ATP Brisbane: De Minaur sorprende Johnson, bene il ‘nuovo’ Dolgopolov

Il giovane australiano apre la nuova stagione nel migliore dei modi, superando in due set il ben più quotato avversario. Alexander Dolgopolov estromette dal torneo Diego Schwartzman

ATP Brisbane: De Minaur sorprende Johnson, bene il ‘nuovo’ Dolgopolov

Prima giornata del torneo ATP 250 di Brisbane iniziato, al tramonto del 2017, con solo due incontri di primo turno, oltre ai match del torneo cadetto, ma che hanno riservato vittorie contro pronostico e liete notizie per il tennis mondiale.

DOLGO VINCE NELLA NUOVA VESTE

 

Con il risultato di 6-4 7-6 Alexander Dolgopolov vince il primo match della stagione in un torneo ATP superando, un po’ a sorpresa, l’argentino Diego Schwartzman, testa di serie n. 6 e uno dei protagonisti delle ultime settimane di quella passata. Sebbene la superficie sia più adatta al gioco del tennista ucraino, ci si poteva aspettare una prestazione migliore da parte di Schwartzman, che invece è mancato in solidità e costruzione dei punti, commettendo molti errori e creando poche difficoltà all’avversario, se non nel finale del secondo set grazie anche ad un piccolo calo dell’ucraino, salvo poi farsi travolgere nel tie-break. Vittoria meritata per Dolgopolov, che delizia ed esalta il pubblico con alcuni colpi spettacolari, riscattando così la sconfitta subita nel 2016 sulla terra di Buenos Aires. L’ucraino è sceso in campo con un nuovo sponsor tecnico: abbandonati i ‘panni’ di Joma, che lo hanno vestito sino alla scorsa stagione, è passato nel team di Diadora.

DE MINAUR FA PROVE DI FUTURO

La vera sorpresa del giorno è, però, la vittoria del diciottenne australiano Alex De Minaur ai danni del ben più esperto Steve Johnson, imponendosi per 7-6 6-4. Colpisce soprattutto la personalità del giovane aussie, che rimane sempre dentro al match e con freddezza supera tutte le difficoltà incontrate, sotto gli occhi attenti di Leyton Hewitt, sempre pronto ad incoraggiarlo al fianco del suo allenatore Adolfo Gutierrez. Salito alla ribalta già lo scorso anno, Alex, attualmente n. 208 del ranking, è forse pronto a prendersi il futuro del tennis australiano, in attesa della maturazione definitiva (?) di Kyrgios, terza testa di serie di questo torneo, e della risoluzione dei problemi fisici di Kokkinakis, attualmente impegnato in Hopman Cup. Al secondo turno testerà le condizioni di Milos Raonic, accreditato della quarta testa di serie e beneficiario di un bye.

Fra i principali attori del pomeriggio di Brisbane c’è stata anche la pioggia, che ha disturbato e ritardato i match del torneo di qualificazione, permettendo comunque di concluderli ed evitando, quindi, il doppio impegno a qualcuno domani. Accedono al tabellone principale lo statunitense Ernesto Escobedo (superato Kovalik), il giovane connazionale Micheal Mmoh (vittorioso su Ofner), il canadese Peter Polansky, e l’australiano John-Patrick Smith, che ha visto spostare il suo incontro col croato Galovic su un altro campo a causa del maltempo, poiché in partenza era previsto dopo Polansky-Hanfmann.

Risultati:

Primo turno:

A Dolgopolov b. [6] D. Schwartzman 6-4 7-6(3)
[WC] A. De Minaur b. S. Johnson 7-6(7) 6-4

Qualificazione:

J. Smith b. V. Galovic 6-4 3-6 7-6(2)
[5] P. Polansky b. [2] Y. Hanfmann 6-1 3-6 6-3
[3] E. Escobedo b. [8] J. Kovalik 6-2 7-6(4)
M. Mmho b. [6] S. Ofner

CATEGORIE
TAG
Condividi