Cincinnati: Cecchinato sconfitto, Giorgi perde in quali ma è lucky-loser

Cecchinato perde al primo turno nonostante un match point. Giorgi non si qualifica ma viene ripescata come lucky-loser.

Cincinnati: Cecchinato sconfitto, Giorgi perde in quali ma è lucky-loser

ITALIANI IN OHIO – Non una bella giornata per i colori azzurri nel Western&Southern Open di Cincinnati, sebbene un pizzico di fortuna abbia aiutato l’Italia a evitare un brutto zero su due. L’unico italiano impegnato in Ohio, Marco Cecchinato, è stato sconfitto al primo turno dal francese Adrian Mannarino per 6-7(7) 6-2 7-6(7) dopo aver sciupato un match point nel tie-break decisivo, perso dopo uno scambio lungo 36 colpi. Per il palermitano è quindi ancora rimandato l’appuntamento con la prima vittoria sul cemento nel circuito maggiore: si tratta della settima sconfitta in altrettanti incontri, tre delle quali arrivate in questo 2018. Curiosamente anche a Pune contro Herbert e a Toronto contro Tiafoe, Cecchinato ha giocato almeno un tie-break (in totale cinque). Il semifinalista dell’ultimo Roland Garros tornerà in campo la prossima settimana a Winston-Salem.

Sconfitta anche per Camila Giorgi, unica ragazza italiana nel torneo femminile, che nel turno decisivo delle qualificazioni è stata battuta dalla slovacca Viktoria Kuzmova per 3-6 6-3 7-5. Tuttavia, a causa del ritiro di Venus Williams a tabellone compilato (per lei un infortunio al ginocchio destro) Camila entrerà nel tabellone principale in qualità di lucky loser. La marchigiana affronterà al primo turno la lettone Sevastova, che evoca dolci ricordi: Camila l’ha infatti battuta al primo turno di quest’ultimo Wimbledon sulla strada verso i quarti di finale. Si tratta anche dell’unico precedente tra le due.

 

TORNEO MASCHILE – Gli Stati Uniti occuperanno tre slot sui sette complessivi riservati ai vincitori del tabellone cadetto. Ci riuscirà grazie a Mmoh, Kudla e Klahn – con il 19enne Wolf unico sconfitto al turno decisivo – che andranno ad aggiungersi ai cinque giocatori statunitensi rimasti nel tabellone principale; erano sei, ma il primo a scendere in campo nell’unico incontro di main draw programmato assieme a quello di Cecchinato – McDonald, opposto a Edmund – è stato sconfitto dal britannico senza troppe cerimonie. Si qualifica ancora Medvedev a seguito della rimonta sul giapponese Nishioka e incontrerà al primo turno il coetaneo Coric. Anche per il serbo Lajovic, vincitore in tre set su Baghdatis, l’accoppiamento non è dei più morbidi poiché esordirà contro Raonic. Gli ultimi due qualificati sono Hurkacz (primo turno contro Fucsovics) e Copil (esordirà contro Kohlschreiber).

Non è stato ancora comunicato il lucky loser che prenderà il posto di Nadal, ritiratosi dopo aver vinto la finale di Toronto. Nel programma della prima giornata spiccano gli esordi di Djokovic (in sessione serale, contro Johnson), Murray (contro Pouille), Wawrinka (contro Schwartzman) e Nishikori, atteso da una complicata sfida contro Rublev.

Il tabellone maschile (con i qualificati)

TORNEO FEMMINILE – La ‘giustiziera’ di Giorgi, Kuzmova, incrocerà al primo turno un’altra qualificata, la bielorussa Sasnovich che ha evitato guai nel derby contro la più potente Lapko. Si qualifica la prima testa di serie Cornet mentre cade la numero tre Vekic, sconfitta dalla rumena Bogdan. Superano la pericolosa tagliola delle qualificazioni anche Kanepi, Peterson, Martic e Tomljanovic, mentre gli Stati Uniti aggiungono due bandierine al main draw con i nomi di Allie Kiick e Varvara Lepchenko. Nessun incontro di tabellone principale è stato disputato nella giornata di domenica poiché la programmazione del torneo femminile prevede l’inizio canonico al lunedì. Griglia di incontri subito molto interessante con gli esordi di Azarenka (vs Suarez Navarro) e Serena Williams (vs Gavrilova).

Il tabellone femminile (con le qualificate)

CATEGORIE
TAG
Condividi