Australian Open 2020, l'entry list delle qualificazioni maschili

Flash

Australian Open 2020, l’entry list delle qualificazioni maschili

Saranno nove gli italiani all’assalto del tabellone cadetto, nella speranza di raggiungere gli otto già certi del main draw. Per Andy Murray rimane solo la strada della wild card

Pubblicato

il

Melbourne Park - Australian Open 2019 (foto via Twitter, @AustralianOpen)

L’entry list delle qualificazioni maschili rende ancor più numerosa la delegazione italiana all’Australian Open. Agli otto top 100 già sicuri di un posto nel main draw, vanno ad aggiungersi i nove nostri tennisti che tenteranno la scalata dal tabellone cadetto (in palio ci sono 16 pass per il primo Slam dell’anno). Ci proveranno Thomas Fabbiano e Paolo Lorenzi – che sono anche tra le riserve del main draw – insieme a Gianluca Mager, Alessandro Giannessi, Lorenzo Giustino, Federico Gaio, Roberto Marcora, Matteo Viola e Stefano Napolitano. A oggi, Filippo Baldi è fuori di sette posizioni e attende eventuali buone notizie.

Già proiettati al sorteggio del tabellone principale ci sono il numero uno d’Italia Matteo Berrettini, il fresco papà Fabio Fognini, Marco Cecchinato, Andreas Seppi, Lorenzo Sonego, Jannik Sinnerper il campione delle Next Gen Finals è la prima trasferta australiana – Salvatore Caruso (primo main draw diretto di uno Slam) e Stefano Travaglia. L’ascolano, che ha chiuso il 2019 al numero 84 del mondo, migliora così il suo status visto che nello scorso gennaio ha avuto bisogno di risalire dalle qualificazioni (insieme a Luca Vanni) per guadagnarsi il primo turno, poi superato contro Andreozzi.

(clicca per ingrandire)

Dell’elenco dei partecipanti al tabellone cadetto non fa parte Andy Murray, che vi sarebbe rientrato guardando la classifica (è 125 del mondo, il cut off è a 233). A questo punto l’unica strada per rivedere a Melbourne Park lo scozzese è la concessione di una wild card che possa proiettarlo direttamente nel tabellone principale. Si andrebbe così a chiudere il cerchio, per lui, a un anno esatto di distanza da quello che era stato interpretato come l’annuncio del ritiro. Toccheranno le qualificazioni invece a un ex semifinalista dello Slam australiano (nel 2018) come Hyeon Chung, lontano dagli standard dei giorni migliori dopo una stagione tormentata dagli infortuni.

AUSTRALIAN OPEN 2020: LE ENTRY LIST AGGIORNATE

 

Continua a leggere
Commenti

Flash

ATP e WTA lanciano il nuovo show online ‘Tennis United’

Bethanie Mattek-Sands e Vasek Pospisil saranno i due conduttori di un nuovo programma online ogni venerdì, cui saranno ospiti tennisti e tenniste

Pubblicato

il

Il logo di 'Tennis United'

Non sarà possibile vedere un match di tennis prima di metà estate, ma ciò non significa che perderemo definitivamente i contatti con i campioni dell’ATP e della WTA. Nella giornata di giovedì i canali social delle due associazioni avevano annunciato importanti novità a partire dal 10 aprile. Era chiaro che si trattasse di un’iniziativa condivisa per stare vicino ai fan in questo difficile periodo, in cui i canali d’informazione sono totalmente occupati dalle notizie sul Coronavirus ed è indispensabile trovare una distrazione.

Ebbene ATP e WTA hanno svelato il progetto. Si chiama “Tennis United” -con tanto di logo dedicato, messo come immagine di profilo di tutti gli account collegati alle due associazioni – e sarà il nome dello show digitale in cui saranno protagonisti tennisti e tenniste che andrà online ogni venerdì. A condurlo, in video-chiamata, saranno un’esponente del tennis femminile e uno del maschile, rispettivamente Bethanie Mattek-Sands e Vasek Pospisil. Ogni settimana saranno ospiti un atleta ATP e un’atleta WTA per chiacchierare e commentare le notizie dei giorni passati. Nella prima puntata, oggi venerdì 10 aprile, Mattek-Sands e Pospisil saranno in compagnia dei loro rispettivi connazionali, la campionessa dell’Australian Open Sofia Kenin e Felix Auger-Aliassime.

Continua a leggere

Flash

Andy Murray lancia la sfida delle 100 volée

Dopo Federer, anche il britannico e la moglie Kim Sears danno vita ad un ‘challenge’ sui social. E Andy manda un messaggio a Roger e Mirka

Pubblicato

il

Andy Murray e Kim Sears (foto via Instagram, @andymurray)

Continua l’isolamento e continuano le sfide sui social network. Dopo il palleggio contro il muro di Roger Federer, arriva il ‘challenge’ delle 100 volée, da completare rigorosamente in coppia. I protagonisti questa volta sono Andy Murray e la moglie Kim Sears, che hanno portato a termine con successo il palleggio nel giardino di casa. Il britannico ha poi lanciato la sfida ad appassionati e colleghi, invitando grandi nomi del tennis a fare altrettanto: Federer, Djokovic, Nadal, le sorelle Williams, Osaka, Halep e tanti altri. Con una speranza, vedere Roger e Mirka che palleggiano insieme.

Continua a leggere

Flash

Il toccante video di Wimbledon narrato da Roger Federer

Con un breve filmato pubblicato sui social, il torneo di Wimbledon concede il doveroso tributo a chi combatte contro il virus in prima linea e invita tutti a stare uniti nella speranza. La voce è quella dell’otto volte campione a Londra

Pubblicato

il

(foto via Twitter, @wimbledon)

Vedere la carovana di persone che varcano i cancelli dell’All Egland Club e che siedono sulle tribune del Campo Centrale di Wimbledon oggi, 10 aprile 2020, fa un certo effetto. Sembrano immagini di un periodo lontano, ma in realtà sono solamente della scorsa estate. Immagini che il prossimo luglio non potremo vedere in TV, né si potrà farne parte, dal momento che il Covid-19 ha costretto all’annullamento del torneo. Con un breve video gli account ufficiali di Wimbledon hanno ricordato che per quest’anno bisognerà stare divisi e che medici, infermieri e tutti coloro che combattono il virus in prima linea sono i veri campioni che ci permetteranno di vincere questa sfida. E a dircelo è l’otto volte campione ai Championships, Roger Federer.

For now the play is suspended.
We are united in hope
that tomorrow will be better than today.

Per ora il gioco è sospeso.
Ci unisce la speranza
che domani sarà meglio di oggi.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement