WTA Birmingham: Svitolina avanti in tre, Broady sorprende Cornet

Elina debutta con una vittoria su Watson. Strycova in scioltezza, Osaka passa al tiebreak decisivo contro Davis

WTA Birmingham: Svitolina avanti in tre, Broady sorprende Cornet

Secondo appuntamento sui prati inglesi per il circuito WTA, che si sposta leggermente più a sud rispetto alla tappa conclusasi domenica a Nottingham. L’evento di categoria Premier avvicina le giocatrici alla meta dei Championships, in programma dal 3 luglio. Lunedì che si divide tra primi turni e ultime partite del tabellone di qualificazione: ecco i verdetti di quest’oggi.

La prima testa di serie a scendere in campo è la numero 8, Barbora Strycova. La giocatrice ceca, finalista qui nel 2016, è opposta quest’oggi a Yulia Putintseva, 21 anni e numero 44 al mondo. L’unico precedente è ad appannaggio della più esperta boema, giocato sulla terra di Biella. Partita con poca storia e suspense: Strycova non lascia molto spazio alle velleità della giovane kazaka, piuttosto fallosa quest’oggi, e accede al secondo turno con un periodico 6-3. Strycova affronterà la vincente tra Barty e Vondrousova. Nel primo match di giornata, la giapponese Osaka, vent’anni il prossimo ottobre e numero 61, ha avuto ragione della statunitense Davis, numero 27 delle classifiche in un match risolto solo al tie break del terzo set. Primo parziale finito in un battibaleno in favore della giocatrice orientale, ma con chiare origini caraibiche (il padre è di Haiti). Secondo set che cambia padrona, con Davis che mette in parità i conti. Terzo set molto più in bilico: la prima ad avvantaggiarsene è Osaka che si porta 4-2. Davis reagisce infilando tre giochi consecutivi e andando a servire per il match, dove non arriva però a match point, subendo il break ai vantaggi. Il tie-break si decide sul 4-5, dove Osaka conquista un fondamentale mini break che la porta a conquistare l’incontro. Prossimo turno contro la vincente tra Hibino o Siniakova.

 

A seguire una delle pretendenti naturali al titolo considerando il numero vicino al cognome: Svitolina fa il suo esordio a Birmingham, dopo l’uscita agli ottavi nel 2016 per mano di Suarez Navarro, da testa di serie numero 2. Avversaria di oggi l’inglese Watson, in tabellone grazie ad una wild card. Precedenti in parità, uno dei quali datato 2015 proprio sull’erba di Eastbourne, dove a vincere fu la britannica. Tre break nei primi sei giochi e Svitolina avanti 4-2, sebbene le occasioni fiocchino per entrambe. L’ucraina salva 4 palle break nel settimo gioco, per poi chiudere 6-2, strappando per la terza volta il servizio. Partita gradevole e combattuta, nonostante il rapido punteggio. Watson non si scompone per il set perso, e continua a essere propositiva. Parziale con maggiore equilibrio del precedente, dove in diverse occasioni le giocatrici risolvono i propri turni di battuta ai vantaggi, almeno fino al 5 pari: qui la britannica breakka l’avversaria, chiudendo poi il set 7-5. Svitolina chiede i consigli del coach durante il cambio campo. Consigli utili, poiché l’ucraina strappa il servizio e si invola 4-1, con Watson leggermente più imprecisa e discontinua rispetto al set precedente. L’epilogo pochi minuti dopo, con Svitolina che chiude il terzo set per 6-3. Prestazione sufficiente per l’ucraina, così come per Watson nonostante la sconfitta. Prossimo turno per Svitolina contro Giorgi o Vikhlyantseva.

Ultimo match di oggi la sfida tra Cornet e Broady. La francese, dopo una prima parte di stagione sul rosso piuttosto opaca, comincia da qui la campagna sull’erba. Broady, 111 mondiale, buona doppista, è in tabellone grazie a una wild card. Cornet parte bene, portandosi rapida sul 3-0, ma l’inglese di Stockport reagisce prontamente e impatta sul 3 pari. Il match scorre seguendo i turni di servizio, senza grandi scossoni. Epilogo naturale al tie break, dove a spuntarla in modo netto è Broady per 7 punti a 3. L’inglese non molla il colpo e continua a battere il ferro: breakka nuovamente la francese e si porta sul 3-0. Cornet alle corde, che chiede pure l’intervento del supervisor. La francese evapora, Broady mette a segno un altro strappo e chiude il match per 6-0, firmando il primo british success a Birmingham. Il programma di domani vede allinearsi il tabellone al secondo turno, con ben 12 incontri in programma.

Risultati:

[2] E. Svitolina b. [WC] H. Watson 6-2 5-7 6-3
N. Osaka b. L. Davis 6-1 2-6 7-6(4)
[8] B. Strycova b. Y. Putintseva 6-3 6-3
[WC] N. Broady b. A. Cornet 7-6(3) 6-0

Corrado Boscolo

 

CATEGORIE
TAG
Condividi