Classifica WTA: best ranking per Jabeur e Osorio Serrano

Flash

Classifica WTA: best ranking per Jabeur e Osorio Serrano

La tunisina ritocca il proprio ranking, nonostante la finale persa nel 250 di Charleston, entrando tra le prime 25 del mondo. La colombiana conferma l’ottimo stato di forma mostrato nel torneo di casa e si avvicina ulteriormente alle cento

Pubblicato

il

Questa settimana si sono disputati solo la Billie Jean King Cup e il torneo WTA 250 di Charleston. Ne consegue che i movimenti in classifica sono davvero pochi e di relativa importanza. Chi segue le gesta di Ons Jabeur sarà contento del nuovo best ranking raggiunto dalla tunisina dopo la finale persa negli States. Il n.25 è un ottimo risultato per l’atleta africana che sembra essere riuscita finalmente a coniugare il talento innegabile con la continuità di rendimento.

Per quanto riguarda il resto della classifica, sono degni di nota i miglioramenti di alcune delle atlete coinvolte nelle fasi finali del torneo di Charleston 2. Iniziamo con Maria Camila Osorio Serrano, che dopo la vittoria a Bogotà, è arrivata fino alle semifinali in Sud Carolina. La giovanissima colombiana ha confermato l’ottimo momento di forma e lo suggella con altri 18 posti in più, salendo fino al n.118. Dietro di lei, con un balzo di 45 posti, troviamo la vincitrice del torneo di Charleston 2, Astra Sharma. La venticinquenne australiana, risale fino al n.120, lei che aveva già fatto capolino fra le prime 100 un paio di anni fa, issandosi fino al n.85. Altri piccoli, ma consistenti, movimenti li fanno registrare Nao Hibino (+6, n.82) e Clara Tauson (+5, n.96) entrambe nei quarti nel 250 americano. Perdono, invece, terreno Barbora Krejcikova (-4, n.42) e la ex top30 Lauren Davis (-4, n.83).

Classifica WTAVariazioneGiocatriceTorneiPunti
10Ashleigh Barty209285
20Naomi Osaka177985
30Simona Halep186965
40Sofia Kenin285915
50Elina Svitolina285750
60Bianca Andreescu115265
70Aryna Sabalenka285085
80Serena Williams134850
90Karolina Pliskova234660
100Petra Kvitova194530
110Kiki Bertens264490
120Belinda Bencic264315
130Garbiñe Muguruza194120
140Jennifer Brady273765
150Victoria Azarenka193625
160Iga Swiatek183453
170Elise Mertens313400
180Johanna Konta203236
190Maria Sakkari283020
200Marketa Vondrousova192862
210Petra Martic262790
220Karolina Muchova182781
230Elena Rybakina332718
240Madison Keys182606
25+2Ons Jabeur272350
26-1Angelique Kerber232315
27-1Anett Kontaveit232295
280Alison Riske212222
290Veronika Kudermetova322130
300Yulia Putintseva302015
310Donna Vekic272000
320Dayana Yastremska262000
330Jessica Pegula241968
340Ekaterina Alexandrova331955
350Cori Gauff201886
360Svetlana Kuznetsova201815
370Daria Kasatkina271745
38+1Amanda Anisimova211715
39+1Anastasia Pavlyuchenkova261715
40+1Shuai Zhang281713
41+1Jil Teichmann341693
42-4Barbora Krejcikova261691
430Danielle Collins221645
440Barbora Strycova221640
45+1Shelby Rogers301638
46-1Nadia Podoroska351601
470Anastasija Sevastova271596
480Sara Sorribes Tormo361590
490Saisai Zheng291585
500Qiang Wang271580

CASA ITALIA

 

Sono sostanzialmente stabili le prime 5 atlete in classifica generale. Trevisan perde una posizione, ma resta per un soffio nelle prime cento. Bel miglioramento per Lucia Bronzetti (+13, n.288), nei quarti nell’ITF di Oeiras, in Portogallo, dove è stata fermata, come da pronostico, dalla più quotata Polona Hercog.

Classifica WTAVariazioneGiocatriceTorneiPunti
810Camila Giorgi25990
100-1Martina Trevisan31844
1040Jasmine Paolini36793
1110Elisabetta Cocciaretto26746
1120Sara Errani33739
170-1Giulia Gatto-Monticone31437
212+1Martina Di Giuseppe32337
260-1Bianca Turati19256
288+13Lucia Bronzetti33227
295-3Jessica Pieri32221
304-1Martina Caregaro24212
3140Federica Di Sarra24195
324-2Stefania Rubini24181
3580Lucrezia Stefanini29147
385+1Cristiana Ferrando25126
393-1Camilla Rosatello25124
431-2Deborah Chiesa19110
474+1Camilla Scala1492
476+1Angelica Moratelli2892
491-2Martina Colmegna2987

NEXT GEN RANKING

Come era prevedibile, Maria Camila Osorio Serrano entra per la prima volta nel ranking delle prime 10 atlete under 20. Per ora è al n.10, subito dietro alla nostra Elisabetta Cocciaretto.  (Nel Next Gen ranking del 2021 rientrano le giocatrici nate dopo il 1° gennaio 2001).

PosizioneVariazioneGiocatriceAnnoClassifica WTA
10Iga Swiatek200116
20Cori Gauff200435
30Amanda Anisimova200138
40Leylah Fernandez200272
50Anastasia Potapova200176
60Marta Kostyuk200285
70Clara Tauson200296
80Catherine McNally2001110
90Elisabetta Cocciaretto2002111
10Maria Camila Osorio Serrano2001118

LA RACE

Nessun movimento tra le prime. Ons Jabeur guadagna altri 6 posti e si issa fino al n.14. Fuori dalle 20, Osorio Serrano sale fino al n.34 (+12 posti per lei), mentre Sharma si mette alle spalle ben 70 posizioni, portandosi al n.43.

PosizioneVariazioneGiocatriceTorneiPunti
10Naomi Osaka32400
20Ashleigh Barty52001
30Garbiñe Muguruza71980
40Jennifer Brady51497
50Veronika Kudermetova91187
60Elise Mertens51181
70Aryna Sabalenka61117
80Jessica Pegula61006
90Serena Williams2965
100Iga Swiatek5935
110Elina Svitolina6931
120Daria Kasatkina6931
130Karolina Muchova3910
14+6Ons Jabeur8885
15-1Maria Sakkari6871
16-1Barbora Krejcikova6833
17-1Bianca Andreescu3830
18-1Petra Kvitova6771
19-1Sara Sorribes Tormo8733
20-1Anett Kontaveit6706

Continua a leggere
Commenti

Flash

ATP Anversa: Brooksby “on fire” elimina Fokina, Schwartzman facile su Nakashima

Brooksby continua la sua corsa rifilando un bagel a Davidovich-Fokina, sfiderà Schwartzman per un posto in finale

Pubblicato

il

Jenson Brooksby - Anversa 2021 (foto europeanopen.be)

Poche sorprese nella giornata dei quarti nel torneo categoria 250 di Anversa. In Belgio bissa la semifinale Jannik Sinner, che supera comodamente in due set il francese Arthur Rinderknech, suo giustiziere ad inizio anno a Lione. In semifinale troverà il sudafricano Lloyd Harris, bravissimo a domare un ritrovato Marton Fucsovics e che sembra trovarsi molto bene su questa superficie. Il tennista sudafricano sta dominando per ora il torneo di doppio in coppia con il suo allenatore Xavier Malisse, e per Sinner si prospetta una partita molto complicata con uno dei migliori tennisti su cemento del 2021.

Tutto liscio anche per Diego Schwartzman, il grande favorito della parte bassa. Il tennista argentino ha offerto una grandissima prestazione al servizio, non concedendo nemmeno una palla break in tutta la partita. Una cosa non semplice con un tennista duro nello scambio e in risposta come Brandon Nakashima. Il Peque sfiderà per un posto in finale Jenson Brooksby, autore finora di un grandissimo torneo. L’americano dopo aver ottenuto lo scalpo di Opelka, e lasciato solo due game a Van de Zandschulp, ha spazzato via anche Davidovich-Fokina, che è riuscito a tenere equilibrato solo il primo set, per poi venire travolto nel secondo dalla risposta di Brooksby.

[Q] Brooksby b. Davidovich-Fokina 7-5 6-0
[1] Sinner b. Rinderknech 6-4 6-2
[7] Harris b. Fucsovics 6-2 7-5
[2] Schwartzman b. [Q] Nakashima 6-4 6-2

 

Continua a leggere

Flash

WTA Mosca: Halep fermata da Sakkari, Kontaveit spazza via Muguruza. Out anche Sabalenka

Garbine sconfitta in appena 48 minuti. La numero 1 del seeding eliminata da Alexandrova. Sfuma il ritorno in una semifinale WTA per Halep, eliminata con un doppio 6-4

Pubblicato

il

Anett Kontaveit - Mosca 2021 (foto Telegram VTB Kremlin Cup)

Due campionesse Slam sono cadute nella giornata di venerdì al WTA di Mosca – Garbine Muguruza prima e Simona Halep poi – e la numero 1 del seeding Aryna Sabalenka . La sconfitta che fa più clamore è sicuramente quella di Muguruza, non per il nome della sua avversaria – un’ottima Anett Kontaveit – quanto per l’andamento della partita e lo score finale. Kontaveit ha chiuso in 48 minuti di gioco, piazzando un perentorio 6-1 6-1 che spiega al meglio l’andamento dell’incontro. Muguruza è sembrato non avesse recuperato le fatiche del suo primo turno, un match di due ore e tre quarti, nonostante abbia anche potuto riposare nella giornata di giovedì. Ha raccolto la miseria di 5 punti in risposta in tutto l’arco della partita, perdendo il servizio con estrema facilità in entrambi i parziali.

Kontaveit ha piazzato 22 vincenti a fronte di soli 10 errori non forzati: dopo aver perso al primo turno a Cincinnati ha vinto 19 partite su 22 (e due trofei). Sfiderà in semifinale l’argento olimpico di Tokyo Marketa Vondrousova, che si è imposta in due set sulla finalista del Roland Garros Pavlyuchenkova (un titolo e due finali giocate in carriera in questo torneo per la russa).

Simona Halep ha provato a evitare in tutti i modi quella che poteva essere una netta sconfitta nei quarti contro Maria Sakkari. Il punteggio finale recita 6-4 6-4 per la greca, con entrambi i break arrivati nel decimo game dei due set. Sakkari però ha servito per il primo parziale sul 5-3, ma ha dovuto attendere il quinto set point in un game lungo 10 minuti per chiudere la frazione. Nel secondo set Halep ha annullato un match point mentre la sua avversaria serviva sul 5-1 e con grande tenacia è riuscita a tornare on-serve, prima di perdere la battuta sul 4-5.

 

Sakkari sfiderà Alexandrova, ultima russa rimasta in gara, una notizia che le avrà fatto sicuramente piacere. Il motivo? Conduce 3-0 nei precedenti contro la numero 37 del mondo e soprattutto non dovrà affrontare Aryna Sabalenka, eliminata proprio da Alexandrova. Un’ora e un quarto di partita, un break a decidere entrambi i parziali. Sabalenka non ha nemmeno sfruttato il vantaggio guadagnato a inizio secondo set (2-0), facendo rientrare prontamente la sua avversaria in gioco. Sarà la terza semifinale in un WTA 500 per la russa.

Continua a leggere

Flash

WTA Tenerife, Giorgi a valanga su Rus: è in semifinale

Doppio 6-1 per la campionessa di Montreal. Prova brillante e soprattutto solida (zero palle break concesse). Attende Osorio Serrano o Zheng

Pubblicato

il

Camila Giorgi - Tenerife 2021 (foto Twitter @meftennisevents)

I campi del WTA 250 di Tenerife sembrano aver dato nuove certezze a Camila Giorgi, reduce da quattro sconfitte consecutive al primo round dopo la meravigliosa vittoria a Montreal in agosto. La nostra numero 1 al femminile ha raggiunto il penultimo atto del torneo delle Canarie battendo con un doppio 6-1 Arantxa Rus, numero 61 del mondo. Il match durato quasi tre ore al primo turno contro Bolsova (con tanto di doppio penalty game) si è rivelata la svolta per Camila, che tra secondo turno e quarti di finale ha perso solamente cinque game.

La (non) partita contro Rus è durata un’ora e spiccioli. L’azzurra (numero 4 del seeding) ha dimostrato dal principio di avere una marcia in più. Ha spazzolato le righe del campo, riuscendo a giocare sempre colpi piuttosto profondi. All’ottima gestione degli scambi si è aggiunto anche un feeling straordinario con la risposta, soprattutto di rovescio. Giorgi ha spesso risposto coi piedi ben dentro il rettangolo di gioco anche alla prima di servizio di Rus, non facendosi mai incastrare nell’angolo sinistro dalle traiettorie mancine della sua avversaria. Vinto il primo set 6-1, l’italiana ha continuato a servire molto bene (non ha concesso nemmeno un break point, vincendo l’80% di punti con la prima e il 67% con la seconda. Piuttosto arrendevole l’atteggiamento di Rus dopo aver perso la battuta sull’1-1. L’esultanza più convinta del solito di Camila è un segnale molto importante: quando ha questa confidenza, fermarla è molto difficile. Toccherà a Osorio Serrano o Zheng provarci nel penultimo atto.

Nei primi due quarti di finale Ann Li ha vinto la lotta contro Irina Begu con un doppio 7-5 e giocherà la sua terza semifinale dell’anno nel Tour WTA (nonché terza in carriera). La sua avversaria sarà Alize Cornet che si è imposta su Schmiedlova con un doppio 6-3.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement