Monfils in grande spolvero: gli highlights del dominio contro Kohlschreiber

Video

Monfils in grande spolvero: gli highlights del dominio contro Kohlschreiber

Prova impeccabile del francese, che archivia la pratica in meno di un’ora. Avrà Thiem nei quarti, ma sin dove può spingersi?

Pubblicato

il

Gael Monfils - Indian Wells 2019 (foto via Twitter, @BNPPARIBASOPEN)

Non si direbbe eresia nell’affermare che Gael Monfils è tra i giocatori più in forma del circuito da un mese a questa parte. Il campione di Rotterdam dopo aver superato 6-0 6-3 Ramos Vinolas al terzo turno ha replicato il bagel contro Philipp Koshlchreiber, che è stato spazzato via in appena 57 minuti racimolando un gioco in meno dello spagnolo. Eppure il tedesco ventiquattro ore prima aveva eliminato dal torneo Novak Djokovic in due set, sarebbe stato folle pensare che avrebbe vinto solamente due giochi nel turno successivo.

La partita pressoché impeccabile di Gael ha lasciato tutti sbalorditi, non solo per la solita varietà di vincenti e colpi spettacolari, ma anche per la capacità di tenere così bene il campo contro i colpi carichi del suo avversario, che tanto male avevano fatto al numero uno del mondo. Probabilmente le diverse condizioni della sessione serale hanno penalizzato troppo Kohli e dall’altro lato hanno aiutato il gioco di Monfils. Ora, se nella parte bassa del tabellone saranno -salvo grandi sorprese- Federer e Nadal a giocarsi un posto nella finale del Masters 1000 di Indian Wells, c’è molta in incertezza nell’altro lato del draw, motivo per cui il francese -visto il suo momento di forma- potrebbe piazzare il colpaccio e arrivare a giocarsi l’ultimo atto. Nei quarti di finale sfiderà questa notte Dominic Thiem (t.d.s. 7), che come lui è in amore con una collega del circuito WTA.

Continua a leggere
Commenti

Flash

Il serve and volley secondo Nick Kyrgios

VIDEO – L’australiano dà ancora spettacolo contro Sonego con una volée fantascientifica

Pubblicato

il

Che Nick Kyrgios sia sinonimo di spettacolo lo si era capito già da tempo. Ogni volta che scende in campo ci si aspetta un turbinio di dritti laser, servizi imprendibili, tweener, chop fintati e chi più ne ha più ne metta. Nel suo match d’esordio contro il nostro Lorenzo Sonego, vinto col punteggio di 7-5 6-4, l’australiano si è però messo in mostra con un colpo più classico, il serve and volley. Ovviamente non poteva farlo in maniera convenzionale.

Continua a leggere

Flash

Scambio pazzesco fra Fognini e Nadal: punto del torneo?

Punto da mettere in cornice nel match di quarti di finale in Canada: lob, veronica, tweener…

Pubblicato

il

Il ligure è stato sì battuto dal Toro di Manacor, ma come (quasi) sempre ha creato più di un grattacapo a Rafa con l’anticipo di rovescio lungolinea, e fornito copioso materiale da highlights.

Su tutti, questo punto che l’ha portato a una palla del contro-break sotto 3-1 nel secondo set (non concretizzata) è la sintesi di due modi di vedere il tennis e il mondo opposti ma tangenziali: Fognini offre tutto il campionario, dritto in contro balzo, palla corta fintata seguita da un lob euclideo, veronica e altra palla corta in esitazione a chiudere, ma anche un gran recupero di rovescio; Nadal porta in dote il peso di palla, la crescente verticalità di quest’ultima parte di carriera, la copertura di campo di sempre, e l’occasionale sgorgata di sensibilità del tweener. Non c’è che dire, incredibili entrambi.

Ecco il punto, con tanto di “sbroccata” del telecronista di Tennis TV:

 

Continua a leggere

Flash

Murray e Cincinnati, dove tutto è cominciato

Il campione scozzese fa il suo ritorno in singolare nel torneo in cui 11 anni fa vinse il suo primo Masters 1000, battendo Djokovic in finale. Siete carichi anche voi?

Pubblicato

il

IL SORTEGGIO DEL TABELLONE DI CINCINNATI

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement