Kvitova verso la sfida con Ash Barty, dodici mesi dopo

Flash

Kvitova verso la sfida con Ash Barty, dodici mesi dopo

Sfida numero 8 tra Ashleigh Barty e Petra Kvitova. La numero 1 del mondo riuscirà a vendicare la sconfitta dello scorso anno?

Pubblicato

il

Spazio sponsorizzato da TAG Heuer

Una delle migliori sfide che il tennis femminile contemporaneo possa offrire. Questa è la descrizione migliore della partita Barty – Kvitova, che si disputerà alle 2.30 italiane di stanotte sulla Rod Laver Arena.

I precedenti danno una mano a Kvitova, in vantaggio per 4-3 in una rivalità che va avanti dal 2012. L’ultima partita è stata vinta dalla tennista ceca, poi arrivata in finale, proprio nei quarti dell’Australian Open dello scorso anno (7-6 3-6 6-2). Barty arriva però con il vento in poppa del recente titolo di Adelaide e delle tre vittorie negli ultimi confronti diretti, il più recente nel round robin delle WTA Finals.

 

E per Ash Barty proprio le WTA Finals di Shenzhen, che lo scorso anno l’avevano incoronata regina del 2019 tennistico al femminile, sembravano averla sospinta verso il 2020 della conferma. E infatti l’inizio della stagione sembra proseguire su questo trend positivo. La tennista australiana si presenta alla sfida contro Kvitova con solo due set persi in tutto il torneo. Ma la sensazione più importante è che sembra non soffrire troppo la pressione dovuta allo giocare in casa. Nonostante, prima di quest’anno, Barty non fosse mai andata oltre il terzo turno qui.

Storia diversa per Petra Kvitova, che arriva priva dei favori del pronostico, ma comunque in una buona forma, sottolineata dalla splendida vittoria contro Sakkari negli ottavi di finale. Fresca di partnership con TAG Heuer – “un marchio giovane, con uno spirito cool e sportivo, che corrisponde perfettamente al mio stile di gioco“, ha detto Petra – la tennista ceca è pronta a riprovare l’assalto al trono degli Australian Open, sfuggito in finale l’anno scorso contro Naomi Osaka in una finale dai tanti rimpianti. L’urna non è stato benevola mettendola di fronte a quella che è attualmente la favorita numero 1 al titolo. Fa sicuramente piacere, in ogni caso, rivederla a così alti livelli con continuità dopo la tremenda aggressione subita nel 2016.

CHI VINCE? – Ad ora è la tennista nativa del Queensland a raccogliere i favori del pronostico, come compete ad una numero uno. Si prospetta una sfida molto divertente tra due tenniste dagli stili differenti. Il tennis vario e creativo di Barty contro la potenza e l’aggressività di Kvitova. Il vincitore di questo quarto di finale sfiderà una tra Ons Jabeur e Sofia Kenin. Entrambe non avevano mai raggiunto i quarti di uno Slam e quasi sicuramente partiranno sfavorite – sulla carta – contro chiunque uscirà vincitrice da questa sfida.

Continua a leggere
Commenti

Flash

Zverev riparte da Montpellier: una wild card dopo la batosta all’Australian Open

Il numero tre del mondo riparte dalla sua comfort zone, un torneo indoor in Europa, dopo la sconfitta contro Shapovalov

Pubblicato

il

Alexander Zverev - ATP Cup 2022 Sydney (foto Twitter @ATPCup)

Poca voglia di restare a casa, nessuna intenzione di rimanere altri giorni a rimuginare: Alexander Zverev tornerà subito in campo nella settimana successiva all’Open di Australia. Il tedesco numero 3 del mondo ha infatti ricevuto una wild card dagli organizzatori dell’ATP 250 di Montpellier, evento indoor che si giocherà la settimana prossima. Una location non lontanissima da Monaco, dove Zverev ha la residenza, e condizioni di gioco che potrebbero ricordare quelle di Torino, dove pochi mesi fa Sascha ha vinto le ATP Finals, per ritrovarsi subito e ripartire forte dopo il brutto KO negli ottavi di finale degli Australian Open contro Shapovalov. Una batosta che ha confermato ulteriormente il poco feeling del tedesco verso le prove del Grande Slam. Il tabellone dell’ATP di Montpellier dovrebbe vedere protagonisti, a meno di rinunce dell’ultimo momento, anche Gael Monfils e Roberto Bautista Agut.

Continua a leggere

Australian Open

[VIDEO] Il punto del direttore Scanagatta: “Spero in una finale femminile combattuta”

Ubaldo deluso per la poca battaglia vista nelle semifinali: “Barty mi ricorda Bjorn Borg a Parigi 1978”

Pubblicato

il

Ashleigh Barty all'Australian Open 2022 (Credit: @AustralianOpen on Twitter)

Nel consueto punto di giornata sulla nostra pagina Instagram, il direttore Ubaldo Scanagatta fa un breve riepilogo delle due semifinali femminili dell’Australian Open andate in scena oggi, giovedì 27 gennaio. “Due semifinali a senso unico. Barty ha dato 6-3 6-1 alla Keys, è la prima australiana in finale nel torneo di casa dal 1980. Collins, che dopo questo torneo sarà tra le prime dieci del mondo, ha dato  6-4 6-1 a Swiatek -dice Ubaldo -. La Barty ha un rovescio slice che mi ricorda Federer, ma per aver perso solo 21 game in 6 partite mi ricorda Bjorn Borg, che a Parigi nel 1978 ne perse 32 in 7 (ma lui giocava tre set su cinque). La Collins, dopo un anno da una delicata operazione, tira fortissimo e contro la Barty può fare meglio di Anisimova e Giorgi. Spero di assistere a una finale lottata dopo tante partite senza storia”.

Ecco il video, reperibile anche sulla pagina Instagram di Ubitennis, che potete seguire per rimanere aggiornati in tempo reale su tutto ciò che accade nel mondo del tennis.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Ubitennis (@ubitennis)

 

Continua a leggere

Flash

Australian Open, Vanni Gibertini e Ubaldo Scanagatta parleranno di Berrettini-Nadal a RAI Radio 1 Sport

Vanni interverrà il 27 gennaio alle 17:35, il direttore Scanagatta il 28 gennaio alle 11:30 per parlare del risultato della semifinale

Pubblicato

il

2022 AUSTRALIAN OPEN, Matteo Berrettini (ITA), Photo © Ray Giubilo

Siamo ormai prossimi alla semifinale fra Matteo Berrettini e Rafael Nadal all’Australian Open 2022, in programma il 28 gennaio alle 4:30. Si tratta di una prima assoluta per il tennis maschile italiano, e non è quindi una sorpresa che la performance del N.7 ATP sia finita sulle prime pagine degli organi d’informazione.

Proprio per questo motivo, era naturale che ci si rivolgesse a chi segue il tennis su base un pochino più frequente. RAI Radio 1 Sport si è quindi rivolta alla redazione di Ubitennis per un commento pre- e post-partita, con le seguenti modalità:

  • Il vicedirettore Vanni Gibertini interverrà a “Tempi Supplementari” verso le 17:35 del 27 gennaio
  • Il direttore Ubaldo Scanagatta invece sarà di scena verso le 11:30 a “Palla al Centro” il 28 gennaio

Oltre che via radio, le loro parole si potranno ascoltare anche in streaming, a questo link: Rai Radio1 Sport | Canale | RaiPlay Sound. Vi aspettiamo!

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement