Serena conferma il rientro: sabato ad Abu Dhabi (Cocchi, Gazzetta dello Sport)

Serena conferma il rientro: sabato ad Abu Dhabi (Cocchi, Gazzetta dello Sport)

Serena conferma il rientro: sabato ad Abu Dhabi (Federica Cocchi, Gazzetta dello Sport 27/12/2017)

La Williams in esibizione con la Ostapenko 4 mesi dopo aver partorito la figlia Alexis. Melbourne si avvicina

 

Prove generali di rientro. Serena Williams scenderà in campo il 30 dicembre nel torneo esibizione di Abu Dhabi, primo passo nell’avvicinamento all’Australian Open. Lo Slam di Melbourne è stata l’ultima vittoria di Serena, ed è stata anche la sua ultima apparizione sui campi da tennis. È stato proprio prima di giocare in Australia a inizio di quest’anno che la Williams aveva scoperto di essere in attesa della sua piccola Alexis Olympia, nata il 1 settembre dall’unione con Alexis Ohanian, il fondatore del social network Reddit diventato suo marito il 16 novembre scorso. C’è ovviamente molto interesse per la prima apparizione della regina di 23 Slam, a una sola lunghezza dal record di 24 che appartiene ancora a Margaret Court Smith. Serena, a 36 anni compiuti, non gioca un torneo da 11 mesi ma il suo spirito guerriero, forse reso anche più forte dalla maternità, potrebbe portarla stupire. L’avversaria con cui si cimenterà nel primo match femminile della storia di questo torneo, è la giovanissima lettone Jelena Ostapenko, campionessa del Roland Garros 2017. «Sono felicissima di tornare in campo ad Abu Dhabi come prima volta dopo la nascita di mia figlia — ha fatto sapere la Williams attraverso gli organizzatori —. Il Mubadala World Tennis Championship da sempre l’evento che dà il via alla nuova stagione del grande tennis e sono molto onorata di essere la prima donna a partecipare». Sarà la prima volta che Serena Williams e Jelena Ostapenko si incontreranno, un bell’antipasto in prospettiva Slam dove la Williams arriverà comunque con un ranking che a oggi la vede numero 22. In Australia dovrebbe esserci Maria Sharapova, pronta a rivitalizzare una rivalità che tra il doping di una e la maternità dell’altra sembrava ormai dimenticata. Continuano invece i problemi di Vika Azarenka… (segue).

CATEGORIE
TAG
Condividi