Djokovic apre un ristorante per i più bisognosi in Serbia

Verso il ritorno nel tour: continua il recupero del ragazzo di Belgrado tra beneficenza, allenamenti e... passeggiate vip!

Djokovic apre un ristorante per i più bisognosi in Serbia
© Agence Realis Monaco

La sensibilità non è mai mancata a Novak Djokovic. E non stiamo parlando di un aspetto del suo gioco, bensì delle iniziative che ha promosso da dieci anni a questa parte a scopi benefici. Come hanno riportato i media inglesi nella giornata di ieri, l’ex numero uno mondiale aprirà in Serbia un ristorante che offrirà gratuitamente il cibo a chi ne ha più bisogno. Un progetto singolare, che si affianca alla Novak Djokovic Foundation, attiva dal 2007, e che mostra l’enorme generosità del campione serbo. “I soldi non sono un problema per me” ha detto Novak, che infatti è il tennista che ha guadagnato di più nella storia del tennis, in termini di prize money. “Ho guadagnato abbastanza da poter dar da mangiare a tutta la Serbia, penso che loro si meritino questo dopo tutto il sostegno che mi hanno dato.

Sarà il terzo ristorante per il dodici volte vincitore Slam. Il primo l’ha aperto nel 2009, a Belgrado, vicino al palazzo dello sport, e porta il suo nome, “Novak Café & Restaurant”. L’anno passato ne ha inaugurato uno – stavolta vegano – a Monte Carlo, dove ha la residenza e l’ha chiamato “Eqvita”. Al tema dell’alimentazione Novak è stato sempre molto attento. Proprio in seguito alla scoperta della sua intolleranza al glutine nel 2011 e quindi alla rimodulazione della sua dieta, la sua carriera è esplosa definitivamente, tanto da proiettarlo direttamente nell’Olimpo del tennis. “Grazie alla mia famiglia ho sempre avuto un debole per il cibo.” ha aggiunto Djokovic, “ma come atleta diventa qualcosa di più. Determina come gioco, come recupero le energie e quanta attenzione metto in campo”.

 

A proposito di campo, proprio ieri Djokovic ha pubblicato su Facebook un post in cui è alle prese con alcuni esercizi fisici. “Non riesco a non tornare sul campo da tennis, in un modo o nell’altro. Ancora senza la racchetta, ma totalmente presente con corpo e mente.” Inoltre, nella giornata ieri, avrebbe compiuto 81 anni la prima insegnante di tennis di Nole, l’ex giocatrice di pallamano e allenatrice Jelena Gencic. Ricordiamo quando, il 1° giugno 2013, in seguito alla sua scomparsa, le dedicò una lettera molto toccante. Sempre ieri, il campione di Belgrado è spuntato anche nei profili social della ceca Karolina Pliskova. I due, ex numero uno del mondo, compaiono in uno scatto che ha come sfondo il mare del Principato di Monaco.

CATEGORIE
TAG
Condividi