Accadde oggi: la fine del regno di Rod Laver a Wimbledon

27 giugno 1970, il britannico Roger Taylor interrompe una striscia di 31 vittorie consecutive ai Championship dell'australiano nell'arco di nove anni.

Accadde oggi: la fine del regno di Rod Laver a Wimbledon

In uno dei momenti più sorprendenti nella storia del tennis Open, il 27 giugno 1970, Roger Taylor batte Rod Laver negli ottavi di Wimbledon. “The Rocket” aveva una serie di 31 successi consecutivi ai Championships: dopo aver vinto da dilettante le edizioni 1961 e 1962, era passato al professionismo non potendo giocare il torneo per cinque anni dal 1963 al 1967. Con la nascita del Tennis Open, Laver si era confermato dominatore sui prati londinesi vincendo le prime due edizioni aperte ai professionisti, la seconda delle quali propedeutica al raggiungimento di uno storico Grande Slam, l’unico dell’Era Open nel tennis maschile. Laver non gioca i primi due Slam dell’anno successivo in Australia e al Roland Garros, per tornare sui prati di Church Road.

Taylor lo batte col punteggio di 4-6 6-4 6-2 6-1 e Laver chiude addirittura con un doppio fallo per abdicare al suo trono. Ci riproverà l’anno successivo fermandosi stavolta ai quarti di finale.

 

CATEGORIE
TAG
Condividi