Bublik tra campo e politica: "Sinner è un robot. La PTPA? Si parla molto, ma l'ATP ci fa vivere..."

Flash

Bublik tra campo e politica: “Sinner è un robot. La PTPA? Si parla molto, ma l’ATP ci fa vivere…”

Il kazako è tornato sul siparietto di fine match con Jannik, di cui dice: “Rifiuta l’idea della sconfitta, ha una forza mentale che giocatori più esperti non hanno”. E poi, senza troppi giri di parole, la presa di distanza da Djokovic e Pospisil

Pubblicato

il

Alexander Bublik - Miami 2021 (via Twitter, @AustralianOpen)

Di quel “You are not a human” potremmo essergliene grati. Nell’immediato, Alexander Bublik ha dato il titolo a molti. Con spontaneità, senza costruzioni, apprezzando la capacità di Jannik Sinner di resistere e adattarsi al suo tennis affascinante quando indecifrabile. In prospettiva, può aver incollato sulle spalle dell’altoatesino un’etichetta mediatica che lo accompagnerà a lungo. “In partita l’ho chiamato un paio di volte robot, che non sia umano lo penso davvero – ha sorriso il naturalizzato kazako in conferenza stampa, interagendo con il direttore Scanagatta – è sorprendente che a 19 anni abbia questa forza mentale che anche giocatori più esperti non hanno. Rifiuta l’idea della sconfitta. Gli altri giovani sono fisiologicamente altalenanti nei risultati, ma lui è costruito in maniera differente. L’ho detto anche al suo coach, è davvero un grande giocatore“. Un paio di volte Bublik si rivolge simpaticamente al direttore di Ubitennis – con il quale ha un ottimo rapporto sviluppatosi anni addietro quando non era ancora fanoso ma faceva parte della scuderia di Corrado Tschabushnig – pronunciando qualche parola italiana. Che le abbia imparate dallo sponsor italiano che ha creduto in lui, nella sua estrosità sul campo e fuori – particolarmente apprezzata dai media adusi a dichiarazioni troppo spesso banali – quando Alexander non aveva ancora la classifica che ha oggi (n.40 virtuale)?

Del secondo ko rimediato nelle ultime settimane con l’azzurro, Bublik disegna questa cartolina. “Sul 5-4 nel tie break ha tirato fuori due punti incredibili – racconta, nei momenti determinanti mi ha spinto sempre a rischiare tantissimo con il dritto, perché lui gioca in un modo incredibile. A differenza sua io sì che sono umano, visto che per la tensione commetto doppi falli quando sono a rischio break”.

POCHE CHIACCHIERE – Soddisfatto, in ogni caso, per il suo primo quarto di finale in un Master 1000 (“Ma qui non ho nessuno con cui festeggiare“, svela), Bublik non ha dribblato le domande sul tema politico riportato in questi giorni all’attualità dallo sfogo Pospisil. “Io col tennis cerco di guadagnarmi da vivere – è il suo pragmatico punto di vista -, quando la PTPA è partita ho partecipato a molte discussioni ma nulla, al momento, è diventato concreto. Se Djokovic mi farà guadagnare di più, lo ringrazierò, ma non combatterò per questo. Sono più dalla parte dell’ATP perché in ogni caso adesso stiamo giocando, stanno facendo il loro lavoro tra cose buone e cose meno. Lo dico senza aver mai parlato con i vertici, con uno come Gaudenzi. Io non sono un buon politico e non voglio esserlo“.

L’approccio, come detto, è molto realista. “Prima di questo momento difficile posso dire che si guadagnava bene – ha concluso – nel 2019 giocando 12 tornei ho guadagnato 900mila dollari. Ovviamente non siamo il calcio, ma alla resa dei conti l’ATP ci fa vivere e non mi sento di andarle contro. Anche perché non vedo cosa possano fare di diverso Nole e Pospisil“.

 

Continua a leggere
Commenti

Flash

ATP Anversa, il tabellone: per Sinner derby agli ottavi con il vincente di Musetti-Mager

Gli italiani di nuovo dalla stessa parte del tabellone, come già successo diverse volte nel 2021. Al via anche Murray, Seppi gioca le qualificazioni

Pubblicato

il

Jannik Sinner a Sofia 2021 (Foto di Ivan Mrankov)

La corsa agli ultimi posti per le ATP Finals di Torino si scalda, e uno degli snodi verso il finale di stagione sarà rappresentato dalla sesta edizione dello European Open, torneo 250 (cemento indoor, tabellone a 28 giocatori, total financial commitment di 584.125 euro) che si svolgerà alla Lotto Arena di Anversa, Belgio. Il numero uno del tabellone sarà Jannik Sinner, che dopo l’eliminazione per mano di Taylor Fritz ad Indian Wells andrà a caccia di punti nel torneo in cui raggiunse la sua prima semifinale ATP nel 2019, quando ancora fuori dalla Top 100 fu omaggiato di una wild card e venne stoppato solo da Stan Wawrinka.

Sinner è certo di esordire contro un suo connazionale: infatti, il sorteggio ha designato come avversario di secondo turno il vincente della sfida tra Lorenzo Musetti (N.62) e Gianluca Mager (N.73). Non è la prima volta che nel 2021 i tabelloni ATP riscontrano una grande densità di italiani dallo stesso lato: al Roland Garros ne capitarono nove nella parte alta e due in quella bassa; allo US Open, dieci su dieci nella parte alta; a Indian Wells, sette nella parte bassa e uno in quella alta.

Se da un lato risultati di questo tipo sono possibili solo grazie ad un movimento in salute, dall’altra rendono complicate sfide fra nostri connazionali nelle fasi finali dei tornei, e Anversa non farà eccezione, visto che i tre azzurri presenti in tabellone si giocheranno “solo” un posto ai quarti. Nello stesso quarto degli italiani anche la testa di serie numero 8 Dusan Lajovic e Richard Gasquet, omaggiato di una wild card dagli organizzatori. Dalla stessa parte di Sinner, anche la tds N.4, lo spagnolo Roberto Bautista Agut, che esordirà contro uno tra l’ungherese Fucsovics e un qualificato, per poi trovare in un ipotetico quarto il sudafricano Harris. Di seguito il tabellone:

 

Testa di serie numero due per Diego Schwartzman, che avrà un esordio tutt’altro che facile. Al secondo turno, infatti, attenderà il vincente della sfida tra lo statunitense Frances Tiafoe e Sir Andy Murray, vincitore dell’edizione 2019 del torneo belga e reduce dalle ottime prestazioni di Indian Wells. Quarto di tabellone scoppiettante completato dalla presenza del sesto favorito e finalista Alex de Minaur (il campione in carica Ugo Humbert ha dato forfait all’ultimo minuto). Parte bassa del tabellone anche per Cristian Garin (tds N.3). Per il cileno secondo turno contro il vincente tra l’australiano Thompson e lo spagnolo Davidovich Fokina. Il possibile avversario del match di quarti di finale potrebbe essere Reilly Opelka, quinto seed.

Tra i nomi impegnati nelle qualificazioni a caccia di un posto nel tabellone principali, oltre ai Next Gen Jenson Brooksby, Brandon Nakashima e Holger Rune, vi sarà il nostro Andreas Seppi, tds N.4 del tabellone cadetto. Per il trentasettenne di Caldaro esordio contro il ventenne belga Onclin, N.524 del ranking e omaggiato di una wild card. In caso di successo, match decisivo con uno tra l’austriaco Dennis Novak e lo slovacco Jozef Kovalik.

Qui il tabellone aggiornato di Anversa e degli altri tornei della settimana

Continua a leggere

Flash

WTA Tenerife, il tabellone: Svitolina è la favorita, per l’Italia ci sono Giorgi e Stefanini

Prima edizione del torneo con sede alle Canarie: Giorgi sarà testa di serie N.4, mentre Stefanini ha ricevuto una wild card

Pubblicato

il

Camila Giorgi - Indian Wells 2021 (foto Vanni Gibertini)

Dopo lo swing nord-americano, protrattosi più del dovuto in virtù della versione autunnale di Indian Wells e dell’assenza della trasferta asiatica, sia il circuito maschile che quello femminile sono pronti a tornare in Europa, ma per quanto riguarda le donne ci sono diverse novità che precederanno le inedite Finals di Guadalajara. La prima sarà una tappa a Tenerife, isola politicamente appartenente alla Spagna e geograficamente appartenente all’arcipelago delle Canarie situate nell’oceano Atlantico al largo dell’Africa nord-occidentale. Il torneo sarà di categoria ‘250‘ e si disputerà sul cemento, con un financial commitment (montepremi, spese pubblicitarie, eccetera) di 235.238 dollari e un tabellone da 32 atlete.

La tds N.1 nonché tennista dal miglior palmarès presente sarà Elina Svitolina, che al primo turno affronterà la colombiana Maria Camila Osorio Serrano, mentre la numero due del seeding è Tamara Zidansek, che esordirà contro la svedese Rebecca Peterson. Interessante sarà anche tenere d’occhio Clara Tauson, vincitrice dell’ultimo torneo da lei disputato in quel del Lussemburgo: la diciottenne danese giocherà con Heather Watson. Di seguito il tabellone:

La rappresentanza italiana è invece affidata a Camila Giorgi e Lucrezia Stefanini, entrambe tutto sommato fortunate col sorteggio. La tennista maceratese sarà testa di serie N.4 e ha pescato una qualificata, mentre Stefanini (23 anni, N.191 WTA), che gli organizzatori hanno voluto premiare con una wild card, giocherà contro l’egiziana Mayar Sherif (25 anni, N.72). Per quanto riguarda le qualificazioni infine, segnaliamo la sconfitta 4-6 7-5 6-3 subita ieri da Cristiana Ferrando (26 anni e N.284, nonché stella della squadra femminile del Park Tennis Genova) per mano di Kirsten Flipkens, e la vittoria di Donna Vekic su Bouzas Maniero. La croata ora nel turno decisivo per accaparrarsi un posto nel tabellone principale si giocherà tutto contro la belga Ysaline Bonaventure.

 

Qui il tabellone aggiornato del WTA di Tenerife e degli altri tornei della settimana

Continua a leggere

Flash

ATP Indian Wells, Basilashvili: “Norrie è un giocatore intelligente, ma se gioco il mio tennis posso fare bene”

Il georgiano ha parlato delle difficoltà affrontate venendo da un Paese dove il tennis non è seguito: “Non ho mai ricevuto wild card né supporto economico”

Pubblicato

il

Nikoloz Basilashvili ad Indian Wells 2021 (Credits: @BNPPARIBASOPEN on Twitter)

Dopo una stagione avara di risultati a livello di Masters 1000, con cinque eliminazioni al primo turno in sei tornei disputati, il georgiano Nikoloz Basilashvili si trova adesso a un passo dal titolo più importante della sua carriera dopo aver sconfitto in semifinale l’idolo di casa Taylor Fritz. “Sono veramente felice. Taylor mi ha fatto giocare molti colpi e ho dovuto giocare molto bene da fondocampo per batterlo”, ha commentato il georgiano in conferenza stampa. “In generale sono felice di essere stato molto rilassato nei momenti importanti e di aver potuto eseguire i miei colpi. Sono molto soddisfatto anche del mio servizio”.

Il successo contro Fritz è arrivato annullando tre set point al californiano nel corso del primo set: “In realtà ero più rilassato in campo quando mi trovavo indietro nel punteggio piuttosto che quando ero in vantaggio. Ho iniziato a muovermi meglio e ad andare giù con le gambe durante l’esecuzione dei colpi. Sono stato molto aggressivo e più concentrato, ecco come ho salvato quelle palle break”.

Sulla scelta di cercare di servire molte prime (a fine match la percentuale è stata pari al 70%) a discapito della velocità ha invece detto: “Sono molto solido negli scambi, il mio obiettivo non è servire una prima lenta ma piuttosto di essere consistente sulla prima. Sto lavorando per migliorare il mio servizio. Se questo accadrà, potrò giocare un tennis molto più pericoloso [per i miei avversari]”.

 

Cameron Norrie, un altro esordiente a questi livelli, sarà il suo avversario in finale: ”Un giocatore molto interessante. Sta giocando molto bene qui ad Indian Wells, così come ha fatto nelle settimane precedenti. In generale non è un avversario con cui è facile giocare da fondo campo. È molto intelligente, ma se gioco il mio tennis posso fare bene”.

Nikoloz ha anche commentato le difficoltà relative al fatto di essere nato in un piccolo paese come la Georgia: “Ho affrontato periodi difficili, ho imparato molto giocando prima i Futures e poi i Challenger, fino a raggiungere i tornei ATP. Da giovane non ho mai potuto giocare un buon tennis, mi mancava l’esperienza”. Questa provenienza si è anche tradotta in un mancato supporto tecnico e/o economico: “Non ho mai ricevuto né wild card né supporto dal mio Paese, perché il tennis non è per niente popolare.  Anche dal lato finanziario non ho avuto sponsor a supporto. Ho dovuto seguire tutto il percorso per arrivare fin qui, è tutta questione di esperienza”.

Qui il tabellone aggiornato di Indian Wells 2021

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement