Classifica ATP immutata. La classifica dei lettori di Ubitennis al 31/12/2024

Flash

Classifica ATP immutata. La classifica dei lettori di Ubitennis al 31/12/2024

Pochi spunti dall’aggiornamento di classifica maschile, che promuove soltanto il vincitore di Winston-Salem, Hurkacz. Più interessanti i risultati dei vostri pronostici sulla top 10 del futuro

Pubblicato

il

Chi desidera vedere le classifiche relative ai primi 20 giocatori del mondo e quelle avulse è sufficiente che legga la rubrica della scorsa settimana poiché sono immutate.

1Novak Đoković 11685
2Rafael Nadal 7945
3Roger Federer6950
4Dominic Thiem4925
5Daniil Medvedev4125
6Alexander Zverev4005
7Kei Nishikori4005
8Stefanos Tsitsipas3455
9Karen Chačanov2890
10Roberto Bautista Agut2575
11Fabio Fognini2510
12Borna Ćorić2160
13Gaël Monfils2140
14John Isner2075
15David Goffin2055
16Juan Martín del Potro2050
17Kevin Anderson2050
18Nikoloz Basilashvili1985
19Félix Auger-Aliassime1750
20Guido Pella1735

Le poche novità rispetto a sette giorni addietro sono frutto del torneo 250 disputato a Winston Salem e vinto da Hubert Hurkacz su Benoit Paire. Grazie a questa vittoria il ventiduenne polacco ha guadagnato sei posizioni e si trova ora al trentacinquesimo posto della classifica generale. Lo sconfitto si è consolato con quattro posti in più nel ranking (oltre ai 56.000 dollari di premio che aiutano) dove oggi occupa la ventiseiesima poltrona.

(FORSE) NON TUTTI SANNO CHE… –Un polacco non vinceva un torneo ATP dal 1982 anno in cui Wojciech Fiback si impose a Chicago. Hurkacz è il 14esimo tennista a conquistate per la prima volta un titolo ATP nel corso del 2019. Gli altri tredici sono: de Minaur- Sandgren – Londero – Djere – Opelka – Albot – Pella – Garin – Mananrino – Fritz – Sonego – Jarry – Lajovic.

 

MEGLIO TARDI CHE MAI –Il titolo potrebbe essere letto in duplice modo:

  1. per il ritardo con il quale ci siamo accorti del record stabilito da Fabio Fognini quando è entrato in top 10 per la prima volta lo scorso giugno.
  2. Per la stessa natura del record

Il tennista ligure è infatti il giocatore più anziano in assoluto ad avere raggiunto questo traguardo dall’agosto del 1973, ovvero da quando fu istituita la classifica ATP.

CASA ITALIA – La Dea bendata all’atto del sorteggio del tabellone principale degli US Open non è stata particolarmente benigna con i nostri connazionali qualificati di diritto (Fognini – Berrettini – Sonego – Cecchinato – Seppi – Fabbianoe per meriti acquisiti in campo (Sinner). Lo è stata però ancora meno nei confronti del sud-africano Kevin Anderson che al primo turno avrebbe dovuto affrontare il vaso di coccio del torneo: il sedicenne Zachary Swajda attuale numero 1410 del mondo a cui gli organizzatori hanno offerto una wild card. Abbiamo utilizzato il condizionale e il tempo passato perché Anderson si è ritirato per problemi fisici ed è stato sostituito dal lucky loser Paolo Lorenzi.

La vittoria contro il teenager statunitense darebbe a Lorenzi la possibilità di non perdere i punti guadagnati a New York nel 2018 e di guadagnare i 100.000 dollari destinati ai giocatori che raggiungono il secondo turno. Più lucky di così!

BEST RANKING – Un solo giocatore questa settimana ha raggiunto il suo miglior piazzamento in carriera tra quelli compresi nelle prime 100 posizioni: Hubert Hurkacz (35). La caccia al miglior piazzamento di sempre ottenuto da un tennista polacco –   il decimo di Fjbak – è aperta.

TOP TEN 2024 –Quali giocatori appariranno nella top ten del 31 dicembre 2024? Questa è la domanda che vi abbiamo posto pochi giorni fa per giocare insieme. Poiché il gioco consentiva di nominare esclusivamente tennisti nati dopo il  31 dicembre 1989 avremmo potuto porre il quesito nel seguente modo: immaginate uno scenario in cui tutti i giocatori nati prima degli anni ’90 si siano ritirati e diteci chi saranno – a vostro parere – i primi 10.

Molti di voi si sono messi in gioco e hanno proposto la propria classifica; inclusa quella di Ubitennis ne abbiamo raccolte 25. Un panel di analisi molto interessante dal quale abbiamo tratto le seguenti macro-conclusioni che siamo lieti di presentarvi.

31 i giocatori nominati. Di seguito il dettaglio delle preferenze espresse:

TSITSIPAS24
AUGER ALIASSIME24
THIEM24
ZVEREV22
MEDVEDEV21
KHACHANOV14
RUBLEV14
SINNER12
KYRGIOS12
CORIC11
SHAPOVALOV11
BERRETTINI11
DE MINAUR10
CHUNG4
OPELKA4
HURKACZ4
KECMANOVIC3
HUMBERT3
MOLLEKER2
FRITZ2
EDMUND2
TIAFOE2
POPJRIN1
BASILASHVILI1
DIMITROV1
MUSETTI1
ALCARAZ GARFIA1
SCHWARTZMAN1
GOFFIN1
JARRY1
MUNAR1
  • 7 i tennisti nati nella prima metà degli anni ’90: Kyrgios-Edmund-Goffin-Dimitrov-Basilashvili-Schwartzman-Jarry.
  • 3 i nati nel nuovo millennio : Sinner-Musetti-Alcaraz Garfia. Carlos Alcaraz Garfia e Lorenzo Musetti sono attualmente rispettivamente numero 571 e numero 495 del mondo.
  • 21 i giocatori nati nella seconda metà degli anni ’90.
Stefanos Tsitsipas – Queen’s 2019 (foto Alberto Pezzali/Ubitennis)

Shapovalov, Coric e Berrettini occupano la decima posizione a pari merito; Shapovalov vince però il confronto a tre sotto il profilo qualitativo come si evince dalla tabella che segue:

NOME12345678910 Voti
TSITSIPAS       9       5       5     –         3       1     –         1     –       –           24
AUGER       7       7       1       5       2       1       1     –       –       –           24
THIEM       3       4       5       4       3       3       1     –         1     –           24
ZVEREV       2       3       2       2       5       3       3       1       1     –           22
MEDVEDEV       2       3       5       5     –         4       1       1     –       –           21
RUBLEV     –       –         2     –         2       2       3       3       2     –           14
KHACHANOV     –       –         1       3       1       2       1     –         5       1         14
SINNER       2     –         1       1       1       2       1     –         1       3         12
KYRGIOS     –       –       –         2       3       2       2       2       1     –           12
SHAPOVALOV     –         2       2       2       1       1       1       1     1           11
BERRETTINI     –       –       –         1       1       1       1     –         2       5         11
CORIC      –       –       –       –         1       2       5       1       1       1         11

Per la stessa ragione Rublev prevale su Khachanov e Sinner su Kyrgios.

Alla luce del numero di preferenze (dato quantitativo) e delle posizioni (dato qualitativo), siamo lieti di presentare la CLASSIFICA UBITENNIS DEL 31.12.2024:

NomeRanking
TSITSIPAS1
AUGER ALIASSIME2
THIEM3
ZVEREV4
MEDVEDEV5
RUBLEV6
KHACHANOV7
SINNER8
KYRGIOS9
SHAPOVALOV10

Grazie per avere giocato con noi e appuntamento al termine dello US Open. Buon tennis a tutti.

Continua a leggere
Commenti

Flash

Frances Tiafoe è risultato positivo al coronavirus: stava disputato la All-American Team Cup

L’esibizione di Atlanta continuerà regolarmente e Tiafoe verrà sostituito da Eubanks

Pubblicato

il

Frances Tiafoe - Australian Open 2019 (foto Roberto Dell'Olivo)

And here we go again, verrebbe da dire. Altra esibizione tennistica aperta al pubblico, altra positività: il numero 81 del mondo Frances Tiafoe, invitato alla All-American Team Cup di Atlanta in virtù del suo status di numero 8 degli Stati Uniti – si tratta di un’esibizione riservata ai migliori tennisti americani – è risultato positivo al coronavirus nella serata di venerdì. L’annuncio è arrivato però soltanto oggi nel primo pomeriggio, a mezzo Twitter. Tiafoe era sceso in campo contro Querrey, vincendo in due set (6-4 7-6).

Sfortunatamente, nella serata di venerdì sono risultato positivo al COVID-19 (in realtà si è positivi al virus e non alla malattia, ndr) e ho dovuto lasciare la All-American Team Cup, l’evento di Atlanta di questo fine settimana. Negli ultimi due mesi, mi sono allenato in Florida e fino a una settimana fa i test erano risultati negativi“.

 

In un tweet di risposta pubblicato un paio di minuti dopo, Tiafoe ha aggiunto: “Ho in programma di svolgere un secondo test all’inizio della prossima settimana, ma ho già adottato il protocollo di isolamento come suggerito dallo staff medico qui ad Atlanta. Nonostante ci tenessi molto a tornare in campo là fuori, la sicurezza e la salute di tutti continuano ad essere la priorità“.

Ricordiamo che l’esibizione di Atlanta si sta disputando a porte aperte, circostanza che ha provocato già diverse polemiche a cui si è trovato a rispondere uno dei promotori dell’evento, il numero 1 degli Stati Uniti John Isner. Nonostante la notizia della positività di Tiafoe, il torneo continuerà a disputarsi regolarmente seguendo le linee guide di sicurezza già stabilite. A sostituire Tiafoe in campo sarà il nativo di Atlanta Christopher Eubanks.

Continua a leggere

Flash

Wawrinka produrrà un film

Stan, che affiancherà il comico francese Kev Adams nel progetto, si è detto entusiasta della giornata trascorsa sul set

Pubblicato

il

Stan Wawrinka - US Open 2019 (foto via Twitter, @usopen)

Durante la quarantena, Stan Wawrinka è stato tra i più attivi sui social, deliziando i propri follower con spassosi aperitivi in diretta con l’amico Benoit Paire, ma anche pubblicando video e fotomontaggi, simpatici e anche ben confezionati. Il tre volte campione Slam però sembra fortemente intenzionato a portare tutto su un altro livello e ha annunciato, sempre tramite l’amato Instagram, che produrrà un film.

Quest’anno mi sono lanciato una nuova sfida, quella di produrre un film. Un sogno che ho fin da bambino“, scrive Stan in calce a una serie di foto della vita sul set. Lo svizzero affiancherà in questa esperienza Kev Adams, comico e sceneggiatore francese. Dalla foto che lo ritrae in piena sessione di “trucco e parrucco” si intuisce che Stan comparirà anche nel film, oltre a produrlo. Non si conosce ancora la data di uscita della pellicola.

Continua a leggere

Flash

All-American Team Cup: “veterani” avanti 3-1

La squadra di Isner rischia di andare sotto 2-0, ma chiude la prima giornata in vantaggio

Pubblicato

il

John Isner - All American Team Cup (via Twitter, @ATLOpenTennis)

Si è conclusa la prima giornata della “All-American Team Cup”, un torneo che vedrà affrontarsi per tre giorni (dal 3 al 5 luglio) i migliori otto giocatori statunitensi, ripartiti in due squadre. Da una parte il Team Stripes, quello dei “veterani” formato John Isner, Steve Johnson, Tennys Sandgren e Sam Querrey; dall’altra il Team Stars, composto dai giovani Frances Tiafoe, Tommy Paul, Taylor Fritz e Reilly Opelka.

L’evento, che ha luogo al Life Time Athletic and Tennis Peachtree Center nei dintorni di Atlanta, ha aperto le porte ad un numero limitato di spettatori nel rispetto dei protocolli di sicurezza stabiliti. Gli astanti dovranno compilare un modulo sul proprio stato di salute e farsi misurare la temperatura corporea. Sugli spalti la distanza di sicurezza è di circa due metri, ma non c’è l’obbligo di indossare la mascherina. Anche in campo si sono presi alcuni accorgimenti: i giocatori usano solo i propri set di palline, marcate per poter essere distinte, e si arbitrano da soli.

 

LE PARTITE – Dopo la prima giornata, il Team Stripes capitanato da John Isner ha chiuso in vantaggio 3-1. L’unico tra i giovani a riportare una vittoria è stato il capitano del Team Stars, Frances Tiafoe, che ha superato in due set Sam Querrey nel primo match di giornata. Il Team Stars è poi andato vicinissimo al 2-0 con Tommy Paul, che ha mancato un match point nel super tiebreak contro Tennys Sandgren, finendo per cedere 12-10. I veterani hanno poi effettuato uno strappo grazie ai successi di Isner (6-3 6-4 a Fritz) e Johnson (6-4 4-6 10-5).

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement