Us Open, scommesse: solita battaglia per Andreas Seppi?

Scommesse

Us Open, scommesse: solita battaglia per Andreas Seppi?

Pubblicato

il

 

TENNIS SCOMMESSE – Giornata inaugurale dello Us Open: in programma ci sono 56 partite (24 in campo maschile e 32 in quello femminile). Per oggi vi proponiamo una serie di pronostici di ogni tipo. Benneteau e Muller in doppia e la singola Sasnovich sono le giocate in cui crediamo maggiormente.

Per quanto riguarda i “Testa a testa”, in campo maschile non ci sono quote realmente interessanti, pertanto piuttosto che proporre una singola poco vantaggiosa propendiamo per una doppia con protagonisti Julien Benneteau e  Gilles Muller. Il primo, in un derby tutto transalpino, sfida Benoit Paire autore di (pochi) alti e (molti) bassi, come dimostrato a Cincinnati contro Johnson (dove ha scagliato la pallina in tribuna sul match point); Julien mi sembra decisamente più solido dell’avversario sia nel gioco che nella testa e la quota di 1.50 mi sembra davvero valida; a questa partita aggiungiamo anche la qualità al servizio e a rete di Gilles Muller che, in questo torneo, ha sempre disputato delle ottime partite e mi sembra più rodato di un Mathieu in fase calante da tempo.
Benneteau + Muller @2.32 Bwin Stake 5/10 (Marco Cardito)

Sul centrale fa il suo esordio Andy Murray, vincitore di questo torneo 2 anni fa e reduce da una annata poco felice con 0 titoli all’attivo e tanti dubbi sul proprio gioco. A sfidarlo e’ l’olandese Robin Haase, giocatore che non eccelle in nessun colpo ma con una discreta solidità. La vittoria dello scozzese non dovrebbe essere in discussione, tuttavia i precedenti parlano di partite abbastanza equilibrate (soprattutto un match finito al quinto set in favore di Murray proprio su questi campi), il che ci fa pensare ad un incontro abbastanza combattuto. Propendo dunque per l’over 29.5 games, una soglia a nostro avviso decisamente attaccabile visto che basterebbe un triplice 6-4 per vincere la scommessa.
Haase – Murray Over 29.5 games @1.90 Bwin Stake 3.5/10 (Marco Cardito)

 

Tra gli italiani che esordiscono domani, alle 17 scenderà in campo l’altoatesino Andreas Seppi, reduce da un buon torneo a Winston Salem e due vittorie tra Toronto e Cincinnati. Sappiamo però come l’italiano sia in grado di complicare le proprie partite e di dare vita ad autentiche battaglie che nella maggior parte dei casi si risolvono al quinto set. A sfidarlo l’ucraino Stakhovsky che, con un servizio così valido, potrà impensierire Andreas e provare a conquistare il match. La soglia dei games e’ pari a 38.5 ed e’ decisamente attaccabile visto che potrebbero bastare 4 set per incassare la scommessa.
Stakhovsky – Seppi Over 38.5 Games @1.985 Eurobet Stake 4/10 (Marco Cardito)

Scenderà in campo anche Simone Bolelli, in programma sul campo n.5 come secondo incontro, contro il canadese Vasek Pospisil. Match proibitivo per il nostro tennista che si è ricostruito una classifica interessante giocando sopratutto su terra. Arriva a questo match con due sole partite nelle gambe a Winston Salem, tra l’altro senza brillare e contro Pospisil, che su questi campi ci è nato, pensiamo sia molto complicato portarla a casa. Potrà anche esserci match, questo non lo escludiamo, ma tra le quote disponibili non c’è niente che ci piaccia a tal punto da investirci qualche euro.
Curiosità particolari sugli altri incontri maschili, la bella storia dell’irlandese James McGee, il quale raccontò qualche tempo fa di come fosse difficile organizzarsi la vita tra un challengers e l’altro. Bene, con il primo turno conquistato a questi USOpen, ha portato a casa una cifra pari a quella che di media porta a casa in un anno tennistico! Ora la voglia di dargli fiducia c’è! Gioca contro Nedovyesov, non un fenomeno. Purtroppo dobbiamo restare a guardare a causa della quota, unibet propone a @2.38 la sua vittoria, davvero poco.

Passando al tabellone femminile, ci accorgiamo che anche in questo caso, i match della prima giornata non offrono grandi spunti.
Arriva dalle qualificazioni, ha 20 anni e sembra essere nella giusta fiducia per battere una tennista che non vince una partita in un tabellone principale di un torneo WTA da Parigi. Stiamo parlando della bielorussa Aliaksandra Sasnovich e della slovacca Schmiedlova. Nel tennis vale tanto entrare in campo convinti del proprio tennis, cosi come è molto grave entrarci con tanti spettri nell’armadio. Giocata senza motivazioni tecniche ma sopratutto mentali.
Sasnovich – Schmiedlova 1 @1.65 bet-at-home Stake 6/10 (Angelo Cucaro)

Altro match in cui andiamo a puntare una quota sotto la pari ma abbiamo tante certezze, è quello tra Caroline Wozniacki e la fresca finalista del torneo di New Haven, Magdalena Rybarikova. Purtroppo per la slovacca, il sorteggio non è stato benevolo e gli organizzatori non le hanno concesso un giorno di riposo in più nonostante abbia giocato il match di sabato con la Kvitova. Già in questa partita l’abbiamo vista allungarsi un po’ i muscoli delle gambe, probabilmente le fatiche di una settimana si sono fatte sentire per lei che difficilmente arriva a giocare le fasi finali di un torneo. Caroline, dall’altra parte, sta molto bene. Corre come ai bei tempi e mentalmente è lucidissima. Per noi il match sarà chiuso. Unica possibilità di gioco è andare sull’under con linea più che soddisfacente
Wozniacki – Rybarikova Under 18,5 games @1.75 bwin Stake 5/10 (Angelo Cucaro)

Dando uno sguardo alle italiane, scenderà in campo per prima Karin Knapp (1.40) che affronta la bulgara Pironkova (2.70). Match alla portata della tennista di Brunico che sembra essere tornata in buona forma e quindi in fiducia. La quota però ci sembra un po’ tirata ricordando alcune buone prestazioni della bulgara negli anni passati. Non vogliamo andarci ad ingarbugliare in partite complicate e lasciamo stare.
Camila Giorgi (1.15) affronterà la qualificata Anastasia Rodionova (5.00). Australiana abbordabilissima per la tennista azzurra , ma su cui diventa impossibile credere dal punto di vista bettistico. Quote cosi basse non possono assolutamente essere puntate.
Sara Errani (1.57) se la dovrà vedere con la belga Flipkens (2,30). Match non cosi semplice per la romagnola. 2014 molto deludente, sopratutto fuori dalla terra battuta. In passato qualche soddisfazione se l’è anche tolta, quest’anno ha subito tante sconfitte che ne hanno scalfito il morale. In ogni caso, la Flipkens non è quel genere di tennista che la Errani soffre particolarmente su queste superfici veloci. Per questo crediamo che alla fine possa spuntarla. Ma a queste quote, meglio non rischiare.
Infine scenderà in campo in uno degli ultimi match di giornata, anche Roberta Vinci (1.17) impegnata in un match decisamente alla sua portata contro la terraiola argentina Paula Ormaechea (7.00). Quote che non ci dicono niente.

Dove non è stato specificato, abbiamo inserito quote da bwin.it

Continua a leggere
Commenti

ATP

Italiani in campo oggi mercoledì 12 ottobre: Berrettini a Firenze, Bronzetti e Paolini a Cluj. A che ora e dove vederli

Matteo Berrettini alle 16:30 circa, chiuderà il programma della sessione diurna sul centrale. In Romania Lucia Bronzetti scenderà in campo ad ora di pranzo, Jasmine Paolini nel pomeriggio

Pubblicato

il

Matteo Berrettini – ATP Firenze 2022 (foto Giampiero Sposito/FIT)

Finalmente, nella serata di ieri, l’ItalTennis si è sbloccata in quel di Firenze. Autore della prima gioia azzurra all’Unicredit Firenze Open, Francesco Passaro: il ventunenne perugino ha saputo sfruttare il forfait di Davis Goffin, superando attraverso un doppio tie-break il lucky loser cinese Zhizhen Zhang. La vittoria del giocatore umbro arriva dopo aver raccolto quattro sconfitte consecutive da parte dei nostri tennisti, nel tabellone principale dell’evento toscano – Maestrelli, Zeppieri, Cobolli e Sonego -. Dunque il successo di Francesco non può che ridare ossigeno all’intero movimento, che tiene moltissimo ai tornei di casa e spera perciò di conferire loro ancor più lustro grazie ad un bel percorso degli atleti italiani.

Oggi, mercoledì 12 ottobre, a cercare di dare continuità all’affermazione di Passaro ed assestare un definitivo cambio di tendenza, ci penserà il n. 2 d’Italia Matteo Berrettini. Il 26enne romano, attuale n. 16 del ranking e tds n. 2 del seeding fiorentino, è alla disperata ricerca di punti essenziali per provare a risalire la china ed agguantare, quella che al momento appare una quasi impossibile qualificazione alle Nitto ATP Finals di Torino. Berretto, ora come ora, è situato alla piazza n. 15 della classifica avulsa (qui la situazione nel dettaglio, con i giocatori ancora in corsa per un posto e quelli già sicuri di essere ai nastri di partenza sabaudi) e avrà in Felix Auger Aliassime, primo favorito del torneo, un diretto concorrente in questa settimana di tennis al Pala Wanny. L’ex n. 6 ATP debutterà quest’oggi, dopo il bye inziale, ponendo il sigillo sulla sessione diurna: infatti, il suo sarà il quarto incontro, alle 16:30 circa, con il programma che prenderà il via alle 11:00 – qui il programma completo di Firenze -, e ad attenderlo dall’altra parte della rete ci sarà lo spagnolo Roberto Carballes Baena (n. 80 ATP). Un solo precedente tra i due, risalente al 2018, con la netta affermazione dell’azzurro per 6-1 6-2 agli ottavi del ‘250’ di San Pietroburgo. Berrettini è pienamente favorito, secondo i quotisti, con le principali agenzie di scommessa che lo danno vincente in media a 1,22. Al contrario, un’eventuale sorpresona iberica oscilla tra una quota minima di 3,99 proposta da Planetwin365, fino ad arrivare ad una massima di Bet365 che pagherebbe addirittura 4,00 volte la posta in palio.

Non solo però il grande tennis sul suolo del Bel Paese con protagonista The Hammer, ma questo mercoledì autunnale sarà caratterizzato anche dalle partite di due nostre rappresentanti dello sport con la racchetta al femminile. Difatti al Transylvania Open By Verdino, WTA 250 di scena a Cluj-Napoca in Romania, saranno impegnate Lucia Bronzetti e Jasmine Paolini. La 24enne riminese scenderà, nona favorita del seeding, in campo all’incirca verso le 12:30 in quello che l’unico primo turno ancora non disputato: questo a causa di alcuni ritiri arrivati a tabellone completato. La n. 63 WTA, infatti, avrebbe dovuto fare il proprio esordio nella giornata di ieri contro la britannica Harriet Dart, tuttavia il forfait della tennista di sua maestà complice anche quello della fresca bi-campionessa di Tallinn e Ostrava Barbora Krejcikova ha rimescolato le carte in tavola: la ceca doveva vedersela con Dalma Galfi (n. 89 WTA), che invece ora diventa l’avversaria dell’azzurra; la quale a sua volta prende il posto nel main-draw della campionessa del Roland Garros 2021 che sarebbe infatti stata tds n. 1. Dunque come il regolamento prevede in questi casi, la prima giocatrice fuori dalle teste di serie acquisisce il diritto a farvi parte portando il numero delle “favorite” da otto a nove. Due i confronti diretti, tra l’emiliana e l’ungherese: ritiro dopo aver perso il primo set al tie-break per Galfi, lo scorso anno nell’ITF svizzero di Bellinzona; sconfitta in due parziali di Lucia nel turno finale delle quali di Indian Wells 2022. Chi vincerà troverà in ottavi la spagnola Nuria Parrizas Diaz.

 

Verso le ore 17:00 toccherà invece alla 26enne di Castelnuovo di Garfagnana, che dopo aver rimontato Kostyuk al primo round proverà a staccare il pass per i quarti di finale contro un’altra ucraina Dayana Yastremska (n. 94 WTA). Le due giocatrici si sono affrontate quattro volte: 3-1 il bilancio per la toscana, che ha vinto i primi tre H2H – tutti giocati nel 2021 – ma ha perso l’unico disputatosi quest’anno, nei quarti di Lione.

I tornei di Firenze e Cluj-Napoca saranno visibili sul canale tematico della federazione, e sulla propria appendice streaming.

Unicredit Firenze Open, ATP 250, ottavi di finale: Berrettini-Carballes Baena, ore 16:30 circa, Campo Centrale, diretta tv SuperTennis, streaming SuperTennix

Transylvania Open By Verdino, WTA 250, ottavi di finale: Bronzetti-Galfi, ore 12:30 circa, Diretta TV SuperTennis, streaming SuperTennix

Transylvania Open by Verdino, WTA 250, 1° turno: Paolini-Yastremska, ore 17.00 circa, Diretta TV SuperTennis, streaming SuperTennix

IL TABELLONE DEL WTA 250 DI CLUJ-NAPOCA 2022

Sponsored by U.S. POLO ASSN.

IL TABELLONE COMPLETO E AGGIORNATO DELL’ATP 250 DI FIRENZE

Continua a leggere

Flash

Italiani in campo oggi martedì 11 ottobre: Sonego e Passaro a Firenze, Fognini a Gijon. A che ora e dove vederli

Sonego chiuderà il programma della sessione diurna, Passaro quello della sessione serale (cambia in corsa l’avversario di Francesco). A Fognini il compito di aprire le danze in Spagna, alle ore 12:00

Pubblicato

il

L. Sonego - Sofia 2022 (foto Ivan Mrankov)

Dopo una prima giornata amara per i colori azzurri, con i match che vedevano protagonisti Francesco Maestrelli, Giulio Zeppieri e Flavio Cobolli conclusisi con tre sconfitte, l’Unicredit Firenze Open è pronto a vivere un Day 2 del tabellone principale dove ci si augura che le sorti dei nostri alfieri siano ben diverse. Il compito di provare a risollevare l’umore italico, sarà sulle spalle e sulla racchetta di Lorenzo Sonego e Francesco Passaro.

Il 27enne torinese, che ha ritrovato fiducia e consapevolezza grazie al trionfo francese di Metz assestando un bel colpo alla propria stagione fino ad allora abbastanza deludente, chiuderà – relativamente agli incontri di singolare – la sessione diurna del campo centrale del Pala Wanny in cerca di un passaggio del turno, che garantirebbe all’evento toscano un derby agli ottavi con Lorenzo Musetti (tds n. 3) in grado di accendere l’entusiasmo dei fiorentini. La sfida che vedrà in campo il n. 51 ATP, difatti, sarà la terza della sessione – il programma inizia alle ore 11:00 -, subito a ruota delle partite tra i qualificati Van Rijthoven e Mikael Ymer, e del duello fra la tds n. 7 Bublik opposto al cileno Garin. Dunque orientativamente Lorenzo dovrebbe fare il proprio ingresso sul terreno di gioco, attorno alle ore 14:00. Il suo avversario odierno sarà lo spagnolo Bernabé Zapata Miralles (n. 74 ATP): quattro i precedenti, tutti appannaggio dell’azzurro; il quale potrà inoltre contare su sensazioni e ricordi, oltre che positivi anche molto recenti dato che i due si sono affrontati nuovamente al primo turno, appena due settimane fa a Sofia con un agile successo del “nostro” per 6-3 6-4. Il netto divario nel computo dei confronti diretti, quindi, non può che far pendere la bilancia del pronostico verso il piemontese: la cui vittoria finale oscilla, nelle previsioni delle agenzie di scommesse, tra l’1,28 di Snai e l’1,30 proposto da Bet365, Sisal e William Hill. Un’affermazione iberica, invece, verrebbe pagata in media 3,50 volte la posta in palio.

Come detto Sonego completerà la rassegna mattutina, esclusivamente per quanto riguarda le sfide di singolare poiché ad infiammare il pubblico di casa nell’ultimo incontro programmato in diurna sul impianto principale, sarà il doppio dei fratelli Berrettini contrapposti al duo statunitense-australiano Maxime Cressy/John Patrick Smith. L’altro italiano che farà il suo esordio nel torneo, in questo martedì, è Francesco Passaro. Il 21enne perugino, attuale n. 126 del mondo, si troverà di fronte dall’altra parte della rete un veterano del circuito come David Goffin (n. 58 ATP); il belga è reduce dallo scalpo del n. 1 del ranking Alcaraz. Anche se va ricordato, che proprio nelle qualificazioni di Astana era stato sconfitto da Luca Nardi prima di essere ripescato nel main-draw. Perciò, il giovane tennista umbro deve ispirarsi al connazionale pesarese per cercare l’impresa, un’affermazione prestigiosa che lo lancerebbe ancora di più verso il suo grande obbiettivo: le Next Gen ATP Finals di Milano.

 

Nonostante possa contare sull’appoggio degli spalti di casa ovviamente, considerate le oltre sessante posizioni di differenza in classifica, a godere dei favori della vigilia è l’ex n. 7 al mondo: un suo successo gioverebbe a chi decidesse di dargli fiducia, mediamente, 1,22 la quota scommessa. Al contrario i bookmakers vedono estremamente ardua la possibile realizzazione della sorpresa, ad una percentuale talmente improba da pagare un’eventuale vittoria di Passaro non meno di 4,00 volte la cifra puntata, – la quota più bassa proposta da Planetwin365, Snai e William Hill – fino ad arrivare ad un massimo di 4,33 da parte di Bet365, che si dimostra tra i bookies quella meno fiduciosa nelle potenzialità di Francesco. Lo scontro dovrebbe andare in scena, all’incirca verso le 21:00, a seguito di Gasquet/Nakashima (tds n. 8) che aprirà la sessione serale nel capoluogo toscano non prima delle 19:30.

AGGIORNAMENTO ORE 11.15: David Goffin si è ritirato prima di scendere in campo. Cambia, dunque, l’avversario di primo turno per Francesco Passaro: il posto rimasto vacante, a causa del forfait del belga, sarà riempito dal cinese Zhizhen Zhang. Il 25enne di Shanghai, numero 110 del ranking, ha già incrociato i colori italiani in questa edizione dell’Unicredit Firenze Open: nelle qualificazioni, infatti, aveva superato Jacopo Berrettini prima di cedere il passo – nel turno finale – a Flavio Cobolli. Ora però avrà una nuova chance da lucky loser, due i precedenti tra il giocatore asiatico e il classe 2001 di Perugia: entrambi si sono disputati in Italia, e sempre nel mese di luglio; a casa Passaro in quel di Perugia l’emozione fu talmente tanta per l’azzurro a tal punto da farsi rimontare dopo aver vinto il primo. Checco, però, si è riscattato un anno dopo con gli interessi, trionfando nella finale di Trieste e vendicandosi con la stessa moneta: infatti di rimonta, il giovane azzurro conquistò il primo titolo Challenger della carriera.

Trasferendoci, invece, in Spagna dopo aver salutato il Bel Paese troviamo Fabio Fognini. Il 35enne di Arma di Taggia sarà impegnato nel suo debutto al Gijon Open – si svolge nel Nord Est del territorio iberico, precisamente nella regione delle Asturie – alle ore 12:00, sulla Pista Central in apertura di giornata, contro il qualificato transalpino Manuel Guinard (n. 153 ATP). Sfida inedita, ma assolutamente alla portata del tennista ligure, che in caso di vittoria incrocerebbe in ottavi il cammino della quarta forza del tabellone Francisco Cerundolo. Pienamente favorito, anche se non eccessivamente, secondo le quote dei siti di scommesse Fogna: Planet Win 365 è l’agenzia che ripone maggiormente fiducia nel braccio del nostro, dando una sua affermazione a 1,43; mentre la quote più diffidenti nei confronti del campione di Montecarlo 2019 sono quelle di Sisal e Snai (1,45). Una vittoria contro pronostico di Guinard, varia tra il 2,65 di Eurobet, GoldBet e Better; e il 2,75 di Bet365, Sisal e William Hill.

I tornei di Firenze e Gijon, oltre che sul canale tematico della federazione e sulla sua appendice streaming, saranno visibili anche su Tennis TV.

Unicredit Firenze Open, ATP 250, 1° turno: Sonego-Zapata Miralles, ore 14:00 circa, Campo Centrale, diretta tv SuperTennis, streaming SuperTennix

Unicredit Firenze Open, ATP 250, 1° turno: Passaro-Goffin, ore 21:00 circa, Campo Centrale, diretta tv SuperTennis, streaming SuperTennix

Gijon Open, ATP 250, 1°turno: Fognini-Guinard, ore 12:00, Pista Central, diretta tv SuperTennis, streaming SuperTennix

IL TABELLONE DELL’ATP 250 DI GIJON 2022

Sponsored by U.S. POLO ASSN.

IL TABELLONE COMPLETO E AGGIORNATO DELL’ATP 250 DI FIRENZE

Continua a leggere

Flash

US Open, quote finale femminile: Jabeur campionessa vale 2,50

La favorita è Swiatek, reduce da nove finali vinte consecutive senza perdere set

Pubblicato

il

Ons Jabeur - US Open 2022 (foto Twitter @rolandgarros)

Interrompendo un trend che andava avanti da qualche anno, l’epilogo dell’edizione 2022 dello US Open femminile, spesso prodigo di sorprese, vedrà scendere in campo a contendersi il trofeo le due giocatrici migliori dell’anno solare, ossia Iga Swiatek e Ons Jabeur. Era dal 2014 che la prima testa di serie del torneo non raggiungeva la finale, in quel caso vinta da Serena Williams su Caroline Wozniacki. 

Da un lato 6 trofei e 56 vittorie stagionali, dall’altro 2 trofei e 3 finali perse, con 44 successi: Iga Swiatek e Ons Jabeur chiuderanno lo US Open, a prescindere dall’esito finale, come numero uno e numero due WTA. 

Non sappiamo se sarà la finale più bella, ma a giudicare dai numeri di quest’anno è probabilmente quella più giusta. Sarà l’occasione per Jabeur di rifarsi subito dalla finale persa, da favorita e con un set di vantaggio, a Wimbledon da Elena Rybakina. Sarà l’occasione per Swiatek di dimostrare di poter vincere uno Slam che non sia il Roland Garros (o “Poland” Garros come l’ha già ribattezzato qualcuno). 

 

Se dovessimo indicare chi arriva meglio a questa finale, sarebbe facile dire Jabeur, che durante il suo cammino ha dimostrato concretezza e confidenza con la superficie, dosando ma non limitando troppo il suo estro, gestendo a suo piacimento il ritmo degli scambi. Ne ha dato ampia dimostrazione nella semifinale dominata contro Caroline Garcia, data alla vigilia in stato di grazia ma mai in grado di esprimere il suo tennis durante il match; prima ancora le solide affermazioni, con una sapiente gestione dei momenti di difficoltà, su Ajla Tomljanovic e Veronika Kudermetova, e la rimonta su Shelby Rogers, l’unica in grado di strappargli un set finora. 

Non è mai stata troppo brillante invece Swiatek, o comunque parente lontana di quella giocatrice indiavolata, quasi imbattibile, vista nella prima parte di stagione (durante la quale c’è stata anche l’incredibile striscia di 37 vittorie di fila). Già nel terzo turno contro Lauren Davis si era visto qualche scricchiolio nel secondo set, a cui sono seguite la falsa partenza contro Jule Niemeier e una vittoria su Jessica Pegula ottenuta più per i demeriti dell’americana; anche nella semifinale con Aryna Sabalenka si è visto uno spartito simile, con la polacca particolarmente fallosa all’inizio ma brava a reagire nel secondo set, aiutata molto dai soliti blackout della bielorussa, divorata come di consueto dalla tensione nel set decisivo. 

A favore di Iga c’è però un record impressionante per quanto riguarda le finali giocate in carriera: tolta la prima in assoluto (giocata e persa a 17 anni a Lugano da Polona Hercog), la ventunenne di Varsavia ha vinto le successive 9 senza concedere set alle avversarie, con un’incredibile media di 4 giochi persi a partita. Record negativo invece di 3 vittorie e 6 sconfitte per Ons, che ha sempre perso nelle finali su cemento (indoor a Mosca ’18 da Daria Kasatkina nella sua prima finale in assoluto, poi a Chicago lo scorso anno da Garbine Muguruza).  

Quattro i precedenti fra le due, con bilancio in parità: dopo l’affermazione in tre set della polacca nel primo incrocio a Washington tre anni fa, ci sono state due vittorie della tunisina lo scorso anno, prima in tre set a Wimbledon e poi in due a Cincinnati. Monologo di Iga, invece, nella finale di Roma di maggio, dominata con un doppio 6-2. 

Per i quotisti di Unibet vale 2,50 il primo trionfo Slam di Jabeur, mentre è dato a 1,56 il primo US Open di Swiatek. Risultato più probabile su Betclic il 2 a 0 per Iga, che paga 2,20, a 4 invece lo stesso risultato a favore di Ons. Su Bet365 troviamo inoltre quotata a 7 la possibilità che la numero uno al mondo vinca dopo aver perso il primo set, già verificatasi due volte negli ultimi suoi tre incontri, oltre ad essere il modo in cui Jabeur ha perso la sua unica finale Major ai Championships.

    UNIBET BET365 BETCLIC 
I. SWIATEK O. JABEUR 1,56 – 2,50 1,50 – 2,55 1,53 – 2,53 
***Le quote sono aggiornate alle 16 di venerdì 9 settembre e sono soggette a variazione  

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement