Nadal si migliora ancora: un servizio più potente per la nuova stagione – Ubitennis

Flash

Nadal si migliora ancora: un servizio più potente per la nuova stagione

Durante la off-season, il fenomeno iberico ha lavorato sulla battuta. “Tirerà più forte grazie ad una meccanica più fluida”, assicura Moya. Nole e Roger sono avvertiti

Pubblicato

il

Rafa Nadal - Australian Open 2019 (foto via Twitter, @AustralianOpen)

A 32 anni, dopo 17 stagioni da professionista sul circuito ATP, con 17 titoli dello Slam in bacheca di cui 11 Roland Garros, si può ancora migliorare? La risposta è sì se ti chiami Rafa Nadal. Pare infatti che durante la pausa invernale, mentre recuperava dall’infortunio alla caviglia che lo ha costretto a saltare l’ultima parte della scorsa stagione, il campione spagnolo abbia lavorato per rendere più efficace il colpo forse da sempre meno forte del suo repertorio, ovvero il servizio. Insieme ai suoi coach Carlos Moya e Francisco Roig, Nadal ha modificato leggermente la dinamica per aumentare l’incisività alla battuta e ottenere di conseguenza più punti rapidi.

“Vogliamo massimizzare i danni all’avversario fin da subito e una maniera per farlo è con un servizio più veloce e più aggressivo”, ha affermato Moya al sito dell’ATP. “Abbiamo lavorato sulla meccanica della sua battuta. Ora il movimento è più fluido. Prima la palla perdeva potenza subito dopo il rimbalzo. Adesso non è più così. Il suo servizio mantiene la velocità anche dopo aver toccato il terreno e ciò lo rende più efficace”. A spiegare meglio il cambiamento è però Roig, il meno celebre dei due coach che seguono il fenomeno di Manacor. “Il cambiamento è basato su tre pilastri”, ha aggiunto l’ex tennista catalano, ““il primo è che, quando inizia il movimento, porta la mano in basso [e la tiene lì] più a lungo invece di alzarla lateralmente. Secondariamente, Rafa ora cerca di stare in posizione più verticale con il corpo, usando la sua altezza, invece di contorcersi. Il suo eccessivo caricamento con le gambe era la causa di una riduzione di potenza della palla. La terza cosa sulla quale abbiamo lavorato è entrare bene con la gamba destra dentro al campo in fase di ricaduta”. Tre elementi che possono sembrare dettagli. Ma al massimo livello anche i dettagli fanno la differenza.

L’idea di lavorare proprio su questo colpo è nata dopo la sconfitta per ritiro contro Juan Martin del Potro nella semifinale degli US Open, ovvero l’ultimo match ufficiale giocato dal maiorchino. Chissà che proprio vedersi sconfitto per forfait da del Potro, un tennista che fa della battuta una delle sue armi principali non abbia stimolato Nadal. “Questi cambiamenti sono cominciati dopo il match agli US Open”, ha rivelato Moya. “Rafa era d’accordo anche se significava aggiungere più lavoro alla off-season. È stato il primo ad identificare un punto di debolezza nel servizio. Abbiamo temporeggiato a causa dell’infortunio agli addominali e l’operazione alla caviglia. Ma alla fine ce l’abbiamo fatta e ora posso dire che sente bene il colpo con la nuova meccanica”.

 

Insomma nuova stagione e nuovo servizio per Rafa. È la dimostrazione che i veri campioni non smettono mai di cercare di migliorarsi per rimanere al vertice. Anche se nel suo caso sarebbe più corretto dire riconquistarlo, dopo che la prima posizione mondiale gli è stata scippata da Novak Djokovic sul finire del 2018. Basteranno questi aggiustamenti per tornare in cima al mondo del tennis? Lo scopriremo presto.

Continua a leggere
Advertisement
Commenti

Flash

Australian Open, quote day 9: Nadal senza problemi, equilibrio tra Tsitsipas e Bautista Agut

Nei due quarti di finale femminili, Kvitova e Pavlyuchenkova con il favore del pronostico

Pubblicato

il

Rafa Nadal - Australian Open 2019 (foto @Sport Vision, Chryslène Caillaud)

Nel day 9 dell’Australian Open si apre il programma dei quarti di finale con la parte bassa dei due tabelloni. Tutti gli incontri si disputeranno sulla Rod Laver Arena. Entrambe le sfide maschili sono inedite, a partire da quella tra Rafa Nadal e Francis Tiafoe. Lo spagnolo, seconda testa di serie, viene dato senza problemi in semifinale dai principali bookmaker (1.05 su William Hill). Guardando al totale dei game, a 1.66 si prende l’ipotesi che Nadal ne vinca almeno otto in più dello statunitense, la cui impresa moltiplicherebbe invece per dieci la giocata. Più equilibrio tra Tsitsipas e Bautista Agut. Il successo su Roger Federer fa preferire il campione Next Gen (1.72 a 2.10 su Bet365), ma l’esperienza tiene in corsa lo spagnolo che con alta probabilità potrebbe far suo un set (1.22). Viene proposta a 3.50 l’ipotesi di una partita decisa al quinto set.

ANTEPOST VINCENTE TORNEO (alcune quote sono ancora in elaborazione)

BET 365 WILLIAM HILL EUROBET
Djokovic 1.80 1.90 1.75
Nadal 2.75 2.62 2.50
Raonic 12.00 12.00 11.00
Tsitsipas 13.00 13.00 10.00*
Bautista Agut 29.00 29.00 27.00
Nishikori 29.00 26.00 46.00
Pouille 51.00 59.00 71.00
Tiafoe 81.00 81.00 10.00*

* Quota “altro” che ricomprende entrambe le opzioni

 

Lo spicchio più basso del tabellone femminile assegnerà un posto in semifinale a una giocatrice non testa di serie. L’outsider verrà fuori dalla sfida (anche in questo caso senza precedenti) tra Pavlyuchenkova e Collins. Comanda la russa (1.65 a 2.25 su Eurobet) anche se la tennista che arriva dal college ha già dimostrato di poter sovvertire i pronostici. Da non escludere la soluzione in tre set di un match combattuto (2.15, mentre è a 1.50 il 2-0 per l’una o per l’altra). In apertura della sessione serale, Kvitova-Barty mette di fronte l’ottava e la quindicesima del seeding nel replay della finale di Sydney del 7 gennaio in cui ha avuto la meglio la ceca. Barty confida nel fattore campo per ribaltare l’inerzia negativa (ha perso quattro volte su quattro): Bet365 propone l’australiana a 2.37, 1.57 per la due volte campionessa di Wimbledon diventata a questo punto la principale antagonista di Serena. Almeno per i bookmaker.

ANTEPOST VINCENTE TORNEO (alcune quote sono ancora in elaborazione)

BET 365 WILLIAM HILL EUROBET
S. Williams 2.37 2.37 2.50
Kvitova 5.00 4.50 5.00
Osaka 6.50 6.50 9.00
Barty 9.00 10.00 9.00
Svitolina 11.00 11.00 11.00
Ka. Pliskova 12.00 11.00 15.00
Pavlyuchenkova 17.00 21.00 16.00
Collins 21.00

Continua a leggere

Flash

Australian Open, junior: tripletta azzurra nella terza giornata

MELBOURNE – Lisa Pigato, Federica Rossi e Giulio Zeppieri superano tre teste di serie e si qualificano per gli ottavi di finale

Luca Baldissera

Pubblicato

il

Lisa Pigato - Australian Open Junior 2019

da Melbourne, il nostro inviato

Con il punteggio di 6-4 6-1 in 72 minuti di gioco, il 17enne Giulio Zeppieri (nato il 7 dicembre 2001 a Roma), ha superato il francese Valentin Royer (11esima testa di serie) e strappato un pass per gli ottavi di finale dell’Australian Open junior. Al prossimo turno sfiderà l’ottavo favorito del seeding, il ceco Jonas Forejtek.

Nella terza giornata del torneo junior, buone notizie da Melbourne sono arrivate anche dalle ragazze, con due vittorie in tre set per le qualificate Federica Rossi e Lisa Pigato. Federica (18 anni il prossimo 7 giugno) ha sconfitto per 6-2 2-6 6-1 la 12esima favorita del seeding Thasaporn Naklo e agli ottavi di finale se la vedrà con la svizzera Lulu Sun, testa di serie numero 7. Una testa di serie al prossimo turno anche per la classe 2003 Pigato (16 anni il prossimo 21 giugno), che al secondo turno ha superato in rimonta la spagnola Marta Custic. Lisa affronterà negli ottavi la canadese Leylah Annie Fernandez, quarta favorita del seeding.

 

Nella giornata di martedì torneranno invece in campo Lorenzo Musetti (testa di serie numero del torneo junior maschile) e il qualificato Luciano Darderi. I due azzurri proveranno a raggiungere Pigato, Rossi e Zeppieri agli ottavi sfidando rispettivamente il vietnamita Phuong Van Nguyen e lo statunitense Emilio Nava.

I risultati degli azzurrini nella terza giornata

Ragazzi:

G. Zeppieri b. [11] V. Royer 6-4 6-1

Ragazze:

[Q] L. Pigato b. [15] M. Custic 3-6 6-4 6-3
[Q] F. Rossi b. [12] T. Naklo 6-2 2-6 6-1

Gli azzurri in gara martedì

Court 7secondo match (ore 03 circa)
[1] L. Musetti vs P. Nguyen

Court 22secondo match (ore 03 circa)
[13] E. Nava vs [Q] L. Darderi

Continua a leggere

Flash

Australian Open: le foto più belle di Federer-Tsitsipas

MELBOURNE – Trenta scatti per rivivere le emozioni della partita vinta da Stefanos Tsitsipas contro Roger Federer. Foto di Roberto Dell’Olivo e Chryslène Caillaud (@Sport Vision)

Vanni Gibertini

Pubblicato

il

Roger Federer e Stefanos Tsitsipas - Australian Open 2019 (foto @Sport Vision, Chryslène Caillaud)

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement