WTA Auckland: dopo la pioggia la miglior finale, sarà Wozniacki-Goerges

Dopo due giorni di stop per via del maltempo, giornata impegnativa in Nuova Zelanda con quarti e semifinali. Sopravvivono le prime due teste di serie

WTA Auckland: dopo la pioggia la miglior finale, sarà Wozniacki-Goerges

E alla fine tra mille imprevisti è andato tutto come previsto. La finale del torneo del ASB Classic di Auckland, ritardata di due giorni a causa del maltempo, vedrà sfidarsi le due favorite del seeding Caroline Wozniacki e Julia Goerges. Per raggiungere l’atto conclusivo del torneo, la danese e la tedesca hanno dovuto fare gli straordinari vincendo due match nello stesso giorno. Goerges guida per 5 a 4 nei precedenti diretti e curiosamente le due si sono già affrontate due volte nel torneo neozelandese con una vittoria per parte. L’anno scorso nelle qualificazioni si impose la potente teutonica, nel 2015 nei quarti la solida scandinava.

In semifinale Wozniacki ha battuto la rivelazione del torneo in semifinale Sachia Vickery, che per la prima volta in carriera aveva centrato una semifinale in WTA. Vickery è arrivata stanca in semifinale ed è stata regolata in due set da Caroline. Era stata invece bravissima Sachia, numero 122 del ranking, nei quarti quando in due set aveva battuto Radwanska, numero 28 del mondo, lasciandole davvero solo le briciole. Brava soprattutto a imporle un ritmo forsennato per tutti i due set. Sfortunata Sachia che la pioggia e le interruzioni di gioco le abbiano imposto un calendario troppo ravvicinato per recuperare. Finale più che meritata per Wozniacki comunque, che in tutto il torneo ha perso un solo set, nei quarti il primo contro Sofia Kenin, capace di brekkarla due volte. È decisamente un buon giorno anche per Julia Goerges, come testimoniato via Twitter dalla WTA:

 

Vittoria facile in semifinale in due set per la tedesca che batte Su Wei-Hsieh, numero 103 del mondo, troppo leggera per resistere alle bordate da fondo di Goerges. Hsieh era reduce del resto da una battaglia ravvicinata nei quarti contro Strycova, che dopo aver vinto il primo set non concedendo nemmeno un game, era lentamente scivolata in un gioco involuto, tanto da lasciar spazio nei game successivi alla giocatrice di Taiwan. Brava in quel frangente a tenere alto il ritmo dei colpi e la pressione innervosendo Barbora sempre più fuori dal gioco. Non altrettanto le è riuscito poche ore dopo in semifinale, dove ha chiaramente pagato lo scotto fisico. Goerges è pronta a bissare la vittoria del 2016, giocata contro Sloane Stephens. In questo torneo non ha perso nemmeno un set, giocando bene e sprecando poche energie. La finale contro Caroline Wozniacki – che al termine del doppio impegno si è detta esausta: “Tre set in mattinata, poi altri due nel pomeriggio in un match in cui si è corso molto… Non ho più 17 anni!” – promette grande spettacolo.

Risultati:

Semifinali

[1] C. Wozniacki b. [Q] S. Vickery 6-4 6-4
[2] J. Goerges b. S. W. Hsieh 6-1 6-4

Quarti

[1] C. Wozniacki b. S. Kenin 4-6 6-2 6-4
[Q] S. Vickery b. [4] A. Radwanska 6-2 6-2
[2] J. Goerges b. P. Hercog 6-4 6-4
S.W. Hsieh b. [3] B. Strycova 0-6 6-2 6-2

CATEGORIE
TAG
Condividi