Annunciate le wild card di Indian Wells. C’è anche Vinci, ma nelle quali

Ecco le 13 wild card per il combined di Indian Wells: Bouchard trova un invito. Per Roberta Vinci c'è un posto nelle qualificazioni

Annunciate le wild card di Indian Wells. C’è anche Vinci, ma nelle quali

Finito il cammino degli statunitensi nella Oracle Challenger Seriesil mini-circuito che assegnava due wild card sia tra gli uomini che tra le donne, sono stati diramati gli inviti per i tabelloni di qualificazioni e per quelli principali del torneo combined di Indian Wells, con una piacevole sorpresa per i colori azzurri.

LE WILD CARD FEMMINILI

 

Main draw

  • Azarenka
  • Bouchard
  • Liu
  • Dolehide
  • Day
  • Zhuk
  • Collins (Oracle Challenger Series)
  • Anisimova (Oracle Challenger Series)

Qualificazioni

  • Vinci
  • Lisicki
  • Chirico
  • Kiick
  • Li
  • Kratzer

Tra le donne dovrebbe finalmente esserci il gradito ritorno di Vika Azarenka, dopo le mille peripezie dovute alla battaglia legale per la custodia del figlio Leo, che si trascina oramai da quasi un anno. Vika, che ha avuto Leo a dicembre 2016 da Billy McKeague, è costretta da una sentenza del tribunale federale di Los Angeles a tenere il figlio in California, pena la perdita dell’affidamento. Indian Wells, per ora, resta quindi l’unico torneo che le sia permesso giocare. La bielorussa si sta regolarmente allenando con il nuovo coach Slava Konikov.

Tra le altre wild card c’è Genie Bouchard che, dopo aver raggiunto un accordo con la USTA per porre fine al calvario giudiziario che la accompagnava da 28 mesi in seguito alla caduta e conseguente commozione celebrale negli spogliatoi dello US Open nel 2015, si prende anche lo sfizio di ricevere un invito per accedere direttamente al tabellone principale. Tra le non-americane, anche Sofya Zhuk, giovane russa del ’99, campionessa di Wimbledon junior nel 2015 e finalista nel primo torneo della Oracle Challenger Series. Le altre cinque wild card rimaste vanno tutte a giocatrici di casa: Claire Liu, Caroline Dolehide, Kayla Day, Danielle Collins e Amanda Anisimova, le ultime due per i risultati conseguiti nella Challenger Series. Tutte le giocatrici invitate fanno parte del parterre dell’agenzia sportiva IMG.

Nelle qualificazioni, graditissimo invito per Robertina Vinci, arrivata ormai agli ultimi due mesi di carriera, e a Sabine Lisicki, che ha consumato tutte le possibilità di entrare con classifica protetta. Invitate anche Louisa Chirico, Allie Kiick, Ann Li e Ashley Kratzer.


LE WILD CARD MASCHILI

Main draw

  • Escobedo
  • De Minaur
  • Sandgren
  • Opelka (Oracle Challenger Series)
  • Klahn (Oracle Challenger Series)

Qualificazioni

  • Rubin
  • Giron
  • Song
  • Kokkinakis

Tra gli uomini sono solo cinque le wild card per il tabellone principale. Gli inviti sono andati a Ernesto Escobedo, giustiziere questa settimana di Jack Sock ad Acapulco; Alex De Minaur, il diciannovenne australiano finalista a Sydney a gennaio; Tennys Sandgren, quartofinalista agli ultimi Australian Open ma privo di classifica sufficiente al momento dell’uscita delle entry list; Bradley Klahn e Reilly Opelka, finalista e semifinalista nel primo torneo della Challenger Series. Quest’ultima era stata in realtà vinta da Taylor Fritz, entrato però in tabellone in questi ultimi grazie ai vari ritiri dei big. Nelle qualificazioni invito a Thanasi Kokkinakis, eliminato questa settimana da Feliciano Lopez ad Acapulco. Gli altri tre vanno a Noah Rubin, Marcos Giron e Evan Song.

Intanto la direzione del torneo ha annunciato che, in un tentativo di rendere più avvincenti e competitivi i tornei di doppio, ci sarà un premio da un milione di dollari per chi sarà in grado di vincere il titolo sia in singolo che in doppio. Vedremo nei prossimi giorni quanto il premio incentiverà i top ten, o in generale i potenziali vincitori, ad iscriversi al tabellone di doppio.


Le entry list di Indian Wells: la situazione aggiornata

CATEGORIE
TAG
Condividi