WTA Ranking: Giorgi +29, Goerges virtualmente in top10

Flash

WTA Ranking: Giorgi +29, Goerges virtualmente in top10

L’ottimo torneo di Sydney pemette a Camila di tornare n.1 d’Italia. Potrebbe ulteriormente migliorare: un anno fa uscì al primo turno in Australia. La classifica live premia Julia Goerges, n.10

Pubblicato

il

Resta immutata, nelle primissime posizioni, la classifica in apertura del primo Slam stagionale. In top10,  sono stabili le atlete dall’1 all’8 mentre al n.9 fa registrare il suo nuovo best ranking CoCo Vandeweghe. In top 20, rientra di prepotenza Kerber (+6, n.16), dopo il successo a Sydney. Due posti in più per la finalista, Barty (n.17): anche per lei si tratta del miglior piazzamento in carriera, per ora.

Alle spalle delle migliori, Camila Giorgi è la protagonista del balzo in avanti più consistente della settimana: +29 posti, n.71 del ranking e n.1 d’Italia riconquistato. Gli altri movimenti degni di nota riguardano Radwanska (-7, n.35), Buzarnescu (+13. n.44), Bellis (+7, n.49) e Bouchard (-29, n.112), che esce dalla top100 e rischia di non giocare i prossimi Slam (ha in scadenza anche 130 punti del 3°turno 2017).

Infine, diamo un’occhiata alla classifica live dopo la prima giornata di Australian Open. Ci sono novità interessanti in top20:

 
1 Simona Halep 6425 0
 2 Caroline Wozniacki 5975 0
 3 Elina Svitolina 5725 1
 4 Garbiñe Muguruza 5630 -1
 5 Karolína Plíšková 5025 1
 6 Jeļena Ostapenko 4841 1
7 Venus Williams 4278 -2
 8 Caroline Garcia 4265 0
 9 Kristina Mladenovic 2935 2
 10 Julia Goerges 2825 2
 11 Sloane Stephens 2813 2
 12 Johanna Konta 2765 -2
 13 Anastasija Sevastova 2480 2
 14 Svetlana Kuznetsova 2462 0
 15 CoCo Vandeweghe 2434 -6
 16 Ashleigh Barty 2366 1
17 Angelique Kerber 2261 -1
 18 Madison Keys 2224 2
 19 Magdaléna Rybáriková 2211 2
 20 Anastasia Pavlyuchenkova 2125 -2

(in grassetto le atlete già eliminate e assenti)

L’uscita prematura di Venus apre la strada a Ostapenko che può puntare alla top5. Perde terreno anche Vandeweghe: difendeva la semifinale di un anno fa e, dopo la sconfitta rimediata contro Babos, CoCo precipita al n.15 e probabilmente sarà ancora più giù a conclusione del torneo. Entrano in top10 Mladenovic e Goerges, mentre, attualmente, la saluterebbe Konta.

Pos. Giocatrice Punti Tornei Diff. dal 08/01/18
1 Simona Halep 6425 18 0
2 Caroline Wozniacki 6095 22 0
3 Garbiñe Muguruza 6050 22 0
4 Elina Svitolina 5785 19 0
5 Venus Williams 5568 16 0
6 Karolina Pliskova 5445 20 0
7 Jelena Ostapenko 4901 22 0
8 Caroline Garcia 4385 24 0
9 Coco Vandeweghe 3204 17 1
10 Johanna Konta 3185 20 -1
11 Kristina Mladenovic 2935 27 0
12 Julia Goerges 2825 24 0
13 Sloane Stephens 2803 12 0
14 Svetlana Kuznetsova 2702 15 0
15 Anastasija Sevastova 2600 25 0
16 Angelique Kerber 2491 21 6
17 Ashleigh Barty 2486 17 2
18 Anastasia Pavlyuchenkova 2485 24 -2
19 Elena Vesnina 2220 24 -2
20 Madison Keys 2214 16 -2

Next Gen Ranking

Immutate le prime dieci posizioni del ranking riservato alle giovani. Bellis si riconferma in vetta e “scava” un solco più profondo tra lei e le dirette inseguitrici, Vondrousova e Sabalenka. L’americana è già stata eliminata a Melbourne mentre sia Marketa sia Aryna sono ancora in corsa e potrebbe essere una di loro la nuova leader tra due settimane.

Nel Next Gen ranking del 2018 rientrano le giocatrici nate dopo il 1° gennaio 1998.

Pos. Giocatrice Anno Class. WTA Diff. dal 08/01/18
1 Catherine Bellis 1999 49 0
2 Marketa Vondrousova 1999 62 0
3 Aryna Sabalenka 1998 66 0
4 Sofia Kenin 1998 102 0
5 Viktoria Kuzmova 1998 125 0
6 Vera Lapko 1998 134 0
7 Anna Blinkova 1998 138 0
8 Kayla Day 1999 150 0
9 Caroline Dolehide 1998 153 0
10 Anna Kalinskaya 1998 160 0

Nation Ranking

Risale al n.5  la Germania, grazie al successo a Sydney di una ritrovata Kerber.
Il Nation Ranking si ottiene sommando il ranking delle prime tre giocatrici di ciascuna nazione.

Pos. Nazione Punteggio Diff. dal 08/01/18
1 Stati Uniti 27 0
2 Russia 51 0
3 Repubblica Ceca 58 0
4 Francia 61 0
5 Germania 75 1
6 Romania 77 -1
7 Australia 81 0
8 Cina 106 0
9 Spagna 129 0
10 Ucraina 133 0

Casa Italia

Come già detto, Camila Giorgi torna n.1 d’Italia. Essendo l’unica italiana rimasta in tabellone in Australia, potrà migliorare ulteriormente la propria classifica e consolidare il primato nazionale. Sara Errani, nonostante la delusione di non essersi qualificata per il primo Slam dell’anno, supera Vinci al 3° posto .

Il ranking medio delle top 5 italiane è 118,8.

Pos. Giocatrice Class. WTA Diff. dal 08/01/18
1 Camila Giorgi 71 1
2 Francesca Schiavone 93 -1
3 Sara Errani 132 1
4 Roberta Vinci 142 -1
5 Jasmine Paolini 156 0
6 Deborah Chiesa 185 0
7 Martina Trevisan 202 0
8 Georgia Brescia 203 0
9 Jessica Pieri 225 0
10 Giulia Gatto-Monticone 270 0
11 Cristiana Ferrando 288 0
12 Camilla Rosatello 298 0
13 Martina Di Giuseppe 311 0
14 Stefania Rubini 343 0
15 Anastasia Grymalska 350 0
16 Martina Caregaro 376 0
17 Camilla Scala 439 0
18 Alice Matteucci 445 0
19 Gaia Sanesi 452 0
20 Martina Colmegna 505 0

LE TOP 50

Legenda: nelle top 50 trovate, in ogni riga: classifica-variazione rispetto alla settimana precedente-nazionalità-giocatrice- anni-punti-tornei

1             0             [ROU]   Simona Halep    26           6425      18
2             0             [DEN]    Caroline Wozniacki         27           6095      22
3             0             [ESP]     Garbiñe Muguruza         24           6050      22
4             0             [UKR]    Elina Svitolina    23           5785      19
5             0             [USA]    Venus Williams 37           5568      16
6             0             [CZE]     Karolina Pliskova             25           5445      20
7             0             [LAT]     Jelena Ostapenko           20           4901      22
8             0             [FRA]    Caroline Garcia 24           4385      24
9             1             [USA]    Coco Vandeweghe         26           3204      17
10           -1           [GBR]    Johanna Konta 26           3185      20
11           0             [FRA]    Kristina Mladenovic       24           2935      27
12           0             [GER]    Julia Goerges    29           2825      24
13           0             [USA]    Sloane Stephens             24           2803      12
14           0             [RUS]    Svetlana Kuznetsova     32           2702      15
15           0             [LAT]     Anastasija Sevastova     27           2600      25
16           6             [GER]    Angelique Kerber           29           2491      21
17           2             [AUS]    Ashleigh Barty  21           2486      17
18           -2           [RUS]    Anastasia Pavlyuchenkova         26           2485      24
19           -2           [RUS]    Elena Vesnina   31           2220      24
20           -2           [USA]    Madison Keys   22           2214      16
21           -1           [SVK]    Magdalena Rybarikova 29           2141      21
22           1             [USA]    Serena Williams               36           2000      9
23           2             [AUS]    Daria Gavrilova 23           1990      23
24           -3           [CZE]     Barbora Strycova             31           1940      25
25           1             [RUS]    Daria Kasatkina 20           1905      22
26           0             [SVK]    Dominika Cibulkova       28           1860      21
27           0             [CHN]   Shuai Peng         32           1765      24
28           1             [CZE]     Petra Kvitova    27           1708      16
29           2             [CZE]     Lucie Safarova  30           1650      19
30           0             [CRO]    Mirjana Lucic-Baroni      35           1618      18
31           2             [RUS]    Ekaterina Makarova       29           1605      21
32           0             [NED]    Kiki Bertens       26           1605      28
33           1             [EST]     Anett Kontaveit               22           1560      23
34           1             [CHN]   Shuai Zhang       28           1535      28
35           -7           [POL]    Agnieszka Radwanska   28           1510      20
36           1             [ROU]   Sorana Cirstea  27           1480      24
37           -1           [BEL]     Elise Mertens    22           1465      25
38           0             [SUI]     Timea Bacsinszky            28           1362      12
39           0             [ESP]     Carla Suárez Navarro     29           1341      25
40           0             [ROU]   Irina-Camelia Begu         27           1303      27
41           1             [AUS]    Samantha Stosur             33           1265      22
42           -1           [FRA]    Alizé Cornet       27           1215      25
43           0             [UKR]    Lesia Tsurenko 28           1200      26
44           13           [ROU]   Mihaela Buzarnescu      29           1194      28
45           -1           [CHN]   Qiang Wang       25           1160      22
46           -1           [SRB]     Aleksandra Krunic           24           1126      23
47           -1           [GER]    Tatjana Maria    30           1125      33
48           -1           [RUS]    Maria Sharapova             30           1116      9
49           7             [USA]    Catherine Bellis                18           1100      21
50           -2           [GER]    Carina Witthoeft             22           1093      23

LA RACE

Legenda: trovate, in ogni riga: classifica-variazione rispetto alla settimana precedente-nazionalità-giocatrice- anni-punti-tornei

1             0             [UKR]    Elina Svitolina    23           470         1
1             –              [GER]    Angelique Kerber           29           470         1
1             0             [SUI]     Belinda Bencic  20           470         3
4             6             [ROU]   Mihaela Buzarnescu      29           394         5
5             -2           [CHN]   Shuai Zhang       28           360         4
6             -3           [BLR]     Aliaksandra Sasnovich   23           330         1
7             –              [AUS]    Ashleigh Barty  21           306         2
8             0             [BLR]     Aryna Sabalenka             19           295         4
9             -4           [ROU]   Simona Halep    26           280         1
9             4             [GER]    Julia Goerges    29           280         1
9             –              [BEL]     Elise Mertens    22           280         1
12           -5           [CRO]    Ajla Tomljanovic              24           244         4
13           4             [ROU]   Monica Niculescu            30           239         3
14           -5           [TPE]     Su-Wei Hsieh    32           220         4
15           –              [ITA]      Camila Giorgi     26           211         2
16           -5           [EST]     Kaia Kanepi        32           204         3
17           -5           [LAT]     Anastasija Sevastova     27           186         2
18           -6           [CZE]     Karolina Pliskova             25           185         1
18           –              [AUS]    Daria Gavrilova 23           185         1
20           -6           [CZE]     Katerina Siniakova          21           181         2

Continua a leggere
Commenti

Flash

Stacanovista anche delle esibizioni: il 7 luglio si giocherà il ‘Thiem’s 7’ a Kitzbuhel

L’unico altro giocatore confermato è Monfils: ce ne saranno altri sei. La notizia arriva poche ore dopo la conferma della partecipazione all’esibizione di Berlino

Pubblicato

il

Il lupo perde il pelo ma non il vizio, a quanto pare. Non è stata sufficiente la più grande emergenza planetaria dai tempi delle guerre mondiali per far cambiare le abitudini di Dominic Thiem, uno che ha sempre colto tutte le possibilità di scendere in campo a tirare due palle. Che si tratti di torneo ufficiali o esibizioni, le uniche concesse in questo periodo di stop forzata, per il numero 3 del mondo sembra faccia poca differenza.

Il giocatore austriaco è già tornato in campo in Austria, per giocare una piccola esibizione a Sudstadt, e sembra avere tutte le intenzioni di recarsi a Berlino a metà luglio per giocare la doppia esibizione tra erba e cemento assieme a Kyrgios, Zverev e Sinner. A quanto pare non era abbastanza, perché Domi ha deciso di mettersi in proprio e prestare il nome a un’esibizione a Kitzbuhel, qualche giorno prima. Si chiamerà ‘Thiem’s 7‘ poiché vi prenderanno parte sette giocatori oltre a lui – uno dei quali sarà Gael Monfils – e si dovrebbe disputare dal 7 all’11 luglio sui campi di solito riservati alla disputa del Generali Open, di cui peraltro Thiem è campione in carica.

L’ATP 250 di Kitzbuhel per quest’anno è stato congelato, ma il direttore Alex Antonitsch sembra non aver ancora rinunciato alla prospettiva di riprogrammarlo in autunno. In assenza però di certezze su questo fronte, Herbert Günther e Markus Bodner – promoter del torneo – hanno deciso di coinvolgere Thiem nella promozione di questa esibizione di cui Wolfgang Thiem (papà di Dominic) sarà il direttore sportivo. Il prize money complessivo sarà di 330.000€, a fronte di un budget totale di circa 1 milione per l’organizzazione. Il vincitore del torneo porterà a casa 100.000 euro e dovrebbero esserci anche dei tifosi sugli spalti, sia in sessione diurna che in notturna: “Si giocherà di fronte a un pubblico limitato, ovviamente in conformità con le norme del governo federale austriaco che saranno valide a luglio“, ha dichiarato l’amministratore delegato del torneo Florian Zinnagl. Da metà giugno o al più da inizio luglio, la normativa austriaca dovrebbe consentire la presenza di 500 persone al massimo per gli eventi all’aperto. Il massimo campionato di calcio, pronto a ripartire tra qualche giorno, verrà invece concluso a porte chiuse.

 

A.S.

Continua a leggere

Flash

Bresnik si scusa con Thiem

L’ex allenatore di Dominic ha ammesso di aver esagerato nei toni e nelle parole: “Ho sbagliato e detto cose molto stupide”

Pubblicato

il

Non tutte le relazioni, personali e professionali, si concludono in maniera pacifica, anzi. Quella tra Dominic Thiem e Gunter Bresnik decisamente non è una di quelle. Qualche mese fa infatti l’ex allenatore del numero tre del mondo aveva rilasciato dichiarazioni molto dure contro il suo pupillo di un tempo e la tensione non aveva fatto altro che aumentare dopo la risposta di Thiem. Di recente però, in un’intervista a Kronen Zeitung, Bresnik è sembrato intenzionato a seppellire l’ascia di guerra, ammettendo di aver esagerato.

Nel ripercorrere la storia professionale con Dominic, Bresnik sembra quasi volersi mettere in una posizione tale da aprire un piccolo spiraglio per una nuova collaborazione futura. “Thiem e io abbiamo formato un ottimo tandem e realizzato grandi cose, ma ha avuto alcuni brutti mesi a livello di gioco e di vittorie e abbiamo preso una decisione. La storia con Dominic fa molto male. Gli ho dato molti anni di lavoro e perdere sia lui che suo padre Wolfgang è stato molto difficile: suo padre non era solo un mio collega nella sua preparazione, ma era mio amico da molto tempo. Non ho dubbi che se la vita mi desse l’opportunità di poter allenare un giocatore come Thiem la coglierei di sicuro. Non accettare una proposta del genere sarebbe assurdo“.

Un tipo orgoglioso come Bresnik non può ovviamente assumersi tutte le responsabilità incondizionatamente e anche in questa occasione si mantiene un po’ sulla difensiva. “Non capisco cosa sia successo, ma la brutta relazione che abbiamo adesso non viene perché l’ho voluta io. Non ho mai avuto problemi con Thiem e i suoi genitori. Sembra che ogni volta che rilascio un’intervista e parlo di lui, si arrabbiano per quello che potrei dire. Speriamo che la nostra relazione migliori e che possiamo tornare ad avere una relazione basata sul rispetto“.

 

Un’ammissione di colpa però c’è ed è anche abbastanza plateale, come altrettanto plateale in negativo erano state le dichiarazioni di un paio di mesi fa, nelle quali Bresnik si arrogava quasi tutti i meriti dei successi di Thiem. “Non ho alcun problema a dire che ho sbagliato e che ho fatto alcune affermazioni molto stupide. Con commenti del genere non ho migliorato nulla. Al contrario, peggiorano i nostri rapporti e non raggiungiamo un accordo. Spero che Thiem riesca a fare grandi cose nella sua carriera sportiva e dimostri che è destinato ad essere un grande tennista in grado di vincere titoli importanti“.

Continua a leggere

Flash

Andy Murray torna in campo nella “Battaglia dei britannici”

La “Battle of Brits” (23-28 giugno) vedrà sfidarsi i migliori otto tennisti del Regno Unito. Niente spettatori, niente raccattapalle e giudici di linea “virtuali” per una maggior sicurezza

Pubblicato

il

In questo periodo di forzata sospensione dei circuiti professionistici, molti tennisti hanno approfittato dell’allentamento delle misure restrittive per imbastire tornei e esibizioni, spesso a scopo benefico. All’Adria Tour e all’Ultimate Tennis Showdown si è aggiunta recentemente la “Schroders Battle of the Brits”.

L’evento si terrà, rigorosamente a porte chiuse, sui campi del National Tennis Center di Roehampton dal 23 al 28 di giugno e vedrà coinvolti i migliori otto tennisti del Paese. Dovrebbe dunque scendere in campo anche Andy Murray che non gioca un incontro dallo 20 novembre, insieme ovviamente al fratello Jaime.

Assieme al ritorno di Andy c’è però anche un altro motivo di interesse per il torneo, che sarà trasmesso in diretta su Amazon Prime: i giudici di linea saranno sostituiti dal sistema Hawk-Eye Live. L’obiettivo è ovviamente quello di garantire la presenza del minor numero possibile di persone in campo. La situazione dunque sarà la stessa già vista alle Next-Gen Finals, con il solo giudice di sedia come ufficiale di gara in carne e ossa, coadiuvato dal sistema di telecamere che, in caso di palla out, farà sentire la propria voce (sintetica ovviamente).

 

Molto probabile anche l’assenza dei raccattapalle. “Non è come quando si gioca in un grande stadio e servono 30 secondi per andare in fondo al campo a raccogliere le palline“, ha dichiarato Jaime Murray. “Non è necessario chiamare giovani ragazzi questa volta“.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement