Tabelloni ATP: l’Italia a San Pietroburgo, la Francia a Metz

Fognini, Cecchinato e Berrettini sono nel main draw in Russia. Ci sono anche Thiem e Wawrinka. Ben dieci i francesi nel torneo di casa insieme a Nishikori e Tsitsipas. Torna in campo Tsonga (forse)

Tabelloni ATP: l’Italia a San Pietroburgo, la Francia a Metz

St Petersburg Open – ATP 250 San Pietroburgo (cemento indoor – $ 1,175,190)

Archiviata una breve e poco fortunata incursione nella stagione nordamericana, la truppa azzurra fa rotta verso est, nella splendida San Pietroburgo. Fabio Fognini, Marco Cecchinato e Matteo Berrettini, ovvero n.1, 2 e 4 d’Italia rispettivamente, sono di diritto dentro il tabellone principale del ricco e piuttosto competitivo ATP 250 russo, che si disputa ovviamente indoor. Fognini, testa di serie n.2 e finalista l’anno scorso, usufruirà di un bye al primo turno e poi se la vedrà con uno tra Klizan e Donskoy. Il quarto di finale teorico è con Shapovalov mentre la semifinale con il padrone di casa Khachanov. Anche Cecchinato, in quanto testa di serie n.3, è esentato dal primo turno. Il siciliano avrà poi un’occasione di poter dimostrare il suo valore anche sul duro contro il vincente della sfida tra Baghdatis e Lacko. Il quarto di finale teorico è con Bautista Agut e la semifinale contro il leader del tabellone Thiem, il quale da buon stakanovista timbra il cartellino alla prima occasione utile dopo la maratona a Flushing Meadows contro Nadal. Berrettini esordisce contro il veterano Garcia-Lopez e in caso di successo potrebbe incrociarsi con Shapo in una sfida molto interessante. A questi italiani si potrebbero aggiungere anche i nomi di Lorenzo Sonego e Luca Vanni, impegnati nel tabellone cadetto. Da segnalare anche la presenza del 3 volte campione  Slam Stan Wawrinka grazie ad una Wild Card. Affronterà lo sloveno Bedene al primo turno e, in caso di vittoria, Khachanov al secondo.

 

(clicca per ingrandire)

Moselle Open – ATP 250 Metz (cemento indoor – € 501, 345)

La Francia ha conquistato ben 9 delle 15 edizioni dell’Open della Mosella, regione al confine con la Germania. Per andare sul sicuro, anche quest’anno sul cemento indoor di Metz i galletti in tabellone saranno moltissimi, ben 10, più e meno quotati, più e meno giovani. Tra questi non poteva mancare Pouille, n.1 di Francia, finalista nel 2016 e testa di serie n.3 del seeding. Bye al primo turno e poi un qualificato o il giovane spagnolo Munar all’esordio. Il quarto di finale teorico è con Kohlschreiber e la semifinale contro il n.1 del tabellone Nishikori. Rinfrancato dalla semifinale a New York, il giapponese evidentemente vuole accumulare fiducia e ha deciso di fare una breve tappa nel vecchio continente prima di andare in Asia. Tuttavia a Metz potrebbe attenderlo un esordio complicatissimo. Sulla sua strada ci potrebbe essere il rientrante Tsonga, 3 volte vincitore del torneo. Il transalpino tuttavia non è sicuro della partecipazione e comunque dovrebbe superare Gojowczyk al primo turno. La semifinale della parte bassa dovrebbe invece vedere di fronte Tsitisipas e Gasquet, in uno scontro tra monomami. Il giovane greco si dovrà però guardare dai francesi Mannarino ed Herbert.

(clicca per ingrandire)

Week #38 – tutti i tabelloni della settimana

L’analisi dei tabelloni femminili

CATEGORIE
TAG
Condividi