Kyrgios seguirà un programma di supporto, riduzione della squalifica in vista

Il giovane tennista australiano ha accettato di prendere parte al programma di supporto psicologico offertogli dalla ATP. La sua squalifica dovrebbe dunque passare da otto a tre settimane

Kyrgios seguirà un programma di supporto, riduzione della squalifica in vista

Nick Kyrgios ha (forse) capito di avere bisogno di una mano. Nel quadro della squalifica per condotta antisportiva durante il suo match di secondo turno nel torneo di Shanghai contro Mischa Zverev, l’ATP aveva suggerito al 21enne talento australiano di seguire un programma di supporto fornito dalla stessa associazione o di andare da uno psicologo sportivo. Dopo che la federazione australiana e il clan del n.13 del mondo si erano rifiutati di commentare la vicenda, l’ATP ha pubblicato un comunicato in cui si dice che Kyrgios “prenderà parte al programma di supporto offertogli dalla ATP”. I dettagli e i contenuti del programma sono ovviamente strettamente confidenziali. A questo punto però la sospensione del giovane giocatore di Canberra dovrebbe essere ridotta da otto a tre settimane. Sorge dunque il dubbio: Kyrgios è davvero consapevole di aver bisogno di un aiuto per mettere la testa a posto o vuole solo tornare all’attività il prima possibile?

CATEGORIE
TAG
Condividi