Sascha Zverev stacca il biglietto per le Finals

Il giovane tedesco è il terzo giocatore a qualificarsi per Londra dopo Nadal e Federer. Pablo Carreno-Busta irrompe tra i magnifici otto

Sascha Zverev stacca il biglietto per le Finals

L’Open degli Stati Uniti appena trascorso gli ha probabilmente lasciato un sapore amarissimo in bocca, ma Sascha Zverev ha un ottimo motivo per non essere troppo triste. Certo, lo stato di forma esibito a Montreal suggeriva aspettative molto alte, e le numerose defezioni tra i cosiddetti “big” ne avevano sostanzialmente certificato l’ingresso nella cerchia dei favoriti a trionfare nell’ultimo Slam dell’anno. Borna Coric, affrontato nel secondo turno della kermesse newyorchese, aveva però idee diverse e sorprendentemente lo ha eliminato, senza tuttavia impedire al tennista di Amburgo di centrare la prima qualificazione alle Finals della sua verde carriera.

Raggiunta quota 4220 punti in 19 tornei disputati nel 2017, con cinque titoli tra cui due “Mille” in sei finali, Alexander junior, tuttora il più giovane rappresentante della top 50 ATP, è infatti il terzo tennista dopo Rafa Nadal e Roger Federer a qualificarsi per il maxi evento londinese in programma a partire dal prossimo 11 novembre. Alla O2 Arena rimangono dunque cinque posti disponibili, e al momento, prima che lo swing asiatico e il finale di stagione nel sottotetto europeo diano i definitivi verdetti, le posizioni che qualificano alle Finals sono occupate da Dominic Thiem – l’ufficialità, per l’austriaco, è davvero solo una questione di tempo – Stan Wawrinka, Grigor Dimitrov, Marin Cilic e, per finire, Pablo Carreno Busta. Considerato che, com’è ormai arcinoto, Stanimal ha annunciato in tempi non sospetti di aver chiuso la stagione per dedicarsi alle cure del malandato ginocchio, è probabile che l’ultimo posto disponibile sarà conteso in una lotta all’ultimo ace da Sam Querrey (attualmente decimo nella race) e Kevin Anderson (undicesimo), visto che il nono in classifica, Novak Djokovic, è il capofila della schiera di illustri lungodegenti destinati a ritornare solo nel 2018.

 

Con Rafa e Roger ancora una volta depositari dei favori del pronostico, saranno comunque Finals aperte, sulla falsariga dell’Open a stelle e strisce appena concluso. Se a qualificarsi saranno gli attuali aventi diritto, solo Dominic Thiem e Marin Cilic potranno fregiarsi del titolo di reduce dell’edizione 2016.

CATEGORIE
TAG
Condividi