US Open, doppi: nel maschile Ram e Salisbury puntano al bis, nel femminile attenzione a Garcia/Mladenovic

Flash

US Open, doppi: nel maschile Ram e Salisbury puntano al bis, nel femminile attenzione a Garcia/Mladenovic

I campioni in carica hanno eliminato i nostri Fognini/Bolelli domenica e sono una delle quattro coppie ancora in gara: tra queste non c’è Kyrgios/Kokkinakis. Oggi gli ultimi quarti donne e nel misto

Pubblicato

il

Joe Salisbury e Rajeev Ram - US Open 2022 (foto atptour.com)
 

Sebbene attratti dai tabelloni di singolare, entrambi aperti a qualsiasi soluzione, non possiamo dimenticarci dei doppi. Anche questi stanno infatti entrando nelle fasi finali e in palio ci sono la possibilità di fregiarsi del titolo di campione Slam e assegni che fanno venire l’acquolina in bocca: quasi 700 mila dollari per le coppie vincitrici. Tra gli uomini si sono già delineate le due semifinali: da un lato ci sono i campioni in carica nonché i più forti nella disciplina – almeno stando al ranking – Ram e Salisbury e i sempre temibili colombiani Cabal e Farah; dall’altro ci sono le due coppie più in forma dell’anno (qui il riferimento è la classifica Race), Koolhof/Skuspki e Arevalo/Rojer, rispettivamente seconda e terza testa di serie. Nel pomeriggio e nella serata italiana si disputeranno invece gli ultimi incontri di quarti di finale di doppio femminile e del misto.

In un torneo contraddistinto da un livellamento verso l’alto non indifferente, non sono riusciti a raggiungere le semifinali né i nostri Fognini/Bolelli né gli scoppiettanti Kyrgios/Kokkinakis. La corsa degli azzurri si è fermata agli ottavi, dove si sono arresi al cospetto dei numeri uno del mondo. La composizione del tabellone, insomma, non li ha aiutati e questa eliminazione prematura rischia di vanificare le speranze di qualificazione alle Finals di Torino. Ora, infatti, i ‘Chicchi’ sono decimi nella Race e l’attuale distacco dall’ottava posizione – più di 400 punti e quindi già corposo – potrebbe aumentare ancora.

Anche gli australiani non sono andati oltre gli ottavi, a dimostrazione di quanto sia competitivo il circuito del doppio maschile in questo periodo storico: per arrivare fino in fondo non si può fare a meno di grandi energie fisiche e mentali e forse Kyrgios impegnato fino a ieri nel singolo – non ne aveva tantissime da riservare ai match in coppia con l’amico Kokkinakis. I due sono stati sconfitti lunedì in tre set da Glaaspool ed Heliovaara dopo non aver sfruttato due match point nel tie-break del secondo. Altre vittime eccellenti sono stati i campioni olimpici Mektic e Pavic, superati da Arevalo/Rojer, a caccia del secondo titolo Slam dopo aver trionfato quest’anno a Parigi. Cercheranno invece la prima affermazione in un major Koolhof e Skupski che in questa stagione hanno già collezionato 6 titoli, mentre Cabal/Farah e Ram/Salisbury sono in lizza per il terzo trionfo Slam delle loro carriere.

Nel doppio femminile l’unica coppia già in semifinale è quella formata dall’americana Melichar-Martinez e dall’australiana Perez. Aspettano Dabrowski/Olmos o le fresche campionesse di Wimbledon Krejicikova/Siniakova, che in questo 2022 hanno conquistato anche l’Australian Open. Nella parte bassa del tabellone va segnalata la presenza delle francesi Garcia/Mladenovic, tornate in coppia quest’anno dopo cinque stagioni passata lontane l’una dall’altra. La reunion ha dato i suoi frutti visto il trionfo in casa al Roland Garros. Tra l’altro proprio con quella vittoria si è aperto il lungo magic moment di Garcia anche in singolare: negli ultimi tre mesi Caroline ha perso solo 6 partite e nella notte tra giovedì e venerdì si giocherà con Jabeur un posto nella finale femminile di questo US Open.

Concludiamo la carrellata dei doppi con il tabellone di misto: è già definita la semifinale della parte bassa che vedrà opposti Flipkens/Roger-Vasselin e Zhang/Pavic, mentre tra i candidati a raggiungere l’altra semi c’è anche il duo nordamericano composto da Leylah Fernandez (finalista in singolare l’anno scorso) e Jack Sock (vincitore a New York nel misto nel 2011 e nel doppio maschile nel 2018).

Continua a leggere
Commenti
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement