ATP Santiago: Cecchinato subito fuori, Mager rinuncia al torneo

Flash

ATP Santiago: Cecchinato subito fuori, Mager rinuncia al torneo

Ennesima sconfitta per Marco, che si arrende in tre set al boliviano Dellien. Il finalista di Rio, esausto, rinuncia al torneo cileno

Pubblicato

il

La prima partita giocata sul Centrale di Santiago del Cile vede il nostro Marco Cecchinato sfidare il boliviano Hugo Dellien, una sfida che ha visto il sudamericano prevalere in 3 set 6-3 1-6 6-3. Una sconfitta grave per il nostro giocatore che prosegue il suo drammatico momento sportivo, negli ultimi 12 mesi il suo bilancio nei tornei è di 7 vinte e 27 perse con una sola vittoria registrata nei primi due mesi del 2020.

E questa volta l’occasione per vincere era ghiotta dal momento che anche Dellien non vinceva un match ATP dal primo turno dello US Open dello scorso agosto. Dopo aver dominato il secondo set con un perentorio 6-1 Cecchinato ha ceduto il servizio sul 2-1 del terzo per il suo avversario, un break che non riuscirà poi a recuperare.

L’Italia perde anche un altro possibile protagonista ma per motivi completamente diversi: Gianluca Mager dopo la straordinaria settimana che lo ha visto arrivare in finale all’ATP 500 di Rio de Janeiro, è stato costretto a rinunciare al torneo cileno per la fatica accumulata in Brasile.
Al suo posto in tabellone ripescato il peruviano Juan Pablo Varillas.

Risultati:

[WC] T. Seybot Wild b. F. Bagnis 6-1 3-6 6-1
[6] H. Dellien b. M. Cecchinato 6-3 1-6 6-3
R. Carballes Baena b. J. Munar 6-4 4-6 6-4
[WC] M.T. Barrios Vera b. [Q] C. Taberner 4-6 6-4 6-2

 

Il tabellone completo

Continua a leggere
Commenti

Flash

Wildcard per Lorenzo Musetti a Barcellona

Seconda di fila per il classe 2002, che si aggiunge ad Alcaraz e Munar fra i giocatori invitati al 500 catalano

Pubblicato

il

Lorenzo Musetti - Acapulco 2021 (foto AMT2021)

Continuano ad aumentare le presenze di Lorenzo Musetti nel circuito maggiore: il carrarese ha infatti ricevuto una wildcard per il 500 di Barcellona in programma la prossima settimana, il suo quinto torneo ATP di fila dopo Acapulco, Miami, Cagliari e Montecarlo (anche in quest’ultimo aveva beneficiato di un pass per il tabellone principale).

Fino a questo momento, Musetti ha quasi sempre saputo sfruttare le opportunità avute: a Roma, lo scorso settembre, ha ricevuto una wildcard per le qualificazioni, vincendo cinque partite e raggiungendo gli ottavi; poche settimane dopo, ha raggiunto la semifinale del Sardegna Open; qualche giorno fa, invece, ha perso al primo turno del 1000 monegasco contro Aslan Karatsev.

Le altre due wildcard confermate fino a questo momento dagli organizzatori dell’Open Banco Sabadell saranno invece Carlos Alcaraz Garfia, il classe 2003 considerato l’erede della grande tradizione maschile iberica, e Jaume Munar, recente finalista a Marbella dopo aver battuto proprio Alcaraz in semifinale.

 

Qui l’entry list aggiornata di Barcellona e degli altri tornei della prossima settimana

Continua a leggere

Flash

Dominic Thiem non giocherà a Belgrado: problema al ginocchio

Inizio di stagione problematico per il campione dello US Open, che tornerà a Madrid. Berrettini sarà tds N.2 del torneo serbo dietro a Djokovic

Pubblicato

il

Dominic Thiem - Australian Open 2021 (via Twitter, @AustralianOpen)

Continuano gli acciacchi per Dominic Thiem, che, dopo essersi chiamato fuori da Miami e Montecarlo per un problema al piede, non sarà presente alla prima edizione del torneo di Belgrado per un infortunio al ginocchio; al momento la sua intenzione è quella di tornare in campo a Madrid.

Queste le parole di Thiem sul suo sito: “Il 2021 non vuole andare per il verso giusto. Sfortunatamente dovrò cancellare la mia presenza della settimana prossima a Belgrado, la città natale di Novak Djokovic. Ho avuto dei dolori al ginocchio, e quindi mi sono fatto visitare da un medico. Non è un grosso problema ma è necessario che lo tenga sotto controllo; non sono abbastanza in condizione per giocare la prossima settimana. Mi dispiace moltissimo, perché non vedevo l’ora di giocare in questo torneo; sperò che potrò esserci nel 2022″.

“Questa rinuncia fa sì che il mio ritorno in campo sia posticipato a Madrid, ha continuato. “Voglio essere in completa salute per l’inizio di maggio, così da poter giocare al mio livello. Ci sono comunque delle buone notizie: il mio coach, Nicolas Massu, è arrivato ieri in Austria; continueremo a seguire il nostro programma di allenamenti, anche se al momento dobbiamo essere cauti. Nel frattempo ho lavorato sulla mia condizione atletica con uno sports scientist, Mike Reinprecht. Il grande obiettivo prima dell’estate è senza dubbio il Roland Garros – a Parigi dovrò essere al meglio“.

 

L’austriaco sarebbe stato la tds N.2 in Serbia alle spalle di Djokovic; il seeding passerà ora a Matteo Berrettini. Il suo forfait si aggiunge a quello di qualche settimana fa di Wawrinka (che si è operato al piede) e a quello più recente di Monfils (problema al polpaccio accusato alla vigilia di Montecarlo).

Qui l’entry list aggiornata del torneo di Belgrado e degli altri eventi della prossima settimana

Continua a leggere

Flash

WTA Charleston 2: la quindicenne Linda Fruhvirtova accede ai quarti di finale

Avanti anche Ons Jabeur, mentre Osorio Serrano vince la settima partita di fila. Per lei Clara Tauson, che ha battuto Tomljanovic

Pubblicato

il

Linda Fruhvirtova - WTA Charleston 2021 (via Twitter, @VolvoCarOpen)

Si sono conclusi gli ottavi di finale del torneo di Charleston 2, dove non è verde solo la terra ma anche la linea, visto che, fra le otto rimaste in gara, tre nella parte bassa sono sotto i vent’anni, e una, Linda Fruhvirtova, deve ancora compierne 16.

La classe 2005 ceca, N.499 WTA, ha sconfitto un’altra wildcard, la 2001 Emma Navarro, con il punteggio di 6-4 6-2. La partita ha vissuto di parziali: dopo il 2-0 iniziale in suo favore, Fruhvirtova ha perso quattro giochi di fila, prima di restituire il favore e chiudere il parziale. Similmente, nel secondo ha recuperato subito il break subìto nel primo gioco e ha chiuso vincendo gli ultimi quattro game dell’incontro – 30 vincenti per lei, ma anche 11 doppi falli, cosa che spiega il misero 26 percento di punti vinti sulla seconda a fronte del 75 sulla prima. Al momento guadagnerebbe 138 posizioni, salendo al N.361; la sua prossima avversaria sarà l’australiana Astra Sharma, a cui sono servite due ore 27 minuti per battere la tds N.8 Madison Brengle per 6-4 4-6 7-5.

Sempre nella parte bassa, si prospetta un quarto estremamente interessante fra Clara Tauson e Maria Camila Osorio Serrano. Le due hanno praticamente un anno di differenza (la colombiana è del 22 dicembre 2001, la danese del 21 dicembre 2002) e hanno recentemente vinto il primo titolo a livello WTA, rispettivamente a Lione e Bogotà. Encomiabile l’endurance di Osorio Serrano, che dopo il successo della scorsa settimana ha preso un volo per la South Carolina e sta sfruttando appieno la Special Exemption fornitale dagli organizzatori: al secondo turno ha ottenuto la settima vittoria consecutiva in poco più di una settimana, la terza al set decisivo, rimontando Christina McHale per 2-6 7-6(2) 7-6(1) in due ore e 32 minuti. La statunitense (che aveva eliminato Errani al primo turno) sembrava in controllo del match, trovandosi a servire per il match sul 5-4 e sul 6-5 nel secondo set, ma in entrambi i casi l’avversaria è riuscita a strapparle la battuta, dominando il tie-break. Nel terzo è stata Osorio Serrano a non chiudere sul 5-4 e servizio, ma nonostante il break subito è riuscita a mantenere la calma, conquistando gli ultimi sei punti del match dall’1-1 del gioco dirimente.

 

Nei quarti, come detto, fronteggerà Tauson, che nei primi due match ha mostrato la stessa condizione che l’aveva portata a vincere sette incontri di fila senza concedere set in Auvergne-Rhône-Alpes. Particolarmente convincente la vittoria più recente ai danni di Ajla Tomljanovic, un perentorio 6-1 6-4 in 96 minuti sull’onda di 31 vincenti. Nel primo parziale la danese è scappata rapidamente, portando a casa gli ultimi cinque giochi con un parziale di 21-8, ripetendosi nel secondo quando dall’1-4 è riuscita a cambiare l’inerzia del parziale. Qualche rimpianto comunque per l’australiana, che ha avuto una palla per andare a servire per il set sul 4-3 in suo favore prima di procurarsene ben quattro nell’ultimo game dell’incontro – solo un break point sfruttato (su dieci) per lei.

Nella parte alta, invece, prosegue spedito il percorso della tds N.1 Ons Jabeur, alla ricerca del suo primo titolo WTA; dopo il facile 6-4 6-0 amministrato nel match di secondo turno con la qualificata Alycia Parks, si giocherà un posto in semi con la giapponese Nao Hibino. L’ultimo quarto di finale, infine, vedrà di fronte giocatrici in ascesa come Shelby Rogers, che con il doppio 6-2 inferto a Liu si è assicurata il best ranking di 45, e Danka Kovinic; la finalista di Charleston 1 della scorsa settimana ha battuto Lauren Davis per 6-1 1-6 6-3.

Il tabellone aggiornato

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement