Torna in campo la Davis: 22 squadre a caccia di un posto nelle qualificazioni del 2020

Flash

Torna in campo la Davis: 22 squadre a caccia di un posto nelle qualificazioni del 2020

Il prossimo weekend si giocheranno 11 sfide del World Group I e 8 del World Group II. Dominic Thiem guida l’Austria in trasferta contro la Finlandia, il Portogallo di Joao Sousa va in Bielorussia

Pubblicato

il

In attesa della fase finale della nuovissima Davis Cup targata Kosmos (che si giocherà a Madrid dal 18 al 24 novembre), la prossima settimana si disputeranno 19 tie, 11 nel World Group I e 8 nel World Group II, suddivisi in tre zone: Europa/Africa, Asia/Oceania, America. Il format sarà quello dei quattro singolari più un doppio da disputarsi nell’arco di due giorni, con le vincenti delle sfide del Gruppo I che si guadagneranno l’accesso ai match di qualificazione in vista delle Finali del 2020, che si giocheranno a marzo.

I tie del Gruppo I saranno 11 e non 12 a causa della cancellazione per motivi di sicurezza della sfida di Islamabad tra Pakistan e India, rinviata al mese di novembre. I tie del Gruppo II saranno 8 invece di 12 perché quattro sfide si sono già giocate ad aprile. Questo l’esito dei tie in questione: El Salvador-Perù 2-3, Thailandia-Filippine 3-1, Romania-Zimbabwe 4-1, Marocco-Lituania 2-3. Di seguito tutte le sfide del weekend e i convocati del World Group I.

EUROPA/AFRICA WORLD GROUP I


BOSNIA ED ERZEGOVINA vs [1] REPUBBLICA CECA
Arena Zenica, Zenica, BIH (hard – indoor)

Bosnia ed Erzegovina
Mirza Basic
Tomislav Brkic
Nerman Fatic
Darko Bojanovic
Capitano: Tomislav Brkic

Repubblica Ceca
Jiri Vesely
Tomas Machac
Jonas Forejtek
Jiri Lehecka
Dalibor Svrcina
Capitano: Jaroslav Navratil

[2] SVEZIA vs ISRAELE
Kungliga Tennishallen, Stockholm, SWE (hard – indoor)

Svezia
Mikael Ymer
Elias Ymer
Markus Eriksson
Gustav Hansson
Andre Goransson
Capitano: Johan Hedsberg

Israele
Dudi Sela
Edan Leshem
Yshai Oliel
Daniel Cukierman
Jonathan Erlich
Capitano: Harel Levy

 

FINLANDIA vs [3] AUSTRIA
Espoo Metro Areena, Espoo, FIN (hard – indoor)

Finlandia
Emil Ruusuvuori
Patrik Niklas-Salminen
Harri Heliovaara
Eero Vasa
Henri Kontinen
Capitano: Jarkko Nieminen

Austria
Dominic Thiem
Dennis Novak
Sebastian Ofner
Jurgen Melzer
Oliver Marach
Capitano: Stefan Koubek

[4] UNGHERIA vs UCRAINA
Sport11 Sports, Leisure and Event Center, Budapest, HUN (clay – outdoor)

Ungheria
Marton Fucsovics
Attila Balazs
Zsombor Piros
Peter Nagy
Gabor Borsos
Capitano: Gabor Koves

Ucraina
Sergiy Stakhovsky
Illya Marchenko
Eric Vanshelboim
Denys Molchanov
Capitano: Andrei Medvedev

SLOVACCHIA vs [5] SVIZZERA
AXA Arena NTC, Bratislava, SVK (clay – outdoor)

Slovacchia
Martin Klizan
Norbert Gombos
Andrej Martin
Filip Polasek
Igor Zelenay
Capitano: Dominik Hrbaty

Svizzera
Henri Laaksonen
Sandro Ehrat
Marc-Andrea Huesler
Damien Wenger
Jerome Kym
Capitano: Severin Luthi

BIELORUSSIA vs [6] PORTOGALLO
Republic Olympic Tennis Center, Minsk, BLR (hard – indoor)

Bielorussia
Egor Gerasimov
Ilya Ivashka
Uladzimir Ignatik
Alexander Zgirovsky
Andrei Vasilevski
Capitano: Igor Tikhonko

Portogallo
Joao Sousa
Pedro Sousa
Joao Domingues
Frederico Ferreira Silva
Capitano: Rui Machado

ASIA/OCEANIA WORLD GROUP I


LIBANO vs [2] UZBEKISTAN
Automobile and Touring Club of Lebanon, Jounieh, LBN (clay – outdoor)

Libano
Benjamin Hassan
Hady Habib
Giovani Samaha
Roey Tabet
Michel Saade
Capitano: Fadi Youssef

Uzbekistan
Sanjar Fayziev
Khumoyun Sultanov
Saida’lo Saidkarimov
Sergey Fomin
Jurabek Karimov
Capitano: Farrukh Dustov

[3] CINA vs COREA DEL SUD
Guiyang Olympic Sports Center, Guiyang, CHN (hard – indoor)

Cina
Bai Yan
Li Zhe
Zhang Ze
Zhang Zhizhen
Gong Mao-Xin
Capitano: Jiang Wei

Corea del Sud
Kwon Soonwoo
Chung Yunseong
Nam Ji Sung
Hong Seong Chan
Song Min-Kyu
Capitano: Chung Heesung

AMERICA WORLD GROUP I


[1] BRASILE vs BARBADOS
Sociedade Recreativa Mampituba, Criciuma, BRA (clay – outdoor)

Brasile
Thiago Monteiro
Joao Menezes
Thiago Seyboth Wild
Marcelo Melo
Bruno Soares
Capitano: Jaime Oncins

Barbados
Darian King
Haydn Lewis
Xavier Lawrence
Capitano: Damien Applewhaite

VENEZUELA vs [2] ECUADOR
Doral Park Country Club, Doral, USA (hard – outdoor)

Venezuela
Jordi Munoz-Abreu
Luis David Martinez
Roberto Maytin
Juan Lugo
Capitano: Maurice Ruah

Ecuador
Emilio Gomez
Roberto Quiroz
Gonzalo Escobar
Diego Hidalgo
Antonio Cayetano March
Capitano: Raul Viver

URUGUAY vs [3] REPUBBLICA DOMINICANA
Carrasco Lawn Tennis Club, Montevideo, URU (clay – outdoor)

Uruguay
Pablo Cuevas
Martin Cuevas
Franco Roncadelli
Francisco Llanes
Emiliano Troche
Capitano: Enrique Perez-Cassarino

Repubblica Dominicana
Jose Hernandez-Fernandez
Roberto Cid Subervi
Nick Hardt
Victor Estrella Burgos
Jose Olivares
Capitano: Rafael Moreno

WORLD GROUP II


EUROPA/AFRICA
[1] Romania vs Zimbabwe 4-1
[2] Sudafrica vs Bulgaria
[3] Danimarca vs Turchia
Marocco vs [4] Lituania 2-3
[5] Egitto vs Slovenia
[6] Norvegia vs Georgia

ASIA/OCEANIA
[1] Thailandia vs Filippine 3-1
Indonesia vs [2] Nuova Zelanda
Hong Kong vs [3] Taipei

AMERICA
El Salvador vs [1] Perù 2-3
Paraguay vs [2] Messico
[3] Guatemala vs Bolivia

Continua a leggere
Commenti

Flash

Federer continua ad allenarsi a Dubai con Dominic Stricker

Il giovane connazionale, compagno di allenamento di Roger per tre settimane, ha pubblicato uno scatto su Instagram assieme al campione di Basilea

Pubblicato

il

Dominic Stricker e Roger Federer (foto via Instagram @domistricker)

Lontano dalle problematiche che affliggono organizzatori e giocatori in Australia, Roger Federer prosegue il suo percorso di riavvicinamento al Tour ATP. Lo svizzero si sta allenando sui campi di Dubai, come sempre fa durante il periodo di pre-season. Una nuova foto di Roger è spuntata giovedì 15 gennaio sui social, pubblicata dal suo compagno di allenamento (nelle ultime tre settimane). Si tratta del giovane svizzero Dominic Stricker, che (a 18 anni) milita nel circuito juniores.

“Tre grandi settimane” ha commentato Sticker su Instagram. “Mi sono goduto ogni singolo minuto a Dubai. Che gran modo di iniziare la stagione! Grazie a Roger Federer e al suo team per questi allenamenti”. Il venti volte campione Slam ha deciso di saltare tutta la lunghissima trasferta australiana, sia per non stare così tanto tempo lontano dalla famiglia, sia per non affrettare troppo il rientro in campo dopo l’infortunio al ginocchio. È possibile che lo rivedremo in campo a Dubai o a Rotterdam nelle settimane successive all’Australian Open. Gli obiettivi principali, ha dichiarato, sono però Wimbledon, le Olimpiadi e lo US Open.

 

Continua a leggere

Flash

L’annuncio di un doppista: “Il 10 per cento di quello che guadagno in beneficenza”

Questa la promessa del neozelandese Marcus Daniell, n.45 della classifica mondiale. “Non ho bisogno di macchine o orologi costosi. Voglio migliorare la vita delle persone”

Pubblicato

il

Marcus Daniell (sulla sinistra) e Dominic Inglot (via Twitter, @the_LTA)

Abbiamo visto negli anni tante lodevoli iniziative di beneficenza da parte dei tennisti. Ma quella di Marcus Daniell forse le batte tutte. Un po’ perché, dalla sua posizione n.45 della classifica di doppio, il neozelandese non è certo un paperone del tennis. Un po’ per la promessa lanciata dal 31enne Daniell: donare il 10 per cento del proprio prize money annuale per il resto della propria carriera. 

“Mi fa molto piacere sapere che ogni successo che ho nel mio lavoro sarà utile per salvare e migliorare le vite”, ha dichiarato al sito della ATP il tennista Kiwi, che nella scorsa stagione ha vinto il titolo di doppio al Sardinia Open insieme all’austriaco Philipp Oswald. “Non ho bisogno di macchine lussuose o orologi costosi per essere felice. Donare il 10 per cento dei miei guadagni non diminuirà la mia felicità. Ma farà quella di migliaia di persone che miglioreranno le loro condizioni di vita”. 

Inoltre, Daniell si è assicurato che le sue donazioni non vadano sprecate. Infatti lo scorso novembre ha lanciato “High Impact Athletes”, un’organizzazione che si pone lo scopo di far arrivare le donazioni degli atleti alle associazioni di beneficenza che riescono ad avere un impatto maggiore, soprattutto nei campi della lotta alla povertà e della tutela dell’ambiente. La lista delle associazioni ritenute più meritevoli da Daniell include anche la “Against Malaria Foundation”, un ente che cerca di combattere la diffusione della Malaria in Africa.

 

L’anno scorso, il doppista neozelandese ha guadagnato poco più di 74mila dollari di montepremi sul tour. Per quanto il suo gesto sia davvero apprezzabile, difficilmente può fare realmente la differenza. Daniell ne è ben consapevole e per questo ha coinvolto nella sua iniziativa “High Impact Athletes”, due tennisti ben più importanti e ricchi di lui, Stefanos Tsitsipas e Jan-Lennard Struff, che nel 2020 si sono intascati rispettivamente 2 milioni e 700mila dollari in montepremi. L’obiettivo è raccogliere almeno un milione di euro in donazioni tra i tennisti da destinare alle associazioni individuate da Daniell, un tennista che definire generoso è dire poco. 

Continua a leggere

Flash

Fokina positivo al Covid, Australian Open a forte rischio

Il giovane tennista spagnolo e il suo allenatore sono risultati positivi. Molto probabilmente dovrà saltare il primo Slam stagionale

Pubblicato

il

Alejandro Davidovich Fokina - Bercy 2020 (via Twitter, @RolexPMasters)

Alejandro Davidovich Fokina si aggiunge alla lunga lista di giocatori ad essere contagiati al Covid in questi giorni. Prossimi ormai alla partenza per l’Australia, lui e il suo allenatore, Jorge Aguirre, sono risultati positivi al test. Il 21enne tennista spagnolo ha richiesto dei nuovi test per tentare di atterrare a Melbourne in tempo e giocare gli Australian Open. Quella di Fokina è però una corsa contro il tempo visto che gli organizzatori del torneo hanno richiesto ai giocatori di arrivare entro la fine di questa settimana per iniziare la quarantena in hotel. Per non rischiare di dover rimanere lontano dalle competizioni fino a fine febbraio, il n.53 del ranking ATP si è iscritto al Challenger di Quimper, in Francia, che si svolgerà dal 1 al 7 febbraio.

In una situazione simile si trova Andy Murray. Il due volte campione di Wimbledon è risultato positivo al Covid e non si hanno ancora notizie di un suo approdo in Australia. Per la stessa ragione, nel torneo femminile, sono praticamente ufficiali le rinunce al primo Slam stagionale di Madison Keys e Amanda Anisimova, rispettivamente n.16 e n.30 della classifica mondiale. C’è poi lo strano caso di Tennys Sandgren, il quale, nonostante sia risultato positivo all’ultimo tampone effettuato, ha comunque ricevuto il permesso per poter raggiungere Melbourne dagli organizzatori e dalle autorità australiane.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement