WTA Roma: Sharapova e Halep in orbita Serena; Radwanska per Li Na

Senza categoria

WTA Roma: Sharapova e Halep in orbita Serena; Radwanska per Li Na

Pubblicato

il

TENNIS WTA PREMIER 5 ROMA – Tabellone di alto livello al Foro Italico, la parte alta sembra la più competitiva con Kvitova, nel quarto di Serena, Sharapova e Halep; nella parte bassa, con Na Li e Radwanska, abbiamo la speranza di rivedere Sara Errani ad alti livelli. Giorgi-Cibulkova e Knapp-Ivanovic al primo turno. 

Serena Williams ufficialmente gioca, al momento. L’americana, campionessa in carica, ha un percorso ricco d’insidie: Petkovic al secondo turno, Stephens al terzo, Kvitova nei quarti, Halep o Sharapova in semifinale le possibili avversarie. Più fortunata Li Na, insieme a Radwanska nella parte bassa del tabellone. Esordio da incubo per Giorgi, Knapp e Burnett, tutte in tabellone grazie ad una wildcard, opposte a Cibulkova, Ivanovic e Bouchard. Non va troppo meglio a Francesca Schiavone e Roberta Vinci che aprono contro la canadese Wozniack e la russa Makarova. Per Sara Errani invece primo turno contro una qualificata; Yvonne Meusburger sarà l’avversaria di Flavia Pennetta.

 

Primo quarto: Williams – Kvitova
Un primo quarto da dejavu per aprire il tabellone delle donne. Petra Kvitova e Serena Williams si sarebbero dovute affrontare in quel di Madrid, meno di una settimana fa, se non fosse che il fastidio alla coscia destra abbia impedito alla americana di scendere in campo, Sempre che Serena riesca a scendere in campo al foro italico, riuscirà ad arrivare ai quarti senza impedimenti? Per fare ciò, dovrà superare Sloane Stephens agli ottavi, ma sarà impegnativo anche il secondo turno, dove presumibilmente si presenterà Andrea Petkovic.
Nell’ottavo di Kvitova invece c’è la nostra Camila, che presiedeva il sorteggio, che avrà un primo turno contro Cibulkova tutt’altro che semplice. Però da lì la strada è in discesa, trovando la Cirstea al secondo turno, prima della ceca Petra, che dal canto suo dovrà vedersela con Zhang.

Secondo quarto: Halep – Sharapova
Un quarto inedito, quello tra Sharapova ed Halep, che nel 2014 non si sono ancora mai affrontate. Maria, forte di un’ottima stagione disputata fin qui sulla terra rossa, non avrà problemi ad avanzare fino agli ottavi, dove incontrerà Ivanovic, nella rimatch della finale di Stoccarda. La serba però avrà qualche gatta da pelare in più, incontrando Karin Knapp e poi la più ostica Cornet. Dall’altra parte la rumena Halep avrà l’incognita Keys al secondo turno per poi trovare, sulla carta, Carla Suarez Navarro, ma non escludiamo a priori un avanzamento di Venus Williams, che affronta la spagnola al secondo turno.

Terzo quarto: Radwanska – Jankovic
Nell’ottavo di Jelena Jankovic c’è Flavia Pennetta, che incontrerà Meusburger e poi Pavlyuchenkova. Jelena potrebbe addirittura mancare gli ottavi, complice un secondo turno complicato contro l’ex campionessa del Roland Garros, Svetlana Kuznetsova. Dall’altra parte esordisce un’altra italiana, Francesca Schiavone, che dovrà affrontare un match difficile contro Wozniacki. Attenzione a Muguruza, sempre dalla parte di Francesca, che incontrerà la nostra wild card Burnett, e potrebbe sorprendere tutti con un exploit. Dall’altra parte la Radwanska ha un solo ostacolo: Eugenie Bouchard al secondo turno.

Quarto quarto: Li Na – Kerber (Errani?)
Nell’ultima fetta di tabellone Li Na pesca un’avversaria con la quale ha un ottimo feeling (7-1 gli scontri diretti per la cinese). Sempre che Angelique Kerber riesca ad arrivare agli ottavi. È nell’ottavo delle nostre Errani e Vinci, che potrebbero entrambe incontrarla, ed entrambe potrebbero dire la loro, ricordando come Sara ci vinse un quarto al Roland Garros e Roberta ha un bilancio di due sconfitte e due vittorie. Sara giocherà contro una qualificata al secondo turno, e poi dovrà vedersela proprio con la vincente di Vinci-Makarova, solo allora una delle due italiane potrà incontrare la Kerber. Dall’altra parte Li Na non avrà problemi fino agli ottavi, dove potrebbe incontrare la Lisicki, ma occhio a Samantha Stosur, che affronta Sabine al primo turno, e al duo Svitolina-Vesnina, candidate entrambe ad essere le sorprese di questo quarto.

Il tabellone:

(1)S.Williams – bye
Oprandi – Petkovic
Peng – Lepchenko
Jovanovski – Stephens (16)

(9) Cibulkova – Giorgi
Q – Cirstea
Q – Zhang
bye – Kvitova (5)

(4) Halep – bye
Keys – Riske
Beck – V.Williams
Q – Suarez Navarro (15)

(11) Ivanovic – Knapp
Cornet – Flipkens
Q – Hantuchova
bye – Sharapova (8)

(6) Jankovic – bye
Kuznetsova – Kirilenko
Q – Pavlyuchenkova
Meusburger – Pennetta (12)

(13) Wozniacki – Schiavone
Muguruza – Burnett
Bouchard – Nara
bye – A.Radwanska (3)

(7) Kerber – bye
Pironkova – Q
Makarova – Vinci
Q – Errani (10)

(14) Lisicki – Stosur
Svitolina – Vesnina
Rybarikova – Q
bye – Li (2)

 

Continua a leggere
Commenti

Senza categoria

ATP Vienna, il programma di mercoledì 27 ottobre: Sinner alle 14, Berrettini in serale

Cinque italiani in campo nel mercoledì di Vienna. Musetti affronta Monfils. Sonego e Fognini sul campo “#glaubandich”

Pubblicato

il

Andy Murray (GBR) -Vienna 2021 (© e-motion/Bildagentur Zolles KG/Christian Hofer).

Giornata davvero piena per i tifosi di tennis italiani quella di mercoledì a Vienna: ci saranno ben cinque azzurri impegnati nell’Erste Bank Open, tra primi e secondi turni.

Alle 14 il programma nell’arena principale alla Stadthalle verrà aperto da Jannik Sinner che esordirà nel torneo contro Reilly Opelka per continuare la corsa verso le Nitto ATP Finals. A seguire ci sarà Lorenzo Musetti, entrato in tabellone grazie a una wild card, che dovrà vedersela con Gael Monfils in un match tutt’altro che facile. Poi, non prima delle 17.30, un match di grande interesse che vedrà lo scontro generazionale tra Andy Murray e Carlos Alcaraz. In chiusura di programma ci sarà Matteo Berrettini che nel suo match di secondo turno affronterà il finalista di Indian Wells Nikoloz Basilashvili.

A sei fermate di metropolitana dalla Stadthalle, sul campo “#glaubendich” (che significa “credo in te”), come secondo match non prima delle ore 13 ci sarà Lorenzo Sonego, finalista dell’edizione 2020 di questo torneo, che sfiderà il lucky loser Dominic Koepfer, seguito dall’esordio di Fabio Fognini che giocherà contro il finalista della settimana scorsa ad Anversa Diego Schwartzman.

 

Questo il programma completo (cliccare sull’icona nell’angolo in alto a destra per ingrandire)

Continua a leggere

Senza categoria

ATP Vienna, il programma di lunedì 25 ottobre: subito in campo Berrettini, alle 19 circa esordio contro Popyrin

Due teste di serie all’esordio nella prima giornata. Hurkacz affronta Murray, Berrettini chiude il programma contro Popyrin

Pubblicato

il

Matteo Berrettini - Vienna 2021 - (Foto Felice Calabro’)

Prima giornata dell’Erste Bank Open di Vienna, l’ultimo ATP 500 della stagione che con la cancellazione prevista da tempo del Swiss Basel Open di Basilea vede un campo di partecipazione straordinario ai nastri di partenza.

Alla Stadthalle di Vienna si comincerà a giocare alle 14 con il finalista di Indian Wells Nikoloz Basilashvili che affronterà Pablo Carreno Busta, seguito da un match tutto da gustare tra Daniel Evans e il giovane spagnolo Carlos Alcaraz. La sessione serale inizierà alle 17.30 con Hubert Hurkacz che dovrà vedersela con l’ex n. 1 del mondo Andy Murray, per poi finire con Matteo Berrettini che da testa di serie n. 3 esordirà contro il qualificato australiano Alexei Popyrin.

Questo il programma completo (cliccare sull’icona nell’angolo in alto a destra per ingrandire)

 

Continua a leggere

Senza categoria

Anversa, le quote della finale: Sinner parte nettamente avanti a 1,40

Occhio però a Schwartzman, molto positivo anche contro Brooksby in semifinale

Pubblicato

il

Jannik Sinner - Anversa 2021 - BELGA PHOTO LAURIE DIEFFEMBACQ

Alle 16:30 oggi andrà in scena la finale dell’ATP 250 di Anversa con in campo le prime due teste di serie del torneo Jannik Sinner e Diego Schwartzman, entrambi giunti all’epilogo senza concedere set.

Primo confronto diretto in assoluto fra i due, con l’italiano dato favorito dai bookmakers in media a 1,40, mentre un successo dell’argentino pagherebbe circa 2,80. Il risultato più probabile è un 2-0 per Sinner, dato a 2,20, mentre vale 2,35 che il match vada al terzo.

Ci si augura di rivedere la versione deluxe di Jannik ammirata contro Lloyd Harris, letteralmente travolto da un Sinner quasi perfetto, uno dei migliori visti nella sua breve carriera. Il ragazzo di Sesto Pusteria sembra, finalmente, divertirsi in campo, provando anche nuove soluzioni, probabilmente facilitato da quella che è, a suo dire, la sua superficie preferita. Quinta finale stagionale per lui, con un bilancio di tre successi (Melbourne, Washington e Sofia) e una sconfitta (quella del 1000 di Miami patita contro Hubi Hurkacz). In caso di vittoria diventerebbe il primo italiano nella storia ad alzare quattro trofei in una sola stagione, peraltro ancora in corso.

 

Seconda finale dell’anno, dopo quella vinta sulla terra di casa di Buenos Aires a marzo, per Schwartzman, che sul cemento belga ha viaggiato a vele spiegate, battendo, nell’ordine, Andy Murray (sconfitto dopo un inizio di primo set complicato), Brandon Nakashima e Jenson Brooksby. Il piccolo sudamericano, ex numero 8 al mondo, è parso finalmente in ripresa dopo un anno con più bassi che alti, e venderà sicuramente cara la pelle. Bilancio negativo però nelle finali per lui: quattro vittorie su undici, perdendone quattro delle ultime cinque giocate.

***Le quote  sono aggiornate alle 9 di domenica 24 ottobre e sono soggette a variazione

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement