Roland Garros: Kvitova subito sotto pressione. Wozniacki sì, Azarenka no

Roland Garros

Roland Garros: Kvitova subito sotto pressione. Wozniacki sì, Azarenka no

PARIGI – Petra passa 7-5 al terzo contro Cepede Royg. Collins impegna Woz solo nel primo set. Azarenka cede a Siniakova, passa Osaka

Pubblicato

il

 

[PODCAST] Alla Conquista della Terra Ep 16 – Da perdente a fortunato a vincitore

Segui con noi la giornata LIVE

RISCHIO PETRA – Il Roland Garros è una maratona massacrante ed è importantissimo per chi possiede chances di vittoria risparmiare energie il più possibile nei turni preliminari. Petra Kvitova (8 WTA) conosce bene questa regola non scritta ma la paraguaiana Veronica Cepede Royg (86 WTA) non le ha concesso un morbido esordio, tenendola sul campo per più di due ore. Non una buona notizia per Petra, che, sorprese permettendo, potrebbe incontrare Sloane Stephens agli ottavi e Caroline Wozniacki nei quarti. Strada più libera per un’ipotetica semifinale, vista la sconfitta di Ostapenko ieri. Si gioca sotto un cielo indeciso e tribune semivuote, Cepede Royg è in partita fin dal primo scambio, gestisce bene i propri turni di battuta e non arretra mai sulle bombe dell’avversaria costringendola all’errore, spesso di dritto. Il primo set è deciso da un doppio fallo della ceca che le costa il break all’ottavo giovo. Nel secondo non appena gli errori, e la verve della paraguaiana, diminuiscono Petra scappa via sul 4-0 e non si gira più. Decider senza paracadute, teso e combattuto all’ultimo respiro, Cepede cancella la botta del secondo set e riprende la sua ragnatela difensiva capitolando solo alle soglie del tie-break quando un rovescio baseball di Petra la manda sotto 15-40. L’errore seguente la condanna, ma è stata brava.

ORDINARIA AMMINISTRAZIONE – Esordio convincente per la n.2 del seeding Wozniacki, che si libera della promessa americana Collins in due set e continua la caccia al titolo del Roland Garros, dove non è mai andata oltre i quarti di finale. Dai blocchi parte meglio la statunitense, che si trova per ben due volte avanti di un break, ma subisce il ritorno di Caroline, che, seppur in difficoltà, non ha mai perso la calma ed ha continuato ad applicare il suo piano di gioco. Wozniacki sfrutta meglio il campo, usa gli angoli con il rovescio con continuità e costringe l’avversaria a prendere dei rischi per uscire dallo scambio prolungato. La campionessa degli Australian Open resiste all’esuberanza di Collins, che nel tie-break perde la misura dei suoi fondamentali ed è costretta a capitolare. Da quel momento la luce si spegne, Danielle infila errori a ripetizione, mentre “Caro” incassa quattro giochi consecutivi e praticamente il match si conclude. Poteva essere un test probante per valutare le possibilità di successo della danese in questo Slam, dove non ha quasi mai brillato, tuttavia è difficile dare un giudizio efficace perché Collins si è evaporata alla distanza. Tuttavia l’evoluzione tecnico-tattica dell’ex n.1 del mondo resta evidente sia dalla profondità del diritto, ma soprattutto nell’atteggiamento in campo. Ora non si limita solo alla fase difensiva, del resto è sempre “Wall-niacki”, ma è più aggressiva e prova a conquistarsi il punto con un vincente e non solo sperando nell’errore altrui. Collins avrà altre possibilità per dimostrare di poter essere stabilmente una delle prossime protagoniste del circuito, anche se deve migliorare sul piano tattico e sulla tenuta mentale.

GLI ALTRI INCONTRI – Il ritorno di Vika Azarenka in Europa, dopo mesi di confino obbligato in California per le lotte legali sulla custodia del piccolo Leo, continua ad essere al di sotto delle aspettative. Dopo le sconfitte al secondo turno a Madrid e al primo a Roma, arriva la battuta d’arresto prematura anche all’esordio a Parigi: Vika si arrende 7-5 7-5 alla ceca Siniakova, numero 57 WTA. Punteggio fotocopia, ma set dall’andamento opposto: nel parziale iniziale, l’unico break si consuma proprio al dodicesimo gioco, quando la bielorussa perde il servizio a zero. Nel secondo set, i break per arrivare al cinque pari sono invece sei, tre per parte. È sempre Azarenka ad andare avanti nel punteggio, senza riuscire però a concretizzare. Ancora, giunti al dodicesimo gioco, la bielorussa perde il servizio a zero, e lascia strada a Siniakova, che conquista la prima vittoria nel tabellone principale del Roland Garros. Avanzano invece, secondo pronostico, due delle giovani più chiacchierate del circuito WTA – poco a loro agio, a dir la verità, sulla terra battuta – Madison Keys, tredicesima testa di serie, che ha sconfitto la connazionale Vickery (76 WTA) con un doppio 6-3, e Naomi Osaka, ventunesima testa di seria, che si è liberata dell’americana Sofia Kenin (92 WTA) in due set, 6-2 7-5. Vittoria in carrozza per Carla Suarez Navarro (23), che lascia un solo gioco alla malcapitata Koniuh (104 WTA), e per Daria Kasatkina (14), che batte 6-4 6-1 Kaia Kanepi (51 WTA), cliente sempre pericolosissima su palcoscenici importanti. Unica altra sorpresa di giornata, oltre a quella parziale della sconfitta di Azarenka, è la vittoria di Mariana Duque-Marino (113 WTA) su Sevastova, ventesima testa di serie, in tre set: 4-6 6-1 6-3. Sarà lei a sfidare al secondo turno Camila Giorgi.

hanno collaborato Raffaello Esposito, Tommaso Voto e Lorenzo Dicandia

Risultati:

[Q] R. Peterson b. S.W. Hsieh 6-4 6-3
[WC] P. Parmentier b. [WC] C. Paquet 3-6 7-6(4) 6-2
[8] P. Kvitova b. V. Cepede Royg 3-6 6-1 7-5
K. Siniakova b. [PR] V. Azarenka 7-5 7-5
[Q] L. Arruabarrena b. T. Babos 7-6(5) 6-3
M. Sakkari b. [PR] M. Minella 7-6(5) 6-2
[21] N. Osaka b. S. Kenin 6-2 7-5
[23] C. Suarez Navarro b. A. Konjuh 6-0 6-1
[Q] C. Dolehide b. [Q] V. Golubic 6-4 6-4
C. Giorgi b. [Q] A. Min 6-3 6-2
[13] M. Keys b. S. Vickery 6-3 6-3
[Q] A. Dulgheru b. C. McHale 5-7 7-6(5) 6-3
[14] D. Kasatkina b. K. Kanepi 6-4 6-1
[31] M. Buzarnescu b. V. King 6-3 6-3
[Q] M. Duque-Marino b. [20] A. Sevastova 4-6 6-1 6-3
A. Petkovic b. [29] K. Mladenovic 7-6(10) 6-2
[Q] G. Garcia Perez b. [LL] D. Jakupovic 6-3 6-4
[2] C. Wozniacki b. D. Collins 7-6(2) 6-1
[15] C. Vandeweghe b. L. Siegemund 6-4 6-4
K. Flipkens b. T. Maria 7-6(1) 6-4
[19] M. Rybarikova b. L. Kumkhum 6-3 6-0
B. Bencic b. [Q] D. Chiesa 3-6 7-6(2) 7-5
H. Watson b. O. Dodin 6-3 6-0
D. Vekic b. K. Bondarenko 6-2 6-4
[6] Ka. Pliskova b. [Q] B. Krejcikova 7-6(6) 6-4
L. Tsurenko b. S. Voegele 4-6 6-2 6-2
L. Safarova b. [WC] J. Ponchet 6-4 6-1
B. Pera b. E. Vesnina 6-3 6-2
[16] E. Mertens vs V. Lepchenko 6-7(9) 7-6(4) 3-0 sospesa
[28] M. Sharapova vs R. Hogenkamp rinviata

Il tabellone completo

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
ATP4 settimane fa

Trattative Sky-FITP-Supertennis. A che punto è la negoziazione dei diritti-tv

Flash4 settimane fa

Diritti TV SKY e FITP: ecco lo scenario di questa aspra negoziazione infinita [VIDEO]

evidenza3 settimane fa

In Svizzera è polemica sulle On di Roger Federer. La risposta: “In Vietnam paghiamo oltre il minimo salariale”

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam: Sinner: “Fra uno Slam e una medaglia olimpica scelgo la seconda. Non vedo l’ora di conoscere i migliori atleti del mondo” [AUDIO]

evidenza3 settimane fa

Richard Krajicek: “Piatti mi disse di Sinner ‘diventerà un campione’”. Jannik al servizio è come Djokovic: la battuta è un extra, ma quando gli serve la mette dentro” [VIDEO INTERVISTA]

Flash3 settimane fa

Ubaldo da Rotterdam: “Sinner sulle orme di Camporese? Siamo qui apposta”

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam, il viaggio di Sinner continua: “Bisogna anche divertirsi. Io ho trovato le persone giuste al momento giusto” [AUDIO]

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam, Sinner: “Contento del numero 3 ma le cose più importanti sono altre” [AUDIO]

ATP2 settimane fa

Griekspoor, prima “vittima” delle 12 di fila di Jannik: “Per me Sinner è il più forte tennista del mondo” [AUDIO ESCLUSIVO]

Flash4 settimane fa

Mattarella: “Azzurri, in Coppa Davis ho visto un vero spirito di squadra” (Cocchi, Primavera) Campioni d’Italia (Guerrini) Sinner porta il tennis al Quirinale (Piccardi) Italdavis in festa, Sinner incoronato da Mattarella (Mei, Schito)

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement