Australian Open 2019: al via i playoff per trovare il nuovo De Minaur – Ubitennis

Flash

Australian Open 2019: al via i playoff per trovare il nuovo De Minaur

Jason Kubler e Priscilla Hon sono le prime wild card discrezionali australiane. In attesa di stabilire gli altri inviti per i tennisti di casa, prende il via il mini torneo che un anno fa diede il via alla scalata dell’attuale numero 31 del mondo

Pubblicato

il

Si riempiono altre due caselle nel complesso gioco delle wild card per il primo Slam del 2019. Tennis Australia ha infatti comunicato l’assegnazione di un posto in tabellone a Jason Kubler (114 ATP, best ranking 91 in estate) e Priscilla Hon (160 WTA). Per Kubler, 25 anni e troppi infortuni a frenarlo, sarà la terza apparizione nel tabellone principale dello Slam di casa, dove anche l’anno scorso ha avuto accesso tramite wild card. La ventenne Hon, al suo secondo Australian Open, viene invece premiata per i risultati ottenuti negli ITF di Camberra e soprattutto Bendigo, dove a ottobre ha battuto in finale la connazionale Ellen Perez. Entrambi apriranno la stagione al Brisbane International, prima di spostarsi a Melbourne. Gli inviti ai due tennisti di casa vanno ad aggiungersi a quelli già riservati agli statunitensi, agli asiatici e ai francesi. La USTA ha infatti premiato Jack Sock e Whitney Osuigwe, che nella race femminile ha avuto la meglio su Varvara Lepchenko.  Per l’ex numero uno del mondo junior, 16 anni, sarà il secondo Slam in carriera dopo aver assaggiato il main draw all’ultimo US Open. Le selezioni asiatiche hanno invece premiato i cinesi Zhe Li (256 ATP, 32 anni) e Shuai Peng, con l’ex numero 14 WTA costretta a risalire dai bassifondi della classifica a causa di una bizzarra squalifica.

Con le wild card di pertinenza francese offerte a Jo Wilfred Tsonga (che aveva rinunciato al ranking protetto) e alla stellina Clara Burel, rimangono a questo punto da assegnare le altre otto gestite da Tennis Australia. Tre nel tabellone maschile e tre in quello femminile saranno discrezionali, mentre un posto verrà assegnato mediante playoff. L’obiettivo sarà emulare il cammino di Alex De Minaur, che proprio dal successo nei playoff di un anno fa ha posto le basi per la sua eccellente stagione. Se De Minaur, oggi 31 del mondo, non ha chiaramente più bisogno di passare dal torneo che prenderà il via la settimana prossima (10-16 dicembre a Melbourne Park), sarà invece di nuovo ai nastri di partenza Destanee Aiava (250 WTA, classe 2000) che vinse insieme a lui un anno fa. A comandare il seeding maschile c’è Alex Bolt, 159 ATP che in autunno è stato anche 139. Non sarà facile invece il bis per Aiava, settima in ordine di ranking tra le partecipanti al torneo femminile dove le top 200 sono Arina Rodionova (170 WTA) e la già citata Ellen Perez (184).

AUSTRALIAN OPEN 2019 PLAY OFF

 

UOMINI

[159] Alex Bolt
[200] John-Patrick Smith
[245] James Duckworth
[265] Maverick Banes
[289] Max Purcell
[334] Akira Santillan
[421] Andrew Harris
[427] Dayne Kelly
[452] Jacob Grills
[455] Bradley Mousley
[459] Blake Ellis
[467] Jeremy Beale
[470 PR] Christopher O’Connell
[477] Luke Saville
[489] Aleksandar Vukic
[1746] Rinky Hijikata

DONNE

[170] Arina Rodionova
[184] Ellen Perez
[205] Jaimee Fourlis
[223] Zoe Hives
[232] Astra Sharma
[238] Lizette Cabrera
[250] Destanee Aiava
[288] Kimberly Birrell
[290] Abbie Myers
[313] Naiktha Bains
[318] Isabelle Wallace
[359] Kaylah McPhee
[383] Alexandra Bozovic
[385] Maddison Inglis
[WC] campionessa australiana U18
[WC] discrezionale

Australian Open 2019: l’entry list maschile
Australian Open 2019: l’entry list femminile 

Continua a leggere
Advertisement
Commenti

Flash

Australian Open, Day 7: Nadal di notte, Federer a colazione

MELBOURNE – Rafa vs Berdych alle 04.30, Roger-Tsitsipas alle 09. Sulla Rod Laver Arena apre Kvitova-Anisimova, chiude Stephens-Pavlyuchenkova. Sharapova alle 02.30 contro Barty

Vanni Gibertini

Pubblicato

il

Roger Federer - Australian Open 2019 (foto Roberto Dell'Olivo)

da Melbourne, il nostro inviato

Si inizia a fare davvero sul serio a Melbourne Park: nella settima giornata si giocheranno infatti i primi incontri di ottavi di finale, che vedranno scendere in campo la parte bassa del tabellone maschile e femminile. Le otto partite di giornata saranno suddivise sui tre campi principali: cinque sulla Rod Laver Arena, due sulla Margaret Court e una sulla Melbourne Arena.

Ad aprire il programma della RLA (all’una italiana) sarà la sfida tra la due volte campionessa Slam Petra Kvitova e la sorpresa del torneo, la 17enne Amanda Anisimova (qui l’approfondimento di Stella sulla giovanissima). Le due si sono già affrontate una volta, lo scorso anno a Indian Wells: netta vittoria di Anisimova, 6-2 6-4. Ha vinto l’unico precedente giocato contro la sua avversaria (Roma 2018, 7-5 3-6 6-2) anche Maria Sharapova, che nel secondo match di giornata (non prima delle 02.30) sfiderà la giocatrice di casa Ashleigh Barty.

 

A partire invece dalle 04.30, occhi puntati sul primo ‘clou’ di giornata in campo maschile, che vedrà Rafa Nadal ritrovare Tomas Berdych dopo 4 anni. Il bilancio complessivo degli head to head vede Rafa condurre per 19-4. Se le prime tre vittorie di Berdych erano arrivate all’alba della loro rivalità (tra 2005 e 2006), il suo ultimo successo risale invece al 2015: si giocò proprio in Australia, e il ceco approfittò di un Nadal lontano dalla forma migliore per imporsi nettamente in tre set (6-2 6-0 7-6). L’ultima sfida tra i due si è invece giocata sulla terra di Madrid, sempre nel 2015: in quel caso fu Rafa a trionfare per 7-6 6-1. Quando in Italia saranno le 09 del mattino, scenderanno in campo Roger Federer e Stefanos Tsitsipas. Si tratterà di una sfida inedita a livello di circuito, i due si sono però affrontati di recente, precisamente nella Hopman Cup: a prevalere, in un match equilibrato deciso da due tie break, è stato lo svizzero. A chiudere infine il programma della RLA saranno Sloane Stephens e Anastasia Pavlyuchenkova (2-0 i precedenti in favore della statunitense).

Il primo match di singolare sulla Margaret Court Arena si giocherà invece non prima delle 05, e vedrà opposte Angelique Kerber e Danielle Collins. Non ci fu storia nel match giocato lo scorso anno sull’erba di Eastbourne (unico precedente tra le due): 6-1 6-1 per la tedesca. Alle 07 scenderanno invece in campo Roberto Bautista Agut e Marin Cilic, reduce dalla straordinaria rimonta ai danni di Fernando Verdasco. Il croato è avanti 4-1 nei precedenti, ma l’unica vittoria dello spagnolo è arrivata proprio all’Australian Open, nel 2016 (6-4 7-6 7-5). L’ultimo ottavo di finale di giornata si giocherà infine alle 03 sulla Melbourne Arena: a sfidarsi per un posto nei quarti saranno Grigor Dimitrov e Frances Tiafoe (un solo precedente tra i due, vinto lo scorso anno da Dimitrov in tre set alla Rogers Cup).

Il tabellone maschile  Il tabellone femminile

Il programma completo (orari italiani)

Rod Laver Arenadall’01
[8] P. Kvitova vs A. Anisimova
Non prima delle 02.30
[15] A. Barty vs [30] M. Sharapova
Non prima delle 04.30
R. Berdych vs [2] R. Nadal
Non prima delle 09
[14] S. Tsitsipas vs [3] R. Federer
[5] S. Stephens vs A. Pavlyuchenkova

Margaret Court Arenanon prima delle 05
D. Collins vs [2] A. Kerber
Non prima delle 07
[6] M. Cilic vs [22] R. Bautista Agut

Melbourne Arenanon prima delle 03
F. Tiafoe vs [20] G. Dimitrov

Continua a leggere

Flash

Australian Open, junior: Musetti guida la truppa degli azzurrini

MELBOURNE – Otto ragazzi italiani nel tabellone principale, 5 maschi e 3 femmine. La soddisfazione di Lorenzo testa di serie n°1

Luca Baldissera

Pubblicato

il

Lorenzo Musetti con il trofeo di finalista allo scorso US Open junior

da Melbourne, il nostro inviato

Almeno dalle premesse, l’Australian Open junior 2019 si presenta come interessante per il tennis di casa nostra. Tra qualificati (Luciano Darderi, Lisa Pigato, Federica Rossi) e ammessi di diritto nel main draw (Lorenzo Musetti, Giulio Zeppieri, Francesco Passaro, Matteo Arnaldi, Martina Biagianti), abbiamo 8 junior in tabellone.
La cosa che riempie d’orgoglio, giusto premio per la bella cavalcata dell’anno scorso allo US Open, è l’attribuzione della prima testa di serie a Lorenzo Musetti, speriamo che onori il pronostico e non senta troppa pressione addosso.
Ecco quando andranno in campo i nostri ragazzi:

[1]L.Musetti vs (WC) T.Sach domani
G.Zeppieri vs T. Zink stanotte verso le 2 italiane
F.Passaro vs S.Y. Han stanotte intorno all’1
M. Arnaldi vs [4]F.C.Jianu stanotte intorno all’1
[Q]L.Darderi vs T.Suksumrarn domani
M.Biagianti vs D.Snigur domani
[Q]L.Pigato vs (wc) L.Walker stanotte intorno all’1
[Q]F.Rossi vs K.Harvey stanotte intorno all’1

 

Continua a leggere

Flash

Australian Open, rassegna stampa: Ashleigh Barty senza rivali, cenni per Federer e Nadal

MELBOURNE – Editoriali e titoloni solo per la ragazza di casa. Roger e Rafa per una volta relegati alle pagine interne

Luca Baldissera

Pubblicato

il

da Melbourne, il nostro inviato

Si può solo ammirare, e assolutamente comprendere, la dedizione dei media australiani nel celebrare i giocatori “aussie” che stanno ben facendo nello Slam di casa. Ashleigh Barty, sui giornali, è ormai una superstar assoluta, titoli e pezzi all’interno sono in buona percentuale dedicati a lei.

 

Si racconta della sconfitta del giovane Alex De Minaur con Rafa Nadal, evidenziandone gli aspetti positivi fino a definirla, a suo modo, come una vittoria, c’è attesa per il match “next-gen” tra la wild-card australiana Alex Bolt e Sascha Zverev, e si sottoinea lo stato di forma smagliante di Roger Federer.

Infine, tra un pezzo su Barty e l’altro, i complimenti a Kimberly Birrell per l’ottimo torneo, cenni su Simona Halep che gioca senza pressione, e su Naomi Osaka che incontra la prima testa di serie del suo torneo.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement