Impressioni di Parigi: Cecchinato, psicosi sul Lenglen

Italiani

Impressioni di Parigi: Cecchinato, psicosi sul Lenglen

Piccoli ritratti in cui passano grandi cose. Quarta e ultima puntata di una rubrica aperiodica che fonde tennis e impressionismo

Pubblicato

il

 
 

Parigi. Seconda settimana. Il cielo sembra coperto da una bolla di sapone. La terra è sangue asciutto. Per l’Italia tennistica, tolto il 76, è il giorno più importate del mondo. La Serbia si gioca il futuro. Io spengo il cellulare, dico al capo che ho una malattia contagiosa e comincio a saltellare per la stanza, facendo fu, fu, come Rocky davanti ad Apollo Creed. Il mio gatto sembra un porcospino. Un giorno così non tornerà mai più. Guardo Cecchinato entrare in campo. Ha gli occhi spiritati. I capelli elettrificati. Suda spilli e sembra avere due scorpioni radioattivi nelle scarpe. Lo sguardo sembra quello di uno a cui hanno appena detto che nello stadio c’è il suo assassino. Djokovic ha la stessa tranquillità di Annamaria Franzoni durante processo di Cogne. Dispensa ampi sorrisi presidenziali a tutti e saluta una a una ogni telecamera, telefonino, microfono, giornalista, ragazzo dell’asciugamano, e asciugamano. I capelli sembrano una pallina da tennis e il volto un triangolo isoscele. È l’ultima persona che vorresti incontrare in ascensore. Grazie ad una UP montata sul computer da un mio amico hacker posso visualizzare sullo schermo i pensieri dei giocatori.

Questo è quanto:

Cecchinato (spogliatoio): spaccotutto-spaccotutto-spaccotutto-spaccotutto

 

Cecchinato (palleggio di riscaldamento): spaccotutto-spaccotutto-spaccotutto-spaccotutto

Cecchinato (primo set): spaccotutto-spaccotutto-spaccotutto-spaccotutto

Cecchinato (secondo set): spaccotutto-spaccotutto-spaccotutto-spaccotutto

Cecchinato (terzo set): respira-respira-respira-respira-respira-respira-

Cecchinato (quarto set): beeppp-beeeeppp-respira-respira-respira-beeepp-beeep-dai-deeep-dai-dai-beeep-beeep-beeep-beeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeep-stop

Marco Cecchinato – Roland Garros 2018 (foto via twitter, @rolandgarros)

Epilogo:

Cecchinato si sdraia sotto il cielo di Parigi come un aquilone capovolto. Nole si dimostra un gran signore. I miei occhi diventano fontane. Mio nonno prende la racchetta di legno e corre fuori in pantaloncini. Fognini, in qualche albergo, si trasforma in una statua di sale. Nole rientra nello spogliatoio, dritto come una bandiera. E lo distrugge. Di Maio urla “questo è il governo del cambiamento”. Binaghi chiede l’impeachment del Papa. A Scanagatta ricrescono i capelli. E mentre, da domani saremo tutti Cecchinato. “Just for one day”. Mia moglie entra in silenzio nella stanza e mi abbraccia forte. Crede sia morto un vecchio amico. Uno che non vedevo da quarant’anni.

Marco Cecchinato e Novak Djokovic – Roland Garros 2018 (foto via Twitter, @rolandgarros)

IMPRESSIONI DI PARIGI

Continua a leggere
Commenti

Flash

Roland Garros, doppio: bella vittoria di Vavassori e Sonego. Rischio forfait per Fognini

La coppia torinese Vavassori-Sonego avanza al secondo turno. Incognita oggi per Fognini al fianco di Bolelli

Pubblicato

il

Andrea Vavassori e Lorenzo Sonego - Roland Garros 2022 (foto Roberto Dell'Olivo)

Guarda il video integrale sul sito Intesa Sanpaolo

Da Parigi il nostro inviato

Ottimo esordio nel tabellone di doppio per la coppia azzurra e tutta torinese composta da Lorenzo Sonego e Andrea Vavassori: battuti in due tirati set i forti australiani Ebden-Purcell recenti finalisti degli Australian Open, battuti solo dall’altra coppia Aussie formata da Kyrgios e Kokkinakis. Match molto equilbrato, dopo un primo set chiuso con il break al dodicesimo gioco, nel secondo parziale, la coppia azzurra è riuscita a chiudere solo al settimo match point, dopo averne falliti due sul 5-4 e ben quattro consecutivi nel tiebreak sul 6-2, prima di chiudere 8-6 con un doppio fallo australiano. Al prossimo turno, attendono ora i vincenti della sfida tra Rune e Cabral e la coppia dei beniamini di casa Gasquet e Tsonga, eliminati entrambi in singolare.

L’altra coppia azzurra composta da Fabio Fognini e Simone Bolelli, in piena corsa per la qualificazione alla Atp Finals di Torino ( al momento sono quarti) dovrebbe fare oggi il proprio esordio contro Fucsovics/Tiafoe ma ci sono forti dubbi a causa dell’infortunio patito dal taggiasco nel match di secondo turno di singolare di ieri contro l’olandese Van de Zandschulp. Il risentimento al polpaccio destro accusato sul finire del secondo set, che lo ha poi costretto al ritiro nel terzo, dovrebbe essere valutato in queste ore ma Fabio ieri in conferenza stampa era parso molto pessimista al riguardo.

 

Esordio anche per Jasmine Paolini e Martina Trevisan nel tabellone di doppio femminile opposte alla coppia numero 10 del seeding composta dall’indiana Mirza e dalla ceca Hradecka, rispettivamente vincitrici di tre e due prove Slam in doppio, ma mai in coppia.

Continua a leggere

Flash

Italiani in campo oggi mercoledì 25 maggio: Fognini e Trevisan. A che ora e dove vederli

Sia Fabio Fognini che Martina Trevisan chiuderanno il programma, rispettivamente sul Campo 6 e sul Campo 13, contro Van De Zandschulp e Linette. Tre azzurri anche in doppio

Pubblicato

il

Fabio Fognini - Roland Garros 2022 (foto Roberto dell'Olivo)

Guarda il video integrale sul sito Intesa Sanpaolo

Day 4 in questa edizione del Roland Garros 2022, dopo un martedì che ha portato in dote un bilancio azzurro in perfetta parità, frutto di quattro vittorie e altrettante sconfitte. Un bottino dovuto ai successi di Sonego, Cecchinato, Sinner e Giorgi; e ai ko di Zeppieri, Musetti, Bronzetti e Paolini. Nella giornata di mercoledì 25 maggio, invece, inizia il secondo giro di gare, con i secondi turni della parte alta dei tabelloni – sia quello maschile che quello femminile. Per ciò che concerne i colori azzurri, ci saranno due nostri rappresentanti che proveranno a staccare il pass per i sedicesimi di finale: Fabio Fognini e Martina Trevisan. Entrambi scenderanno in campo nel pomeriggio parigino, a chiusura di programma. Infatti sia l’incontro del ligure, che il match con protagonista la 28enne fiorentina, saranno gli ultimi di giornata.

EDITORIALE DEL DIRETTORE

Il n. 51 del ranking Fognini, dopo un debutto in sicurezza con l’ex n. 2 juniores Popyrin e con le 35 candeline appena spente, affronterà la testa di serie numero 26 Botic Van De Zandschulp, in quella che sarà la quarta partita del Campo 6 (orientativamente per le 16:00). Mentre la mancina toscana, dopo il convincente esordio contro la britannica Dart , dovrà vedersela con la polacca Magda Linette (n. 52 WTA). La tennista di Poznan arriva a questo secondo turno nel migliore dei modi e con un carico di fiducia ed autostima grondante una solida consapevolezza nei propri mezzi, dopo lo scalpo Jabeur al debutto. La sfida, anche in questo caso, sarà la quarta a concludere il programma sul Campo 13, quindi all’incirca andrà in scena per le 16:30. Sia per l’ex n. 9 del mondo, che per la n. 59 delle classifiche, saranno degli scontri inediti.

 

Ma l’attesa per poter ammirare i nostri portabandiera, non sarà limitata solamente ai match di singolare, visto che avremo anche due giocatori ed una giocatrice italici impegnati nella specialità del doppio. Lucia Bronzetti, dopo la prematura uscita di scena per mano della campionessa dell’Open di Francia 2017 Jelena Ostapenko, farà coppia con la tedesca Julia Lohoff. Il primo turno per il duo italico-teutonico, sarà subito un test ostico: le tds n. 4 McNally e Zhang. Tra gli uomini, invece, spazio alla collaudata formazione piemontese e torinese doc; formata da Lorenzo Sonego e Andrea Vavassori. La coppia italiana – già vittoriosa lo scorso anno in quel di Cagliari, con il trionfo finale ai danni di un altro azzurro: Simone Bolelliesordiranno con la coppia finalista dell’ultimo Australian Open: Ebden/Purcell. L’accoppiata australiana, tds n. 14, rappresenta un bel ostacolo; ma sicuramente i nostri vorranno far bene e proseguire il loro percorso assieme. Questo perché un cammino in doppio che continua, darebbe ancora più energia a Lorenzo per il suo torneo in singolare, e invece sarebbe un viatico importante per Andrea per cercare di lenire le ferite causate dalla dolorosa eliminazione nel secondo turno di qualificazione da parte di Nino Serdarusic.

Gli incontri di Fognini e Trevisan sarà possibile seguirli su Eurosport 2, su Eurosport Player su Discovery + o attraverso TimVision.

Roland Garros, 2° turno: Fognini – [26] Van De Zandschulp, Campo 6, ore 16:00 circa, diretta Eurosport/ Eurosport Player

Roland Garros, 2° turno: Trevisan – Linette, Campo 13, ore 16:30 circa, diretta Eurosport/Eurosport Player

Il tabellone maschile del Roland Garros 2022

Il tabellone femminile del Roland Garros 2022

Continua a leggere

Flash

Roland Garros, Cecchinato: “È stata una vittoria di testa”

Soddisfatto della vittoria in rimonta, Marco Cecchinato racconta le difficoltà del rientro dopo l’infortunio: “Non è stato facile, la parola d’ordine è stata ed è sacrificio”

Pubblicato

il

Marco Cecchinato - Roland Garros 2022 (foto Roberto dell'Olivo)

Guarda il video integrale sul sito Intesa Sanpaolo

È un Marco Cecchinato visibilmente soddisfatto per la vittoria in rimonta al quinto su Andujar quello che si presenta in sala stampa dopo il match. Spiegando come sia riuscito nell’impresa. ”Una vittoria di testa, la forza per rimontare l’ho trovata nella testa. Peccato per i primi due set, dove in entrambi ero al comando nel punteggio. Ma sono contento perché nonostante le tante occasioni sprecate sono riuscite a vincere da due set sotto. E poi con un terraiolo come lui che non molla un punto, ci ha provato fino alla fine, cercando di cambiare qualcosa anche sul 5-0 nel quinto. Sono molto soddisfatto di questa vittoria.”

Gli viene ricordato che anche nel 2018, l’anno della semifinale, al primo turno aveva vinto rimontando due set. Il tennista palermitano sta al gioco: “Ora vado a dire a Max Sartori che l’ho fatto apposta di andare due set a zero sotto. Devo dire che sono arrivato qui con buone sensazioni. Ho ricominciato a giocare benino, ho battuto Thiem, che è in difficoltà ma devi sempre batterlo, e Cuevas. Non è stato facile dopo i tre mesi di stop, per me era il primo infortunio ed è stato difficile rientrare, non credevo così tanto. Ma con Max abbiamo deciso di intraprendere un percorso, anche cambiando un po’ i programmi di inizio anno.”

Il tabellone maschile del Roland Garros 2022

 

Gli chiediamo se ci sia una parola chiave con cui possa sintetizzare il percorso intrapreso con Sartori a cui ha accennato: “Beh, la parola più importante è sacrificio. Per me dopo l’infortunio l’importante è stato allenarmi e stare lì, in un momento in cui ho perso per undici volte di fila al primo turno. Ho giocato anche un po’ da infortunato per provare a sentire le emozioni, le sensazioni del match. Questa è stata una nostra scelta che non è stata facile, non è mai bello perdere al primo turno. Ma era necessario, era necessario questo sacrificio per ripartire e questa deve essere la parola chiave fino alla fine dell’anno”.

Chiudiamo con l’osservazione che sul campo non c’era solo la solita rappresentanza di tifosi italiani a sostenerlo, ma anche un rumoroso gruppo di tifosi locali: “Vero, mi porto dietro un po’ di fans parigini da tanti anni. Qui è sempre bello tornare, anche negli anni scorsi ho sempre avuto un tifo pazzesco e mi fa piacere, mi fa stare bene in campo.”

Il tabellone maschile del Roland Garros 2022

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement