Tomic conferma: “Hewitt mi ha bullizzato quando ero giovane"

Flash

Tomic conferma: “Hewitt mi ha bullizzato quando ero giovane”

In un’intervista esclusiva rilasciata a Channel 9, il tennista australiano ha raccontato di essere stato intimidito in maniera violenta dall’ex n.1 al mondo. E ha negato di aver minacciato la sua famiglia

Pubblicato

il

La faida Tomic-Hewitt si arricchisce di un nuovo e inutile capitolo. Come previsto, domenica scorsa i Tomic, nel senso di Bernard e papà John, hanno rilasciato un’intervista esclusiva per la trasmissione televisiva 60 Minutes, in onda sul canale Channel 9. Di fronte ai microfoni, il 26enne tennista nato a Stoccarda ha confermato le accuse di bullismo già formulate dal padre nei confronti dell’attuale capitano di Davis australiano. Tomic ha infatti raccontato per la prima volta di persona i fatti occorsi alla vigilia del tie di Davis che si è giocato tra le mura amiche di Melbourne contro Taiwan nel 2010. All’epoca lui aveva 16 anni e Hewitt era ancora in attività, sebbene infortunato. Il due volte campione Slam aveva rapporti piuttosto tesi con la sua federazione in quegli anni e non avrebbe preso bene un’insinuazione di Tomic a riguardo. Così, stando alla versione dei fatti di Bernard, Lleyton lo avrebbe chiuso dentro uno spogliatoio e costretto a chiarire tutto con la forza.

“Mi ha fatto sedere e mi ha detto: ‘Non giochi la Davis domani a meno che non mi dici tutto quello che sai’”, ha accusato Tomic. “Mi ha intimidito. Mi sono sentito molestato. Questo è quello che posso dire. Avevo 16 anni (in realtà 17 ndr), stavo per giocare un match di Davis. Eravamo al Grand Hyatt hotel di Melbourne. Questa è la mia versione dei fatti e la confermo”. Bernard ha anche fatto capire che altre persone nel mondo del tennis australiano sarebbero a conoscenza di quest’episodio e degli atteggiamenti impropri di Hewitt. “Io sto solo dicendo la verità”, ha aggiunto. “È quello che so e quello che penso. Molte persone sanno ma sono troppo spaventate per parlarne”.  I Tomic hanno sostenuto di aver immediatamente denunciato l’accaduto alla federazione e che quest’ultima non avrebbe preso provvedimenti. In un precedente comunicato, Tennis Australia ha smentito di aver mai ricevuto lamentele di questo tipo.

 

E il padre John, in passato sospeso dal circuito ATP per comportamenti violenti, seduto di fianco ha rincarato la dose, rivolgendosi all’intervistatrice. “Ti chiedo: ‘Cosa succede se qualcuno bullizza un sedicenne e lo chiude nel suo spogliatoio?’, ha aggiunto ironicamente. “Siamo una grande nazione. Con leggi che funzionano. Chi è Lleyton Hewitt per potersi permettere di violarle e farla franca?”. Papà John ha confermato anche che avvierà un’azione legale contro Hewitt. Bernard ha anche detto di aver effettivamente minacciato personalmente Hewitt di recente ma non la sua famiglia. “Sì, gli ho mandato dei messaggi minatori”, ha ammesso. “Gli ho detto che se si fosse avvicinato a me lo avrei menato. E che doveva mantenere le distanze da me. Lo confesso. Ma non ho mai menzionato la sua famiglia. Sarebbe stato infimo da parte mia. Quanto dovrei essere squallido per fare una cosa simile? La sua accusa è veramente di basso livello”.

Tennis Australia si era schierata con il suo capitano recentemente, accusando Tomic di “danneggiare la reputazione del tennis australiano”. Ora però, per bocca del direttore dell’area tecnica Wally Masur, la federazione dice di “attendere come si svilupperà la situazione”. Insomma, la palla passa alla giustizia e per Tomic quantomeno il beneficio del dubbio. Vedremo quali saranno le novità in una vicenda che con il tennis ha sempre meno a che fare.

Continua a leggere
Commenti

Flash

Australian Open: i bookmakers non credono in Kyrgios, Rublev favorito su Zverev

Quote alte per l’australiano contro Nadal. Rublev più forte del ranking. Medvedev favorito su Wawrinka, Thiem su Monfils. Margini molto più ridotti nei match femminili

Pubblicato

il

Nick Kyrgios - Australian Open 2020 (via Twitter, @AustralianOpen)

Le agenzie di scommesse non sembrano impressionate dal fatto che Nick Kyrgios abbia battuto Rafa Nadal per tre volte su sette faccia a faccia in carriera. Quel 1 su 7 contro Top 5 in carriera negli Slam pesa molto di più. E così SNAI e Bet265 danno l’imprevedibile australiano come largamente sfavorito sul fenomeno iberico nel match di cartello dell’ottava giornata degli Australian Open. 4,75 è la quota di Kyrgios secondo SNAI, 4,50 per Bet365. Nadal è dato rispettivamente a 1,19 e 1,20.

I bookmakers sembrano nutrire poche speranze che i veterani Wawrinka e Monfils riescano a sorprendere rispettivamente i più e giovani e meglio piazzati in classifica Medvedev e Thiem. Wawrinka è dato 3,60 su SNAI e a 3,50 su Bet365, con Medvedev a 1,30. Monfils, parso in ottima forma in questo inizio di stagione, è dato a 3,20 secondo entrambe le agenzie, con Thiem a 1,35 (SNAI) e 1,36 (Bet365). Più equilibrato sulla carta il derby della classe 1997 tra Alexander Zverev e Andrey Rublev. Anche considerata la sua striscia aperta di 11 vittorie consecutive, il russo è dato per favorito nonostante il ranking. La sua affermazione paga 1,83 su SNAI e 1,80 su bet365. Quella di Zverev è data a 2.

Rispecchiando la precarietà delle gerarchie sul circuito femminile, le quote dei restanti ottavi di finali di questa edizione degli Australian Open sono molto vicine tra loro. In virtù dei suoi due Slam in carriera e delle impressionanti vittorie a Melbourne, Muguruza è data per vincente su Kiki Bertens. 1,70 contro 2,20 per SNAI, 1,66 contro 2,20 per Bet365. Simona Halep convince ma non appieno i bookmakers che la danno a 2,15 (SNAI) e 1,57 (Bet365) sulla belga Elise Mertens, quotata rispettivamente 2,40 e 2,37. Così come incerto appare l’esito del match tra Kerber e Pavluchenkova. 2 contro 1,92 per SNAI, 2 contro 1,80 per Bet365. L’esperienza ad Anett Kontaveit dovrebbe bastare per regolare Iga Swiatek. L’estone è data 1,75 da SNAI e 1,72 da bet365. Swiatek a 2,10. 

Continua a leggere

Flash

Australian Open, il programma di lunedì: Kyrgios sfida Nadal alle 09

L’ottavo confronto diretto tra Nick e Rafa chiuderà il programma del day 8. Medvedev-Wawrinka alle 05, Rublev-Zverev alle 08:30. In campo anche Halep, Muguruza e Thiem

Pubblicato

il

Rafa Nadal - Australian Open 2020 (via Twitter, @AustralianOpen)

Nella ottava giornata di gioco dell’Australian Open, i giocatori sorteggiati nella parte alta del tabellone maschile e in quella bassa del draw femminile torneranno in campo per disputare i rispettivi ottavi di finale. Il clou, il match più atteso, sarà l’ultimo della giornata. Rafa Nadal e Nick Kyrgios scenderanno in campo (sulla Rod Laver Arena, ovviamente) alle 09 di lunedì mattina per la loro sfida numero otto (4-3 i precedenti in favore del numero 1 del mondo).

Il programma del day 8 della RLA si aprirà però all’una italiana con la sfida tra Elise Mertens e Simona Halep, a seguire Monfils-Thiem e Muguruza-Bertens. Sulla Margaret Court Arena il programma dei singolare inizierà invece non prima delle 05, con sfida tutta da gustare tra Daniil Medvedev e Stan Wawrinka. Non prima delle 07 sarà la volta di Kerber e Pavlyuchenkova. Sulla Melbourne Arena si giocheranno invece Kontaveit-Swiatek (non prima delle 02:30) e Zverev-Rublev (non prima delle 08:30).

Il programma completo (orari italiani)

Rod Laver Arenaore 01
[16] E. Mertens vs [4] S. Halep
Non prima delle 02
[10] G. Monfils vs [5] D. Thiem
G. Muguruza vs [9] K. Bertens
Non prima delle 09
[1] R. Nadal vs N. Kyrgios

Margaret Court Arenanon prima delle 05
[4] D. Medvedev vs [15] S. Wawrinka
Non prima delle 07
[17] A. Kerber vs [30] A. Pavlyuchenkova

Melbourne Arenanon prima delle 02:30
[28] A. Kontaveit vs I. Swiatek
Non prima delle 08:30
[17] A. Rublev vs [7] A. Zverev

Il tabellone del torneo maschile (con i risultati aggiornati)
Il tabellone del torneo femminile (con tutti i risultati aggiornati)

Continua a leggere

Flash

Australian Open, junior: tre vittorie e quattro sconfitte per gli azzurrini

Vincono Rottoli (contro la tds 4), Gigante e Nardi. Fuori Maestrelli, Gramaticopolo, Tabacco e Pigato

Pubblicato

il

da Melbourne, il nostro inviato

Sono partiti i tabelloni junior all’Australian Open 2020. In campo sette azzurri ieri, 3 vittorie (in particolare la sorprendente affermazione di Lorenzo Rottoli sul forte svizzero Von der Schulenburg ), e quattro sconfitte. Sfortunato Fausto Tabacco, infortunatosi verso la fine del suo match.

L. Nardi b. D. Javia 6-3 6-3
L. Rottoli b. J. Schulenburg 2-6 6-3 6-4
M. Gigante b. E. Philippov 6-3 6-4
M. Krumich b. F. Maestelli 7-6(4) 6-2
A. Fery b. B. Gramaticopolo 6-2 6-4
T. Legout b. F. Tabacco 6-1 5-2 rit.
[8] P. Kudermetova b. L. Pigato 6-2 6-4

 

Oggi in campo Samuel Vincent Ruggeri contro il tedesco Max Wiskandt, Fabio Cobolli contro l’australiano Chen Dong, e Melania Delai contro la qualificata tedrsca Eva Lys.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement