Roger Federer è il “segno dell’anno” per il 2017

Nel linguaggio dei segni il nome del fenomeno di Basilea sarà rappresentato dalla mitica bandana

Roger Federer è il “segno dell’anno” per il 2017

Due titoli Slam e la seconda posizione del ranking riacciuffata dopo i sei mesi trascorsi ai box nella seconda parte della scorsa stagione. Non solo: il Maestro ancora una volta svetta nelle classifiche relative ai Paperoni del circuito per ricavi derivati da sponsor e, per non fargli mancare nulla, l’Università della sua città natale gli ha conferito la laurea honoris causa in medicina giusto la scorsa settimana. Che anno è stato per Roger il 2017. E non è ancora finita: a meno di tre settimane dal ritorno sui campi per il warm up previsto, esattamente come dodici mesi fa, alla Hopman Cup di Perth, piove un altro riconoscimento sul suo già pluridecorato capo.

Questa volta a rendere omaggio al diciannove volte campione Slam ha pensato la Sgb-Fss, ossia l’associazione elvetica dei sordi, che ha nominato “Roger Federer” segno dell’anno 2017. Nel linguaggio dei segni, il nome del campione di Basilea è rappresentato dalla mitica bandana, che da sempre Roger lega alla nuca prima di affrontare i suoi match. Per i non udenti e non solo, quando qualcuno “mimerà” il gesto di allacciare una bandana sul capo, il nocciolo del discorso sarà subito chiaro: si discorre delle imprese di Federer.

 

Entusiasta per l’ennesimo riconoscimento, il numero due del ranking ATP ha tenuto a ringraziare la suddetta associazione attraverso un video in cui saluta i tifosi affidandosi proprio al linguaggio dei segni. Sono poche frasi appositamente imparate per l’occasione, ma Roger sembra piuttosto sciolto alle prese con questa particolare forma di comunicazione…

CATEGORIE
TAG
Condividi