Ultimate Tennis Showdown: Berrettini cede in volata a Tsitsipas. Ora sfida decisiva con Popyrin

Flash

Ultimate Tennis Showdown: Berrettini cede in volata a Tsitsipas. Ora sfida decisiva con Popyrin

Stefanos Tsitsipas rimonta Matteo Berrettini e vola in semifinale. Per il romano (domenica ore 18.30, Eurosport 1) l’ultimo match eliminatorio con Alexei Popyrin

Pubblicato

il

Svanisce la prima opportunità per Matteo Berrettini di qualificarsi per le semifinali dell’Ultimate Tennis Showdown in corso di svolgimento alla Mouratoglou Academy di Sophia Antipolis in Costa Azzurra.

Nell’ultima partita della giornata “The Hammer” Berrettini non è riuscito a concretizzare un vantaggio di 2-0 dopo i primi due quarti e si è fatto rimontare dal capolista Stefanos Tsitsipas che vincendo al “Sudden Death” in soli due punti è diventato il primo giocatore ad assicurarsi il posto nelle semifinali con una giornata di anticipo.

Dopo un ottimo primo quarto vinto per 16-11, il giocatore italiano ha compiuto un autentico capolavoro aggiudicandosi la seconda frazione al punto decisivo bruciando Tsitsipas in volata dopo essere stato sempre in svantaggio fin dall’inizio ed aver giocato con grande sagacia tattica le sue carte. Uno splendido passante di rovescio incrociato e l’attacco in slice nell’angolo sinistro del greco che ha chiuso il parziale sono stati l’emblema dello splendido quarto giocato da Berrettini.

 

Ho iniziato quasi anestetizzato – ha detto Tsitsipas dopo la vittoria – non sentivo bene i colpi e non sono riuscito a entrare nel ritmo della partita. D’altra parte con questo formato, senza riscaldamento, bisogna iniziare a giocare subito e qualche volta capita di non essere subito in partita. [Matteo] era molto più a suo agio, aggressivo, serviva forte anche se non sempre preciso. Poi dal terzo quarto mi sono detto di giocare più tranquillo, lasciando andare più il braccio senza preoccuparmi troppo del risultato dei colpi”.

Dal 2-0 in poi Berrettini ha iniziato a servire meno bene ed a subire i colpi più “vispi” di Tsitsipas, che ha sempre mantenuto il comando del punteggio, vincendo con un certo margine la terza e la quarta frazione, e ha poi piazzato la zampata vincente nel “Sudden Death”, strappando subito la battuta a Matteo e poi chiudendo subito dopo costringendo l’azzurro a un errore forzato.

Tsitsipas è dunque il primo semifinalista dell’UTS 1; gli altri tre posti sono al momento occupati da Richard Gasquet, Matteo Berrettini e David Goffin. Il n.1 italiano affronterà domenica alle 18.30 (diretta su Eurosport 1) l’australiano Popyrin, che vanta tre vittorie e quattro sconfitte, e con un’affermazione potrebbe raggiungere Berrettini che al momento ha quattro vittorie e tre sconfitte. Popyrin tuttavia ha un quoziente “periodi” e una differenza punti molto peggiore di Matteo, quindi le chance del romano di approdare alle semifinali sono nelle sue mani e in quelle di Feliciano Lopez, che ha già un piede e mezzo alla fase finale del prossimo weekend.

Risultati della settima giornata (4 luglio)

R. Gasquet b. A. Popyrin 3-1 (14-11, 15-12, 23-9, 14-21)
D. Goffin b. C. Moutet 3-1 (19-11, 12-14, 14-10, 20-7)
S. Tsitsipas b. M. Berrettini 3-2 (11-16, 13-14, 14-13, 13-10, 2-0)
D. Brown b. F. Lopez 3-1 (15-11, 11-19, 19-11, 17-13)
E. Benchetrit b. B. Paire 3-2 (19-11, 13-14, 13-10, 10-16, 2-0)

Classifica provvisoria dopo sette giornate

Continua a leggere
Commenti

Flash

Le wild card dello US Open 2020: ci sono Murray e Clijsters

Annunciati gli ultimi 16 partecipanti allo US Open: una schiera di giovani americani affianca i due campioni

Pubblicato

il

Le wildcard dello US Open 2020 sono appena state pubblicate sul sito ufficiale del torneo, andando così a completare i due tabelloni da 128 giocatori del torneo newyorchese. Per certi versi, l’attribuzione delle stesse non è mai stata rilevante come quest’anno, in quanto generalmente i beneficiari avrebbero potuto giocare le qualificazioni, mentre, come noto, l’edizione 2020 del torneo non avrà eliminatorie, e quindi la wildcard diventava l’ultima speranza per giocare.

Due i nomi che svettano, uno per tabellone: nel femminile, la rediviva Kim Clijsters (vincitrice a Flushing Meadows nel 2005, 2009 e 2010) è stata prevedibilmente ammessa in tabellone. Tornata alle competizioni a febbraio a Dubai dopo oltre sette anni, la belga è momentaneamente senza ranking, avendo perso gli unici due match giocati prima dell’interruzione della stagione. Clijsters aveva già ricevuto una wildcard nel 2009, quando vinse clamorosamente il torneo battendo Serena Williams e Wozniacki nelle fasi decisive del torneo, quindi la cabala è certamente dalla sua parte.

L’altro campione che ha ricevuto il lasciapassare è Andy Murray, vincitore dello US Open 2012, quando vinse il suo primo Slam al termine della più lunga finale newyorchese (a parimerito con quella del 1988), battendo Novak Djokovic per 6-2 al quinto dopo quattro ore e 54 minuti. Muzza, attualmente N.129, è rimasto fuori dal cut-off iniziale per soli due posti (l’ultimo ad entrare direttamente in tabellone è stato Sumit Nagal, N.127) ed è quindi stato costretto a chiedere una wildcard.

 

Assieme a loro, l’elenco dei prescelti segue la linea verde tipica dello Slam americano. Questi i nomi del femminile:

  • Kim Clijsters
  • Usue Arconada, 21 anni
  • CiCi Bellis, 21
  • Francesca Di Lorenzo, 23
  • Caroline Dolehide, 21
  • Ann Li, 20
  • Robin Montgomery, che ha 15 anni e ha già vinto un W25
  • Whitney Osuigwe, 18

LA ENTRY LIST FEMMINILE COMPLETA

Nel maschile invece parteciperanno:

  • Andy Murray
  • Ulises Blanch, 22 anni;
  • Maxime Cressy, 23;
  • Sebastian Korda, 20;
  • Thai-Son Kwiatkowski, 25;
  • Michael Mmoh, 22;
  • Brandon Nakashima, 19 (qui la nostra intervista con lui);
  • JJ Wolf, 21.

LA ENTRY LIST MASCHILE COMPLETA

Continua a leggere

Flash

Tecno-Gauff: sarà (anche) il volto di Microsoft

Per Coco comincia una partnership con il gigante dell’alta tecnologia americano. Un altro accordo di sponsorizzazione molto prestigioso e remunerativo per lei

Pubblicato

il

Giovane, anzi giovanissima. Forte, forse tra qualche anno fortissima. Con le idee ben chiare in testa, in campo e soprattutto fuori dal campo, e nessun timore di esporle in pubblico. Per tutte queste ragioni Cori “Coco” Gauff, la 15enne afroamericana che ha stupito il mondo l’anno scorso raggiungendo al primo colpo il quarto turno a Wimbledon al primo Major in carriera, è una testimonial ideale per qualunque brand. Non a caso, ancora prima delle sue prime significative affermazioni sul tour, l’azienda di abbigliamento sportivo New Balance aveva già deciso di puntare su di lei. Più di recente, Gauff ha firmato un contratto di sponsorizzazione milionario con Barilla. 

Sicura di non rimanere senza cibo, ora quella che in molti definiscono “la nuova Serena Williams” non dovrà più pensare anche a procurarsi computer, cellulari e altri oggetti tecnologici. Sarà infatti testimonial per Microsoft, colosso dell’alta tecnologia americano, fondato nel 1975 da Bill Gates, per tanti anni l’uomo più ricco del pianeta. Ad annunciarlo è stata la stessa azienda di Redmond, celebre soprattutto per l’invenzione del software Windows, tramite uno dei suoi profili Instagram. “Non lavoro duro per quello che viene ora, ma per quello che succederà dopo”, dice Gauff nel video di presentazione di questa partnership. Uno sguardo rivolto al futuro il suo che si coniuga perfettamente con un’azienda hi-tech. 

Continua a leggere

Flash

Il LIVESCORE di Ubitennis – giovedì 6 agosto: gli ottavi del Ladies Open di Palermo

Seguite in diretta con noi la quarta giornata del WTA International di Palermo. In campo Camila Giorgi nel tardo pomeriggio

Pubblicato

il

Torna il tennis ufficiale e Ubitennis vi propone una piccola novità – una sperimentazione per tutto il mese di agosto. Ogni giorno ci sarà un articolo contenente un livescore che vi consentirà di seguire in diretta l’andamento delle partite in corso e di consultare facilmente il risultato degli incontri già conclusi e gli orari di quelli programmati per la giornata (o per la giornata successiva).

Lo trovate qui in basso: giocateci e consumatelo a dovere, ovviamente sono graditi feedback tra i commenti!

Come saprete, oggi tocca ancora a Camila Giorgi – scenderà in campo tra le 19 e le 20 contro Kaja Juvan. Visto che ormai siete qui, vi passiamo un po’ di link ai nostri articoli più recenti, da leggere tra un quindici e l’altro.

 

LE ULTIME SU PALERMO

LE ALTRE NEWS

PER SEGUIRCI SUI SOCIAL

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement