


11:34 – Wozniacki strappa il servizio ad Halep alla prima palla break: 2-0 nel set decisivo


11:23 – Si riparte. Tutto in un set.


11:13 – Halep conquista il secondo set al terzo set point dopo aver annullato tre palle del controbreak (una delle quali con una seconda che ha preso un centimetro di riga). Un’ora e 38 minuti e si arriva ad un set pari.

La “heat policy” prevede una pausa di 10 minuti tra il secondo ed il terzo set. Sicuramente Halep è la giocatrice che sembrava più affaticata e quindi avrà opportunità di recuperare energie.


11:06 – Halep, che sembrava in difficoltà, avanza sul 5-3 con un break e serve per il secondo set, mentre la temperatura scende per la prima volta sotto i 30 gradi. Wozniacki molto contrariata.


10:54 – Halep chiede l’intervento del fisioterapista: viene provata la pressione e le viene messo il collare con il ghiaccio attorno al collo. Halep 3-2 senza break.


10:44 – Halep annulla 4 palle break sull’1-1 del secondo set e tiene il servizio dopo un game da 18 punti e 11 minuti


10:25 – In 50 minuti Caroline Wozniacki si aggiudica il primo set per 7-6 (2). Non aveva mai vinto un set nelle tre precedenti finali Slam giocate.

Secondo la ESPN, la giocatrice che ha vinto il primo set ha vinto 42 delle ultime 45 finali del Grande Slam. Ultimo esempio di rimonta: Roland Garros 2017, quando Halep aveva vinto il primo set.


10:21 – Due falli di piede chiamati a Wozniacki sui suoi due primi servizi nel tie-break, ma è avanti 4-2


10:17 – Si arriva al tie-break nel primo set. Non era mai successo nei precedenti tra queste due.


10:07 – Caroline si fa distrarre da qualcuno nel pubblico che urla qualcosa nel silenzio, va sotto 0-40 e poi perde la battuta a “30”. Sempre in vantaggio 5-4 ma ora siamo pari in quanto a break.

Nessuna delle due è mai stata famosa per il killer instinct: potrebbe essere la chiave della partita


10:04 – Wozniacki server per il set sul 5-3 dopo 30 minuti di gioco, mentre Channel 7 Australia ha scelto come tema musicale per la presentazione della finale maschile “Thriller” di Michael Jackson. Sarà davvero un thriller?


09:55 – 4-2 Wozniacki, un punto conquistato dalla giocatrice alla risposta negli ultimi tre giochi: chi serve comanda le operazioni


09:47 – Wozniacki esce magnificamente dai blocchi e domina gli scambi al centro.

Giornata calda e umida a Melbourne, la “heat policy” è stata attivata, cosa piuttosto rara per un match serale: ci sarà una pausa tra secondo e terzo set se dovesse essere necessario


09:23 – Prima dell’inizio della finale, sulla Rod Laver Arena, una stupenda presentazione (come sempre a tetto chiuso) con la cantante Natalie O’Donnel (protagonista della versione australiana del musical “Mamma Mia!”) che ha cantato l’iconica canzone degli Abba “The Winner Takes It All” ed l’inno nazionale australiano. Subito dopo la presentazione del trofeo.

https://twitter.com/AustralianOpen/status/957166802408153089


09:10 – Ora figuriamoci se vogliamo dirvi “noi ve l’avevamo detto”. Ma qualcuno ci aveva visto lungo, ecco.


08:55 – Mentre ci avviciniamo alla finale, buttate un occhio sui titoli dei giornali australiani.


08:45 – Il nostro esperto meteorologo Baldissera sentenzia: “Stabile afoso oggi”.


08:30 – I nostri inviati commentano il Day 12

CATEGORIE
TAG
Condividi