WTA Ranking: Krejcikova torna in top15. Per lei +13 posizioni in due settimane

evidenza

WTA Ranking: Krejcikova torna in top15. Per lei +13 posizioni in due settimane

Barbora Krejcikova conquista il WTA 500 di casa, secondo titolo consecutivo, e rientra tra le prime quindici del mondo. Balzo in avanti anche per Elise Mertens, vincitrice del torneo di Monastir, e per Alizé Cornet, finalista. Trevisan esce dalla top30

Pubblicato

il

 

Chi fermerà Barbora Krejcikova? La ceca inanella il secondo titolo di fila e vince l’AGEL Open 2022 di Ostrava battendo in finale nientemeno che la n.1 del mondo, sua maestà Iga Swiatek alla caccia dell’ottavo titolo stagionale su 8 finali, imbattuta nell’atto conclusivo di un torneo da Lugano 2019. La polacca, in lacrime dopo la sconfitta, è solo il più prestigioso degli scalpi eccellenti ottenuti da Krejcikova in queste due settimane. Barbora, infatti, è riuscita a superare nelle sue cavalcate vincenti a Tallinn e Ostrava due top10 e tre top15. Davvero niente male per la campionessa del Roland Garros 2021. La ceca è tornata, grazie a questi due trofei conquistati back to back, nelle prime quindici del mondo. La top ten è a meno di 700 punti. Potrà colmare questo gap e terminare la stagione tra le dieci? Questa settimana si è giocato anche il Jasmin Open Monastir in Tunisia. Ons Jabeur, paladina di casa, si è fermata ai quarti per mano di una sorprendente Clare Liu. Il titolo è andato a Elise Mertens, che non vinceva un torneo dal Gippsland Trophy 2021. In finale ha avuto ragione con grande facilità di Alizé Cornet. Entrambe ex top15 (la francese però ha un best ranking molto datato, risalente addirittura al 2009, raggiunto sulla scia della finale a Roma dell’anno precedente), con questo risultato guadagnano molte posizioni ma restano ancora lontane dai loro picchi. Andiamo a vedere come è cambiata la classifica di oggi 10 ottobre 2022.

LA CLASSIFICA WTA DI TENNIS AGGIORNATA

Classifica WTAVariazioneGiocatriceTorneiPunti
10Iga Swiatek1710485
20Ons Jabeur194885
30Anett Kontaveit204010
40Paula Badosa253934
50Aryna Sabalenka203470
60Jessica Pegula163447
70Maria Sakkari223355
80Coco Gauff173047
90Simona Halep193025
100Caroline Garcia212930
110Daria Kasatkina222895
120Veronika Kudermetova222571
130Garbiñe Muguruza192406
14+9Barbora Krejcikova192371
15-1Belinda Bencic192305
16-1Beatriz Haddad Maia302295
17-1Jelena Ostapenko202271
18-1Madison Keys192248
19-1Danielle Collins132177
20+1Ekaterina Alexandrova222105
21-1Petra Kvitova192102
22-3Karolina Pliskova192061
23-1Liudmila Samsonova231937
240Victoria Azarenka141897
250Amanda Anisimova161811
260Elena Rybakina231810
270Shuai Zhang341655
280Qinwen Zheng241602
29+2Aliaksandra Sasnovich211546
30-1Alison Riske-Amritraj231522
31-1Martina Trevisan281521
32+5Alizé Cornet241500
33-1Kaia Kanepi211478
34-1Irina-Camelia Begu221454
35-1Ajla Tomljanovic251425
36+6Elise Mertens221425
37-2Shelby Rogers231334
38-2Jil Teichmann211333
39-1Leylah Fernandez171310
40-1Sorana Cirstea221300
41-1Marie Bouzkova151252
42-1Petra Martic201237
430Bernarda Pera211164
440Naomi Osaka131122
450Anhelina Kalinina281091
460Ana Bogdan251077
470Yulia Putintseva181059
48+3Anastasia Potapova251046
49-1Madison Brengle281045
50-1Mayar Sherif311040

Questa è la classifica delle prime cinquanta. Oggi uscivano solo punti di tornei ITF. Possiamo notare che:

 
  • In top10, non ci sono movimenti questa settimana. Se ce ne fosse il bisogno, Iga Swiatek consolida ulteriormente la sua leadership portando il suo distacco da Jabeur a 5600 punti. Più del doppio di quelli della tunisina, che è seconda con 4885 punti. Ma questa, ormai, non è più una notizia.
  • In top20, rientra prepotentemente Barbora Krejcikova (+9, n.14). Ci chiedevamo, nell’incipit se riuscirà a rientrare in top10 entro la fine della stagione. Krejcikova dovrà fare i conti con i 120 punti di Indian Wells e i 375 delle Finals 2021 in uscita prossimamente. Molto difficilmente riuscirà a qualificarsi per la kermesse finale quest’anno (è a 757 punti dalla n.8, Veronika Kudermetova), tuttavia, davanti a lei per ora ci sono atlete con importanti cambiali in scadenza. Su tutte, Paula Badosa (1000 punti di Indian Wells e 625 delle Finals), Anett Kontaveit (215 punti di Indian Wells, 470 punti della Kremlin Cup, 280 punti di Cluj-Napoca e 955 punti delle Finals) e Garbiñe Muguruza (1375 punti delle Finals e 100 punti della Kremlin Cup). La ceca è in tabellone al Transylvania Open by Verdino di Cluj-Napoca e tutto dipenderà dai risultati in Transilvania e negli ultimi tornei che precedono il Masters. Questa settimana, entra per la prima volta in top20 Ekaterina Alexandrova (+1, n.20), semifinalista a Ostrava. Abbandonano le prime venti Petra Kvitova (-1, n.21) e Karolina Pliskova (-3, n.22).
  • Alle spalle delle venti e fino alla posizione n.50, spiccano i movimenti di Alizé Cornet (+5, n.32), Elise Mertens (+6, n.36) e Anastasia Potapova (+3, n.48), di nuovo tra le cinquanta. Saluta la top50 Sloane Stephens (-2, n.52).
  • Per quanto riguarda le altre posizioni in top100, c’è il best ranking per Diane Parry (+4, n.61) e Claire Liu (+9, n.64). Guadagnano molte posizioni anche Tereza Martinkova (+8, n.70), Xinyu Wang (+8, n.80), in finale all’ITF di Trnava, Tamara Zidansek (+13, n.88) e Harriet Dart (+6, n.90).

LA CLASSIFICA WTA DELLE TENNISTE ITALIANE

Settimana caratterizzata dal segno meno per la maggior parte delle nostre atlete in top100. È stabile solo Camila Giorgi al n.60. Tutte le altre perdono terreno. Martina Trevisan (-1, n.31) esce dalla top30. Un posto in meno anche per Lucia Bronzetti (n.63), mentre ne perdono due Jasmine Paolini (n.78) ed Elisabetta Cocciaretto (n.92). Nelle retrovie, in grande progresso Lucrezia Stefanini (+12, n.140), al secondo turno a Monastir passando dalle qualificazioni, Deborah Chiesa (+27, n.415) e Martina Colmegna (+13, n.466), entrambe nei quarti all’ITF di Santa Margherita di Pula.

Classifica WTAVariazioneGiocatriceTorneiPunti
31-1Martina Trevisan281521
600Camila Giorgi19954
63-1Lucia Bronzetti29906
78-2Jasmine Paolini29772
92-2Elisabetta Cocciaretto24685
1080Sara Errani27590
140+12Lucrezia Stefanini31448
246-2Camilla Rosatello21256
297-2Nuria Brancaccio26210
314-3Giulia Gatto-Monticone20195
326+2Matilde Paoletti10179
347+2Angelica Moratelli22163
353+2Martina Di Giuseppe26159
382+1Lisa Pigato27137
410-6Anna Turati20120
415+27Deborah Chiesa13117
4470Jessica Pieri14105
452-1Cristiana Ferrando16103
456-1Diletta Cherubini21100
466+13Martina Colmegna1897

NEXT-GEN RANKING: LE GIOVANI TENNISTE IN ASCESA

Anche questa settimana sono tutte stazionarie le prime dieci posizioni del Next Gen ranking, la classifica delle giocatrici nate dopo il 1° gennaio 2002. In vetta c’è sempre Cori Gauff seguita da Qinwen Zheng e da Leylah Fernandez. In coda c’è Daria Snigur al n.10.

PosizioneVariazioneGiocatriceAnnoClassifica WTA
10Cori Gauff20048
20Qinwen Zheng200228
30Leylah Fernandez200239
40Marta Kostyuk200256
50Diane Parry200261
60Emma Raducanu200268
70Linda Fruhvirtova200576
80Clara Tauson200296
90Linda Noskova200499
100Daria Snigur2002117

LA RACE

Per quanto riguarda la RACE, le atlete ancora in corsa per le Finals erano impegnate nel WTA 500 di Ostrava. Tuttavia, sono uscite subito, lasciando quasi invariata la classifica dei piani alti. Solo Daria Kasatkina (n.6) e Veronika Kudemertova (n.9) guadagnano una posizione. Considerato che Simona Halep ha già dato appuntamento per il 2023, la russa occupa per il momento l’ottavo posto disponibile ed è l’atleta nel mirino di tutte le altre. La prossima settimana ci saranno in palio 470 al San Diego Open e 280 punti a Cluj-Napoca. I giochi sono ancora apertissimi. Nel 2021 parteciparono all’atto conclusivo della stagione riservato alle migliori otto Garbiñe Muguruza, Aryna Sabalenka, Maria Sakkari, Iga Swiatek, Paula Badosa, Barbora Krejcikova, Karolina Pliskova, ed Anett Kontaveit. Di queste ci sarà sicuramente Iga Swiatek mentre sono già fuori dai giochi Karolina Pliskova (n.27) e la campionessa uscente Garbiñe Muguruza (n.47).

PosizioneVariazioneGiocatriceTorneiPunti
10Iga Swiatek159865
20Ons Jabeur174555
30Jessica Pegula153232
40Coco Gauff162983
50Caroline Garcia192896
6+1Daria Kasatkina202885
7-1Aryna Sabalenka182871
80Simona Halep152661
9+1Veronika Kudermetova192606
10-1Maria Sakkari192537
110Belinda Bencic182360
120Paula Badosa192264
130Madison Keys182214
140Anett Kontaveit162093
150Beatriz Haddad Maia212050
16+1Petra Kvitova182038
17-1Danielle Collins101997
18+2Ekaterina Alexandrova191910
19-1Jelena Ostapenko181882
20+4Barbora Krejcikova151849

Continua a leggere
Commenti

evidenza

WTA 250 Hua Hin: primo titolo in carriera per Zhu Lin

Successo in due set per la cinese contro l’ucraina Tsurenko. Da lunedì sarà la numero 41 al mondo

Pubblicato

il

Zhu Lin - Hua Hin 2023 (Twitter @wta)
Zhu Lin - Hua Hin 2023 (Twitter @wta)

Festa cinese a Hua Hin. La nuova campionessa del Thailand Open è, infatti, la ventinovenne Zhu Lin. La numero 54 al mondo si è aggiudicata il torneo tailandese regolando con un doppio 6-4 l’ucraina Lesia Tsurenko, numero 136 del ranking WTA. Primo successo in un torneo WTA per Zhu alla prima finale in carriera per la cinese. 

Sinora il torneo più importante vinto da Zhu Lin era stato il WTA125 di Seul nel 2021.  Successo in Tailandia che corona un inizio di stagione di alto livello per la cinese che all’Australian Open si era spinta sino agli ottavi, conquistando anche il primo successo con una top 10, nel match vinto contro la greca Sakkari.

In Tailandia Zhu ha ceduto solo un set, il primo giocato a Hua Hin nella sfida di primo turno contro la connazionale Xiyu Wang, prima di portare a casa dieci set consecutivi che le valgono il titolo e il best ranking alla posizione 41.

 

Zhu ha trionfato sfruttando la maggior freschezza fisica, sebbene la tensione l’ha attanagliata in alcuni momenti chiave. Tsurenko si consola con il ritorno in finale per la prima volta da Brisbane 2019 e un probabile rientro in top 100.

IL MATCH – Il primo set di questa finale dimostra come il servizio non sia un fattore. Sono, infatti, ben sette i break in dieci game giocati. Il match era iniziato male per la Zhu con dieci dei primi dodici punti giocati vinti da Tsurenko. L’ucraina non sfrutta il momento, sciupando due palle per il doppio break commettendo qualche errore di troppo.

Tsurenko, tuttavia, è brava a mettere sotto pressione Zhu, piuttosto contratta per la prima sfida di così altro livello in carriera. La cinese fatica ad entrare nello scambio, ma le occasioni sciupate da Tsurenko per mancanza di contentezza danno nuova linfa alla sua avversaria. Zhu, infatti, recupera lo svantaggio e agguanta l’ucraina sul 3-3.

Un match con due tenniste che giocano meglio di rovescio, principalmente quello incrociato, e con poche variazioni, prediligendo la potenza. Zhu mostra maggiori dosi difensive, giocando aggressiva spesso in contropiede.

La cinese non si fa intimidire dall’inizio complicato e scappa via portandosi sul 5-3. Chiamata a servire per il set, Zhu sente la pressione, servendo molto male, commettendo il primo doppio fallo dell’incontro e finendo in balia di Tsurenko.

Nel gioco successivo la cinese ritorna in sé. Corre, aggredisce Tsurenko con un’intensità tale da lasciare senza difese l’avversaria. Oltre al rovescio, Zhu alza il livello anche con il dritto e porta a casa il primo parziale per 6-3. Zhu è brava a capitalizzare tutte e 4 le palle break avute, pur chiudendo il set con un saldo negativo di -8 (9 vincenti e 17 errori non forzati). Saldo negativo anche per Tsurenko che chiude con -9 frutto di 6 vincenti, conquistati prevalentemente nelle prime fasi di gioco, e ben 15 gratuiti.

Nei primi tre game del secondo set, Zhu continua a farsi preferire. La cinese conduce il gioco con Tsurenko che tiene il servizio più per demeriti della cinese che per meriti proprio. Poi arriva nuovamente la pioggia di break e controbreak con le due tenniste che faticano molto al servizio. Seconde molto deboli e poco lavorate che, infatti, non permettono alle due tenniste di gestire al megliolo scambio. 

A non aiutare le tenniste al servizio anche una quantità innumerevole di insetti che portano Tsurenko a lamentarsi con il chair umpire. La cinese nonostante qualche errore di troppo, sopratutto col dritto, sembra avere lei il controllo della sfida. Quando Zhu gioca rilassata riesce con qualche bel colpo a strappare gli applausi del pubblico tailandese.

Cinque break consecutivi che portano Zhu a servire per il match sul 5-3. Come accaduto nel primo set, la cinese chiamata a chiudere si irrigidisce. Spreca un Championship Point cercando un vincente di dritto che finisce in corridoio e da quel momento si trova a fronteggiare ben quattro palle break. Si salva sulle prime tre ma capitola sulla quarta. Tsurenko mostra segnali di affaticamento a livello fisico ma continua a lottare mentre Zhu è bloccata dalla paura. La cinese riesce con fatica a conquistarsi altri due Championship Point. Spreca il primo malamente con un dritto a rete ma chiude al secondo con un rovescio al volo sulla riga.

Per Zhu è il momento della festa con la cinese che si dimostra di emozionata, in lacrime e di poche parole durante la premiazione. Zhu Lin avrà la possibilità di portare a casa anche un altro titolo in Tailandia essendo impegnata anche nella finale di doppio. Per una stanchissima Tsurenko, invece, la classe nell’ammettere la superiorità della sua avversaria, augurandole di dare seguito a quanto fatto oggi. Applausi e ringraziamenti anche per il pubblico, vista la presenza di diversi ucraini a supportarla sugli spalti.

Il tabellone completo

Continua a leggere

evidenza

WTA Abu Dhabi, il tabellone: Trevisan trova Mertens al primo turno

In corsa anche Elena Rybakina, la finalista dell’Australian Open. La prima testa di serie è Daria Kasatkina

Pubblicato

il

Martina Trevisan - United Cup 2023 Sydney (foto Tennis Australia/ James Gourley)

Tutto pronto per il WTA 500 di Abu Dhabi, il Mubadala Abu Dhabi Open, torneo sul cemento all’aperto che si gioca presso lo Zayed Sports City International Tennis Centre della capitale degli Emirati Arabi Uniti. Nel tabellone principale è presente per i colori italiani Martina Trevisan, che ha avuto in dote un primo turno contro la belga Elise Mertens. Al secondo turno in caso di vittoria se la vedrebbe contro la russa Veronika Kudermetova.

Le prime teste di serie sono Daria Kasatkina e Belinda Bencic, che sul loro cammino verso la finale avrebbero rispettivamente la n.4 del seeding Kudermetova e la n.3 Rybakina. La finalista dell’Australian Open potrebbe giocare contro Haddad Maia in un’interessante quarto di finale.

QUI IL TABELLONE DEL TORNEO WTA 500 DI ABU DHABI

 

Continua a leggere

ATP

ATP Montpellier, il tabellone: ci sono Sinner e Sonego, potrebbero sfidarsi ai quarti

L’altoatesino sarà il n°2 del seeding visto il forfait di Pablo Carreno Busta e sfrutterà un bye all’esordio. Per il torinese al primo turno c’è Bonzi

Pubblicato

il

Jannik Sinner - Australian Open 2023 (foto Twitter @atptour)

Lunedì 6 febbraio inizierà la parentesi sul cemento indoor europeo, inaugurata dall’ATP 250 di Montpellier, preludio dell’ATP 500 di Rotterdam. Nel torneo francese tornano in pista dopo l’Australian Open Jannik Sinner e Lorenzo Sonego, che potrebbero incontrarsi ai quarti di finale. L’altoatesino, numero due del seeding, dopo il bye del primo turno se la vedrà contro un qualificato o contro Marton Fucsovics per quello che sarebbe un replay del terzo turno di Melbourne, quando Jannik rimontò da due set di svantaggio. Poi, ai quarti, il cammino di Jannik potrebbe incrociarsi con quello di Lorenzo che però dovrà vedersela al primo turno contro il padrone di casa Benjamin Bonzi per poi eventualmente sfidare al secondo turno il vincente di Krajinovic-Karatsev.

A guidare il seeding transalpino sarà Holger Rune, che come le prime quattro teste di serie beneficerà di un bye al primo turno. Al secondo round il danese attende il vincitore dell’interessante sfida tra lo svizzero Huesler, che lo ha sconfitto in finale a Sofia lo scorso ottobre, o il talentino di casa Van Assche, classe 2004. In caso di successo il n°10 del mondo potrebbe trovare ai quarti Alexander Bublik, detentore del titolo e testa di serie n°6, che inizierà la sua campagna francese contro il padrone di casa Barrère.

Il secondo quarto è presidiato da Borna Coric (n°3 del tabellone), che al secondo turno avrà Rinderknech o un qualificato. Seguendo il seeding, ai quarti troverebbe il n°7 del tabellone Emil Ruusuvuori, impegnato all’esordio contro Mikael Ymer.

 

Nella parte bassa del tabellone un altro primo turno interessante sarà quello tra la testa di serie n°5 Davidovich Fokina e la wild card di casa Humbert. Il terzo quarto è decisamente a stampo francese, con la presenza anche di Halys, Fils e Gasquet. Presente qui anche Roberto Bautista Agut (n°4 del seeding).

Il tabellone completo dell’ATP 250 di Montpellier

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement