Monfils in grande spolvero: gli highlights del dominio contro Kohlschreiber

Video

Monfils in grande spolvero: gli highlights del dominio contro Kohlschreiber

Prova impeccabile del francese, che archivia la pratica in meno di un’ora. Avrà Thiem nei quarti, ma sin dove può spingersi?

Pubblicato

il

Gael Monfils - Indian Wells 2019 (foto via Twitter, @BNPPARIBASOPEN)

Non si direbbe eresia nell’affermare che Gael Monfils è tra i giocatori più in forma del circuito da un mese a questa parte. Il campione di Rotterdam dopo aver superato 6-0 6-3 Ramos Vinolas al terzo turno ha replicato il bagel contro Philipp Koshlchreiber, che è stato spazzato via in appena 57 minuti racimolando un gioco in meno dello spagnolo. Eppure il tedesco ventiquattro ore prima aveva eliminato dal torneo Novak Djokovic in due set, sarebbe stato folle pensare che avrebbe vinto solamente due giochi nel turno successivo.

La partita pressoché impeccabile di Gael ha lasciato tutti sbalorditi, non solo per la solita varietà di vincenti e colpi spettacolari, ma anche per la capacità di tenere così bene il campo contro i colpi carichi del suo avversario, che tanto male avevano fatto al numero uno del mondo. Probabilmente le diverse condizioni della sessione serale hanno penalizzato troppo Kohli e dall’altro lato hanno aiutato il gioco di Monfils. Ora, se nella parte bassa del tabellone saranno -salvo grandi sorprese- Federer e Nadal a giocarsi un posto nella finale del Masters 1000 di Indian Wells, c’è molta in incertezza nell’altro lato del draw, motivo per cui il francese -visto il suo momento di forma- potrebbe piazzare il colpaccio e arrivare a giocarsi l’ultimo atto. Nei quarti di finale sfiderà questa notte Dominic Thiem (t.d.s. 7), che come lui è in amore con una collega del circuito WTA.

 

Continua a leggere
Commenti

Flash

Miomir Kecmanovic reporter per un giorno

Il next gen serbo si diverte a intervistare le stelle del circuito con domande simpatiche e decisamente poco legate al tennis

Pubblicato

il

Nella pancia dell’Hard Rock Stadium, Miomir Kecmanovic si è improvvisato reporter per un giorno, intervistando molte stelle del circuito ATP. Il giovane serbo si è sbizzarrito con le domande, chiedendo ad esempio a Roger Federer quale dei suoi quattro figli fosse il suo preferito o quale fosse l’anime (cartone animato giapponese, ndr) preferito di Kei Nishikori. Sempre al giapponese, dato lo status di superstar di cui gode in patria, ha poi chiesto se fosse in grado di comprare l’intera isola. “Non ancora. Mi serviranno ancora un paio d’anni.”

Kecmanovic si è poi rivolto al connazionale Novak Djokovic, cercando di ottenere in regalo qualche trofeo Slam. “Certo, tanto ne ho un sacco“, è stata la risposta divertita di Nole. Con Thiem invece il giovane Miomir si è lamentato di non essere stato menzionato durante il discorso di premiazione ad Indian Wells, visto che si sono allenati insieme in off season e dunque molto merito della vittoria in California è anche suo. Prontissima la replica dell’austriaco: “Beh io ci sono rimasto male che non mi hai ringraziato in conferenza stampa quando sei entrato in top 100!

 

Continua a leggere

Flash

Nole e Andy in doppio insieme a Miami, sette anni fa [VIDEO]

Djokovic e Murray dalla stessa parte del campo vuol dire una sola cosa: difese pazzesche. Ma a volte può non bastare

Pubblicato

il

Continua a leggere

Flash

Verso il Miami Open: cinque grandi colpi dal recente passato

Dimitrov e Kyrgios in mezzo ai big 3 (Djokovic, Nadal e Federer). Di chi è il punto più bello?

Pubblicato

il

Tutto pronto a Miami per l’inizio del secondo Masters 1000 della stagione. Sarà un mercoledì ricco di incontri, dopo la pioggia incessante di ieri che ha costretto gli organizzatori a cancellare integralmente la giornata di gioco. Ben 54 partite in programma, tra qualificazioni e primi turni maschili e femminili. Per ingannare l’attesa, il canale You Tube dell’ATP ha pubblicato un video che raccoglie cinque tra i migliori colpi nella storia del torneo.

Al quinto posto troviamo un recupero di Novak Djokovic nella finale del 2011 vinta contro Rafa Nadal, mentre al quarto si piazza una volée in allungo di Grigor Dimitrov (terzo turno del 2016 contro Andy Murray). Sul gradino più basso del podio ecco Nick Kyrgios, che ‘passa’ Sascha Zverev con un colpo tra le gambe (quarti di finale del 2017). Medaglia d’argento per Roger Federer e l’incredibile palla corta giocata contro un attonito Tomas Berdych, sempre nei quarti di finale del 2017. Per trovare il colpo più bello, almeno secondo l’ATP (voi che dite?) bisogna tornare al 2012, terzo turno Nadal-Stepanek: al primo posto di questa speciale classifica si piazza il ‘banana-shot’, marchio di fabbrica di casa Nadal.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement