Padel: due nuovi campi al CT Firenze. Roma chiude lo Street Tour

Padel

Padel: due nuovi campi al CT Firenze. Roma chiude lo Street Tour

Anche lo storico circolo toscano apre le porte al padel, mentre nella Capitale va in scena l’ultima tappa dell’evento che ha coinvolto dieci città. C’è aria di Master di fine anno nel World Tour, con un importante ritorno

Pubblicato

il

Un viaggio lungo sette mesi, che ha toccato ben nove piazze italiane facendo divertire bambini, ragazzi e adulti. Lo Street Padel Tour 2018 è ai saluti e la tappa finale è organizzata dalla città che più di tutte sta facendo lievitare la popolarità della disciplina, ovvero Roma. Da lunedì 3 a domenica 9 dicembre sarà possibile partecipare alle attività organizzate dallo staff della Federtennis ad accesso libero e gratuito. Proprio domenica 9 dicembre, presso il Circolo Empire della Capitale si terrà l’ultima giornata dello Street Padel Tour 2018, l’evento innovativo che ha coinvolto Salerno, San Benedetto del Tronto, Bari, Catania, Jesolo, Milano, Torino e Genova.

La manifestazione ha come main sponsor Fisiocrem, marchio operativo nel campo farmaceutico e facente parte della linea Consumer Health di Laborest Italia. L’iniziativa della Federazione Italiana Tennis, in collaborazione con Supertennis, ha avuto come obiettivo l’espansione del movimento padel tra gli appassionati di ogni età. Le attività svolte dai partecipanti sono coordinate da tecnici iscritti alla federazione. Sarà importante che lo Street Padel Tour si ripeta anche nel 2019, dando così continuità a un progetto di grande importanza sul territorio nazionale.

 

DUE CAMPI A FIRENZE – Restiamo in Italia per dare la notizia di un’altra iniziativa di uno storico circolo del tennis nostrano. Il Circolo Tennis Firenze, dove il 18 maggio del 1910 fu fondata la federazione italiana tennis con primo presidente il marchese Piero Antinori, ha oggi, sabato 8 dicembre, inaugurato due campi da padel, costruiti nei pressi dello storico muro in pietra dello sferisterio. (nella foto qui riprodotta)  Laddove si gioca a tamburello. Uno dei due campi è super panoramico, dotato di una superficie vetrata, struttura in metallo meno invasiva e una rete di recinzione esterna particolare, elementi che consentono maggiore visibilità, come nei tornei del Circuito Internazionale. In Italia solo altri due circoli – a Roma e Latina – sono dotati di tale struttura. Il circolo sarà aperto non solo ai soci ma anche agli esterni, che potranno prenotare il campo o prendere parte alle lezioni. I corsi saranno tenuti dal maestro Andrea Torricini, pluricampione e istruttore di squash e ora anche tecnico di padel. Le lezioni individuali costeranno 35 euro l’ora e mezzo, 40 se in due, 45 se in tre. All’inaugurazione, ospiti del presidente del CT Firenze Giorgio Giovannardi, sono intervenuti il presidente del consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani, appassionato tennista, l’assessore allo sport del comune di Firenze Andrea Vannucci che si è esibito anche in doppio di padel, il consigliere del CT Firenze Barbara Anzilotti Rapisardi.


La stagione del World Padel Tour è ormai giunta al termine. Dopo il campionato del mondo, finito nel peggiore dei modi, ora ci avviciniamo a grandi passi verso il Master di fine anno, che si giocherà a Madrid dal 13 al 16 dicembre. Prenderanno parte al torneo le migliori otto coppie maschili e le migliori otto femminili secondo il ranking attuale del World Padel Tour.

Uomini

  • 1) Carlos D. Gutiérrez/Maximiliano Sánchez
  • 2) Fernando Belasteguín/Pablo Lima
  • 3) Matías Díaz/Alejandro Galán
  • 4) Francisco Navarro/Juan Cruz Belluati
  • 5) Juan Martín Díaz/Juan Lebrón
  • 6) Miguel Lamperti/Juan Mieres
  • 7) Cristian Gutiérrez/Franco Stupaczuk
  • 8) Uri Botello/Javier Ruiz

Donne

  • 1) M. José S. Alayeto/M. Pilar S. Alayeto
  • 2) Alejandra Salazar/Marta Marrero
  • 3) Lucía Sainz/Gemma Triay
  • 4) Marta Ortega/Ariana Sánchez
  • 5) Elisabet Amatriaín/Patricia Llaguno
  • 6) Carolina Navarro/Cecilia Reiter
  • 7) Catalina Tenorio/Beatriz González
  • 8) Victoria Iglesias/Teresa Navarro

Il formato prevede un tabellone in stile playoff, che verrà sorteggiato lunedì 10 dicembre. I quarti di finale si giocheranno giovedì 13 e venerdì 14. Sabato e domenica saranno invece i giorni dedicati a semifinali e finale. I punti in palio sono ben 1300, ma le prime posizioni sono già state congelate. Nella settimana di vigilia al più importante torneo della stagione, è arrivata una grande notizia che farà sorridere tutti gli appassionati. Fernando Belasteguin ha recuperato pienamente dall’infortunio al gomito e potrà prendere parte al Master di Madrid accanto al suo compagno Pablo Lima. Belasteguin ha saltato tutta la stagione autunnale del World Padel Tour, perdendo la prima posizione mondiale solamente per la seconda volta in sedici anni di professionismo. La coppia formata da Gutierrez e Sanchez si è stanziata al primo posto delle classifiche, ma al torneo di Madrid la battaglia sarà di nuovo accesa grazie al ritorno di Bela.

Gli stessi Maxi Sanchez e Sanyo Gutierrez hanno conquistato l’ultimo torneo Open dell’anno, che si è disputato a Murcia dal 18 al 25 novembre, battendo in finale Pablo Lima e Paquito Navarro. La coppia tutta argentina, ha anche conquistato due settimane prima il torneo di casa a Buenos Aires, ultimo evento di categoria Master del 2018. In finale si sono ritrovati di fronte una coppia rivelazione, formata anch’essa da due argentini. Agustín Gómez e Adrián Allemandi hanno sfruttato il buco di tabellone creatosi dopo la sconfitta al primo turno di Matias Diaz e Ale Galan, spingendosi fino all’ultimo atto. Dopo aver perso il primo set al tie-break contro i due outsider, la coppia numero è venuta fuori con forza, portando a casa il settimo titolo dell’anno (poi raggiungendo quota otto a Murcia).

Il tabellone maschile di Buenos Aires
Il tabellone maschile di Murcia

Mentre il torneo di Buenos Aires si è disputato solo a livello maschile, a Murcia sono scese in campo anche le ragazze. Marta Marrero e Alejandra Salazar sono state ancora un volta protagoniste. Prima hanno sconfitto Gemma Triay e Lucia Sainz in semifinale e hanno poi completato l’opera battendo 6-1 al terzo le gemelle Alayeto per alzare il quinto trofeo dell’anno, il secondo di fila dopo Bilbao. Il risultato più importante per Marrero e Salazar è però il sorpasso il classifica a Sainz e Triay, che permetterà alla coppia di giocare da seconde teste di serie il Masters di Madrid.

Il tabellone femminile di Murcia

Continua a leggere
Commenti

Focus

Il padel verso le Olimpiadi: Roma ospiterà i campionati europei a novembre

L’Italia del presidente Carraro scelta per organizzare i prossimi europei dal 3 al 9 novembre. Padel candidato a entrare nella terza edizione Giochi Europei del 2023

Pubblicato

il

Per festeggiare l’anno esatto dall’elezione di Luigi Carraro alla presidenza dell’International Padel Federation, è stata scelta l’Italia per ospitare i prossimi europei di padel. Dal 3 al 9 novembre Roma ospiterà l’undicesima edizione degli European Padel Championships. Il comitato internazionale ha constatato l’enorme successo che la disciplina sta avendo anno dopo anno, mese dopo mese in tutta la penisola. Ha scelto così la Città Eterna, cuore pulsante del padel italiano che secondo la FIP potrà offrire una grandissima visibilità al campionato e a un grande coinvolgimento dell’intero panorama sportivo nazionale e anche internazionale.

Il campionato europeo di padel si svolge ogni due anni e accoglie sedici squadre nazionali composte da otto atleti tra uomini e donne. Una parte vi accede direttamente grazie al ranking FIP e un’altra attraverso le qualificazioni. Nella scorsa edizione si giocò in Portogallo, all’Estoril, e dominò la Spagna, che vinse il titolo sia nel maschile che nel femminile.

È arrivata dalla FIP anche un’altra importante comunicazione, che certifica il costante avvicinamento del padel verso uno spazio nei Giochi Olimpici, obiettivo dichiarato dalle federazioni internazionali. Luigi Carraro ha incontrato Raffaele Pagnozzi, il Segretario Generale del COE, il Comitato Olimpico Europeo che dal 2015 organizza i Giochi Europei, manifestazione fondata sui valori e sui modelli delle Olimpiadi con cadenza quadriennale. I due hanno stretto un accordo assieme a Raffaele Chiulli (presidente del GAISF) per presentare la candidatura del padel come sport nella terza edizione dei Giochi Europei, che si terranno nel 2023 a Cracovia.

 

LE ULTIME DAL WORLD PADEL TOUR

Il Tour mondiale non va mai in vacanza. Dal 2 al 4 luglio a Londra si è svolta la consueta esibizione che ha portato in campo migliaia di appassionati con i professionisti Carolina Navarro, Cecilia Reiter, Ramiro Moyano e Luciano Capra.

Dal 9 al 14 luglio Valencia è stata la sede del nono torneo del calendario World Padel Tour. Tra le ragazze si sono ritrovate faccia a faccia per la quinta volta nel 2019 Marta Ortega con Marta Marrero e Alejandra Salazar con Ariana Sanchez. “Las Martas” hanno vinto in due set e hanno alzato il quarto titolo della loro fantastica stagione. Nel tabellone maschile ha prevalso la coppia formata da Ale Galan e Pablo Lima (da poco separatosi dallo storico compagno Belasteguin), che ha battuto gli esordienti in una finale World Padel Tour Tito Allemandi e Augustin Silingo.

Continua a leggere

Focus

Padel, boom iscritti a Milano. WPT e FIP unificano i ranking, Bela e Lima divorziano

Inaugurato un nuovo circolo nel capoluogo lombardo, sono oltre 800 gli iscritti. Mentre le due federazioni uniscono le classifiche, c’è una storica separazione nel Tour

Pubblicato

il

Pablo Lima e Fernando Belasteguin

PADEL MILANO Non c’è periodo migliore dell’estate per giocare a padel. Con l’inizio della nuova stagione i campi italiani continueranno a riempirsi di appassionati e sembra che la città Roma non sarà più sola nella promozione della disciplina. Nella prima settimana di giugno è stato inaugurato a Milano un nuovo Padel Club, all’interno del Circolo Sportivo Aeronautica Militare di Linate. Il circolo è dotato di quattro campi in erba sintetica, di cui uno coperto, e gli sportivi sono entusiasti del nuovo progetto. A Milano si possono trovare circa venti campi da padel, i più chic tra i grattacieli City Life.

Il Club appena inaugurato tuttavia vanta già oltre ottocento iscritti, raccolti nei due mesi che hanno preceduto l’inaugurazione. Milano si conferma città all’avanguardia anche in ambito sportivo, investendo su una disciplina emergente qual è il padel. Il progetto portato avanti da Marco Casoni, Gianni Castiglioni e Matteo Marzotto è appena iniziato. Dopo l’inaugurazione del Club ora l’obiettivo dichiarato è portare il padel anche nelle scuole per farlo conoscere ai più giovani.

RANKING UNICO La news del momento riguarda il ranking internazionale. Il Wolrd Padel Tour e la Federazione Internazionale hanno deciso di unificare le rispettive classifiche, che fino a pochi giorni fa venivano calcolate separatamente, una decisione che rafforza la collaborazione tra le due parti. L’iniziativa realizzata da entrambe le federazioni è mirata a conferire una maggiore professionalità al padel. Da un lato, il WPT continuerà ad essere un riferimento centrale per il padel professionistico e, dall’altro lato, la FIP fungerà da supporto per le federazioni nazionali, che doteranno il circuito di tornei di livello mondiale, dando impulso alla competizione locale, contribuendo così ad aumentare il livello e il numero di giocatori.

Da questa stessa stagione, il sistema di assegnazione dei punti è organizzato secondo categorie create di recente. Alle quattro categorie organizzate da World Padel Tour (Master Final, Master, Open e Challenger), che continuerà ad essere il riferimento, se ne aggiungono altre tre: FIP Star, FIP Rise e FIP Promotion, la cui organizzazione dipenderà direttamente ed esclusivamente dalla FIP, compresi tutti gli aspetti normativi (calendario, composizione, regolamenti e requisiti).

BELA E LIMA, FINE CORSA – Dal 4 al 6 giugno a Buenos Aires è andato in scena il secondo torneo Master della stagione. Belasteguin e Lima sono tornati in finale in un torneo WPT (la seconda dell’anno), ma l’ex numero uno del mondo ha costretto la coppia al ritiro sul 5-5 del primo set e Alejandro Galan e Juan Mieres hanno vinto il loro primo trofeo assieme. La grande notizia dell’estate riguarda proprio la coppia che ha raccolto più successi di tutti nelle ultime stagioni. Bela e Lima hanno deciso di sperarsi dopo quattro stagioni (e mezzo) entusiasmanti in cui hanno vinto assieme 35 trofei. L’annuncio è arrivato proprio in occasione del torneo di Buenos Aires: i due campioni giocheranno ancora a Valladolid e Bastad, da luglio non saranno più dallo stesso lato del campo.

Continua a leggere

Focus

Il padel al Foro Italico: ‘manita’ del CC Aniene

Quinto scudetto consecutivo per il circolo romano, battuta l’Area Padel Rock allo spareggio. Nel World Tour, Pappacena e Sussarello diventano la prima coppia italiana a giocare nel main draw

Pubblicato

il

I primi cinque mesi del 2019 hanno regalato moltissime gioie agli appassionati di tennis italiani: gli exploit di Berrettini, del giovane Sinner, il trionfo di Fognini e la vittoria di Torino per la prossima era di ATP Finals. Il consueto appuntamento al Foro Italico per gli Internazionali BNL d’Italia diventa quindi l’occasione migliore per celebrare tutto il movimento. Una festa nel nome del tennis, ma ormai da qualche anno anche il padel è protagonista tra le statue del Foro. In mezzo a qualche rovescio temporalesco è andata in scena la fase finale del campionato italiano a squadre, dei veri e propri playoff per l’assegnazione del titolo. Le quattro contendenti (prime due classificate nei gironi) di quest’anno erano il Misano Sporting Club, il Circolo Canottieri Aniene, l’Orange Padel e l’Area Fitness Padel Rock.

Hanno vinto ancora una volta i ragazzi dell’Aniene al termine di un tiratissimo match di spareggio (terminato 5-7 7-6 7-6) contro l’Area Padel Rock, che ha fissato il risultato sul 3-2 per il team capitanato da Giovanni Ticca. È il quinto scudetto consecutivo per il Circolo Canottieri padel, un risultato storico, frutto del continuo miglioramento della squadra anno dopo anno. Questo lo strepitoso championship point del match tra Lucas Bergamini e Lucas Campagnolo (coppia n. 24 al mondo) contro Miguel Lamperti (n. 11) e Lucho Capra.

Dopo aver accolto i festeggiamenti dell’Aniene nel weekend, da lunedì 13 maggio -quasi in parallelo con i tornei ATP e WTA- i campi del Foro sono la sede di un importante torneo internazionale, organizzato dalla Federazione Italiana Padel e dalla Federazione internazionale. Si tratta di un torneo di categoria FIP 1000 dal montepremi di 15.000 euro, un upgrade rispetto agli anni scorsi, quando si disputava un FIP 500. Fino a domenica 18 maggio (giorno della finale) saranno protagonisti tanti giocatori di caratura internazionale accanto ai talenti italiani, pioggia permettendo.

 

NOTIZIE DAL WORLD PADEL TOUR

Arrivano ottime notizie per i colori azzurri anche dal World Tour. In occasione del torneo di Alicante le due ragazze al primo posto della classifica italiana, Chiara Pappacena e Giulia Sussarello, hanno avuto accesso al tabellone principale superando pre-qualificazioni e qualificazioni. Non era mai successo prima che una coppia tutta italiana giocasse un incontro nel main draw del Tour mondiale. Chiara e Giulia dopo aver superato brillantemente la “previa” hanno perso al primo turno contro Tamara Icardo e Sandra Hernandez (rispettivamente numero 28 e 40 del ranking mondiale), avendo scritto comunque una pagina di storia del padel italiano.

Restando nel circuito femminile, ci sono da segnalare dei cambiamenti importanti al vertice della classifica. Si è infatti interrotto il dominio nel ranking delle gemelle atomiche, Mayo e Mapi Alayeto. Come detto nel nostro appuntamento con la rubrica, quest’ultima è ferma ai box per un infortunio alla spalla che la terrà fuori dai giochi fino a metà giugno. Mapi è scesa al quarto posto, ma neanche sua sorella è riuscita a tenere la vetta della classifica. Il primo posto è ora occupato da Marta Marrero, tesserata con i pentacampioni italiani del Circolo Canottieri Aniene. Assieme a Marta Ortega, Marrero si è presa il primo posto grazie ai due titoli conquistati a Vigo ad Alicante. Nel ranking maschile è salda la leadership di Maxi Sanchez e Sanyo Gutierrez, che con i successi a Vigo e ad Alicante sono arrivati a quota tre trofei nel 2019.

Gli ultimi risultati:

Open Logrono, finale maschile: Navarro/Lebron b. Belasteguin/Lima 3-6 7-6 6-2
Open Logrono, finale femminile: Salazar/Sanchez b. Senesi/M.J. Alayeto 6-2 7-5

Open Alicante, finale maschile: Sanchez/Gutierrez b. Navarro/Lebron 7-6 7-6
Open Alicante, finale femminile: Ortega/Marrero b. Salazar/Sanchez
3-6 7-5 6-3

Open Vigo, finale maschile: Sanchez/Gutierrez b. Navarro/Lebron 6-3
6-4
Open Vigo, finale femminile: Ortega/Marrero b. Sainz/Triay 6-3 6-4

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement