Murray riparte da casa Nadal: giocherà il Challenger di Maiorca

Flash

Murray riparte da casa Nadal: giocherà il Challenger di Maiorca

Lo scozzese conferma l’intenzione di cimentarsi nel circuito cadetto per riprendere le misure del singolare: lascia gli Stati Uniti e accoglie l’invito dell’amico Rafa

Pubblicato

il

Da quando nei giorni scorsi Andy Murray – fresco di eliminazione a Winston-Salem – ha dichiarato di non escludere una ripartenza dai Challenger in singolare, si attendeva soltanto di conoscere quale località del circuito cadetto avrebbe avuto l’onore di ospitarlo. E la scelta non poteva essere più mediatica: ciao Stati Uniti, si torna in Europa a casa Nadal. Lo scozzese è infatti stato annunciato come stella del torneo di Maiorca che parte il 26 agosto, organizzato per il secondo anno sui campi in cemento della Rafael Nadal Academy (dodici mesi fa vinse Bernard Tomic). Mentre tutti gli occhi saranno puntati sullo US Open – dove ha escluso l’ipotesi di accettare una wild card – l’ex numero uno tornerà quindi in Europa, preferendo la soluzione spagnola (e l’invito dell’amico Rafa) alle proposte nordamericane. L’obiettivo è rimettere in sesto il suo tennis, a costo di dover allungare il percorso passando dalla periferia.

LE FASI DEL RITORNO – Dopo i guai dell’Australian Open e l’operazione all’anca, Murray ha disputato soltanto due match di singolare, tra l’altro entrambi non semplicissimi per uno che si può considerare ancora convalescente. Prima del ko da Sandgren nel torneo in corso, ci aveva provato anche a Cincinnati rimediando un onorevole doppio 6-4 da Richard Gasquet. Diversa la storia in doppio, dove il rientro è avvenuto col botto – in luglio al Queen’s – sollevando il trofeo insieme a Feliciano Lopez. I risultati successivi non sono però stati eccellenti, nell’alternanza di partner: Melo, Herbert (a Wimbledon), il fratello Jamie e ancora Feliciano tra Montreal e Cincinnati. Ha fatto storia a sé l’avventura in doppio misto nello Slam di casa con Serena Williams, che non avrà l’attesa seconda puntata a Flushing Meadows. Dividere il campo per quattro, in ogni caso, ha rappresentato l’approccio più morbido per un rientro nel circuito comunque assai più veloce del previsto.

 

DA QUI A FINE STAGIONE – Ma sappiamo bene come il vero desiderio del tre volte campione Slam sia quello di tornare competitivo in singolare, con tutte le difficoltà del caso. Se dall’immersione nel mondo Challenger dovessero arrivare per lui sensazioni positive, gli scenari potrebbero moltiplicarsi visto che – da qui a fine stagione – gli inviti nel circuito maggiore non dovrebbero certo mancargli. Con un approdo abbastanza naturale nei 250 in programma a settembre e a ottobre. La scelta di tentare la risalita dalla Serie B del tennis mondiale sembra essere di grande buon senso, degna dell’uomo e del professionista. Che sa già di aver forzato la mano sui tempi di recupero. E deve ora riprendere le misure del sogno di un dignitoso (e, perché no, divertente) finale di carriera. Quello che solo all’inizio di questo 2019 sembrava un’utopia.

Continua a leggere
Commenti

Flash

WTA Cluj-Napoca 2: Halep avanti in scioltezza

Simona domina 6-1 6-2 il derby con Ruse e sfiderà Gracheva. Esordio agevole anche per Kontaveit contro Krunic

Pubblicato

il

Simona Halep - Cluj Napoca 2021 (foto Twitter @Transylvaniaopn)

Tutti incontri abbastanza a senso unico in questo mercoledì al Transylvania Open. Spicca la vittoria all’esordio di Simona Halep che si è aggiudicata il derby contro Elena Gabriela Ruse con un inequivocabile 6-1 6-2. Troppa la differenza nello scambio tra le due giocatrici con la più blasonata delle due che ha fatto suo il match in un’ora e 15 di gioco. Al secondo turno sfiderà Varvara Gracheva. Avanti senza problemi anche Anett Kontaveit, fresca vincitrice della Kremlin Cup di Mosca. L’estone ha superato Aleksandra Krunic 6-3 7-5, accusando un singolo passaggio a vuoto a metà del secondo set quando si è lasciata riprendere sul 4-4 con un controbreak a zero. Anett ha comunque prontamente ripreso in mano le operazioni e chiuso la partita senza ulteriori patemi. La sua prossima avversaria sarà Alison Van Uytvanck.

Si sono invece già qualificate per i quarti di finale Anhelina Kalinina e Lesia Tsurenko. La prima ha rifilato un doppio 6-2 a Ana-Lena Friedsam, mentre l’ucraina ha domato in due set le resistenze di Anastasia Gasanova (6-2 7-5).

Continua a leggere

Flash

ATP Vienna, il programma di giovedì 28 ottobre: Sonego e Sinner in campo nel pomeriggio

Jannik Sinner secondo match sul centrale (ore 16 circa) contro Dennis Novak. Lorenzo Sonego cercherà di fermare Casper Ruud (ore 15 circa) sul #glaubendich

Pubblicato

il

Gael Monfils (FRA) - Vienna 2021 (© e-motion/Bildagentur Zolles KG/Christian Hofer).

Si completano gli ottavi di finale all’Erste Bank Open di Vienna, con tre dei pretendenti agli ultimi posti per le Nitto ATP Finals di Torino ancora in corsa. Inizierà Cameron Norrie alle 13 sul campo #glaubendich contro il canadese Felix Auger Aliassime, poi a seguire ci sarà Casper Ruud che se la vedrà con il nostro Lorenzo Sonego.

Sonego potrebbe “fare gioco di squadra” vincendo il suo match perchè in quel modo aiuterebbe Jannik Sinner a raggiungere il norvegese in graduatoria. Sinner sarà sul campo centrale contro la wild card austriaca Dennis Novak, vincitrice al primo turno del nostro Gianluca Mager.

Le prime due teste di serie, Stefanos Tsitsipas e Alexander Zverev, saranno impegnate nella sessione serale non prima delle 17.30.

 

Questo il programma completo (cliccare l’icona in alto a destra per ingrandire l’immagine)

Continua a leggere

Flash

WTA Courmayeur: Gatto-Monticone eliminata da Tauson

L’azzurra se la gioca per un set, ma cede 6-4 6-1 alla danese. Sesta vittoria di fila per Ann Li

Pubblicato

il

Si conclude agli ottavi l’avventura di Giulia Gatto-Monticone nel Courmayeur Ladies Open. Contro Clara Tauson l’azzurra ha tenuto botta nel primo set anche grazie alla bassa percentuale di prime dell’avversaria, ma nel secondo si è dovuta arrendere alla crescita al servizio di Tauson e alle sue prepotenti accelerazioni.

Il match si apre con quattro break consecutivi che fissano il punteggio sul 2-2. Nonostante la parità risulta comunque evidente che Tauson abbia un lieve predominio sul gioco: Gatto-Monticone infatti ha perso il servizio nonostante il 77% di prime in campo, mentre la danese a stento arriva al 45% e da fondo ha spesso in mano lo scambio, incappando però altrettanto spesso in errori al momento di chiudere. L’italiana è bravissima a cercare di esacerbare questa tendenza al gratuito con frequenti cambi di ritmo e riesce a rimanere in scia fino al 4-4, annullando anche due palle break nell’ottavo game. A questo punto però Tauson trova un paio di accelerazioni delle sue e si prende di forza il set col punteggio di 6-4. Nel secondo parziale la danese riprende a viaggiare su ritmi che Gatto-Monticone non è in grado di gestire. I colpi le filano che è un piacere, con il lungolinea fa danni enormi da entrambi i lati e anche il servizio gira molto meglio (chiuderà il set con il 55% di prime e zero punti persi con la prima). In appena 28 minuti si concretizza il 6-1 che pone fine al match.

ALTRI INCONTRI – Sesta vittoria di fila per Ann Li, forte del primo titolo in carriera conquistato la scorsa settimana a Tenerife. La statunitense ha rimontato un set a Kamilla Rakhimova, portando a casa il match in poco più di due ore con il punteggio di 4-6 6-3 6-4. Sono serviti tre set anche a Dayana Yastremska per avere la meglio su Kateryna Kozlova: la kazaka si è imposta per 6-1 3-6 7-5 prima che scoccassero le due ore di gioco.

 

Il tabellone completo

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement