ATP Challenger: Cecchinato ‘vede’ la semifinale, Berrettini i quarti

La situazione aggiornata relativa ai cinque Challenger in corso questa settimana (Brest, Suzhou, Traralgon, Ho Chi Minh City, Lima). Quattro gli azzurri ancora in gara

ATP Challenger: Cecchinato ‘vede’ la semifinale, Berrettini i quarti

Brest (Francia. Hard. €106.000)

Oggi si giocano gli ultimi incontri di secondo turno per qualificarsi ai quarti di finale del ricco torneo francese (€15.270 al vincitore e 110 punti). A guidare la parte alta del tabellone è il giovane russo Daniil Medvedev, fresco di sicura qualificazione alle NextGen ATP Finals, che al primo turno ha avuto la meglio in tre set in rimonta su Matteo Donati. A sfidarlo per un posto ai quarti il giovane di casa e suo coetaneo Benjamin Bonzi, con il quale ha però perso all’Open di Francia in seguito ad un ritiro. Dal lato opposto del tabellone il rumeno Marius Copil, che dopo la vittoria in due set su Luca Vanni attende il vincente tra Matteo Berrettini (tds n.8) e Hugo Humbert, con l’italiano favorito. Sempre nella parte bassa troviamo gli altri due italiani impegnati al secondo turno, Salvatore Caruso e Alessandro Giannessi. Per entrambi una sfida sulla carta molto improba, per il primo infatti c’è da superare l’ostacolo Tsitsipas, il giovane greco dal rovescio a una mano che la settimana scorsa si era portato via lo scalpo di David Goffin ad Anversa; altrettanto duro il compito di Giannessi, che di fronte a sé ha il veterano francese Jeremy Chardy (tds n.4) contro il quale ha perso entrambi i precedenti tutti nel 2017, uno molto recente a Stoccolma. Da segnalare nei turni precedenti le sconfitte di tre importanti teste di serie, Norbert Gombos (ts n.3) battuto da Corentin Moutet, il giovanissimo francese in rampa di lancio nel circuito maggiore, Andrey Kuznetsov (tds n.7) che conferma il suo periodo poco brillante contro il greco Tsitsipas, e di Laslo Djere (tds n.6) che ha perso al secondo turno dal francese Sakharov.

 

Tabellone


Suzhou (Cina. Hard. $75.000)

È già ora di quarti di finale nel torneo cinese, dove in tabellone c’erano anche due italiani, Riccardo Ghedin e Lorenzo Frigerio, entrambi usciti sconfitti al primo turno contro i tennisti di casa Ze Zhang (tds n. 6) e Xin Gao. Quarti di finale che vedono opposti nella parte alta del tabellone Di Wu ed il diciottenne serbo Miomir Kecmanovic, che al primo turno ha battuto la sesta testa di serie Calvin Hemery. Spazio poi alla sfida tra Thiago Monteiro (tds n.4) e Ze Zhang, con il primo che ha vinto l’unico precedente quest’anno a Ningbo. I quarti della parte bassa vedranno invece impegnati Adrian Menendez-Maceiras (tds n. 5) e Radu Albot (tds n.3) da un lato e Balz Kavcic (tds n. 2) contro Hubert Hurkacz, con il primo che può vantare un ottimo palmares a livello Challenger quest’anno grazie alle due vittorie a Granby e Winnipeg e le finali a Shenzhen, Kyoto e Bangkok.

Tabellone


Traralgon (Australia. Hard. $75.000)

Nessun italiano presente in terra d’Australia, ma non sono comunque mancate le sorprese. La prima viene da Jordan Thompson (tds n.1) che dopo un facile primo turno è stato costretto al ritiro contro il connazionale Maverick Banes (n.297 del ranking mondiale). Sconfitta inattesa anche per Taro Daniel (tds n.3) che al primo turno è stato nettamente sconfitto dal qualificato locale Jason Kubler (attuale n. 615 ma con un passato da top-150). Male anche Mitchell Krueger che da quarta testa di serie ha racimolato solo tre giochi contro l’australiano Andrew Harris che ha un best ranking di n.483. Rispettate invece le gerarchia nella parte bassa del tabellone dove sia Matthew Ebden (tds n.2) che Noah Rubin (tds n.5) hanno raggiunto i quarti di finale e si sfideranno per un posto in semi. A gettare il guanto di sfida sarà uno tra Jason Kubler e Bradley Mousley. Mentre nella parte alta il più quotato a raggiungere la finale è Evan King (tds n.6) che sfiderà Maverick Barnes ai quarti, mentre l’ultimo quarto vedrà opporsi Alex Bolt e Alexander Sarkissian, con il primo vincitore dell’unico precedente a Launceston nel 2016.

Tabellone


Ho Chi Minh City (Vietnam. Hard. $50.000)

Alessandro Bega era l’unico italiano in gara nella torneo vietnamita, ma è uscito sconfitto al primo turno contro con Peter Polansky (tds n.3) dopo averlo impegnato per tre set per più di due ore. Tabellone che deve essere ancora aggiornato ai quarti di finale poiché oggi si concludono i match di secondo turno. Poche sorprese fin qui nell’economia del torneo, dove tutte le teste di serie, con la sola eccezione del kazako Dmitry Popko, hanno rispettato le attese vincendo i loro match. Chi ancora si deve garantire i quarti di finale è la prima testa di serie Taylor Fritz, in cerca di conferme dopo le ultime settimane avare di risultati, per lui una sfida contro l’indiano Prajnesh Gunneswaran, con lo statunitense decisamente favorito. Più impegnativa sulla carta la sfida che attende Mikhail Youzhny (tds n.2) contro Marinko Matosevic, anche se quest’ultimo decisamente in calo quanto a risultati. Già decisi invece due quarti, quelli tra Yuki Bhambri (tds n.4) e John Millman (tds n.8), un solo precedente a Kaohsiung quest’anno vinto da MIllman, e tra Akira Santillan (tds n.6) e Peter Polansky.

Tabellone


Lima (Perù. Terra. $50.000)

Continua il percorso di Marco Cecchinato al Challenger peruviano dove, da quinta testa di serie, ha già conquistato i quarti di finale grazie alle vittorie in due set sui due tennisti di casa Juan Pablo Varillas e Nicolas Alvarez. Ora ai quarti una sfida sulla carta abbordabile contro il qualificato bielorusso Dimitar Kuzmanov, che però non deve essere sottovalutato data la vittoria ottenuta in due set su Roberto Carballes Baena (tds n.4). Tante sorprese tuttavia nel tabellone principale, che pronti via al primo turno perde ben quattro teste di serie, Federico Delbonis (tds n.1), Carlos Berlocq (tds n.6), Casper Ruud (tds n.8) e Victor Estrella Burgos (tds n.2). Oggi si concluderanno tutti i match di secondo turno, occhi puntati su Nicolas Kicker (tds n.3) che sfida Balz Rola, ex top-100, e Gastao Elias (tds n.7) contro Cristian Garin. Sfida tra due sole nazioni, Slovacchia e Spagna, quella che invece vede impegnate le altre due partite da cui uscirà l’ultimo quarto di finale: si sfidano infatti da un lato Andrej Martin e Daniel Munoz De La Nava e dall’altro Jozef Kovalik e Ricardo Ojeda Lara. Match importanti soprattutto perché nell’orbita del nostro Cecchinato, sulla carta il favorito a raggiungere la finale in questo spicchio di tabellone.

Tabellone

CATEGORIE
TAG
Condividi