ATP Metz: Paire salva match point, elimina Goffin. Passa Mischa

Benoit Paire supera in tre set il belga ed è l’unico tennista francese ad accedere alle semifinali. Avanti anche il qualificato Gojowczyk e Basilashvili

ATP Metz: Paire salva match point, elimina Goffin. Passa Mischa

Benoit Paire supera per la terza volta in quattro incontri David Goffin, testa di serie n. 2 del torneo, per 7-6 5-7 7-6 dopo due ore e ventiquattro minuti. Il francese disputa un ottimo match ed è autore di ben 62 vincenti e 21 ace. Nel terzo game Paire si salva con il servizio, annullando una palla break e mettendo a segno tre ace consecutivi. Nel sesto gioco il padrone di casa concede nuovamente una palla break a Goffin, sfruttata grazie all’aiuto del nastro che rende imprendibile la palla a Paire. Il vantaggio del belga dura poco, poiché il francese lo sorprende con il contropiede e un suo passante in corsa di rovescio finisce sulla rete, restituendo subito il break. Paire aggancia sul 4 pari l’avversario e i successivi game scorrono senza problemi per chi è al servizio. Si arriva così al tie-break, in cui i numerosi ace spingono il francese alla conquista del parziale: una bella smorzata gli garantisce tre set point e sul primo scaglia il nono ace.

Il servizio continua a sostenere Paire nei momenti di difficoltà anche nel secondo set. Nel settimo game arriva la prima palla break per Goffin con tanto di racchetta in terra e fischi del pubblico per il francese dopo un rovescio sulla rete, ma si salva con una prima vincente. Sul 5 pari il belga si procura tre palle break consecutive con un bel passante di rovescio lungo linea in corsa e questa volta riesce a sfruttarla grazie ad un recupero vincente su una smorzata di Paire. Nel game successivo si guadagna tre set point con un ace: il primo è bene annullato dal transalpino con una bella risposta, ma sulla seconda risponde male e Goffin riesce a portare al set decisivo la contesa.

 

Nel secondo game l’ex top ten salva una pericolosa palla break e in quello successivo è lui ad avere delle opportunità, ma Paire le cancella con una prima vincente e una stop volley. Nel quinto gioco Benoit sale 40-0, subisce la rimonta di David, salva due palle break, ma ne concede un’altra mandando fuori un lob e in questa occasione non si tira fuori dai guai, poiché il suo rovescio in uscita dal servizio finisce sulla rete, maltrattando ancora una volta la sua racchetta. Come nel primo set, il vantaggio di Goffin non dura molto: tiene il servizio e sale 4-2, ma sulla palla break concessa nell’ottavo game sbaglia il dritto in uscita dal servizio e Paire impatta sul 4 pari.

L’undicesimo game è molto complicato per il francese, che è costretto ad annullare un’opportunità di break all’avversario con il solito servizio. Anche questo parziale finisce al tie-break, che, a differenza di quello del primo set, è molto lottato: Paire tiene il vantaggio fino a cinque punti a tre incitando il pubblico, ma il belga recupera e con un dritto lungo linea vincente si procura un match point; il transalpino lo annulla con la prima di servizio e si porta lui ad un punto dal match grazie ad un errore con la volée di Goffin, che si salva con un rovescio in uscita dal servizio vincente; un suo errore di rovescio porta nuovamente Paire a match point, che concretizza con un bel rovescio vincente. Il belga ha avuto molte chance, ma non ha molto da recriminare; infatti, i meriti del francese sono maggiori, essendo riuscito a giocare un incontro con molta concentrazione e con molta freddezza i punti importanti.

Il primo tennista a raggiungere le semifinali è Mischa Zverev. La testa di serie n. 5, con il suo tennis d’attacco e il costante serve&volley, ha la meglio su Kevin De Schepper per 7-5 7-6. In apertura di primo set il francese concede immediatamente una palla break, che annulla. Servono bene entrambi fino all’undicesimo game, quando Zverev risponde molto bene e con una volée di rovescio si procura due opportunità per servire per il set, concretizzando la prima grazie ad uno smash sulla rete di De Schepper su un suo buon lob. L’inizio del dodicesimo game non è dei migliori per il tedesco, che va sotto 0-30 subendo due passanti di dritto dell’avversario (il primo dopo essersi difeso comunque bene a rete), ma riesce a non concedere palle del contro break, con una prima vincente si porta ad un punto dal parziale che conquista grazie ad un recupero lungo di De Schepper di una sua bella smorzata.

Nel quinto game del secondo set il francese è di nuovo in difficoltà al servizio, che cede commettendo un errore di dritto sulla seconda palla break. Il suo rendimento alla risposta migliora e nell’ottavo game con due passanti e una volée di Zverev finita fuori si procura tre palle del contro break; il tedesco le annulla, ma con un altro passante vincente il transalpino conquista un’altra chance e questa volta Mischa sbaglia mandando sulla rete la volée. Sul 5 pari De Schepper si fa rimontare da 40-15 e concede una palla break su cui sbaglia la volée dopo il servizio. Il dodicesimo game è il più lungo del match: il francese continua a rispondere bene e ad andare spesso a segno con i passanti, procurandosi due palle per andare al tie-break, ma Zverev le cancella con due ace; De Schepper ne conquista un’altra con una volée di dritto, ma manda sulla rete il rovescio; passanti, ottime prime, risposte vincenti, ace e alla sesta occasione concessa il tedesco è costretto a cedere sbagliando ancora una volta il colpo al volo. Il tie-break è molto equilibrato fino all’unico mini-break di Zverev, che chiude per sette punti a quattro con una prima vincente e uno smash.

In semifinale affronterà il sorprendente connazionale Peter Gojowczyk, che in meno di un’ora travolge il romeno Marius Copil per 6-2 6-4. Un match quasi perfetto e ricco di vincenti, sporcato soltanto da un calo avuto quando conduceva il secondo set per 5-1, perdendo il servizio nell’ottavo gioco alla prima e unica occasione concessa. L’ultimo tennista a qualificarsi per le semifinali è Nikoloz Basilashvili, che supera per 7-5 6-3 l’uzbeko Denis Istomin. Il primo set è deciso dal break ottenuto dal georgiano nell’undicesimo game; prima di portare a casa il parziale alla seconda palla utile deve però annullare tre palle del contro break. Nel secondo set, invece, riesce a strappare il servizio a Istomin nel quinto game, ripetendosi nel gioco finale al primo match point. È lui l’avversario di Benoit Paire, contro cui ha perso due volte in altrettanti incontri, ma sempre lottando.

Risultati:

[5] M. Zverev b. [LL] K. De Schepper 7-5 7-6(4)
[Q] P. Gojowczyk b. M. Copil 6-2 6-4
[7] B. Paire b. [2] D. Goffin 7-6(4) 5-7 7-6(7)
N. Basilashvili b. D. Istomin 7-5 6-3

CATEGORIE
TAG
Condividi