Sofia Kenin sceglie il professionismo

La diciottenne statunitense ha annunciato di essere passata al tennis professionistico. Ora potrà incassare il montepremi per aver raggiunto il terzo turno agli US Open

Sofia Kenin sceglie il professionismo

La settimana che si sta per concludere non è stata di certo priva di emozioni per la giovane statunitense Sofia Kenin. Nata a Mosca, è salita alla ribalta per aver raggiunto il terzo turno a New York, dove ha superato la più quotata connazionale Lauren Davis, prima di arrendersi a Maria Sharapova, nel suggestivo palcoscenico dell’Arthur Ashe. Tuttavia Sofia, in questi giorni era chiamata a prendere una delle decisioni più importanti della sua giovane vita: diventare una giocatrice professionista o continuare gli studi nell’università di Miami (a Coral Glabes). Negli USA non si assegnano borse di studio ai giocatori Pro, ma contemporaneamente per accettare il montepremi di uno Slam si deve essere necessariamente tennisti di professione. Oggi, a distanza di due giorni dalla sconfitta con Sharapova, Kenin ha comunicato sul suo profilo di Instagram, di essere ufficialmente diventata professionista, non nascondendo la sua comprensibile emozione: “Non vedo l’ora di scoprire cosa mi porterà il futuro, questo è un nuovo capitolo della mia vita.”

Grazie al terzo turno raggiunto nello slam di casa, Sonya (come  preferisce essere chiamata) attualmente numero 139 del mondo, si porterà a ridosso delle top 100, classifica che le permetterà di prendere parte perlomeno alle qualificazioni dei tornei più importanti del circuito WTA, affrancandosi gradualmente da quelli  ITF. È nata una nuova stella del tennis mondiale?

 

CATEGORIE
TAG
Condividi