Nove italiani nella top 100 ATP: è un record. Best ranking per Sinner e Musetti

Flash

Nove italiani nella top 100 ATP: è un record. Best ranking per Sinner e Musetti

Solo Francia, Spagna e Stati Uniti sono più rappresentati. Altro balzo in avanti per Karatsev: può ambire ad un posto alle Finals di Torino?

Pubblicato

il

Lorenzo Musetti - Acapulco 2021 (foto AMT2021)

“Quant’e’ bella giovinezza, che si fugge tuttavia! chi vuol esser lieto, sia: di doman non c’è certezza…” scriveva nel ‘400 Lorenzo de’ Medici detto il Magnifico. Sei secoli dopo un tennista toscano suo omonimo dotato di un gioco a tratti magnifico ha vissuto in Messico un radioso sprazzo di giovinezza: Lorenzo Musetti. Non sappiamo cosa gli riserverà il domani, ma il presente a soli 19 anni in pochi giorni gli ha portato una semifinale in un torneo 500, l’ingresso tra i primi 100 tennisti del mondo e la partecipazione al Master 1000 di Miami senza passare attraverso le qualificazioni.

Gli amanti del rovescio ad una mano grazie a lui possono contare ora su 13 atleti con questa caratteristica tecnica tra i migliori 100, mentre l’Italia del tennis – anche grazie a lui – può vantare un nuovo record nazionale, costituito dalla presenza contemporanea di 9 uomini nella top 100; solo tre nazioni al momento ne hanno un numero maggiore: 11 la Francia e la Spagna e 10 gli Stati Uniti.

Nel corso del settimana a Dubai il suo coetaneo Jannik Sinner si è arreso ai quarti di finale al vincitore del torneo, Aslan Karatsev, ma è comunque riuscito a migliorare ulteriormente la sua classifica; ci auguriamo che Jannik – grazie all’impegno che sta profondendo nel doppio – migliori anche il suo gioco a rete. Di seguito l’elenco dei tennisti italiani attualmente presenti nelle prime 200 posizioni:

 
Classifica Nome Variazione Punti
10 Berrettini   3453
17 Fognini   2570
31 Sinner 1 1789
34 Sonego 3 1668
70 Travaglia -2 1024
85 Caruso -1 876
90 Cecchinato -1 856
94 Musetti 26 823
97 Seppi -1 804
102 Mager -1 780
142 Gaio -1 526
157 Lorenzi -1 457
164 Giustino -1 443
169 Giannessi -2 423
178 Fabbiano 1 400
190 Marcora   375


A Miami questa settimana (e speriamo anche la prossima) avremo la possibilità di vedere in azione almeno sei italiani: Fognini, Sinner, Sonego, Travaglia, Caruso, Musetti; Lorenzi, Giustino, Gaio, Fabbiano e Viola sono invece impegnati nelle qualificazioni.

LA TOP 20

Posizione Giocatore Nazione Punti ATP Delta
1 Djokovic Serbia 12008  
2 Medvedev Russia 9940  
3 Nadal Spagna 9670  
4 Thiem Austria 8625  
5 Tsitsipas Grecia 6950  
6 Federer Svizzera 6375  
7 Zverev Germania 6070  
8 Rublev Russia 5101  
9 Schwartzman Argentina 3640  
10 Berrettini Italia 3453  
11 Shapovalov Canada 3000 1
12 Bautista Agut Spagna 2910 -1
13 Goffin Belgio 2795  
14 Monfils Francia 2770  
15 Carreno Busta Spagna 2630  
16 Dimitrov Bulgaria 2620  
17 Fognini Italia 2570
18 Auger-Aliassime Canada 2561
19 Raonic Canada 2450  
20 Garin Cile 2385  


Una sola novità da segnalare rispetto a sette giorni fa: Denis Shapovalov sale all’undicesimo posto, facendo così retrocedere di una posizione Roberto Bautista Agut. Zverev continua a sognare il giorno in cui riuscirà a superare Federer. Per ora neppure la vittoria ad Acapulco gli ha permesso di farlo; ci riproverà a Miami, dove le defezioni di Djokovic, Thiem, Nadal e Federer – per parlare solo dei più illustri assenti – hanno riportato in auge un vecchio motto meneghino: “Via i gatt ballen i ratt”.

Vedremo se i vari Medvedev, Tsitsipas, Zverev, Berrettini, Shapovalov & C. sapranno approfittare dell’assenza di cotanti gattoni (a proposito di gattoni: quanto mi manca Mecir che proprio a Miami nel 1987 colse la sua più grande vittoria, NdA), oppure se verranno sbaragliati da Aslan Karatsev; il russo sembra un marziano atterrato su un campo da tennisdal modo in cui ha giocato e trionfato a Dubai sembra stia prendendo gusto a questo sport e non abbia intenzione di tornare presto sul suo Pianeta.

LE RACE

Zverev e Dimitrov entrano nella classifica riservata ai primi otto tennisti della stagione determinando l’uscita di Berrettini e Schwartzman, rispettivamente posizionati al nono e decimo posto.

FINALS TORINO
Giocatore Nazione Punti Posizione ATP
Djokovic Serbia 2140 1
Medvedev Russia 1950 2
Rublev Russia 1440 8
Tsitsipas Grecia 1360 5
Karatsev Russia 1265 27
Zverev Germania 925 7
Fucsovics Ungheria 555 40
Dimitrov Bulgaria 495 16


Lorenzo Musetti guadagna tre posizioni nella classifica riservata alla Next Generation. Primo degli esclusi per ora è lo statunitense Brandon Nakashima superato al settimo posto dall’argentino Sebastian Baez, vincitore del Challenger di Santiago del Cile.

FINALS MILANO
Giocatore Nazione Punti Posizione ATP Classe
Auger-Aliassime Canada 420 18 2000
Sinner Italia 395 31 2001
Musetti Italia 340 94 2002
Korda USA 315 87 2000
JM Cerundolo Argentina 288 176 2001
Machac Cechia 213 138 2000
Baez Argentina 175 216 2000
Nakashima USA 143 143 2001

BEST RANKING

Nella rubrica riservata ai top 100 che nel corso della settimana hanno raggiunto la loro miglior posizione in classifica, questa settimana spiccano soprattutto i nomi di Karatsev, Harris, Kopfer e Musetti; ma anche Sinner, Ruusuvuori e Korda meritano un applauso.

Giocatore Nazione Posizione Progresso in classifica
Karatsev Russia 27 + 15
Sinner Italia 31                  + 1
Harris Sudafrica 52 + 29
Kopfer Germania 54 + 17
Ruusuvuori Finlandia 83                  + 4
Korda USA 87                  + 5
Musetti Italia 94   + 26

Continua a leggere
Commenti

Flash

ATP Atlanta: a Kyrgios la sfida contro Anderson, Sinner troverà O’Connell all’esordio

Accedono al secondo turno anche Paire, Isner e Fritz

Pubblicato

il

Nick Kyrgios - ATP Melbourne 2, Murray River 2021 (via Twitter, @atptour)

Mentre gli occhi del mondo sono tutti puntati, giustamente, verso Tokyo e le sue Olimpiadi, il mondo continua ad andare avanti e con esso il circuito tennistico professionistico. È infatti in scena ad Atlanta (a proposito di Olimpiadi…) il primo 250 della lunga stagione sul veloce americano che culminerà con gli US Open di fine agosto; torneo quello che si disputa nella capitala della Georgia che vede tra gli altri il ritorno in campo del nostro Jannik Sinner. Dopo il forfait olimpico e la sconfitta al primo turno di Wimbledon per mano di Fucsovics (ultimo match disputato dall’altoatesino) Sinner, testa di serie numero due del torneo, debutterà contro il qualificato Christopher O’Connell che ha battuto lo statunitense Denis Kudla 4-6 6-3 6-3. Sarà la prima volta che i due incroceranno le racchette in campo.

Vittoria difficile ma meritata quella di Nick Kyrgios, campione ad Atlanta nel 2016, che ha battuto al primo turno l’ex finalista Wimbledon, il sudafricano Kevin Anderson con il punteggio di 7-6(4), 6-3. Match molto combattuto, tra due big server del circuito, nel quale l’australiano non ha dovuto affrontare nessuna palla break, vincendo l’86% di punti con la prima di servizio e mettendo a segno 15 ace. Kevin non è un avversario facile, è finalista Slam e sa come vincere le partite, ha detto Kyrgios nell’intervista post gara sul campo. “Il suo servizio è uno dei migliori al mondo, quindi sapevo che oggi sarebbe stato incredibilmente difficile. Non ho giocato molte partite, ma stavo servendo bene e adoro giocare qui ad Atlanta”. Kyrgios affronterà al secondo turno Cameron Norrie: terzo incontro tra i due dopo e una vittoria a testa finora. I precedenti incontri sono stati disputati nel 2018 proprio ad Atlanta (vittoria per Norrie) e all’ATP Cup 2020 dove ad avere la meglio è stato l’australiano.

Tra gli altri incontri del primo turno da segnalare la vittoria di John Isner sul connazionale J.J. Wolf per 6-4 6-7(3) 6-4, match durato oltre due ore, e quella di Taylor Fritz sul qualificato russo Evgeny Donskoy (6-3 6-4), grazie alla quale si regala il derby nel secondo turno con Steve Johnson che a sua volta ha battuto l’australiano Alexei Popyrin. Secondo turno anche per Benoit Paire che ha battagliato a lungo sul campo con il giapponese Yasutaka Uchiyama, avendo la meglio soltanto al terzo set: 7-5 6-7(2) 6-4. Il tennista transalpino affronterà il finlandese Emil Ruusvori che ha battuto l’americano Mackenzie McDonald per 7-6(3) 7-5.  

 

Il tabellone aggiornato di Atlanta

Continua a leggere

Flash

Olimpiadi Tokyo 2020: giornalista chiede a Medvedev dello scandalo doping russo e lui si infuria

Medvedev: “Devi vergognarti di te stesso, spero che non ti facciano più entrare alle Olimpiadi”

Pubblicato

il

Daniil Medvedev alle Olimpiadi di Tokyo 2020 (foto Twitter @ITFTennis)

In questa edizione dei Giochi Olimpici a Tokyo 2020, e anche alle prossime Olimpiadi invernali di Pechino, gli atleti russi sono stati costretti a competere sotto la bandiera del Comitato Olimpico russo e non a quella della nazione Russia a causa dello scandalo rivelato dal rapporto McLaren che ha appurato l’esistenza di una cospirazione su larga scala durante le Olimpiadi di Sochi. Di conseguenza anche i tennisti hanno partecipato al torneo olimpico con la sigla “R.O.C.” (Russian Olympic Commitee) sulle magliette.

Dopo il vittorioso match di terzo turno contro Fabio Fognini, al n. 2 del mondo Daniil Medvedev è stata posta una domanda un po’provocatoria a proposito di questa faccenda: “Voi atleti russi sentite lo stigma di essere considerati degli imbroglioni?” (letteralmente ‘cheaters’). E lui non ha per nulla gradito: “Per la prima volta nella mia vita mi rifiuto di rispondere a una domanda. Non era mai capitato, e credo che tu ti debba vergognare di te stesso [rivolto al giornalista n.d.r.], e spero che vengano presi dei provvedimenti contro di te in modo che non ti sia permesso di seguire le Olimpiadi o il torneo di tennis, e sicuramente non ti voglio più vedere alle mie conferenze stampa”.

Continua a leggere

Flash

ATP Kitzbuhel: primo turno ok per Cecchinato e Mager, fuori Travaglia

I due azzurri rimasti in tabellone sono in rotta di collisione qualora raggiungessero i quarti di finale

Pubblicato

il

L’ultimo torneo ATP su terra battuta del 2021 ha ancora due italiani in gioco dopo il primo turno. Gianluca Mager e Marco Cecchinato hanno vinto all’esordio in Austria, entrambi in due set. Mager ha dominato il giocatore di casa Dennis Novak, 50 posti dietro di lui in classifica con un perentorio 6-4 6-0 e affronterà negli ottavi la quarta testa di serie Albert Ramos-Vinolas che ha usufruito di un bye.

Più complesso il successo di Marco Cecchinato che ha comunque evitato il terzo set contro il moldavo Radu Albot chiudendo 6-3 7-6(9) non prima di aver annullato 4 set point nel secondo di cui uno nel tie-break. Al secondo turno trova il tedesco Altmayer che ha sconfitto a sorpresa in 3 set e in rimonta Laslo Djere.

Niente da fare invece per Stefano Travaglia che in mattinata ha ceduto malamente al danese Rune N.206 del ranking mondiale col punteggio di 6-3 6-4. Se Mager e Cecchinato dovessero passare un altro turno, si incontrerebbero poi nei quarti di finale.

 

Il tabellone completo del torneo

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement