US Open: Andy Murray si ritira! Stagione finita?

Prima dell'inizio del torneo, lo scozzese molla. Colpa dell'anca. Rigiocherà nel 2017? . Rimescolate le teste di serie, ma Federer e Nadal rimangono discutibilmente dalla stessa parte. Il direttore preannuncia un editoriale

US Open: Andy Murray si ritira! Stagione finita?

Andy Murray, ex numero uno del mondo e testa di serie numero due degli US Open, non parteciperà all’ultimo Slam della stagione. Lo ha annunciato lui stesso nella conferenza stampa pre torneo: la motivazione è un problema all’anca, lo stesso per cui aveva già rinunciato ai Masters 1000 di Montreal e Cincinnati per curare i problemi all’anca che lo tormentavano.

Arrivato nella sala interviste con una faccia molto sommessa accompagnato dal vice-presidente PR e Media dell’ATP Nicola Arzani, Andy Murray ha annunciato di dover rinunciare a competere agli US Open 2017. In realtà il primo ad annunciarlo è stato proprio Arzani, che ha quasi tolto le parole di bocca all’ex n.1 del mondo.

 

Si tratta del solito problema all’anca che mi trascino dal match con Stan a Parigi – ha spiegato Murray – Ho provato a fare di tutto per essere in grado di giocare, pensavo che un paio di settimane di riposo sarebbero servite. Nei giorni scorsi stavo abbastanza bene, ma l’anca è troppo dolorante al momento, non sono in grado di competere per vincere il torneo, per cui sono giunto a prendere questa decisione”.

Lo scozzese quindi non mette più piede in campo da Wimbledon e questo problema si sta rivelando di una gravità sempre maggiore: “Nei prossimi giorni mi consulterò con il mio team, e considerando le opinioni dei vari specialisti che ho interpellato nelle ultime settimane, deciderò cosa fare e se sarà possibile ritornare in campo prima della fine della stagione. Mi manca molto competere, voglio rientrare appena possibile, ma devo prendere la decisione giusta“.

Si tratta del quinto giocatore tra i primi cinque delle ATP Finals dello scorso novembre che si ritira da questo US Open. Gli altri, come noto, sono Djokovic, Wawrinka e Nishikori, che hanno concluso anzitempo la loro stagione, e Raonic, che si è sottoposto ad un intervento al polso.

Ora, in base al Regolamento dei Tornei del Grande Slam (Articolo Z, paragrafo 2, Comma f, Punto iii), il posto di Murray in tabellone è preso dalla testa di serie n.5 Marin Cilic, quello di Cilic è preso dalla testa di serie n.17 Sam Querrey, e quello di Querrey viene occupato da Kohlshreiber, che diventa così testa di serie n.33. Al posto del tedesco, infine, verrà posizionato il lucky loser Lukas Lacko, che potrà così incassare i $50.000 di premio per gli sconfitti al primo turno (al contrario di quanto accade nel circuito ATP dove è il giocatore che si ritira ad aver diritto comunque al premio).

Il regolamento dice quello che dice. Ma è giusto? Secondo il direttore di Ubitennis no. E lo spiegherà nel suo editoriale di questa domenica in in cui analizza anche la situazione del tennis italiano prima dell’US Open. Senza peli sulla lingua.

CATEGORIE
TAG
Condividi