WTA Hong Kong: Venus e Svitolina ok, Wozniacki castiga Bouchard

Esordi vincenti per le prime quattro teste di serie. Soffre un po' solo Svitolina, Bouchard contro Wozniacki rimedia un'altra figuraccia. Brutta sconfitta per Vesnina

WTA Hong Kong: Venus e Svitolina ok, Wozniacki castiga Bouchard

AGA E VENUS, TUTTO OK – Tocca alle big nella seconda giornata del WTA International di Hong Kong e l’esordio non poteva essere più semplice per Venus Williams, N.2 del seeding e Agnieszka Radwanska, N.4. La prima a scendere in campo è stata Aga che ha liquidato in poco più di un’ora la wild card locale Ling Zhang, N.348 WTA. Radwanska non ha concesso nulla al servizio e in entrambi è set è scappata via da una situazione di 1-1.  Impietosi i numeri al servizio per la Zhang che chiude con il 48% di punti vinti con la prima e il 39% con la seconda. Al secondo turno la polacca troverà Samantha Stosur in un match tra due big in scarsa fiducia. Altrettanto semplice l’esordio per Venus Williams che ha battuto con un netto 6-2 6-2 la giapponese Risa Ozaki, N.95 WTA in 1h15 di gioco. L’unica vera sorpresa del match è stata il fatto che Venus abbia perso due volte il servizio, la prima sul 3-0 del primo set, la seconda sul 2-1 del secondo parziale. Dal 2-2 Venus ha infilato 4 giochi consecutivi qualificandosi per il secondo turno dove troverà un’altra giapponese, Naomi Osaka che ha battuto in 2 set la qualificata cinese Guarachi.

MALE VESNINA, MEGLIO LA N.1 – La prima grande sorpresa di giornata è invece l’eliminazione di Elena Vesnina, N.5 del seeding che aveva ottenuto una wild-card agli organizzatori. La russa è stata battuta in due set rapidi dalla thailandese Luksika Kumkhum, N.130 del ranking. A seguire successo in due set ma molto lottati per la prima testa di serie Elina Svitolina che ha superato la kazaka Zarina Diyas (N.62 mondiale). La N.4 del mondo ha recuperato una svantaggio di 0-3 nel primo set per poi chiudere al decimo gioco. Altalenante anche il secondo set con l’ucraina che si porta avanti 5-3 ma non riusce a chiudere la contesa. Manca poi due match point sul 6-5 40-15 ma riesce poi comunque a dominare il tie-break dove si porta 4-0 prima di chiudere per sette punti a due. Agli ottavi troverà l’americana Nicole Gibbs, N.114 WTA.

 

CERCASI BOUCHARD – Al di fuori delle rivincite personali non è stata sinora un’annata memorabile per Eugenie Bouchard. Il match contro Caroline Wozniacki si è rivelato più da copertina che da competizione. Davvero poco ha potuto la canadese, che appare sempre particolarmente sorridente all’arrivo in ogni torneo che disputa e puntualmente si chiama fuori dalle gare al primo ostacolo. Non che le si chiedesse, da tennista ufficialmente in crisi, di battere una delle peggiori avversarie che potesse capitarle all’esordio in un International oltre che tra le più costanti nell’intera stagione, seconda forse soltanto a Svitolina. Resta un 6-1 6-1 che poco aggiunge alle stagioni di entrambe. Wozniacki andrà avanti nella sua difficile caccia al nuovo trono di Simona Halep, che ha appena spodestato Muguruza, Bouchard lascerà i flash di Hong Kong senza aver spostato la sua attuale posizione nel circuito. Più comparsa che giocatrice a tutti gli effetti.

Risultati:

[4] A. Radwanska b. [WC] L. Zhang 6-1 6-2
[7] D. Gavrilova b. [Q] M. Kato 6-1 7-6(4)
N. Osaka b. [Q] A. Guarachi 7-5 6-4
[2] V. Williams b. R. Ozaki 6-2 6-2
[Q] J. Cako b. [Q] P. Hon 6-3 4-6 7-6(5)
L. Kumkhum b. [5/WC] E. Vesnina 6-3 6-4
[6] A. Pavlyuchenkova b. T. Babos 6-4 6-4
J. Brady b. M. Eguchi 6-3 6-0
[1/WC] E. Svitolina vs Z. Diyas 6-4 7-6(2)
[3] C. Wozniacki b. E. Bouchard 6-1 6-1

CATEGORIE
TAG
Condividi