I match dell'anno: la top 5 degli Slam

Focus

I match dell’anno: la top 5 degli Slam

Il 2016 è stato un anno ricco di sorprese e colpi di scena, imprese sfiorate ed altre riuscite. Queste le più significative

Pubblicato

il

 
 

Il 2016 tennistico è appena finito. Dopo migliaia di partite – alcune più emozionanti di altre – è tempo di bilanci. Ci sono stati alcuni incontri memorabili, che rimarranno per sempre nella memoria degli appassionati. Per quanto riguarda gli Slam, spicca tra tutti lo splendido scontro di Wimbledon tra Federer e Cilic, senza però dimenticare le sconfitte dolorose di Nadal a Melbourne e New York rispettivamente contro Verdasco e Pouille, ma non solo.

1) WIMBLEDON QF: [3] R. Federer b. [9] M. Cilic 6-7(4) 4-6 6-3 7-6(9) 6-3

È una partita pazzesca quella che Roger Federer riesce a vincere contro Marin Cilic. Dopo un primo set equilibrato senza grosse occasioni per chi è alla risposta – nonostante ci sia il tempo per vedere una meravigliosa veronica dello svizzero sul 4 pari 15-0 e servizio Cilic – il croato nel tiebreak entra alla grande con i piedi dentro al campo e conquista il primo set. Marin prende fiducia e comanda quasi tutti gli scambi sopra i 5 tiri, centrando un break all’inizio del secondo e conservandolo fino alla fine. Il Centre Court è ammutolito, lo sguardo di Federer è cupo, mentre Cilic ha gli occhi della tigre. Nel settimo game il ragazzo di Medjugorje si procura tre palle break consecutive che potrebbero mettere fine alla contesa: sulla prima sbaglia malamente un rovescio, sulle altre due il campione di Basilea si salva con coraggio. Nel gioco successivo il numero 3 del seeding inizia a trovare qualche buona risposta, Cilic trema e concede un break point, su cui commette un sanguinoso doppio fallo. Da lì alla fine della terza frazione di gioco il passo è breve.

 

Il pubblico londinese è in delirio, ma nel quarto parziale il balcanico riprende a servire alla grande. Roger deve annullare due chance di break sotto 1-2, ma Cilic sbaglia malamente due risposte. Nel gioco successivo è il croato di origini bosniache a concedere altrettante palle break, ma infila 4 servizi vincenti consecutivi. Si prosegue spalla a spalla fino al 5-4, dove il dritto di Roger ritorna ad essere balbettante: match point. Qui, però, il croato butta via un’altra risposta su una seconda dell’avversario. Dopo aver annullato un’altra palla match due game più tardi, Federer riesce a trovare rifugio nel tiebreak. Il jeu decisif di questo parziale è forse il momento tennistico più bello ed emozionante di tutto l’anno. L’elvetico trova uno splendido rovescio lungolinea che gli regala un mini-break preziosissimo, gestito magistralmente fino al 6-4. Nell’undicesimo punto, tuttavia, Roger sbaglia in larghezza un dritto in avanzamento tutt’altro che impossibile. Marin risponde con un ace esterno. Adesso Federer sembra nuovamente preoccupato, mentre il balcanico pare aver riacquisito fiducia. La tensione è massima: il numero 9 del seeding si procura un terzo match point, mentre il suo avversario spreca altri due set point. Si cambia campo per la terza volta sul 9 pari. Serve Federer: Cilic risponde bene e poco dopo trova uno splendido rovescio lungolinea, ma lo svizzero trova un incredibile recupero in allungo col chop, con il croato che manda in corridoio un dritto giocato nei pressi della rete. Nel punto successivo non entra la prima a Cilic, il quale poi affossa un dritto giocato dall’angolo sinistro. Pubblico in visibilio, pugnetto di Federer e verdetto rimandato al quinto set.

Nella frazione di gioco decisiva Marin reagisce da campione e tiene botta fino al 4-3, dove un dritto in diagonale meraviglioso di Federer porta lo stesso a palla break. Pochi minuti dopo è già tutto finito: il 27esimo ace dello svizzero chiude i conti. “Il mio sogno continua“: così l’elvetico lancia la sfida a Milos Raonic per il match di semifinale, che però lo vedrà perdere dopo molti rimpianti. Questa, però, è un’altra storia. Quella che invece è stata scritta sul campo di tennis più famoso del mondo il 6 luglio 2016 ha visto la rimonta più bella ed importante di Roger Federer da 2 set a 0 sotto (insieme a quella incredibile contro Haas a Parigi nel 2009). A volte molti hanno giustamente criticato lo svizzero per non aver lottato abbastanza e per non aver gettato il cuore oltre l’ostacolo. Ebbene, in quel pomeriggio d’inizio estate Roger ha lottato facendo sognare i suoi tifosi e tutto il mondo del tennis. Di nuovo.

2) AUSTRALIAN OPEN R128: F. Verdasco b. [5] R. Nadal 7-6(6) 4-6 3-6 7-6(4) 6-2

In Italia non è ancora sorto il sole quando Rafael Nadal e Fernando Verdasco entrano nella Rod Laver Arena per completare la sessione diurna della seconda giornata di gare. Il madrileno torna dunque sul luogo del delitto, dove 7 anni prima aveva giocato forse la più bella partita della sua vita, in una semifinale che durò oltre 5 ore. Nando inizia la partita in maniera estremamente volitiva, spingendo quasi ogni colpo e limitando gli errori, mentre Rafa si limita a difendersi e ad indurre all’errore il rivale. Si arriva al tiebreak, dove tutte le paure ed incertezze del 14 volte campione Slam emergono con un doppio fallo sul 6 pari che, di fatto, consegna il set a Verdasco. Il nipote di Toni, però, è un guerriero indomito ed inizia a giocare con maggiore profondità, mentre il connazionale inizia a giocare soprattutto d’istinto e a sbagliare di più. Rafa si aggiudica così il secondo parziale al decimo gioco (splendida lotta negli ultimi game) ed incamera anche il terzo con agio.

Ciò nonostante, la testa di serie numero 5 subisce la reazione del numero 45 ATP, il quale ricomincia a centrare il campo con i suoi colpi potentissimi – soprattutto il dritto lungolinea. Dopo aver subito un meraviglioso dritto in controbalzo da parte di Nadal sul 2-1 30-15 e servizio, l’unseeded va a servire sul 5-4 per portare la contesa al set decisivo, ma si fa sorprendere dall’avversario, che in un amen si porta avanti 6-5 0-30. Verdasco ha una reazione d’orgoglio e si issa fino al tiebreak, dove ricomincia a sparare bordate da tutte le posizioni (meraviglioso il punto vinto sul 2 pari dopo un dritto lungolinea in corsa che gli spalanca il campo per chiudere col colpo successivo). Negli ultimi 2 punti Nando ritrova il servizio e rimanda l’esito della partita al quinto set.

Boris Becker un giorno ha detto: “Fifth set it’s not about tennis, it’s about nerves” e se c’è un giocatore forte mentalmente, quello è proprio il fenomeno di Manacor. Rafa, infatti, non molla di un centimetro e scappa avanti 2-0 con la palla del 3-0. Qui, però, l’orgoglio di Verdasco torna prepotentemente: 3 ace consecutivi e 1-2. Da questo momento, il madrileno gioca forse i 5 game più incredibili della sua vita: risposte vincenti anche col rovescio, prime di servizio imprendibili, 2 colpi su 3 a meno di un metro dalla riga. L’allievo di David Sanchez e Sergio Perez adesso è uno spettacolo: conscio del fatto che sono passate oltre 4 ore e un quarto, decide di tirare ogni colpo, come dimostra il sensazionale dritto lungolinea in corsa tirato sul 2 pari 30-0. Il dritto in top spin di Nadal non fa più male, così come il suo servizio, su cui Nando si avventa con grande facilità. È una risposta vincente di dritto in diagonale a decretare la fine dell’incontro dopo 4 ore e 41 minuti di gioco. Questa partita riaprirà le crepe, soprattutto sotto il profilo psicologico, di Nadal, mentre Verdasco due giorni dopo cederà malamente a Dudi Sela. Eppure, durante quel caldo pomeriggio australiano, il madrileno è riuscito a vendicarsi della dolorosissima sconfitta del 2009, quando un doppio fallo pose fine alla pagina più bella della sua carriera. E se è vero che la vendetta è un piatto che va servito freddo, Fernando non avrebbe potuto fare meglio di così, mettendoci dentro anche la bellezza di 90 vincenti (!). Chapeau.

Segue a pagina 2: Nishikori ferma Murray, Pouille sorprende Nadal

Pagine: 1 2

Continua a leggere
Commenti

ATP

Roland Garros, day 6 LIVE: in campo Nadal e Azarenka, Trevisan vittoriosa su Saville. Djokovic facile su Bedene

La diretta di questo venerdì 27 maggio, giornata dedicata ai terzi turni dei tabelloni di singolare maschile e femminile

Pubblicato

il

Court Suzanne Lenglen - Roland Garros 2022 (foto Roberto dell'Olivo)
Court Suzanne Lenglen - Roland Garros 2022 (foto Roberto dell'Olivo)
https://twitter.com/Ubitennis/lists/tennis-news-93659

PROGRAMMA DI OGGI 27 MAGGIO

17.35 – Inser torna sotto di un set contro Zapata, lo spagnolo vince il terzo 6-4; Nadal avanti anche nel terzo set 4-3 e servizio; tra le donne, medica time-out per Teichmann contro Azarenka

17.30 – Inizia l’ultimo match femminile con l’ex finalista Sloane Stephens contro la francese Diane Parry

 

17.12 – MATCH DJOKOVIC – Il n.1 del mondo Novak Djokovic chiude in tre set, 6-3 6-3 6-1, il suo match di terzo turno superando Aljaz Bedene

16.53 – Doppio set di vantaggio anche per Rafa Nadal: il maiorchino è 6-3 6-2 su Van de Zandschulp

16.51 – Isner pareggia il match contro Zapata vincendo il secondo parziale 6-3; Azarenka ribalta il risultato contro Teichmann e sale un set e un break di vantaggio, 6-4 2-1 e servizio

16.50 – Felix Auger-Aliassime sta soffrendo ma è in vantaggio due set a zero su Krajinovic grazie a due tiebreak

16.33 – Djokovic sempre più in controllo su Bedene. Il n.1 del mondo avanti 6-3 6-3

16.27 – Nadal si aggiudica il primo set contro Van de Zandschulp per 6-3

16.06 – John Isner è sotto di un break, 2-3, contro lo spagnolo Zapata Miralles; Djokovic intanto ha chiuso il primo set 6-3

16.03 – Iniziato il penultimo match femminile in programma oggi, con la svizzera Teichmann in vantaggio 3-1 su Azarenka

15.53 – Djokovic avanti di un break, a breve servirà sul 5-3 per chiudere il primo set su Bedene

15.40 – In campo anche in 21 volte campione Slam Rafael Nadal opposto all’olandese Botic Van de Zandschulp

15.38 – In campo il n.1 del mondo Novak Djokovic. Il serbo è avanti 2-1 senza break su Bedene

15.33 – Tre match terminati sul versante femminile: KERBER SCONFITTA da Aliaksandra Sasnovich, già giustiziera di Raducanu. La tedesca ha perso 6-4 7-6.
Vittoria in due set anche per MERTENS e GAUFF, che hanno battuto rispettivamente Grechova e Kanepi

15.13 – Unico match maschile al momento in corso: Felix Auger-Aliassime al servizio sul 4 pari contro Filip Krajinovic

14.58 – MATCH FERNANDEZ – La tds numero 17 Fernandez elimina la tds n.14 Bencic 7-5 3-6 7-5, dopo un match denso di ribaltamenti di fronte e occasioni sciupate per entrambe

14.51 – Momenti di difficoltà per l’ex n.1 Angelique Kerber, sconfitta nel primo set 6-4, ma ora la tedesca è avanti di un break 3-2 e servizio su Aliaksandra Sasnovich

14.48 – SCONFITTI VAVASSORI/SONEGO – Il duo piemontese esce sconfitto per mano dell’americano Jackson Withrow e del britannico Jonny O’Mara per 7-6(7) 7-6(4)

14.45 – SET GAUFF – L’americana parte bene contro l’estone Kanepi, vincendo il primo parziale 6-3
SET MERTENS – Anche la belga si porta avanti di un parziale, 6-2, s Gracheva

14.28 – Aggiornamento doppio: la coppia torinese Vavassori/Sonego hanno perso il primo set sul campo 12 contro la coppia O’Mara/Withrow, 9 punti a 7 nel tiebreak

14.17 – MATCH TREVISAN – La tennista italiana, l’unica azzurra oggi in campo, ottiene la vittoria contro l’australiana Daria Saville. Martina Trevisan accede al terzo turno per 6-3 6-4

14.01 – SET BENCIC – La campionessa olimpica rimette il punteggio in parità vincendo il secondo set 6-3 contro Fernandez

13.51 – Terminati i primi match sul Lengelen e sul Mathieu, si apprestano a scendere in campo Gauff contro Kanepi, e Kerber contro Sasnovich

13.30 – MATCH ANISIMOVA – Si conclude con un ritiro il match del Lenglen: Muchova si ritira in lacrime per un problema ad una caviglia. Passa agli ottavi Anisimova

13.29 – SET TREVISAN – Martina Trevisan vince il primo set! 6-3 su Saville, in 34 minuti di gioco.

13.28 – MATCH SCHWARTZMAN – L’argentino Diego Schwartzman è il primo a qualificarsi per gli ottavi di finale del Roland Garros 2022: battuto facilmente Grigor Dimitrov in due ore e 17 minuti, col punteggio di 6-3 6-1 6-2.

13.22 – Bene Martina Trevisan, avanti 5-2 nel primo set contro Saville.

13.16 – SET ANISIMOVA – Si va al terzo sul Lenglen; Anisimova ha vinto il secondo set, 6-2 su Muchova.

13.13 – Anisimova serve per il secondo set sul Lenglen, avanti 5-2 e servizio contro Muchova.

13.12 – Parte bene Martina Trevisan. L’azzurra è avanti 4-2 nel primo set contro Saville.

13.10 – SET FERNANDEZ – Leylah Fernandez fa suo il primo set contro Belinda Bencic: 7-5.

12.45 – SET SCHWARTZMAN – Il secondo set per l’argentino è volato via in 28 minuti: 6-1.

12.36 – E’ finito il match di doppio su Court 14, quindi tra poco scenderà in campo Trevisan contro Saville.

12.35 – SET MUCHOVA – Muchova vince il primo set sul Lenglen, 7-6 contro Anisimova.

12.20 – SET SCHWARTZMAN – Il primo set è per l’argentino, 6-3 a Dimitrov.

12.05 – Schwartzman avanti 4-3 e servizio nel primo set contro Dimitrov. Muchova serve per il primo set sul 6-5 contro Anisimova. Intanto, entrano in campo sullo Chatrier Leylah Fernandez e Belinda Bencic.

11.45 – Dimitrov ha recuperato uno dei due break, ma deve ancora inseguire: 3-2 e servizio Schwartzman. Anisimova ha recuperato il break: 4-4 contro Muchova.

11.30 – Parte a spron battuto Schwartzman: 3-0 e servizio su Dimitrov. Muchova è 3-2 e servizio su Anisimova.

11.15 – Sono partiti i due match di singolare delle 11: sul Lenglen Anisimova-Muchova, sul Simonne-Mathieu Dimitrov-Schwartzman.

10.45 – Buongiorno, amici di Ubitennis, e benvenuti al nostro LIVE della sesta giornata di gare al Roland Garros 2022. Iniziano oggi i terzi turni dei tabelloni di singolare maschile e femminile. Il menu di oggi prevede una sola italiana in campo, Martina Trevisan, che nel secondo match sul campo 14 sfiderà Daria Saville-Gavrilova.

Gli articoli da non perdere

Editoriale del direttore (27 maggio): Roland Garros, Tsitsipas: “Sinner e Musetti sono lì. Dimenticate la classifica. Sinner tirava più forte un anno fa…Musetti ha più talento. Però non cambia mai posizione

Sinner dopo la vittoria contro Carballes Baena: “Non credo di aver giocato male. Ogni partita è un passo in avanti”

Il tabellone maschile del Roland Garros 2022

Il tabellone femminile del Roland Garros 2022

Continua a leggere

ATP

Berrettini sui social: “Torno in campo a Stoccarda”

Il tennista romano, attuale 10 al mondo, sarà in campo nel torneo che lo vide trionfatore nel 2019 denominato da quest’anno “BOSS Open”

Pubblicato

il

Matteo Berrettini - Indian Wells 2022 (foto Ubitennis)

Sono passati quasi tre mesi dalla sua ultima partita. L’inverno era una realtà europea mentre nel caldo di Indian Wells l’estate era più che un’ipotesi. Ed è da quel 7 marzo che Berrettini ha deciso di fermarsi, dopo la sconfitta con Kecmanovic, per un problema alla mano destra curabile solo attraverso l’intervento chirurgico. Lunghi mesi in cui il tennista romano si è allenato tanto, saltando del tutto la stagione su terra per tornare a giocare su quella superficie, l’erba, che lo scorso anno tante soddisfazione diede a lui e a tutto il tennis italiano; è infatti attraverso i canali social che l’attuale numero 10 al mondo ha comunicato la scelta di tornare in campo proprio sull’erba di Stoccarda, che lo vide trionfare nel 2019.

Una scelta di sicuro tecnica, ma che strizza l’occhio al torneo che da quest’anno si chiamerà “ATP 250 Stoccarda-BOSS OPEN”. Il motivo è chiaro vista la partnership tra Berrettini ed il noto marchio di abbigliamento tedesco, che da quest’anno ha deciso di entrare con forza nel mondo del tennis, non solo, appunto, attraverso la fornitura di abbigliamento tennistico, ma anche intitolandosi il torneo di Stoccarda,  città in cui l’azienda è stata fondata nel 1923. Insomma una soluzione win/win di sicuro prima dell’inizio del torneo che speriamo possa essere vincente anche per Berrettini sul campo da tennis.  

 

Continua a leggere

Italiani

Italiani in campo oggi venerdì 27 maggio: Trevisan. A che ora e dove vederla

L’azzurra cerca il quarto turno al Roland Garros: ecco come seguire la sfida contro Saville-Gavrilova

Pubblicato

il

Martina Trevisan - Roland Garros 2022 (foto Roberto Dell'Olivo)

Una sola italiana in gara nel Day 6 del Roland Garros 2022: si tratta di Martina Trevisan, che oggi all’ora di pranzo sfiderà Daria Saville-Gavrilova per un posto al quarto turno. L’azzurra giocherà il secondo match sul Court 14, il cui programma verrà inaugurato alle 11 da un match di doppio maschile (Puetz/Venus contro Bonzi/Rinderknech). Si può quindi presumere che Martina scenderà in campo tra le 12.30 e le 13 italiane.

Trevisan, reduce dal primo successo WTA a Rabat, è in un ottimo momento di forma e troverà un’avversaria abbordabile (attuale n.127 WTA), forse più da cemento che da terra rossa. Tra le due non ci sono precedenti. La vincente di questa sfida affronterà agli ottavi Kerber o Sasnovich.

Italiani in campo venerdì 27 maggio
Roland Garros, 3° turno: Trevisan-Saville, ore 12.30 circa, Court 14, diretta tv e streaming Eurosport / Discovery +

 

Il tabellone femminile del Roland Garros 2022

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement