US Open: Millman, sogno impossibile? Kei vuole la rivincita

Djokovic nettamente favorito, Cilic-Nishikori promette spettacolo. Keys punta alla seconda finale consecutiva

US Open: Millman, sogno impossibile? Kei vuole la rivincita
John Millman - US Open 2018 (foto via Twitter, @usopen)

US Open, day 9: l’editoriale di Ubaldo Scanagatta
La rassegna stampa odierna
US Open, il programma del day 10

I quattro quarti di finale in programma oggi si succederanno uno dopo l’altro sull’Artur Ashe Stadium. Alle 18 (ora italiana), apriranno il sipario Naomi Osaka e Lesia Tsurenko.

 

I precedenti: 1-0 Osaka

2014 ITF Irapuato, SF Naomi Osaka 6-4 6-3

Prima volta nei quarti di finale per entrambe le giocatrici. I favori del pronostico arridono a Osaka, che ha dimostrato di essere molto a suo agio sui campi di Flushing Meadows. La giapponese è alla sua terza presenza nel tabellone principale e nelle due precedenti occasioni ha raggiunto il terzo turno. Con i quarti di quest’anno invece Osaka diventa la prima giapponese a spingersi così avanti in uno Slam dagli US Open 2004 (Shinobe Asagoe). Non bisogna però sottovalutare Lesia Tsurenko, che ha già dimostrato di trovarsi a suo agio a giocare contro pronostico, come sa bene Wozniacki. Un suo successo sarebbe comunque da considerarsi una sorpresa.

Nel secondo match della sessione diurna, andrà in scena una rivincita della finale del 2014 vinta da Marin Cilic su Kei Nishikori.

I precedenti: Nishikori 8-6

2008 Indian Wells R128 Marin Cilic 6-2 6-4
2010 US Open R64 Kei Nishikori 5-7 7-6(6) 3-6 7-6(3) 6-1
2011 Chennai  R32 Kei Nishikori 4-6 7-6 6-2
2012 US Open R32 Marin Cilic 6-3 6-4 6-7(3) 6-3
2013 Memphis QF Kei Nishikori 6-4 6-2
2014 Brisbane  QF Kei Nishikori 6-4 5-7 6-2
2014 Barcelona QF Kei Nishikori 6-1 6-3
2014 US Open F Marin Cilic 6-3 6-3 6-3
2015 Washington SF Kei Nishikori 3-6 6-1 6-4
2015 Tokyo QF Kei Nishikori 3-6 7-5 6-3
2016 Wimbledon R16 Marin Cilic 6-1 5-1 ret
2016 Basel F Marin Cilic 6-1 7-6(5)
2016 ATP Finals RR Marin Cilic 3-6 6-2 6-3
2018 Monte-Carlo QF Kei Nishikori 6-4 6-7(1) 6-3

Partita potenzialmente tra le più interessanti del torneo. Marin Cilic e Kei Nishikori si ritrovano uno contro l’altro a New York dopo la finale del 2014, letteralmente dominata dal croato in tre set. I due arrivano a questa sfida dopo un percorso convincente. Nishikori ha messo in mostra tutte le qualità del suo tennis anticipato nei precedenti turni, mentre Cilic si è prodotto in prestazioni perentorie (contro Hurkasz e soprattutto contro Goffin) con l’unica eccezione dei cinque set contro Alex De Minaur. Anche se la sfida contro l’australiano si può comunque leggere in positivo per la reazione dopo due set molto difficili. Difficile azzardare un pronostico: la costanza degli ultimi due anni farebbe propendere per Cilic, ma, come già detto, Nishikori è apparso in buonissima forma nelle precedenti uscite.

La sessione serale invece verrà inaugurata da Madison Keys e Carla Suarez Navarro, al loro quarto incontro.

I precedenti: 3-0 Keys

2016 Olimpiadi, R16 Madison Keys 6-3 3-6 6-3
2016 Birmingham SF Madison Keys  3-6 6-3 7-6(3)
2013 Tokyo  R1 Madison Keys 5-7 7-5 6-2

Sfumata la possibilità di una rivincita contro Sloane Stephens, Madison Keys non vuole comunque fermare la sua corsa e punta alla seconda finale consecutiva. Per puntare al bersaglio grosso però, dovrà prima superare Carla Suarez Navarro, giunta nei quarti di finale per la seconda volta a New York (l’altra nel 2013, sconfitta dalla futura campionessa Serena Williams). Il compito potrebbe essere più arduo del previsto. Infatti se da una parte Keys non ha praticamente mai sofferto (un solo set perso contro Krunic e 26 giochi complessivi persi, meno di 7 a match), Suarez Navarro ha dimostrato di non temere la lotta, superando in tre set Gibbs, Mladenovic, Garcia e poi in due Maria Sharapova. Precedenti e percorso dicono Keys dunque, ma occhio alla spagnola.

Il programma dei quarti sarà chiuso, nella notte italiana, dalla sfida tra Novak Djokovic e la sorpresa del torneo, John Millman.

I precedenti: 1-0 Djokovic

2018 Queen’s, R32 Novak Djokovic 6-2 6-1

Sulla carta, il quarto di finale più chiuso del tabellone. Difficile infatti non dare per favorito il campione di Wimbledon e di Cincinnati, anche alla luce delle ultime uscite. Vero è che nessuno avrebbe puntato uno scellino su Millman neanche prima dell’incontro con Federer, quindi mai dire mai. Sicuramente servirà la bellissima versione dell’australiano vista negli ottavi, oltre che una prestazione non al meglio di Nole per poter sperare. Anche un po’ di caldo umido sarebbe sicuramente ben accolto da Millman. La speranza è di assistere quantomeno ad una partita equilibrata, come si conviene ad un quarto di finale Slam.

CATEGORIE
TAG
Condividi