Next Gen ATP Finals, day 1: Caruana chiude contro De Minaur

Flash

Next Gen ATP Finals, day 1: Caruana chiude contro De Minaur

Alla Fiera di Milano (Rho) scatta la seconda edizione del Masters under 21. Ad aprire il programma di martedì (ore 14) il favorito della vigilia Tsitsipas, opposto a Munar

Pubblicato

il

Tutto pronto a Milano per la seconda edizione delle Next Gen ATP Finals. A guidare il gruppetto dei migliori otto under 21 del circuito sarà Stefanos Tsitsipas, grande favorito della vigilia, mentre a rappresentare l’Italia sarà Liam Caruana, bravo a trionfare nel torneo di qualificazione giocato allo Sporting Milano 3 tra i migliori otto giovani azzurri, guadagnandosi l’ambita wild card. Al 20enne italo-americano spetterà il compito di chiudere il programma della prima giornata, che vedrà scendere in campo tutti gli otto protagonisti. La sessione diurna prenderà il via alle ore 14 con il match inedito tra il greco Tsitsipas e lo spagnolo Jaume Munar. A seguire sarà la volta di Andrey Rublev e Taylor Fritz, che ha vinto in due set l’unico precedente giocato quest’anno a Indian Wells. Frances Tiafoe e il polacco Hubert Hurkacz apriranno invece la sessione serale (ore 19.30). Lo statunitense ha vinto l’unica sfida giocata tra i due (Washington 2018). A seguire l’esordio di Liam Caruana, che sfiderà per la prima volta in carriera il secondo favorito del seeding, l’australiano Alex De Minaur.

Next Gen ATP Finals 2018 (foto via Twitter, @nextgenfinals)

Il programma completo di martedì 6 novembre

 

Ore 14: [1] S. Tsitsipas vs [7] J. Munar – Gruppo A
A seguire: [4] T. Fritz vs [5] A. Rublev – Gruppo B
Ore 19.30: [3] F. Tiafoe vs [6] H. Hurkacz – Gruppo A
A seguire: [2] A. de Minaur vs [8/WC] L. Caruana – Gruppo B

Continua a leggere
Commenti

Flash

Sharapova, la spalla non è ancora pronta, niente Stoccarda e Madrid

Più lungo il previsto il recupero dopo il piccolo intervento alla spalla. Il ritorno forse a Roma

Pubblicato

il

Maria Sharapova - US Open 2018 (foto via Twitter, @usopen)

Non è ancora arrivato per Maria Sharapova il momento di rientrare alle competizioni. Dopo il ritiro al secondo turno del torneo di San Pietroburgo in febbraio contro Daria Kasatkina e il forfait a Indian Wells e Miami per un piccolo intervento alla spalla, la russa ormai da tempo residente negli Stati Uniti ha fatto sapere che non potrà essere in campo né al Porsche Tennis Grand Prix di Stoccarda, ai nastri di partenza la prossima settimana, né al Mutua Madrid Open la settimana successiva.

Per tutti i miei meravigliosi tifosi in Germania che mi vengono a vedere a Stoccarda ogni anno, sono davvero dispiaciuta di che ormai non c’è più abbastanza tempo perché io sia pronta a giocare a Stoccarda – ha fatto sapere Sharapova in un comunicato ripreso dalla WTA – sto facendo buoni progressi ma non sono ancora in grado di essere competitiva al massimo livello”.

 

La russa ha giocato solamente tre tornei in questo 2019, raggiungendo i quarti di finale a Shenzhen, gli ottavi agli Australian Open e, come già ricordato, dovendo dare forfait al secondo turno a San Pietroburgo la prima settimana di febbraio. Il problema alla spalla che ha richiesto un piccolo intervento chirurgico è relativo al tendine già ricostruito che l’ha costretta diverse volte a modificare il movimento del servizio.

Le immagini diffuse da Sharapova attraverso i suoi account social la mostrano intenta a curare la preparazione fisica senza racchetta sotto il sole della California. Il suo prossimo impegno dovrebbero essere gli Internazionali BNL d’Italia in programma a Roma dal 6 al 19 maggio, per i quali si è iscritta nella entry-list, ma a questo punto sarà forse necessario attendere gli ultimi giorni prima del torneo per capire se davvero potremo vedere Maria al Foro Italico.

Continua a leggere

Flash

Montecarlo, il programma del day 6: comincia Sonego, chiude Fognini, in mezzo Djokovic e Nadal

Lajovic e Coric sulla strada dei due azzurri. Nole incontra un Medvedev in forma, Rafa trova Pella

Pubblicato

il

Sono rimasti in otto, qualcuno abbondantemente previsto, qualcun altro un po’ meno, ma tutti ben intenzionati a dare il massimo per un posto in semifinale. La notizia del giorno, anzi, del decennio, visto che non accadeva da Amburgo 2005 (Seppi e Volandri), è la presenza di due italiani nei quarti di un ATP 1000. Ad aprire il programma sul Court Rainier III alle 11, sarà la sfida inedita fra Lorenzo Sonego e Dusan Lajovic; proveniente dalle qualificazioni, il torinese si sta addentrando in una terra a lui finora sconosciuta ma dove pare tutt’altro che fuori posto, mentre il serbo è alla sua seconda apparizione nei quarti di un Masters dopo Madrid 2018 (perse da Anderson). Subito dopo, Daniil Medvedev sarà un buon test per verificare le condizioni di forma di Novak Djokovic; al contrario, sia per caratteristiche sia guardando i due precedenti, Guido Pella non dovrebbe impensierire Rafa Nadal. Chiude il programma Fabio Fognini, che vorremmo non si togliesse più i panni del giocatore che potrebbe essere, indossati dopo aver annullato la quinta palla del “quasi match” a Rublev. L’azzurro troverà Borna Coric, battuto a Umago quando il croato era ancora diciassettenne.

COURT RAINIER III – dalle 11
D. Lajovic vs [Q] L. Sonego
[1] N. Djokovic vs [10] D. Medvedev
G. Pella vs [2] R. Nadal
[9] B. Coric vs [13] F. Fognini

 


Continua a leggere

Flash

‘Città di Firenze’: derby Cobolli-Furlanetto per un posto ai quarti

Promette spettacolo la sfida tra i due azzurri. Nel femminile buona prove di Matilde Mariani e Federica Rossi

Pubblicato

il

Flavio Cobolli - 44esima edizione Torneo Giovanile 'Città di Firenze' (foto Camel)

Altra giornata di tennis ad alto livello quella trascorsa sui campi in terra rossa dell’edizione n. 44 del torneo internazionale giovanile “Città di Firenze – Trofeo Banca Intesa San Paolo” organizzato dal Club delle Cascine in collaborazione con Brandi Concessionaria Auto, Allianza Agenzia Firenze Centro, Istituto Ricerche Manfredi Fanfani, Prinz Beverage & Food, Pandolfini Casa d’Aste, Velox Pulizie, Australian e Babolat.

Tennis di buon livello dicevamo che promette di diventare puro spettacolo domani quando si contenderanno un quarto di finale il romano, figlio d’arte e calciatore mancato Flavio Cobolli e il toscano di massa Marco Furlanetto, uno dei giovani su cui gli addetti ai lavori puntano maggiormente. Flavio Cobolli, numero 3 del seeding, ha regolato con grande fatica (7-5 7-6) lo svizzero Gian Luca Tanner mentre più agevole è risultato il successo di Marco Furlanetto che, con il punteggio di 6-2 6-3, ha avuto la meglio sullo sloveno Filip Jeff Planinsek. Da notare che i due tennisti provenivano entrambi dal torneo di qualificazione. C’è stato anche il buon esordio del perugino Francesco Passaro, numero due del seeding, che non ha avuto nessuna difficoltà a superare (6-3 6-1) l’austriaco Benedikt Emesz.

 

Finalmente c’è un tennista americano che riesce a superare il primo turno. Si tratta del quotato William Grant, numero 7 del torneo, che ha estromesso (6-4 7-6) l’italiano Giorgio Tabacco, entrato in tabellone
con l’ausilio della wild card. Altra bella vittoria azzurra per merito di Pietro Marino che, in rimonta, dopo tre set (1-6 6-2 6-4) ha eliminato lo sloveno Matic Dimic. Tra tanta Italia c’è da annotare anche delle belle vittorie di atleti stranieri. Come quella del polacco Wojcieck Marek che dopo tre set (4-6 6-1 6-4) molto lottati ha avuto la meglio sul pisano Francesco Maestrelli. Il tedesco Oscar Weightman ha eliminato (6-1 7-5) l’azzurro Mattia Bernardi, altra wild card, mentre lo spagnolo Alex Martinez ha estromesso in tre set (6-2 6-7 6-2) l’italiano Leonardo Malgaroli.

Nel tabellone femminile sugli scudi la toscana di Arezzo Matilde Mariani che, con il punteggio di 6-3 6-4, ha avuto ragione della forte slovacca Nina Stankovska che aveva bene impressionato begli incontri relativi al tabellone di qualificazione. Bene le due favorite per la vittoria finale. La numero uno, Caijsa Wilda Henneman, svedese di Gotthenburg, ha avuto facilmente ragione (6-3 6-1) della toscana Beatrice Ricci mentre la sua principale antagonista, la slovacca Romana Cisovska con identico punteggio (6-3 6-1) regolava la pistoiese Valentina Gaggini, entrata in
torneo grazie ad un fortunato lucky loser. Bella partita quella disputata dalla lombarda Federica Rossi contro la qualificata slovema Maja Makoric. 6-2 6-3 il punteggio a favore dell’italiana che è la favorita numero 5 del torneo. La spagnola Carlota Martinez Cirez, numero 8, ha avuto ragione (6-3 6-2) dell’italiana Federica Trevisan mentre la bravissima slovena Ziva Falkner ha estromesso dal torneo la favorita numero 6, la francese Giada Morlet.

Due gli incontri da suggerire per la giornata di oggi, 19 aprile (inizio alle ore 9.30, ingresso libero). Entrambi vedono scendere in campo tenniste azzurre che risultano molto accreditate. La giovanissima bergamasca Lisa Pigato opposta a Federica Rossi e la perugina Matilde Paoletti che se la dovrà vedere con la seconda favorita, la slovacca Romana Cisovska. C’è da dire, comunque, che c’è spettacolo in ogni dove del tabellone, sia esso maschile quanto femminile. È un invito a non mancare di venire al Circolo del Tennis. D’altronde gli assenti hanno sempre torto.

Ufficio stampa 44esima edizione Torneo Giovanile “Città di Firenze”

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement